La banda degli onesti

Film 1956 | Commedia 82 min.

Regia di Camillo Mastrocinque. Un film Da vedere 1956 con Totò, Peppino De Filippo, Nando Bruno, Giacomo Furia, Gabriele Tinti, Memmo Carotenuto. Cast completo Genere Commedia - Italia, 1956, durata 82 minuti. - MYmonetro 4,03 su 15 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
La banda degli onesti
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Venuto casualmente in possesso di un cliché rubato, un portiere si mette a fabbricare banconote false con due amici. Suo figlio, finanziere, è sulle t...

Consigliato assolutamente sì!
4,03/5
MYMOVIES 3,25
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,79
CONSIGLIATO SÌ

Venuto casualmente in possesso di un cliché rubato, un portiere si mette a fabbricare banconote false con due amici. Suo figlio, finanziere, è sulle tracce di una banda di spacciatori e l'uomo, per non comprometterlo, decide di costituirsi. Scopre però con gioia che l'unico biglietto che lui e i complici hanno speso è quello autentico, servito come modello per gli altri.

PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 14 luglio 2010
Luca Scialo

Antonio Bonocore è un portiere che vive una vita modesta ma onesta, sposato con una tedesca, e fiero del primogenito che è arruolato nella guardia di Finanza. Ironia della sorte, un moribondo inquilino del suo condominio, ex dipendente della Zecca , sul punto di morte per pulirsi la coscienza gli confessa di essere in possesso di una valigetta contenente un cliché per banconote [...] Vai alla recensione »

lunedì 13 maggio 2013
gabrisaltgr

Veramente eccellente, di una comicitá ormai perduta e degli attori che senza dubbio hanno lasciato un marchio indelebile alla filmografia italiana. Rappresenta un pò il periodo storico dov'é ambientato il film stesso, dilagava il boom economico ma anche la povertá delle classi sociali piú disagiate. Una povertá ben diversa da quella degli ultimi anni, [...] Vai alla recensione »

giovedì 31 luglio 2014
Filippo Catani

Il portiere di un palazzo, recatosi a far visita ad un inquilino ormai morente, riceve da questi una confidenza. L'uomo, ritenendo di essere stato liquidato con poco, ha rubato dalla Zecca dove lavorava tutto l'occorrente per stampare banconote da 10.000 lire. Come ultimo desiderio chiede al portiere di sbarazzarsi di tutto il materiale gettandolo nel fiume.

giovedì 8 ottobre 2015
Barolo

Come commentare un film come questo,dove troviamo i più grandi attori comici di tutti i tempi?cult visto e rivisto,non stanca mai,consente ad artisti del calibro di  Totò, Furia e De Filippo di esprimersi al meglio e di gigioneggiare a  tutto tondo.Battute memorabili,dialoghi irresistibili,un verve comica travolgente. Indimenticabile

Frasi
Sulle strade, per segnare i chilometri, ci sono le pietre emiliane.
Una frase di Antonio Bonocore ( Totò)
dal film La banda degli onesti
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Alberto Anile

Il secondo film prodotto interamente dalla D.D.L. è La banda degli onesti, girato nel gennaio '56 da Camillo Mastrocinque. I protagonisti sono il portinaio Antonio Bonocore (Totò), il tipografo Giuseppe Lo Turco (Peppino De Filippo) e il pittore Felice Cardoni (Giacomo Furia), tutti assillati dai debiti. Un giorno Bonocore si ritrova tra capo e collo un insperato tesoro, un cliché autentico della [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati