Charlatan - Il potere dell'erborista

Film 2020 | Drammatico, +13 118 min.

Titolo originaleCharlatan
Anno2020
GenereDrammatico,
ProduzioneRepubblica ceca, Irlanda, Slovacchia, Polonia
Durata118 minuti
Regia diAgnieszka Holland
AttoriJoachim Paul Assböck, Jan Vlasák, Martin Mysicka, Ivan Trojan, Marek Epstein Juraj Loj, Jaroslava Pokorná, Jana Olhová, Václav Kopta, Jana Kvantiková.
Uscitagiovedì 12 agosto 2021
TagDa vedere 2020
DistribuzioneMovies Inspired
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 3,07 su 9 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Agnieszka Holland. Un film Da vedere 2020 con Joachim Paul Assböck, Jan Vlasák, Martin Mysicka, Ivan Trojan, Marek Epstein. Cast completo Titolo originale: Charlatan. Genere Drammatico, - Repubblica ceca, Irlanda, Slovacchia, Polonia, 2020, durata 118 minuti. Uscita cinema giovedì 12 agosto 2021 distribuito da Movies Inspired. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,07 su 9 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Charlatan - Il potere dell'erborista tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

La storia di un uomo eccezionale vissuto negli anni '50. Il film ha ottenuto 1 candidatura agli European Film Awards, In Italia al Box Office Charlatan - Il potere dell'erborista ha incassato nelle prime 4 settimane di programmazione 5,2 mila euro e 2,3 mila euro nel primo weekend.

Consigliato sì!
3,07/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA 2,64
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Un film rigoroso che estrae dall'oscurità una figura poco conosciuta e ne fa la metafora di un secolo.
Recensione di Paola Casella
giovedì 5 agosto 2021
Recensione di Paola Casella
giovedì 5 agosto 2021

Ventesimo secolo. Jan Mikolášek, prodigioso erborista ceco, riesce a diagnosticare qualunque malattia osservando in trasparenza i campioni di urine delle persone che si rivolgono a lui, e prescrive loro composti miracolosi a base di erbe. La clientela si allarga anche a capi di stato, fra cui il presidente ceco Antonín Zápotocký e alcuni ufficiali nazisti, e per Mikolášek tutti i malati sono uguali, ma non lo saranno per il regime filosovietico che lo arresterà per arginare la sua popolarità e punire la sua mancanza di discrimine verso figure storiche sgradite. A custodire i suoi segreti è il suo assistente, Frantisek Palko, che ha con lui un rapporto intenso ben oltre la devozione al proprio superiore. E sarà proprio sul rapporto fra Jan e Frantisek che si giocherà l'esito del processo contro il "guaritore".

La regista polacca Agnieska Holland non allenta il suo consueto rigore narrativo e imbastisce una storia che non sacrifica mai la complessità dei suoi personaggi a facili spiegazioni psicologiche o compromessi narrativi, bypassando completamente la banalità e il piglio agiografico di molti biopic contemporanei.

La storia di Mikolášek, realmente esistito, è una riflessione sul Male e il Bene che possono coesistere nelle persone, creando le alchimie più insospettabili. Mikolášek vuole guarire la gente e in qualche modo non può farne a meno, si spinge a qualunque estremo per aiutare gli altri, arrivando a fornire denaro ai genitori dei figli che non possono permettersi salutari vacanze al mare, ma è anche capace di gesti di assoluto egocentrismo manipolativo e di repentina crudeltà. Ed è proprio nella decisione (e la capacità) di accogliere le contraddizioni nel comportamento del suo protagonista che la storia di Charlatan trova la sua originalità.

"Il castigo più duro è avere una scelta", afferma Mikolášek, e Charlatan è certamente una riflessione sul libero arbitrio: ma è anche una storia di determinazione a non lasciarsi corrompere dal potere, poiché "tutto ciò che allontana dalla gente è un male da evitare", una parabola sul rapporto con Dio e natura ("Faccio solo ciò che la natura mi permette e che Dio permette alla natura"), e un racconto molto attuale sulla relazione fra potere e medicina, nonché fra facili populismi e capacità reale di aiutare la gente. Charlatan è anche un memento di tutti quei regimi per cui l'omosessualità resta ancora oggi un reato penale da punire con il carcere e l'umiliazione.

La visioni registica di Holland è geometrica, austera, elegante e spietata come la realtà all'interno della quale si muove Mikolášek, cui si contrappone la presenza vitale e generosa di Palko, uomo del popolo animato da slanci impetuosi e incapace di calcolo. Dai totali filmati dall'alto ai primissimi piani di Jan e Frantisek, Holland gestisce lo spazio con competenza e metodicità, raffreddando intenzionalmente il potenziale incandescente (e sensazionalistico) della storia, pubblica e privata, che racconta.

Ancora una volta la regista estrae dall'oscurità una figura storica poco conosciuta e ne fa la metafora di un secolo, e di un comportamento umano, ancora tutti da esplorare. La fotografia desaturata di Martin Strba, la scrittura calibrata di Mark Epstein e le ottime interpretazioni di Ivan Trojan e Juraj Loj nei ruoli di Jan e Frantisek sono a servizio della sua visione nitida e rigidamente controllata come il carattere di Mikolášek, e il passo lento e grave è necessario per raccontare un'epoca già lontana ma ancora così determinante del futuro a seguire, e del nostro presente.

Sei d'accordo con Paola Casella?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 16 agosto 2021
mauro.t

Il guaritore ceco Jan Mikolašek (persona realmente esistita) è un esperto erborista che diagnostica malattie guardando un campione di urine in controluce e cura con le erbe. La gente fa la fila davanti alla sua abitazione, anche se lui chiarisce sempre onestamente di non essere un dottore. Uomo pio che si inginocchia sulle pietre spigolose, è mosso da una genuina vocazione e ambisce [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
venerdì 20 agosto 2021
Peter Bradshaw
The Guardian

Nel 2019, a Berlino, Agnieszka Holland aveva presentato L'ombra di Stalin, un ambizioso film storico sul giornalista che negli anni trenta denunciò la carestia in Ucraina tenuta nascosta dal regime sovietico. Ora la regista polacca, i cui ritmi di lavoro sono notevoli, ha realizzato un altro film dedicato al cuore dell'Europa del novecento lacerato dai totalitarismi.

mercoledì 18 agosto 2021
Massimo Causo
Duels.it

Lo spaccato storico si muove tra le due guerre, in una Cecoslovacchia sospesa tra occupazione nazista e regime comunista, a confronto dunque con uno sfondo totalitario che si prospetta come cono d'ombra di una mistica del potere incarnata nelle figure forti. L'iconografia cui afferisce Charlatan di Agnieszka Holland sin dall'inizio è, in effetti, coerente con una dimensione misterica della figura del [...] Vai alla recensione »

sabato 14 agosto 2021
Mariarosa Mancuso
Il Foglio

Grigiume e povertà da est Europa, molto prima della caduta del muro di Berlino. Una fila di questuanti attende di essere ricevuta dal guaritore che opera con un solo sguardo alla bottiglietta di urina ( contenitore trasparente, per carità, e l' addetto spiega che non saranno ammesse donne truccate). Il guaritore esamina il campione, fa la diagnosi, prescrive infusi di erbe.

venerdì 13 agosto 2021
Valerio Caprara
Il Mattino

Viene a proposito anche «Charlatan Il potere dell' erborista», diretto dalla venerabile Agnieszka Holland a beneficio di una variegata coproduzione europea, perché il personaggio storico al centro dello script offre allo spettatore ampi agganci di discussione e polemica sul tema di massima attualità dei dubbi suscitati dalle decisioni talvolta autoritarie e strumentali della medicina tradizionale. Vai alla recensione »

giovedì 12 agosto 2021
Federico Pontiggia
Il Fatto Quotidiano

Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior: e dall' urina? Un film, Charlatan - Il potere dell' erborista, diretto dall' autri ce polacca Agnieszka Holland. Da oggi in sala con Movies Inspired, ha la propria immagine emblematica nelle provette di urina: ad analizzarle è l' erborista ceco Jan Mikoláek, che nelle caratteristiche cromatiche osservate a occhio nudo rileva eventuali condizioni [...] Vai alla recensione »

giovedì 12 agosto 2021
Maurizio Acerbi
Il Giornale

Jan Mikoláek, protagonista di questo film, è realmente esistito. Era un erborista ceco del XX secolo, con una peculiarità: agitando in un' ampolla trasparente le urine dei pazienti era in grado di diagnosticare ogni tipo di malattia, curata poi con le erbe. Che fosse tutto vero o meno, è una sottile linea che questo titolo travalica, propendendo per la prima tesi.

mercoledì 4 marzo 2020
Matteo Galli
Close-Up

Ospite fissa a Berlino (tre volte negli ultimi quattro anni, l'anno scorso con Mr. Klein in concorso), la prolificissima Agnieszka Holland (in mezzo a questi film vanta la regia di una quantità cospicua di episodi tratti da serie televisive) prosegue la sua ricognizione sui fantasmi del passato, concentrandosi su una figura pressoché dimenticata ma sotterraneamente ancora presente nella memoria collettiva, [...] Vai alla recensione »

venerdì 28 febbraio 2020
Antonio D'Onofrio
Sentieri Selvaggi

Ad un anno di distanza da Mr. Jones, presentato in concorso, Agnieszka Holland torna alla Berlinale con un nuovo film a carattere storico biografico, ed il medesimo intento, lanciare uno sguardo retrospettivo su un'epoca attraversata da forti tensioni ideologiche, con il mondo diviso in blocchi. In pratica la rilettura di un periodo cruciale per l'Europa, che parte dal decennio precedente la seconda [...] Vai alla recensione »

NEWS
TRAILER
martedì 3 agosto 2021
 

Una riflessione sul prezzo che si paga per seguire con determinazione la propria vocazione. Dal 12 agosto al cinema. Guarda il trailer »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati