Kurdbûn - Essere curdo

Film 2020 | Documentario, 88 min.

Anno2020
GenereDocumentario,
ProduzioneItalia
Durata88 minuti
Al cinema1 sala cinematografica
Regia diFariborz Kamkari
Uscitagiovedì 12 maggio 2022
TagDa vedere 2020
DistribuzioneOfficine Ubu
MYmonetro 4,11 su 4 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Fariborz Kamkari. Un film Da vedere 2020 Genere Documentario, - Italia, 2020, durata 88 minuti. Uscita cinema giovedì 12 maggio 2022 distribuito da Officine Ubu. Oggi tra i film al cinema in 1 sala cinematografica - MYmonetro 4,11 su 4 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Kurdbûn - Essere curdo tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento mercoledì 11 maggio 2022

Attraverso un incredibile video-diario di guerra il regista Fariborz Kamkari racconta il "segreto" dell'identità curda.

Consigliato assolutamente sì!
4,11/5
MYMOVIES 4,00
CRITICA 3,33
PUBBLICO 5,00
ASSOLUTAMENTE SÌ
Una coraggiosa immersione nella tragedia per raccontare la cronaca di un massacro.
Recensione di Giancarlo Zappoli
mercoledì 11 maggio 2022
Recensione di Giancarlo Zappoli
mercoledì 11 maggio 2022

La giornalista Berfin Kar con il fotografo Baran Yasak testimoniano con immagini e parole l'assedio da parte delle forze armate e paramilitari turche della città di Cizre nel sud della Turchia. Cizre rappresentava un modello di gestione definito "confederalismo democratico" (nato dalle lotte del popolo curdo) che il governo di Recep Tayyip Erdogan non poteva tollerare. Dopo un ultimatum al consiglio comunale affinché si sciogliesse si è proceduto all'assedio che ha devastato la città.

Il materiale girato da due coraggiosi free lance finiti quasi per caso nella tragedia vissuta dalla città curda nel 2015/16 diviene occasione di riflessione sulla tenacia di un popolo che non vuole farsi sottomettere.

Il Kurdistan e il suo popolo subiscono vessazioni e persecuzioni da ben quattro Stati: Turchia, Siria, Iraq ed Iran. Fariborz Kamkari, grazie al materiale messogli a disposizione da Berfin Kar (che è in attesa di processo per la sua opera di testimonianza che il governo turco voleva tacitare), compie una doppia e fondamentale operazione. Da un lato racconta la cronaca di un massacro e dall'altro ricostruisce la storia di un popolo fiero della propria identità sociale e culturale.

Grazie a un mix di materiale girato sul campo e a una grafica che focalizza alcuni momenti della storia del popolo curdo riesce ad informare anche chi non è a conoscenza di quello che si può definire un genocidio pianificato con determinazione del quale però il governo turco si vergogna. Infatti non lo sbandiera come una vittoria ma punisce chi provvede ad informare su quanto accade.

Nel documentario si assiste alla progressiva presa di coscienza da parte della giornalista dell'appartenenza ad un popolo che vorrebbe vivere in pace nella propria Patria e a cui questo diritto viene conculcato. Grazie alla regia di Kamkari il materiale girato nelle condizioni più precarie (con carri armati e mortai che sparano da lontano per poi avvicinarsi all'abitato e con cecchini che mirano a chiunque si muova, non importa se per recuperare cadaveri issando bandiera bianca) acquisisce una struttura che consente quasi un'immersione nella tragedia.

In tempi come questi, in cui quotidianamente assistiamo a scene analoghe, potrebbe sorgere il deleterio effetto collaterale dell'assuefazione ma a tenerlo a distanza di sicurezza provvede l'intervento sulla memoria. Quanti in coscienza possono dire di ricordare che in quei mesi si portò avanti da parte del governo turco una strategia mirata a piegare definitivamente non i membri del PKK ma l'intera popolazione civile in maniera indiscriminata? Perché per la comunità curda quella città rappresentava un esempio di buona autogestione che aveva visto creare posti di lavoro e scuole in cui veniva insegnata quella lingua la cui conoscenza non si vuole sia conservata e diffusa.

Quando nel sottofinale la voce narrante recita un testo contro il virus, anch'esso letale, dell'indifferenza sarà una sorpresa per più d'uno scoprirne l'autore. Sarà il momento in cui ognuno, in particolare in Italia, si sentirà chiamato a cercare di sapere di più su un popolo che da quasi un secolo è costretto a lottare per quei diritti che molti altri possono dare per acquisiti in maniera, si spera, definitiva.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
martedì 17 maggio 2022
Mariuccia Ciotta
Film TV

Il diario visivo di un massacro si apre con le immagini in b/n di un paesaggio umano estatico nel dolore, e poi si accende di colori sui volti dei cadaveri distesi tra le macerie di Cizre, ripresi dalla videocamera di Baran Yasak, guidato dalla giornalista curda Berfin Kar. Un assedio di 80 giorni che i due testimoni, intrappolati nella cittadina a sud-est della Turchia, vivono a fianco di donne, uomini [...] Vai alla recensione »

venerdì 13 maggio 2022
Marco Minniti
Asbury Movies

Non si può non pensare all'attualità, guardando oggi un documentario come questo Kurdbûn - Essere curdo, ultimo lavoro del regista curdo-iraniano Fariborz Kamkari (al suo attivo opere come I fiori di Kirkuk e Pitza e datteri); un lavoro che il regista ha tratto dal lungo reportage di guerra della giornalista Befin Kar, testimonianza visiva dei 79 giorni di assedio - tra il 2015 e il 2016 - della città [...] Vai alla recensione »

giovedì 12 maggio 2022
Gianluca Tana
Sentieri Selvaggi

legge, la resistenza diventa un dovere". Kurdbûn - essere curdo è il documentario del regista Fariborz Kamkari (I fiori di Kirkuk, Pitza e datteri) e ripercorre il drammatico assedio della città curda Cizre da parte del suo stesso governo turco. Partendo dal reportage della giornalista curda Befin Kar e del suo cameraman, Kamkari ci rende partecipi di una pagina di storia recente colpevolmente archiviata [...] Vai alla recensione »

NEWS
TRAILER
venerdì 6 maggio 2022
 

Regia di Fariborz Kamkari. Da giovedì 12 maggio al cinema. Guarda il trailer »

SHOWTIME
    Oggi distribuito in 1 sala cinematografica
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati