The Wrestler

Film 2008 | Drammatico 109 min.

Regia di Darren Aronofsky. Un film Da vedere 2008 con Mickey Rourke, Marisa Tomei, Evan Rachel Wood, Mark Margolis, Todd Barry, Wass Stevens. Cast completo Genere Drammatico - USA, Francia, 2008, durata 109 minuti. Uscita cinema venerdì 6 marzo 2009 distribuito da Lucky Red. - MYmonetro 3,78 su 234 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi The Wrestler tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Negli anni '80 Randy "The Ram" Robinson era un eroe del pro wrestling all'apice della carriera. A venti anni di distanza lavora part time in un grande magazzino e pratica la lotta nei fine settimana per la gioia dei (pochi) fan che gli sono rimasti. Il film ha ottenuto 2 candidature a Premi Oscar, 1 candidatura ai Nastri d'Argento, Il film è stato premiato al Festival di Venezia, ha vinto 2 Golden Globes. In Italia al Box Office The Wrestler ha incassato nelle prime 6 settimane di programmazione 2,1 milioni di euro e 883 mila euro nel primo weekend.

The Wrestler è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente sì!
3,78/5
MYMOVIES 3,75
CRITICA 3,40
PUBBLICO 3,30
CONSIGLIATO SÌ
Aronofsky sposta le luci di scena dal ring all'animo spezzato di un uomo senza mai eccedere nella drammatizzazione fine a se stessa.
Recensione di Tirza Bonifazi Tognazzi
Recensione di Tirza Bonifazi Tognazzi

Negli anni '80 Randy "The Ram" Robinson era un eroe del pro wrestling all'apice della carriera. L'incontro con il rivale Ayatollah, sconfitto il 6 aprile 1989, sarebbe rimasto per sempre nella storia dello spettacolare sport. Tuttavia, venti anni dopo "l'ariete" porta sul corpo i segni della lotta. Appesantito e decaduto, lavora part time in un grande magazzino e pratica il wrestling nelle palestre dei licei, ogni fine settimana, per la gioia dei (pochi) fan che gli sono rimasti.
Il fallimento e la distruzione fisica sono temi che Darren Aronofsky aveva già esplorato in passato ma nel narrare la ballata del lottatore errante, trova il modo per estenderli a una sfera più ampia. Il personaggio di The Ram (interpretato da un Mickey Rourke in stato di grazia) rappresenta infatti l'essenza stessa del fallimento. Colpito da un infarto in seguito a un incontro mortificante, il vecchio wrestler inizia a riflettere sulla sua esistenza e trova nella spogliarellista di Marisa Tomei - una donna che per molti aspetti gli somiglia - un'affabile confidente che gli suggerisce di mettersi in contatto con la figlia. Spostando le luci di scena dal ring all'animo spezzato di un uomo, Aronofsky assume un piglio compassionevole, senza mai eccedere nei toni evitando la drammatizzazione fine a se stessa. Virando dall'"art-rock" e dal cinema artigianale e visionario al quale ci aveva abituati, per intraprendere una strada narrativamente più semplice e schematica, il regista statunitense (in)segue da vicino il wrestler, riprendendolo spesso di spalle in quello che appare un moto di deferenza, come se non volesse mostrare il declino dell'eroe.
Durante la sua personale ricerca di una rinascita, The Ram affronta a testa alta la vita fuori dal ring, provando con ogni strumento a sua disposizione a diventare l'uomo che non è mai stato. A sostenerlo è il ricordo del boato della folla, lo stesso che continua a tentarlo sebbene sia ormai un "vecchio pezzo di carne maciullata", perché i colpi inflitti dalla realtà sono più dolorosi di quelli subiti sul palco sotto ai riflettori. L'ultima drammatica sequenza, che lo mostra di spalle, è interrotta dal nero cinematografico e dai titoli di coda accompagnati dalla toccante ballata di Bruce Springsteen scritta appositamente per il wrestler e per tutti i lottatori caduti.

Sei d'accordo con Tirza Bonifazi Tognazzi?
THE WRESTLER
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
TIMVISION
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 20 maggio 2009
Fabrizio Cirnigliaro

Negli ultimi anni i film che hanno vinto il festival di Venezia non hanno avuto molto fortuna, non sarà certamente così per The Wrestler. La storia potrebbe sembrare banale, priva di originalità.Randy “The Ram“ Robinson(Mickey Rourke) era una stella del Wrestling negli anni ’80, venti anni dopo sbarca il lunario con incontri in palestre delle periferia e lavorando come magazziniere nei week end.

venerdì 21 settembre 2012
Luke_90

E' molto più difficile scrivere una recensione positiva anzichè una negativa, in quest'ultima puoi criticare e sparare a zero su tutto e tutti, puoi anche far ridere, dimenticando che tu non saresti mai in grado di realizzare nemmeno la peggiore delle opere di cui parli. Una bel film invece ti sbatte in faccia questa consapevolezza.

mercoledì 30 marzo 2011
fra007

Randy è un lottatore tramontato che non vuole mollare, pronto a tutto per gli applausi del suo piccolo pubblico. Un tragico infortunio lo porterà a bussare alla porta del "mondo" di cui non è mai riuscito a far parte. The wrestler è l'altra faccia della medaglia. Il post successo. L'america dei falliti e dei tramontati.

martedì 16 febbraio 2010
taniamarina

Questo film è un capolavoro. Rourke disturba nel suo aspetto rivoltante, ma il cipiglio di un grandissimo attore lo si scorge attraverso i vari lifting e le dosi massicce di collagene. Non ha bisogno di recitare: il film parla di lui, lui parla di noi. Noi, quando falliamo, diventiamo vecchi, non ci rassegnamo a sognare, anche quando i sogni si sono svegliati già da un pezzo.

mercoledì 16 febbraio 2011
Dado1987

Finalmente il povero obliato Rourke ha una possibilità di riprendere i fasti che l'abbandonarono negli anni '80, il vecchio coglie l'occasione, interpretando magistralmente il ruolo di un wrestler quasi sessantenne. Randy the Ram, è un professionista, una vecchia gloria del wrestling, ma ormai non ha più un dollaro, vive arrabattandosi giorno per giorno.

domenica 26 aprile 2009
lifevita

è la metafora della vita di ognuno di noi. è la triste realtà. siamo destinati a prendere solo pugni in faccia. ma le ferite che fanno più male sono quelle che vanno al cuore, alle umiliazioni quotidiane. sono quelle che feriscono a morte. capolavoro di film, magnificamente interpretato. chi non si rivede nella vita, nel'amore, nel lavoro in Ram? sa di dover morire ma chiede di non essere odiato.

domenica 5 aprile 2009
Gwath

La scelta del mondo del Wrestling non è casuale, poichè è un mondo tra realtà e finzione, dove vi è sofferenza reale, ma incanalata in un contesto di finzione. Così è la vita dei due protagonisti (non solo "The Ram", ma anche la spogliarellista "Pam"), una vita a metà tra la realtà e la finzione: lui (il protagonista principale) vive, nella confusione di questi due mondi, nella decadente ricerca [...] Vai alla recensione »

venerdì 21 giugno 2013
jacopo b98

 Randy –The Ram – Robinson (Rourke) negli anni ’80 è una leggenda del wrestling, vent’anni dopo è un uomo solo e sconsolato con problemi di cuore che lavora in un supermercato. Pur di riscattarsi socialmente, anche agli occhi della figlia (Wood) che lo odia, decide di tornare sul ring rischiando la vita e sacrificando l’amore nascente tra lui e una spogliarel [...] Vai alla recensione »

sabato 2 marzo 2013
mystic

“Al mondo non gliene frega un [omissis] di me, […] questo è il mio mondo” dice, regalando quest’ultima dedica al mondo del wrestling, Rourke, alias The Ram, verso la tragica fine del film: una scena che sigilla definitivamente una prova esemplare del suo talento in quello che ha definito "il miglior film che abbia mai girato".

martedì 19 febbraio 2013
Fedson

Storia di un wrestler ben organizzata e portata avanti e il regista ce lo mostra tramite una regia che sembra invadente dal punto di vista del protagonista, la maggior parte delle volte preso di spalle come se lui stesso non volesse mostrarsi al pubblico per via del suo carattere chiuso. Mickey Rourke s’immedesima perfettamente nel ruolo, dando prova del suo sottovalutato talento nelle arti drammatich [...] Vai alla recensione »

lunedì 3 settembre 2012
matteodis

Randy "The Ram Robinson" era un campione di wrestling, che a vent'anni di distanza dall'apice della sua carriera continua a combattere in ambienti più modesti, seguito dai pochi appassionati che lo tifano e sostengono ancora. Ma quando in seguito ad un infarto, è costretto ad abbandonare il ring, cerca di raddrizzare la sua vita.

domenica 4 luglio 2010
joker 91

un capolavoro che con gli anni resta ed rimane,anzi il tempo a questo grande film gioverà senza ombra di dubbio,un regista come aronofsky dimostra di essere grande raccontandoci la storia di un uomo distrutto ed ormai malandato wrestler che si ostina a combattere dopo una vita passata in cima alla fama che ha ormai irrimediabilmente perso,rourke crea un personaggio pazzesco in tutte le sfumature che [...] Vai alla recensione »

domenica 5 aprile 2009
Gwath

La scelta del mondo del Wrestling non è casuale, poichè è un mondo tra realtà e finzione, dove vi è sofferenza reale, ma incanalata in un contesto di finzione. Così è la vita dei due protagonisti (non solo "The Ram", ma anche la spogliarellista "Pam"), una vita a metà tra la realtà e la finzione: lui (il protagonista principale) vive, nella confusione di questi due mondi, nella decadente ricerca [...] Vai alla recensione »

lunedì 11 febbraio 2013
FrankieBoy

E chi non riesce a vedere che il film non è la storia di un perdente ma di un uomo che vince giorno dopo giorno, restando, fino alla morte, integro e dalla parte di se stesso ? Tracciando giorno dopo giorno una sua linea, non tra chi vince e chi perde, ma tra chi ha un cuore e chi non ha un cuore ? E chi non si accorge che questa linea non è un ente geometrico ma una cicatrice che [...] Vai alla recensione »

giovedì 14 giugno 2012
Starbuck

Ci sono film che sono cuciti addosso agli attori che li interpretano. Nel caso di "The wrestler" si va ben oltre questa generica definizione. da ciò che si sa della vicenda privata di Mikey Rourke, il parallelo con la storia del lottatore di wrestling Randy "The Ram" Robinson risulta evidente. Mikey Rourke torna sullo schermo dopo un lungo periodo di vita sregolata ed autodistrutt [...] Vai alla recensione »

venerdì 10 giugno 2011
brucemyhero

Premetto: odio il wrestling, come odio ogni finzione 'nella realtà'. Ma nel film in questione non è il wrestling a dare 'spettacolo', ma la storia senza fronzoli nè stelle e strisce di uno sport (chiamiamolo così), che Rourke interpreta con la purezza di un bambino e la delicatezza che solo un vero uomo (non un duro), ha in se.

sabato 26 settembre 2009
thewrestler

Rourke porta in scena la sua vita e la vita di molti uomini spezzati da quel carrozzone che p il wrestling. L'ho visto principalmente perchè appassionato e praticante di wrestling, e devo dire che Rourke mi ha stregato... i dialoghi con la figlia possono essere quelli di un qualunque wrestler degli anni 80 che ha sentito fortemente la caduta (Roberts, Hall.

venerdì 27 marzo 2009
Serius87

Film che forse sarà considerato dai posteri come il capolavoro di Aranovski. Sicuramente un gran film con un grande Roulke, ma a tratti la trama è prevedibile, così come il finale. Sapevo già che quell'incontro l'avrebbe giocato e che probabilmete sarebbe morto, così come era prevedibile che la figlia non sarebbe riuscita ad accettarlo. Infatti, a differenza di altri film del regista, questo non mi [...] Vai alla recensione »

sabato 4 dicembre 2010
nick castle

Un film bellissimo tanto quanto poco è stato apprezzato dal grande pubblico purtroppo. Un altro volto, un altra voce degli stati uniti d'america, una voce che racconta la storia di un uomo Randy Robinson detto The Ram, che basò tutto il suo essere e la sua vita sulla finzione, la finzione di uno pseudo-sport, il wrestling. Randy oramai è troppo vecchio, e il suo cuore nè [...] Vai alla recensione »

lunedì 15 febbraio 2010
catilina

La voce finta del cronista, il mosaico di giornali, e quel verde acido con cui s'imprimono i titoli d'apertura: un incipit che nel modo più semplice prefigura uno squallore da roulotte, da Lap Dance da quattro soldi, da neve fradicia ai bordi delle strade. Sono queste le immagini di The Wrestler, un ambiente che spira perdizione da ogni angolo. La prima inquadratura mostra già la fine, un corpo piegato [...] Vai alla recensione »

sabato 10 ottobre 2009
gabrjack

Hollywood ha sempre celebrato i suoi miti nazionali i self-made i campioni del sogno americano, questa volta non celebra nessuno anzi il regista ne mostra il loro declino,impietosamente e senza sconti ci rivela l'altra faccia della medaglia. "Ram" ex campione del wrestling vive ormai della luce riflessa di stella ormai scomparsa dal firmamento di questo "sport" a metà strada tra il circo e la baracconata. [...] Vai alla recensione »

martedì 14 aprile 2009
/bizzarrevisioni.iobloggo.com

Passati i fasti degli anni 80, l’ex re del wrestling Randy the Ram, continua a sbarcare il lunario tra incontri di quart’ordine, steroidi per mantenersi tonico e centri solari. Tutto sembra procedere come sempre fino al giorno in cui un arresto cardiaco, a seguito di un incontro particolarmente violento, lo costringe a uno stop. Stretto alle corde da una “carriera” che sembra essere finita, Randy [...] Vai alla recensione »

lunedì 30 marzo 2009
sassolino

La lunga e movimentata soggettiva inizale ci permette di trasformarci in sadici voyeurs, indugiando a lungo sul corpo disfatto di Randy Ran, vecchia gloria del Wrestling, un tempo scattante ed agile come una molletta, adesso ridicolo ammasso di plastiche e cerotti, dilaniato dagli steroidi e dalla vita, costretto a fermarsi e a fare i conti con la sua esistenza di looser senza scampo.

venerdì 31 gennaio 2014
Dandy

Aronofsky gira un film per certi versi simile a "Rocky Balboa",ma con diverse tematiche e sviluppi.A parte parlare di uno sport che al cinema si vede poco o nulla(ma basandosi più su avvenimenti privati)si limita a girare in modo discreto.Tratteggia una corretta e storia di autodistruzione in nome di un disperato desiderio di farsi nuovamente amare dal pubblico.

mercoledì 30 maggio 2012
Rescart

Tutti videro spuntare ad ovest quell'inquietante montagna bianca che fu Eddy Garrero, ma non da vivo, da morto. Già perchè la notizia della sua morte colpì tutti coloro che seguivano questo sport, anche solo per curiosità, svelandone gli squallidi retroscena fatti di anfetamine e anabolizzanti a go go. Tutti sanno che la gran parte dell'iceberg si nasconde sotto [...] Vai alla recensione »

sabato 27 agosto 2011
MrBizio

Il film racconta la vita di Randy "The Ram", grande lottatore, campione e icona del wrestling degli anni 80, dopo il declino della sua carriara di wrestler. Appesantito dall'età e dai tanti anni di combattimento che si è lasciato alle spalle non è più il wrestler osannato dalle folle e vive lavorando part-time in un supermercato e combattendo incontri [...] Vai alla recensione »

mercoledì 17 agosto 2011
molenga

Mickey rorke è the ram, un lottatore di catch che, nel periodo d'oro della sua carriera, era arrivato al successo planetario; ma gli anni sono passati e the ram non ha messo da parte soldi né avviato un'attività: lavora part-time come magazziniere, ha una figlia che non vede e combatte in una lega minore, pompandosi di gh, anticoagulanti e antidolorifici: mix letale che [...] Vai alla recensione »

lunedì 13 aprile 2009
nikcena

Dopo il giustamente bistrattato "The Fountain", Darren Aronofsky, messi da parte i virtuosismi tipici del suo cinema, torna dietro la macchina da presa offrendoci una pellicola dall'inaspettata linearità e forte di poter contare su un soggetto nuovo nel cinema d'autore. Incredibilmente duro e "vero" nella narrazione degli eventi, visibilmente curato nei minimi particolari, specialmente nei primissimi [...] Vai alla recensione »

martedì 24 marzo 2009
TURIDUR

Effetto da reazione, in risposta a saturazione per logorante campagna pubblicitaria, vado a vedere il film in ritardo. Le aspettative sono comunque alte, lo scrivo perchè, solitamente, tendiamo, per un sentimento squisitamente narcisistico, a preservare un buon livello di necessaria autostima che impedisce frequentemente di esprimere un'idea chiara su i film, in conseguenza di tutto ciò che ci gira [...] Vai alla recensione »

lunedì 23 marzo 2009
Luviana

Non sono d'accordo sul deposito del nick.Scrivo su questo sito perchè è stato sabotato in tutti i modi da persone irresponsabili e stupide, anche se non credo sia l'unico o il vero responabile di questa decisione. Ho già visto il risultato di questa operazione che vieterà a molte persone di scrivere per paura di essere tacciati di ignoranti e perchè una persona può cambiare idea attraverso la [...] Vai alla recensione »

giovedì 7 maggio 2009
infognaman76

Ho visto il film con degli amici e devo dire che il nostro parere sul film e' stato lo stesso. Ma come si fa' a definire questo film un CAPOLAVORO???? un film basato sulla storia di un tizio che ha letteralmente gettato la sua vita nel cesso,trascurando persino l'amore di una figlia e un legame stabile con una donna. Lui arrogante e presuntoso,tenta di cambiare vita pretendendo che la figlia perdoni [...] Vai alla recensione »

martedì 13 ottobre 2009
Radiante

Che cos'è un uomo?

domenica 15 novembre 2009
ultimoboyscout

Lo amo!! Un gran bel film per me che amo il wrestling...ma attenzione non si tratta di un film sul wrestling ma parla del dramma e della crisi interiore di un uomo che ha dato e avuto molto dal wrestling ma che dallo stesso sport entertainment è stato defraudato della vita privata e del rapporto con la figlia che lui vorrebbe riconquistare. Scandaloso come Rourke non abbia avuto l'Oscar per un'interpretazio [...] Vai alla recensione »

sabato 17 novembre 2012
break

Randy, soprannominato "The Ram" è una vecchia gloria del Wrestling degli anni '80. Nonostante la sua età continua a esibirsi per una manciata di dollari, difronte a un esiguo pubblico tra gli ambienti del wrestling underground. Darren Aronofsky dirige con straordinaria abilità questo struggente dramma focalizzato sul dolore.

martedì 25 gennaio 2011
TheMichTemp

giovedì 7 gennaio 2010
batik79

Ho appena guardato un capolavoro... Come definire questa pellicola? Film violento? Sportivo? Eroico? Da duri? No ragazzi..questo è un film sulla vita..sull'essere umano...su ciò che siamo..e cioè degli esseri viventi dotati di un anima e di un cuore. Il ritratto umano di chi è un mito per tanta gente, di chi vive una vita basata sul successo, la ricchezza, la fama, le donne, gli eccessi e poi.

lunedì 9 gennaio 2012
cimosa

Ho appena finito di vedere questo film,che si conclude con un "volo" di Mickey Rourke quasi a simboleggiare il SUO modo di uscire di scena;e con una magnifica quanto nostalgica ballata di "The Boss".All'inizio del film ci può solo far immaginare quale sia stata l'importanza per questo lottatore del lavoro che faceva e del piacere che gli dava un pubblico che inneggiava a questo sport,come si può inneggiare [...] Vai alla recensione »

venerdì 24 giugno 2011
ivan91

il migliore del regista darren

martedì 9 febbraio 2010
Luca Scialo

Un popolarissimo e amatissimo wrestler degli anni '80 si guadagna ancora qualche soldo con combattimenti di secondo ordine o eventi per pochi fan; un infarto però lo costringe ad allontanarsi dal ring, ma è proprio questo allontanamento che gli farà capire quanto il wrestling sia importante per lui, al punto da non essere riuscito a costruire null'altro al di fuori di quel quadrato.

martedì 27 agosto 2013
GiuseppeSilvestri

Un uomo che vive per gli altri, tradendo se stesso e la sua stessa vita per intrattenere il pubblico, per fare l'unica cosa che sa fare bene, e l'ha fatto per così tanto tempo da aver perduto tutto, compresa la sua vita stessa! Un uomo abbandonato e rinnegato da tutti, anche dal suo stesso corpo ormai non più giovane come un tempo.

mercoledì 3 luglio 2013
Johseph

Nessuna sbavatura, dramamtico ma non da funerale. Mickey Rourke in gran spolvero. Assolutamente da vedere.

mercoledì 20 marzo 2013
no_data

semplicemente un capolavoro....

venerdì 7 settembre 2012
GialloCarro

Il triste finale di carriera di un wrestler, che aveva raggiunto l'apice alla metà degli anni '80, accelerato dagli acciacchi fisici che l'età comporta. In questo momento difficile per la sua vita decide di raccontare i suoi cazzi alla sua spogliarellista preferita (che poi scopre essere una di quelle puttane "che-però-c'hanno-il-figlio") e di riavvicinarsi alla figlia che non ha mai visto crescere [...] Vai alla recensione »

mercoledì 1 agosto 2012
mar.ck

Un film sul wrestling, dove un impeccabile Mickey Rourcke veste i panni di questo personaggio, un pò fallito nella vita. L'unica cosa che sa fare e che ama fare sono i combattimenti. Si nutre del suo pubblico, sono loro che potranno dirgli quando smettere, andando anche contro al cuore malato. Un film duro e puro nell'animo umano di un vecchio pezzo di carne maciullata.

martedì 31 luglio 2012
gabriele93

Film valido e profondo nelle tematiche tratte in modo particolare (come quella dell'amore-odio della figlia di Randy).Ritrae in maniera realistica una faccia più scomoda se cosi' possiamo definirla dello sport cioè il frequente uso di doping e "barba trucchi".Trasposizione di un uomo in decadimento sportivo ma anche mentale e psicologico sapiente  uso di diverse [...] Vai alla recensione »

martedì 14 febbraio 2012
EneaDiEsse

Girato quasi in forma Amatoriale, narra la Storia di Randy  ''The Ram'' : più che Campione, l'Idolo Sportivo del Wrestling Anni 80'. Passano Venti Anni e la Magia è ormai svanita. Un Mickey Rourke adatto al Ruolo ''Vita Distrutta'' ( e infatti ricopre quasi sempre quei ruoli) che quasi ti fa sentire  il Peso dell'Ombra della Gloria [...] Vai alla recensione »

mercoledì 11 gennaio 2012
afiportoercole.com

  Questa volta Aronofski lavora su un soggetto diverso dal suo solito , il protagonista non è disturbato da ossessioni.Il film differisce dai precedenti lavori del regista anche nel montaggio, infatti questa volta non usa la tecnica definita Hip –Hop (o roba del genere)che ha usato con successo soprattutto nel cult movie Requiem for a Dream.

venerdì 15 ottobre 2010
ivan91

bellisimo forte e duro come il porotagonista un grandioso mickey rourke come non si era mai visto prima da vedere!!!!!

lunedì 8 marzo 2010
El Tronco

Premiato con il Leone d'Oro a Venezia lo scorso Settembre, l'opera di Darren Aronofsky è un doloroso affresco di un uomo solitario sul viale del tramonto, che per la passione (ma forse più per la gloria) nei confronti di uno sport (ma forse più di un'arte), ha dato alle fiamme e lasciato bruciare ciò che lo circondava, a partire dagli essenziali rapporti umani con le persone care, finendo per scottare [...] Vai alla recensione »

mercoledì 19 agosto 2009
sciamalaglia

Frasi
Qui è l'unico posto dove non mi faccio male
Una frase di Randy 'The Ram' Robinson (Mickey Rourke)
dal film The Wrestler - a cura di leon
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Roberto Escobar
Il Sole-24 Ore

È bello e struggente The Wrestler di Aronofsky che racconta la vita del lottatore Randy, tra spettacolo ed emarginazione. Quasi una biografia di Rourke che interpreta il protagonista. La macchina da presa esita a mostrarci Randy Robinson, detto The Ram, nelle prime inquadrature di The Wrestler (Usa e Francia, 2008, 111'). Ora lo riprende di spalle, ora lo immerge nella penombra, ora ne nasconde lo [...] Vai alla recensione »

Luca Castelli
Il Mucchio

Se dovessimo stilare una classifica dei dieci film più tradizionalisti/conservatori visti negli ultimi tempi, molto probabilmente The Wrestler sarebbe uno dei prescelti. Tradizionale lo è dal punto di vista drammaturgico, con una trama che trasuda archetipi e luoghi comuni da ogni fotogramma. Chi è Randy "The Ram" Robinson, il lottatore incarnato da Mickey Rourke, se non la versione contemporanea, [...] Vai alla recensione »

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

Negli anni 80 era un divo. Adesso è una massa di muscoli riversa sulla seggiolina di una scuola elementare, con una brutta tosse che gli squassa il petto, un'assurda chioma bionda da vichingo. E nessun posto dove andare tranne il ring. The Wrestler sta già tutto nelle prime immagini e nell'identificazione totale, commovente, fra la vulnerabilità del personaggio Randy "The Ram" e quella del suo interprete [...] Vai alla recensione »

Alessandra Levantesi
La Stampa

Con quel viso sfigurato dai cazzotti presi sul ring facendo il pugile, Mickey Rourke non sembra neppure che reciti: alla luce della sua biografia spericolata, come non identificarlo con «The Ram», ex campione di wrestling deciso a prendersi una rivincita nonostante i bypass? Ma in realtà l'attore ha lavorato da attore, da una parte allenandosi e gonfiando i muscoli, dall'altra sublimando nel personaggio [...] Vai alla recensione »

Mariuccia Ciotta
Il Manifesto

Una massa di carne maciullata, Mickey Rourke, il campione di The Wrestler del camaleonte di Brooklyn, Darren Aronofsky, che cambia stile a ogni film. Ultimo a passare nel concorso della Mostra di Venezia 2008, The Wrestler ha vinto il Leone d'oro e rilanciato tra le stelle l'attore di Rumble Fish che ha sfiorato l'Oscar, vinto da Sean Penn. Un bacio lanciato dalla platea del Kodak Theatre all'eroe [...] Vai alla recensione »

Roberta Ronconi
Liberazione

E' da quando ha vinto il Leone d'oro alla scorsa edizione della Mostra del cinema di Venezia che il pubblico (soprattutto quello maschile) è in attesa con la bava alla bocca di The Wrestler . Hanno ragione ad aspettare con tanta bramosia. Perchè il film di Darren Aronofsky racconta i maschi, i loro corpi, le loro angosce come poche pellicole prima. Lascia a bocca aperta e con il cuore lacerato.

Valerio Caprara
Il Mattino

Beffato dai parrucconi dell'Oscar, Mickey Rourke è l'ultimo divo tutto genio & sregolatezza, l'ultimo a pagare le cambiali del perduto successo e l'ultimo a esibire orgogliosamente i vistosi rattoppi non solo imputabili al chirurgo plastico. In questo senso «The Wrestler» di Darren Aronofsky rappresenta un modello di autobiografia indiretta: il fu sex symbol di «Nove settimane e mezzo» vi campeggia [...] Vai alla recensione »

Kenneth Turan
The Los Angeles Times

"The Wrestler" doesn't add up. It's constructed with great care around a lead performance that is everything it could possibly be, but the picture itself is off-putting and disappointing. How can this be? That performance, as all of Hollywood already knows, is Mickey Rourke's affecting work as Randy "the Ram" Robinson, a once great name in professional wrestling who has fallen on hard times, reduced [...] Vai alla recensione »

Dave Itzkoff
The New York Times

THE ONION, with its ludicrous headlines (“Kevin Bacon Linked to Al-Qaeda”), alarmist charts and clueless columnists, is a very funny fake newspaper. Professional wrestling, with its macho theatrics, spandex wardrobes and players with names like the Undertaker, also can be a very funny subject for a movie. But Robert Siegel, a former editor in chief of The Onion, is not shooting for laughs with [...] Vai alla recensione »

Thomas Sotinel
Le Monde

"The Wrestler", la passion d'un catcheur décavé, la rédemption de Mickey Rourke Un long travelling à la caméra portée suit un personnage dont on ne voit que la nuque. On n'est pas en Belgique mais pour parler de The Wrestler, il faut d'abord rendre hommage aux frères Dardenne. Ils ont - involontairement sans doute - offert au réalisateur Darren Aronofsky la clé de ce film, les instruments qu'il [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

La cosa più sottolineata, quando The wrestler ha vinto il Leone d' oro a Venezia e poi quando Mickey Rourke è stato candidato all' Oscar (andato a Sean Penn) come miglior protagonista, riguardava la coincidenza tra attore e personaggio. Nel vestire la pelle di Randy "The Ram" Robinson, campione di lotta in declino, Rourke sembra rimettere in scena la sua storia personale: dagli anni Ottanta, allorché [...] Vai alla recensione »

Maurizio Cabona
Il Giornale

A ben sei mesi dal Leone d'oro, suggerito alla delusa giuria dal direttore stesso della Mostra, esce The Wrestler (Il lottatore) di Darren Aronofsky. Si sperava dunque nell'Oscar a Mickey Rourke per lanciare The Wrestler, ma l'Oscar ha rilanciato Millionaire, escluso dalla Mostra... Tristezze che non sono colpe di The Wrestler, di cui tanto s'è parlato come «rilancio di Rourke», eppure il medesimo [...] Vai alla recensione »

NEWS
NEWS
venerdì 25 settembre 2009
Marlen Vazzoler

Continua il momento d'oro di Mickey Rourke candidato l'anno scorso agli Oscar come miglior attore protagonista per The Wrestler. Dopo essersi assicurato il ruolo di Whiplash in Iron Man 2 il NY Post rivela che l'attore è stato scelto per interpretare [...]

CELEBRITIES
martedì 3 marzo 2009
Stefano Cocci

Il retrogusto del successo Attore talentuoso e ribelle, sex symbol, uomo violento, drogato, pugile, sostenitore dell'IRA, fallito, rinato. Sono tante le cose che si possono dire di Mickey Rourke, nessuna scontata, tutte vere, tutte essenziali a percorrere [...]

NEWS
domenica 22 febbraio 2009
 

Grande successo di The Wrestler, diretto da Darren Aronofsky, agli Indipendent Spirit Awards, gli Oscar del cinema indipendente. Il film, che ha segnato il ritorno sullo schermo di Mickey Rourke, si è aggiudicato anche la statuetta come migliore attore. [...]

NEWS
mercoledì 11 febbraio 2009
Chiara Renda

Impegno A cavallo tra febbraio e marzo le uscite cinematografiche si fanno intense per numero e qualità. Si comincia con il vincitore dell'ultimo Festival di Venezia The Wrestler, opera straziante e decadente di Aronofsky nella quale Mickey Rourke si [...]

VIDEO
lunedì 2 febbraio 2009
 

Vincere contro il nemico di sempre Finalmente ecco il tanto atteso trailer completo in italiano di The Wrestler, il film vicitore del Leone d'Oro a Venezia 2008. La pellicola diretta da Darren Aronofsky e che arriverà nelle sale il prossimo marzo, aspetta [...]

CELEBRITIES
lunedì 15 settembre 2008
Pino Farinotti

Il trionfo di Venezia Quando si tratta di costruire una predestinazione i cronisti, gli uffici stampa delle majors, si mettono all'opera. Il punto è: trovare elementi utili, altrimenti inventarli. La formula finale quasi sempre è un mix fra realtà e [...]

NEWS
sabato 6 settembre 2008
Giancarlo Zappoli

A Venezia è ritornato l'eroe A Venezia è ritornato l'eroe. Quello ormai apparentemente vinto dalla vita e dal nemico che porta in sé e che va ad affrontare l'ultima sfida per completare il suo ritrovarsi Uomo.

NEWS
sabato 6 settembre 2008
Chiara Renda

Wenders premia l'America Come previsto dagli ultimi pronostici è il film di Aronofsky The Wrestler a vincere questa 65^ edizione della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia. Il wrestler sconfitto di Mickey Rourke, dopo anni costretto [...]

winner
leone d'oro
Festival di Venezia
2008
winner
miglior canzone
Golden Globes
2009
winner
miglior attore in un film dram.co
Golden Globes
2009
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati