Nord

Film 2009 | Commedia 78 min.

Regia di Rune Denstad Langlo. Un film con Anders Baasmo Christiansen, Kyrre Hellum, Marte Aunemo, Mads Sjøgård Pettersen, Lars Olsen. Cast completo Titolo originale: North. Genere Commedia - Norvegia, 2009, durata 78 minuti. Uscita cinema venerdì 26 febbraio 2010 distribuito da Sacher. - MYmonetro 2,85 su 23 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Nord tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Ormai ritiratosi in solitudine a lavorare come guardia di un parco sciistico, Jomar scopre di essere il padre di un bambino nato nell'estremo Nord del paese e quindi sceglie di partire in viaggio attraverso la Norvegia. In Italia al Box Office Nord ha incassato nelle prime 4 settimane di programmazione 84,2 mila euro e 30,4 mila euro nel primo weekend.

Nord è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING Compralo subito

Consigliato sì!
2,85/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 2,55
PUBBLICO 2,75
CONSIGLIATO SÌ
Un road movie su motoslitta tra le nevi della Norvegia.
Recensione di Emanuele Sacchi
Recensione di Emanuele Sacchi

Ormai ritiratosi in solitudine a lavorare come guardia di un parco sciistico, Jomar scopre di essere il padre di un bambino nato nell'estremo Nord del paese e quindi sceglie di partire in viaggio attraverso la Norvegia. Mezzo utilizzato una motoslitta, uniche provviste cinque litri d'alcol.
Che sia per un'iniziazione di qualche genere o per riallacciare dei rapporti da troppo tempo (e magari bruscamente) interrotti, quella del road movie è una delle formule più antiche e consolidate del cinema, dove il viaggio rappresenta l'occasione per l'incontro fugace, casuale, ma spesso cruciale, con degli sconosciuti.
Nord non fa nulla per uscire da questo canovaccio, non ci prova nemmeno, ma funziona ugualmente, forse per l'umiltà ossequiosa con cui lo ripropone o forse per la colonna sonora country dei Motorpsycho in versione International Tussler Society o forse ancora per come indugia sugli sguardi diffidenti e carichi di solitudine di questi norvegesi sparsi tra i ghiacci del nord. Anche topoi di per sé abusati come l'incendio della casa che Jomar abbandona o altri eventi che simboleggiano un taglio netto con il passato riescono a rientrare nel contesto dimesso del film senza appesantire la narrazione.
Jomar incontra (pochi) esseri umani durante il suo viaggio: per alcuni di loro l'isolamento è una scelta, per altri una necessità con cui convivere, per tutti significa estraniarsi inevitabilmente dalla società e crearsi un proprio mondo parallelo, con delle sue bizzarre regole e con dei suoi ancor più bizzarri passatempi.
Sono proprio questi nuclei di personaggi borderline, tappe senzienti del viaggio di Jomar, a risultare i veri protagonisti di un delizioso ed eccentrico snow trail movie.

Sei d'accordo con Emanuele Sacchi?
NORD
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
iTunes
-
-
-
-
Google Play
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 20 novembre 2010
Alessio Trerotoli

Paesaggi innevati, grandi silenzi, sequenze surreali: elementi caratterizzanti della recente produzione cinematografica norvegese, che torna a fare capolino nelle sale italiane pochi mesi dopo l’adorabile “Il mondo di Horten”, con cui il film di Rune Denstad Langlo, vincitore per la miglior regia al Tribeca Film Festival, ha in comune non poco.

martedì 24 maggio 2016
Guidobaldo Maria Riccardelli

Road movie solido ed onesto, rafforzato da una fotografia suggestiva ed un umorismo tipicamente nordico. Il tema del viaggio, benché pesantemente adoperato e sfruttato, viene qui declinato con atteggiamento piuttosto irriverente e brillante, in opposizione ai glaciali paesaggi scandinavi. Jomar, depresso e sfiduciato dalla sua situazione, affronterà un percorso di maturazione e completamento [...] Vai alla recensione »

martedì 5 aprile 2011
cronix1981

"Nord" è anzitutto un viaggio alla ricerca della propria identità. Viaggio che rappresenta la metafora del ritorno ad un’esistenza. Il protagonista, Jomar, ridotto ad una vita monotona e priva di qualsiasi stimolo si ritrova suo malgrado ad attraversare la Norvegia su una motoslitta. Chiuso in un guscio che lo ha portato pian piano a perdere i legami con la vita [...] Vai alla recensione »

lunedì 22 novembre 2010
Francesco2

Partendo da un presupposto generale, un viaggio potrebbe essere iniziatico SE la radice morfologica di questo termine è l'inizio di una dimensione nuova. In questo caso specifico, lo scopo di questo vaiggio è una nuova co(no) sc(i)enza generata da un nuovo impatto in una vita che stava diventando monotona; l'impatto è brusco persino nel senso letterale del termine, colui [...] Vai alla recensione »

sabato 1 gennaio 2011
vervain

Scene indimenticabili, dialoghi essenziali, primi piani rivelatori: sono questi i segni che mi hanno fatto amare questo film, in cui il silenzio e la lentezza esprimono pienamente il bisogno dell'anima di ritrovarsi. Il vero ascolto di sè avviene solo nel silenzio circostante (ma oggi, chi se lo ricorda più?)

giovedì 4 marzo 2010
laulilla

Si tratta del racconto di un viaggio sulla neve, che ha il valore di un viaggio di formazione per Jomar, trentenne con problemi di crisi di panico e ansia, ormai stanco di condurre un impianto di risalita nel gelido paesaggio norvegese. Il viaggio ha l'obiettivo di conoscere un figlio di cui Jomar apprende inopinatamente l'esistenza, ma diventa un viaggio drammatico, in una natura bella e terribile. [...] Vai alla recensione »

domenica 21 marzo 2010
algernon

bel film. gli incontri di Jomar nel suo percorso verso nord sono altrettante interruzioni della solitudine che domina la vita tanto del protagonista quanto degli altri interessanti e un po' strampalati personaggi. per tutti sono occasioni preziose per modificare, seppur di poco, il loro percorso. bella, e probabilmente utile, la battuta del vecchio Lappone, "ci sono piu` di 60 anni fra me [...] Vai alla recensione »

giovedì 4 marzo 2010
EVERYONE

Il Nord come condizione esistenziale come stato d'animo viene benissimo raccontato in questo film semplice ma accorato che ci fa percepire la solitudine inevtabile di persone disperse in un universo bianco accecante a tu per tu con una natura bella e pericolosa e con i loro problemi.Gli incontri che il protagonista fa nel corso del suo viaggio verso nord alla ricerca del suo passato sono quelli con [...] Vai alla recensione »

lunedì 19 luglio 2010
adri19

mi è piaciuto molto e lo rivedrei volentieri......tenero il protagonista e i personaggi che incontra in questa bianca odissea emotiva che scorre sulla vista e nel cuore degli spettatori uscendo  dalla maestria di un mago è  fatto di battiti di ciglia,di poche parole chiave e di gesti indimenticabili che te lo fanno amare

sabato 24 aprile 2010
ultimoboyscout

Paesaggio totalmente bianco, come le emozioni che mi ha suscitato: bianche, pressochè nulle. Piatte anche le interpretazioni di attori monofacciali molto discutibili. Mettiamoci pure che la storia è di una noia mortale e la frittata è fatta!

Frasi
La vita è sempre difficile ...ma non per sempre.
Jomar Henriksen (Anders Baasmo Christiansen)
dal film Nord - a cura di sabrina
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Paolo D'Agostini
La Repubblica

Avete presente quei film che forse non raccontano niente di speciale però hanno un tono, hanno un "sapore" che li distingue? Ebbene questo Nord è uno di loro. E, poi, avete presente (ma se siete giovani c' è da dubitarne, perché da allora non si vedono più) quei film dell' ondata americana dei primi anni Settanta? Quei film che qualunque fossero contenuto e ambientazione avevano tutti in comune qualcosa: [...] Vai alla recensione »

Roberto Silvestri
Il Manifesto

I primi a lanciarlo verso il successo internazionale sono stati i selezionatori della Berlinale, dove era lo scorso anno nel Panorama Special. Nanni Moretti lo ha acquistato per la distribuzione Sacher. E il successore al Torino film festival, Gianni Amelio, lo ha messo in concorso. Nord di Rune Denstad Langlo è un road movie svitato e poetico, ambientato nella zona nord della nordica Norvegia, con [...] Vai alla recensione »

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

Molta neve, poche parole. Un ex campione di sci che per una violenta depressione ha perso tutto, compresi una compagna e un figlio che non sapeva di avere. E un lungo viaggio attraverso il bianco abbagliante della Norvegia settentrionale, più efficace ed emozionante di qualsiasi terapia. È Nord, debutto del documentarista norvegese Rune Denstad Langlo, premiato a Berlino 2009 e distribuito dalla Sacher [...] Vai alla recensione »

Lietta Tornabuoni
La Stampa

Un viaggio di mille chilometri (in motoslitta, sugli sci, a piedi) nel paesaggio nevoso magnifico della Norvegia. Un giovane uomo quasi alcolizzato, malato di una grave depressione e per questo abbandonato dalla moglie, dopo aver dato fuoco alla propria casa decide di raggiungere la donna e il loro figlio. Guarda troppo direttamente e troppo a lungo il sole, si brucia gli occhi, trova aiuto nella casa [...] Vai alla recensione »

Alessia Mazzenga
Terra

Piccolo film, ma delicato e sincero, secondo lo stile asciutto e vibrante dell'ultima generazione degli autori del nord (danesi, norvegesi, finlandesi) è da ieri nelle sale Nord del regista norvegese Rune Denstad Langlo. Jomar, interpretato da un bravissimo Anders Baasmo Christiansen, uno degli attori più amati in Norvegia, è un ex campione di discesa libera, che ha smesso di sciare in seguito ad [...] Vai alla recensione »

Federico Pontiggia
Il Fatto Quotidiano

Brillante e comica escursione tra i ghiacci per l'esordio fiction del documentarista Rune Denstad Langlo, che porta la sua Norvegia nel novero del cinema scandinavo che conta. Se la Danimarca fa affidamento, tra gli altri, su Lars Von Trier, Anders Thomasjensen e Nicolas Winding Refn e la Finlandia rincara la dose con Kaurismaki, la terra dei fiordi può scommettere su presente e futuro di Langlo, che [...] Vai alla recensione »

Luigi Paini
Il Sole-24 Ore

Brrr, che gelo! Mentre ci lasciamo alle spalle un inverno niente male, fa un certo effetto vedere Nord, del regista norvegese Rune Denstad Langlo. Neve, neve, neve: il bianco accecante dei paesaggi a due passi dall'Artico è il protagonista assoluto di questo film fuori dal coro. Un on the road molto particolare, che vede l'ex sciatore Yumar, ancora giovane ma distrutto dagli attacchi di panico, affrontare [...] Vai alla recensione »

Isabelle Regnier
Le Monde

En provenance de Norvège, après avoir collecté une jolie moisson de prix dans les festivals, voici une comédie sans prétention, mais dont l'humour décalé et sans chichi, est du meilleur effet. Le personnage principal du film, Jomar, vit, sous l'emprise d'une sévère dépression, et travaille, comme opérateur de remontées mécaniques, dans une petite station de ski perdue dans la montagne.

Alissa Simon
Variety

Jomar (Anders Baasmo Clvistiansen), un ex promessa dello sci, caduto in depressione, lavora in un isolato complesso sciistico vicino a Trondheim, ma vorrebbe tornare nell'accogliente ospedale psichiatrico della zona. Anche perché il suo massimo divertimento è imbottirsi di alcol e pillole e guardare il canale del National Geographic. Poi, però, scopre di essere padre di un bambino di quattro anni avuto [...] Vai alla recensione »

Paola Casella
Europa

Lungometraggio di esordio di un giovane regista norvegese, è piaciuto così tanto a Nanni Moretti che ha voluto distribuirlo in Italia con la sua Sacher. Ma non possiamo condividere il suo entusiasmo: la vicenda scarna e straniante di Jonas, divorziato che attraversa una tundra gelata e metaforica per andarsi a riprendere il figlio, vorrebbe essere un viaggio di conoscenza, persino un road movie metafisico, [...] Vai alla recensione »

Davide Turrini
Liberazione

C'era una volta il surreale. Ma anche l'irreale. O soltanto il leggermente deviato dalla realtà. Nord , del norvegese Rune Denstad Langlo, ha quella inconsistenza materica tipica di chi, raccontando una possibile realtà per immagini, non sa trovare un suo linguaggio. Quindi vaga tra i generi, sbanda nel didascalismo e finisce per essere vanamente bizzarro.

Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Sorprendente "road-movie" alpino in Norvegia. Per ricongiungersi alla compagna, e al figlio di 4 anni che non sapeva di avere, Jomar abbandona il rifugio dove lavora e, da Trondheim, viaggia, prima in motoslitta, poi sugli sci, verso Narvik, centinaia di chilometri di resistenza e sopravvivenza oltre il circolo polare in pieno inverno. Gli incontri, una ragazzina che lo salva da momentanea cecità per [...] Vai alla recensione »

Massimo Bertarelli
Il Giornale

Premio della critica a Berlino 2009 e miglior regia al Tribeca Film Festival. Due ottime ragioni per non andare a vedere il norvegese Nord. Se ne può aggiungere una terza, il filmino è distribuito dalla Sacher di Nanni Moretti, uno che con la noia va a nozze. Tra le valli imbiancate di neve il giovane depresso Jomar, non per nulla in cura psichiatrica, apprende dall'amico che gli ha rubato la donna, [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati