Fellini degli spiriti

Film 2020 | Documentario, 100 min.

Regia di Selma Dell'Olio. Un film Da vedere 2020 con Filippo Ascione, Damien Chazelle, William Friedkin, Andrea Minuz, Fiammetta Profili. Cast completo Genere Documentario, - Italia, 2020, durata 100 minuti. Uscita cinema lunedì 31 agosto 2020 distribuito da Nexo Digital. Valutazione: 3,50 Stelle, sulla base di 3 recensioni.

Condividi

Aggiungi Fellini degli spiriti tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Il film documentario che racconta per la prima volta "Il mondo non visto" di Federico Fellini, quello spirituale, esoterico, psicoanalitico e soprannaturale. In Italia al Box Office Fellini degli spiriti ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 26,7 mila euro e 26,6 mila euro nel primo weekend.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 3,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Un concerto di voci amiche per raccontare il complesso rapporto di Fellini con la spiritualità.
Recensione di Marianna Cappi
martedì 25 agosto 2020
Recensione di Marianna Cappi
martedì 25 agosto 2020

I bravi registi spesso inventano il mondo in cui vivono, trasfigurando il reale con le lenti di una visione soggettiva, spesso difficile da spiegare con gli strumenti della razionalità, frutto di combinazioni alchemiche di imprinting autobiografici, passioni letterarie e ossessioni ricorrenti, che nutrono la sete e il lavoro dei critici. Ma Federico Fellini ha fatto molto di più. Fellini non è un mondo, è, se mai, un intero universo, continuamente percorso da ogni genere di spettatore e nonostante ciò inesauribile. Anselma Dell'Olio si concentra sapientemente su un singolo pianeta dell'universo Fellini, un territorio noto, ma raccontato con intenzione sistematica e rispetto della complessità, come testimoniano le tante e differenti voci dei suoi abitanti. È il territorio della "sconosciutezza", come Fellini nominava ciò che non si vede: della sua passione per l'esoterismo, il mondo degli spiriti e della divinazione, ma anche dell'inconscio, del sogno, del simbolo, e in generale della spiritualità, di ciò che va oltre il materiale e induce alla credenza in altre dimensioni.

Educato alla religione cattolica, ma troppo sconfinatamente curioso per restare all'interno dei suoi dogmi e limiti, Fellini non smetterà mai, nel corso della vita, di indagare il senso del mistero, di cercare quel "foro" che da qualche parte buca il muro tra vivi e morti, di professare un'umana fede nella trascendenza, intesa anche e soprattutto come poesia delle cose, irruzione della coincidenza, verità prima di tutto emotiva.

Le voci che compongono il coro greco di Fellini degli spiriti sono molte: voci di collaboratori, amici e amiche, critici, registi. Ci sono, tra gli altri, Gianfranco Angelucci, Fiammetta Profili, Terry Gilliam e Damien Chazelle, ci sono Mollica, Ascione, Piovani, i materiali preziosi delle Teche Rai, con le interviste ai gesuiti Taddei e Arpa e alle attrici Sandra Milo, Anouk Aimée, Leonora Ruffo (così splendidamente "recitate"), le tante testimonianze del ruolo propulsivo delle teorie di Bernhard e Jung, e gli spezzoni dei film, che riportano tra noi Mastroianni e la Masina, veri e propri medium cinematografici del sentire di Fellini.

Tuttavia, l'effetto più evidente dell'alternarsi di tante voci e racconti è quello di illuminare ancora una volta la voce di Federico come la più interessante di tutte. Quando mente spudoratamente, quando inventa le risposte sul momento, quando le nega, ci pare di vedere l'artista all'opera nella creazione del suo universo, il suo eloquio generare immagini, il suo magnetismo attirarci senza quasi che ce ne accorgiamo, confermando ironicamente le qualità sovrannaturali che alcuni gli attribuivano.

Chi ne conosce bene la biografia e la filmografia non troverà nel film nulla di nuovo, ma ritroverà, nel concerto degli interrogati, nella proliferazione dei racconti più o meno intimi e degli aneddoti leggendari, qualcosa dell'atmosfera che rende magico il suo cinema e una dimensione del ricordo affettuosa e vivace. Questo ci pare il più bel traguardo del film di Anselma Dell'Olio. Insieme all'averci ricordato la sigaretta spenta di Nino Rota al pianoforte, la bellezza del discorso di Benigni ai morti del cimitero ne "La voce della luna", gli occhi di Gustavo Rol, l'abbraccio di Federico e Giulietta; cose che rischiamo di dimenticare, presi nel disgregarsi del mondo. E invece bisogna sempre tornare a Fellini e ai suoi film, scrigni di uno "spirito" del cinema e della vita che non ha uguali.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
sabato 5 settembre 2020
Mariarosa Mancuso
Il Foglio

Ricco e originale. Marina Cicogna vede Fellini abbozzare timidi gesti prima di salire su un aereo, e lo invita: "Se vuoi farti il segno della croce fallo davvero". Roberto Benigni spiega la differenza tra Jung e Freud. L'acido lisergico, o Lsd, fu deludente. Il regista era capace di archi isterici, come le pazienti di Charcot. Da vedere, non importa se andate pazzi per Fellini o se il romagnolo vi [...] Vai alla recensione »

mercoledì 2 settembre 2020
Emanuela Martini
Film TV

Era nato il 20 gennaio, perciò tecnicamente un capricorno. Ma, essendo il 20 l'ultimo giorno del segno, era in cuspide e perciò lui si riteneva, con una certa civetteria, più appartenente al limitrofo e nascente acquario, segno più aereo, mobile e onirico. Lui è Federico Fellini, l'affabulatore per eccellenza, quello che ha trasformato il cinema nel suo (e nostro) divano dello psicanalista.

NEWS
NEWS
giovedì 16 luglio 2020
 

Il racconto del "mondo non visto" di Federico Fellini, quello spirituale, esoterico, psicoanalitico e soprannaturale. Vai all'articolo »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati