Il Sospetto

Acquista su Ibs.it   Dvd Il Sospetto   Blu-Ray Il Sospetto  
Un film di Thomas Vinterberg. Con Mads Mikkelsen, Thomas Bo Larsen, Susse Wold, Annika Wedderkopp, Lasse Fogelstrøm.
continua»
Titolo originale Jagten. Drammatico, durata 115 min. - Danimarca 2012. - Bim Distribuzione uscita giovedì 22 novembre 2012. MYMONETRO Il Sospetto * * * 1/2 - valutazione media: 3,66 su 72 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
paride86 domenica 16 dicembre 2012
profondamente coinvolgente Valutazione 4 stelle su cinque
97%
No
3%

Con gli anni il regista del celebre "Festen" è migliorato. Abbandonati i dettami del Dogma 95, Vinterberg realizza un film asciutto, sobrio e ben girato, con un gran protagonista.
Il merito più interessante de "Il sospetto" - brutta traduzione dell'originale "La caccia" - è di mostrare che non sempre l'equazione bambini uguale innocenza e verità è affidabile, anzi. Sfatando questo luogo comune il regista ci descrive come un microcosmo fatto di solidarietà, in cui il vicino di casa è anche tuo amico e compagno, possa trasformarsi nel peggiore degli incubi. [+]

[+] lascia un commento a paride86 »
d'accordo?
ashtray_bliss sabato 23 febbraio 2013
il potere di una bugia puo' distruggere una vita. Valutazione 3 stelle su cinque
97%
No
3%

Guardando questo film possono venire a galla molti, anche contrastanti, sentimenti ma quello che si avverte durante tutta la sua durata e' un senso di fastidio, di rabbia e di disagio nell'assistere alla progressiva condanna morale nei confronti di un uomo innocente da parte di un'intera cittadina.
E' un film che ti smuove, non ti lascia assistere passivamente o indifferentemente alle vicende di Lucas; perche' Lucas e' una persona, un volto e un nome come tutti noi, quello che capita a lui potrebbe capitare a chiunque, la nostra vita potrebbe cambiare radicalmente da un momento all'altro per la sola ma devastante forza delle parole. [+]

[+] lascia un commento a ashtray_bliss »
d'accordo?
renato volpone domenica 25 novembre 2012
leggerezza del pensiero, pesantezza delle parole Valutazione 4 stelle su cinque
63%
No
37%

I buoni propositi, se non sono supportati da prove ed evidenze oggettive, portano inesorabilmente  alla diceria e alla maldicenza fino alla più totale e incontrollabile violenza. Il semplice sospetto, su una frase distorta o anche ingenuamente, ma falsamente argomentata, si trasforma in una crudele verità. Sfuggire dal vortice in cui si cade, anche se si affronta la realtà a muso duro, é praticamente impossibile.  Questo é ciò che ci racconta con maestria Vinterberg in questo film. Di primo acchito ti viene da pensare che i metodi utilizzati per interrogare Clara, la bambina oggetto della presunta violenza, siano troppo lontani dalla realtà di una moderna e progredita Danimarca, ma a pensarci bene sono le reazioni tipiche della gente comune ad un fatto estraneo, improvviso e traumatico. [+]

[+] finale (di eles )
[+] lascia un commento a renato volpone »
d'accordo?
melania sabato 24 novembre 2012
un film che fa pensare Valutazione 3 stelle su cinque
64%
No
36%

Film che fa pensare perchè è realistico.Molto ben fatto,ti induce a riflettere su quanto la fantasia di un bambino possa portare alla rovina un adulto."I bambini non mentono"....ma non sempre è esattamente cosi'.Il povero Lucas viene poi dichiarato innocente ma,al di là delle apparenze,il sospetto su di lui rimane,come una macchia indelebile.Nel film parlano più le immagini che le parole,ma si segue con interesse fino alla fine.

[+] lascia un commento a melania »
d'accordo?
giulio vivoli sabato 1 dicembre 2012
il sospetto di un gran film Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Più che il sospetto, una certezza: un gran film dalle notevoli ambivalenze e dalle mille sfumature, duro, spietato, amaro e nello stesso tempo umano, dolce, commuovente. Ambientato in un tranquillo paese della provincia danese, racconta la vicenda di un uomo onesto e mite accusato ingiustamente di pedofilia e messo ai margini della comunità; riuscirà faticosamente a riscattare la sua reputazione, con suspence finale.. Vinterberg ritorna dopo molti anni sul tema scottante che fu già di Festen e rinnova la narrazione asciutta e lo stile essenziale tipico del cinema Dogma 95 e del maestro Lars Von Trier. Non e' facile mettere insieme il mondo dei bambini e quello degli adulti in un evento così devastante per l'individuo e per la collettività senza mai trascendere i toni: il regista resta e fa restare lucidi e composti tutti i personaggi della vicenda, facendoli recitare in modo spontaneo ma rigoroso, in perfetta armonia con l'estetica comportamentale nord europea. [+]

[+] lascia un commento a giulio vivoli »
d'accordo?
pepito1948 lunedì 10 dicembre 2012
il virus-pensiero Valutazione 3 stelle su cinque
70%
No
30%

Lucas,  educatore di un asilo infantile si trova coinvolto, sulla base della falsa accusa di una delle bambine, in una spaventosa caccia alle streghe da parte dell’intera comunità in cui risiede. La presunzione di innocenza, principio-cardine delle moderne democrazie, viene stracciata ed il sospetto si espande, contagiando come peste gli abitanti della cittadina: maestri, genitori, negozianti e, quel che è peggio, gli amici più vicini e la propria compagna. Lucas è (quasi) solo, e non c’è modo di riportare alla ragione gli accusatori, accomunati in un’isteria collettiva che li ha indotti ad emettere una sentenza di condanna senza appello e senza prove concrete. [+]

[+] lascia un commento a pepito1948 »
d'accordo?
laurence316 giovedì 7 settembre 2017
il tribunale popolare: un sospetto è già colpevole Valutazione 3 stelle su cinque
89%
No
11%

L'ex-enfant prodige del cinema danese alla Dogma 95 (che ha diretto un film, Festen, che è molto più apprezzabile di tanti polpettoni sfornati dal più famoso Lars Von Trier), dirige questo Il sospetto (La caccia, in originale) che è probabilmente il suo film più riuscito da quel lontano 1998.

Come quel film, anche questa sua ultima fatica ha a che fare con gli abusi sui minori, ma in maniera differente. Qui, infatti, non si tratta di un uomo che denuncia le violenza subite da bambino (senza essere particolarmente creduto), ma di una bambina che allude a degli abusi nei suoi confronti (a cui tutti credono, sulla base del presupposto che "i bambini non mentono mai"). [+]

[+] lascia un commento a laurence316 »
d'accordo?
derriev venerdì 23 novembre 2012
un teorema in veste di film Valutazione 3 stelle su cinque
76%
No
24%

Un film asciutto ed essenziale, come ci si aspetta da una produzione nordica, che certo non indulge troppo sui dialoghi e sulle parole.

La trama: in un paesino della Danimarca un insegnante d'asilo è accusato, ingiustamente, da un'alunna di averla molestata sessualmente. Si scatena la rabbia dell'intera comunità, che renderà la vita impossibile all'uomo.

"Il sospetto" è un "film di trama", nel senso che i protagonisti sviscerano poco, o nulla, del dramma in cui sono immersi perché lo fa la sceneggiatura; lo stesso protagonista a volte risulta fin fastidioso nella sua impassibilità, nella sua freddezza, e nella sua tolleranza anche nei confronti della bambina che pure lo ha trascinato nel gorgo dell'infamia. [+]

[+] lascia un commento a derriev »
d'accordo?
ennas domenica 2 dicembre 2012
cacciatori di teste e bugie Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

L’inizio del film ci mostra un gruppo di amici che si sfida ad un tuffo fuori stagione : un dettaglio nordico in una storia che tocca le persone di ogni latitudine.
Si staglia da subito il profilo del protagonista:  è colui che si tuffa ad aiutare l’amico in difficoltà.
Lucas è un maestro d’asilo per necessità, la scuola dove lavorava ha chiuso e non gli mancano altri guai: un divorzio con relativo tira e molla del figlio di cui ha molta nostalgia.
Sembra che le cose per Lucas si stiano appianando - un nuovo amore , l’arrivo del figlio-  quando prende corpo la vicenda che demolirà il suo mondo rischiando di mandare lui stesso in frantumi. [+]

[+] lascia un commento a ennas »
d'accordo?
angelo umana sabato 15 dicembre 2012
la caccia della gente perbene Valutazione 4 stelle su cinque
88%
No
13%

 Una piccola comunità danese dove le amicizie e l’unità sono – fino a prova contraria – forti; una bambina di 5 anni, Klara, che rivela qualcosa di “stupido” (parole sue) sul suo maestro alla direttrice dell’asilo Grethe, questa che mette subito in atto la “procedura della municipalità”, in ciò assistita dallo psicologo che conosce da anni e che svolge una sommaria indagine preliminare con la piccola, ragione per cui la direttrice assume serissimamente il ruolo di difensore dei bambini perché essi “non mentono”; la comunità che ha finalmente qualcuno da designare come mostro pedofilo, da isolare perché lontano dalla presunta moralità comune, quella che serve a far sentire migliori i “normali”: ecco come comincia una caccia al diverso, l’assedio che estrania il malcapitato. [+]

[+] colloquio (di mari66)
[+] finale del film (di donatus)
[+] per donatus (di luanaa)
[+] o meglio, donatus (di luanaa)
[+] i rispettabili che additano i cattivi (di angelo umana)
[+] certe frasi (di angelo umana)
[+] lascia un commento a angelo umana »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 »
Il Sospetto | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Premio Oscar (1)
Golden Globes (1)
Festival di Cannes (1)
European Film Awards (2)
BAFTA (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 22 novembre 2012
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità