Martin Luther King vs FBI

Film 2020 | Docu-fiction, +13 104 min.

Regia di Samuel D. Pollard. Un film Da vedere 2020 con Martin Luther King, J. Edgar Hoover, Andrew Young, James Comey, H. Rap Brown. Cast completo Genere Docu-fiction, - USA, 2020, durata 104 minuti. Uscita cinema lunedì 14 febbraio 2022 distribuito da Wanted. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,32 su 5 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Martin Luther King vs FBI tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento lunedì 14 febbraio 2022

Il docu-film che rivela la guerra di registrazioni e calunnie che l'FBI lanciò contro l'uomo più pericoloso d'America: Martin Luther King.

Consigliato sì!
3,32/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 3,63
PUBBLICO
CONSIGLIATO SÌ
La storia di un'ossessione e un'importante lezione di storia: pubblico e privato devono rimanere separati.
Recensione di Roberto Manassero
mercoledì 9 febbraio 2022
Recensione di Roberto Manassero
mercoledì 9 febbraio 2022

A partire da alcuni file recentemente desecretati, il film ricostruisce il tentativo dell'FBI di screditare Martin Luther King, dal 1955 al 1968, anno della sua uccisione, leader del movimento per i diritti civili degli afroamericani e tra le personalità più in vista degli Stati Uniti. Pastore protestante, King tradiva ripetutamente la moglie e l'agenzia federale registrò i suoi incontri e le sue conversazioni con l'obiettivo di rovinare la sua reputazione. L'accento è posto soprattutto sull'accanimento di dirigenti e politici nei confronti di King, mentre del famoso leader politico e spirituale è messo in luce il rapporto con quel potere che lo adulava e al tempo stesso lo combatteva.

Le registrazioni degli incontri segreti di MLK con le sue amanti non sono presenti nel film: nel 1977 l'ordinanza di un tribunale federale ha stabilito che solo nel 2027 potranno uscire dagli archivi nazionali dove ora sono conservate. Non siamo perciò di fronte alle rivelazioni piccanti sulla vita segreta di un gigante del XX secolo, ma a una riflessione sul rapporto fra singolo e potere.

La forma è quella che ci si può aspettare da un film americano di questo tipo: un documentario di stampo televisivo in cui materiali d'archivio, testimonianze d'epoca e altre raccolte per l'occasione, fotografie, documenti, registrazioni e ricostruzioni offrono il quadro di una vicenda in cui lotte per i diritti civili, cronaca nera e trama spionistica si incrociano.

Fulcro del discorso è ovviamente Martin Luther King, anche se la controparte dell'FBI e del suo creatore J. Edgar Hoover sono altrettanto determinanti: Martin Luther King vs FBI è la storia di un'ossessione; di come «il negro più pericoloso d'America» o «il più grande bugiardo d'America», come a un certo punto l'FBI cominciò a chiamare King, divenne una minaccia soprattutto per via dei rapporti con Stanley Levison, avvocato ebreo bianco negli anni '50 vicino ad ambienti comunisti.

Siamo dunque in una propaggine estrema del maccartismo, anche se il contesto storico è quello profondamente mutato degli anni '60: King è la guida di un movimento che si oppone alla guerra del Vietnam, che pretende libertà ed emancipazione, un comunicatore e un animale politico che si muove in un mondo moderno, tecnologizzato - come dimostrano le scene quasi da spy story che allestite dal regista - e attraversato da tensioni che spingono le amministrazioni americane a non transigere di fronte alle esigenze della Guerra fredda (da cui l'ostilità di Robert Kennedy o Lyndon Johnson, inizialmente alleati di King).

Se il contesto storico è ben approfondito, la questione morale e un po' pruriginosa da cui il film prende le mosse (Pollard si sono ispirati al volume "FBI and Martin Luther King, Jr: From "Solo" to Memphis") è risolta dalle domande che nell'incipit alcuni storici coinvolti si pongono prima di parlare: ha senso considerare l'elemento intimo e quasi scandalistico di documenti il cui scopo era modificare l'immagine di un uomo politico? E nel caso in cui si scoprisse un aspetto meno piacevole della vita di Martin Luther King, questo sminuirebbe la sua figura? Per qualsiasi spettatore europeo la risposta sarebbe ovviamente no, ma non altrettanto per quello americano, che di figure pubbliche rovinate dagli scandali sessuali ne conosce a decine.

Nel film, come detto, non si ascolta nessuno dei nastri registrati nelle camere d'albergo dove King incontrava le amanti (solo sui titoli di cosa si fa qualche supposizione) e la cosa più sorprendente è venire a sapere che all'epoca l'FBI ci provò a spedire i nastri a chiese e mass media, ma questi furono pressoché ignorati. Un segnale del carisma di King e del rispetto che incuteva nonostante le sue debolezze (o meglio, come sostiene una storica interpellata, proprio a causa di esse, perché lo rendevano più umano e vicino ai suoi seguaci), ma anche di una società meno interessata dalla vita sessuale dei suoi leader e in generale dalla ricerca del piacere.

La lezione di storia di Martin Luther King vs FBI è in definitiva questa: la necessità della separazione, non tanto tra figura pubblica e figura privata, ma tra idee e azioni private, non rilevanti ai fine della lotta politica. Sarebbe bello, insomma, che quando tra cinque anni quei nastri dell'FBI saranno disponibili nessuno avesse voglia di ascoltarli...

Sei d'accordo con Roberto Manassero?
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
martedì 15 febbraio 2022
Maria Sole Colombo
Film TV

Dal 1955 in poi l'FBI intercetta le telefonate di Martin Luther King, dissemina cimici nelle sue stanze, infiltra informatori tra le sue conoscenze. È naturale: il reverendo King - sostiene J. Edgar Hoover - è un sobillatore e un antiamericano. Le intercettazioni però si soffermano su particolari che di politico parrebbero avere poco o nulla, come le relazioni extraconiugali di King o la sua condotta [...] Vai alla recensione »

lunedì 14 febbraio 2022
Sergio Sozzo
Sentieri Selvaggi

Che anno sarà il 2027, quello in cui verranno desecretate le decine di nastri della sorveglianza ossessiva attuata dall'FBI di J. Edgar Hoover sulla vita privata del Reverendo Martin Luther King? Un'attività di controspionaggio (COINTELPRO...) portata avanti con microspie, telefoni controllati, agenti infiltrati nell'ufficio del Dr. King e missive anonime con il solo obiettivo di screditare la figura [...] Vai alla recensione »

domenica 13 febbraio 2022
Graziarosa Villani
Asbury Movies

Due personalità antitetiche a confronto. Due narrazioni in parallelo della politica statunitense del secondo Novecento. Una caccia permanente nella quale la preda è uno dei giganti dell'emancipazione nera, il pastore Martin Luther King. A condurre la battuta John Edgar Hoover, uno dei personaggi più potenti degli Usa a capo della temuta FBI per un periodo infinito, dal 1935 al 1972, influenzando ben [...] Vai alla recensione »

mercoledì 9 febbraio 2022
Gian Luca Pisacane
La Rivista del Cinematografo

Si potrebbe partire da American Tabloid di James Ellroy. Raramente gli anni Sessanta in un romanzo sono stati raccontati con tale ferocia, sottolineando il falso perbenismo, i sorrisi di facciata che ostentavano giustizia ma nascondevano criminalità. Luci e ombre dell'FBI di Hoover, come abbiamo visto anche in J. Edgar di Clint Eastwood. Il titolo del documentario di Sam Pollard è già una resa dei [...] Vai alla recensione »

NEWS
TRAILER
lunedì 14 febbraio 2022
 

Regia di Samuel D. Pollard. Un film con Martin Luther King, Dan Rather, Robert F. Kennedy, John F. Kennedy, Lyndon Johnson. Da oggi al 16 febbraio al cinema. Guarda il trailer »

NEWS
mercoledì 2 febbraio 2022
 

Il docu-film che rivela i retroscena dell'ossessivo controllo dell'FBI nei confronti di Martin Luther King. Vai all'articolo »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati