Dark Water

Film 2005 | Horror +13 105 min.

Regia di Walter Salles. Un film con Jennifer Connelly, Ariel Gade, John C. Reilly, Tim Roth, Dougray Scott, Pete Postlethwaite. Cast completo Genere Horror - USA, 2005, durata 105 minuti. Uscita cinema venerdì 7 ottobre 2005Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,49 su 11 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Dark Water tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Walter Salles alle prese col remake dell'ennesimo horror giapponese: Dark Water, dagli stessi autori di The Ring. Jennifer Connelly è una giovane madre che per proteggere sua filgia dovrà risolvere un terribile mistero. In Italia al Box Office Dark Water ha incassato nelle prime 4 settimane di programmazione 64,8 mila euro e 35,2 mila euro nel primo weekend.

Dark Water è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it e su LaFeltrinelli.it. Compra subito

Powered by  
Consigliato nì!
2,49/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA
PUBBLICO 2,97
CONSIGLIATO NÌ
Plasmato da toni intimistici che gli conferiscono le connotazioni tipiche del dramma, un horror paranormale che si lascia apprezzare per l'impostazione claustrofobica.
Recensione di Giovanni Idili
Recensione di Giovanni Idili

Dahlia Williams, giovane madre, in seguito al travagliato divorzio dal marito si trasferisce con la figlioletta Cecilia in uno squallido palazzo di uno squallido ma economico quartiere di periferia. Nel mezzo di una battaglia legale per l'affidamento della piccola, una strana infiltrazione d'acqua sul soffitto perseguiterà la donna, e la piccola Cecilia comincerà contemporanemanete a mostrare segni di squilibrio, affermando di comunicare con un'amichetta immaginaria che porta il nome di una bimba misteriosamente scomparsa tempo prima dall'appartamento superiore.
Dopo i due capitoli della serie Ringu, un altro horror di Hideo Nakata viene rimaneggiato e immesso sul mercato occidentale. Dark Water è un titolo lontano dalla accezione classica di horror, plasmato da toni intimistici che gli conferiscono le connotazioni tipiche del dramma: in questo caso un dramma pesantemente paranormale. Meno diretta dell'originale, e proprio in questo senso meno esplicitamente horror, l'opera si lascia apprezzare per l'impostazione claustrofobica, capace di creare atmosfere plumbee e dense, dove l'umidità si respira nell'aria e si sente sulla pelle. Quello che il remake guadagna in stile, caratterizzando inoltre i personaggi in modo ineccepibile, lo perde purtroppo in impatto ed immediatezza, seguendo troppo a lungo orbite lontane dai punti nevralgici dell'intreccio, o, secondo un altro punto di vista, resettando tali punti nevralgici quasi fino a deviare la focalizzazione dell'intera vicenda.

Sei d'accordo con Giovanni Idili?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Separata da poco e instabile emotivamente, Dahlia Williams affitta un appartamento in un fatiscente e inquietante condominio di Roosevelt Island (nella baia di Manhattan) dove si trasferisce con la figlioletta Ceci. Mentre l'ex marito le fa la guerra per l'affidamento della bambina, accadono allarmanti episodi e un'acqua scura di origine misteriosa le circonda. Terrore psicologico non azzeccato in questo remake di Dark Water (2002) di Hideo Nakata, che lo sceneggiatore R. Yglesias ha seguito con piatta fedeltà da una parte e con intenti di approfondimento psicologico dall'altra. Ma la ricerca ostinata di risposte da dare ha indebolito il plot e banalizzato il finale. J. Connelly è ancora una volta intensa e dolente.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
DARK WATER
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico

DVD

BLU-RAY
€7,50
€7,50
Powered by  
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 16 luglio 2016
elgatoloco

Devo premettere di non conoscere l'originale giapponese di cui questo"Dark Water"è il remake né tantomeno il romanzo da cui esso era stato tratto/a cui si era ispirato. Detto questo e avendo letto che il film di Salles è meno"gore"del precedente-archetipo,  mi sembra di poter rilevare che in effetti solo alcune sono scene"hard", [...] Vai alla recensione »

mercoledì 6 maggio 2009
jay78

Uun film molto caotico e confuso nel quale una made sconvolta lotta con il marito per l'affidamento della figlia e lotta anche con lo spirito di una bambina che la tormenta.All'inizio sembra banale con una trama scontata e ti passa la voglia di vederlo anche perchè è un remake,ma poi vedi le belle interpretazioni e l'ambientazione del film che è molto bella.

domenica 5 maggio 2019
Bruno

Bel film horror di nicchia e credo che tale Vaccari eviti di dare giudizi ridicoli !!!

sabato 13 ottobre 2012
Jekylljan

E' un bel film più che discreto con una delle tante trame paranormali che insidiano la maggior parte dei film oggi prodotti. In particolare ciò che ha di bello sono gli attori che recitano capolavoramente la loro parte, anche la bambina Ariel Gade non è da meno nell'interpretazione della figlia di Jennifer Connelly, Cecilia Williams: molti film di questo genere, hanno [...] Vai alla recensione »

domenica 7 giugno 2009
Fluturnenia

Sono in netta sintonia con la recensione del sito. La storia è ostica da metabolizzare, i personaggi così come vengono caratterizzati sn perfetti ma l'effetto creato svia pesantemente l'attenzione dalla vicenda paranormale costringendo inevitabilmente lo spettatore a focalizzarsi sul dramma umano che si consuma nella vita dei protagonisti. La stessa tragedia della bimba annegata perde l'efficacia dell'occul [...] Vai alla recensione »

Frasi
"Sto io con te per tutta la vita!"
Dahlia Williams (Jennifer Connelly)
dal film Dark Water - a cura di francesco
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Oscar Cosulich
Il Mattino

Dahlia Williams è una madre con bambina, appena separata dal marito, che si trascina da anni alcuni traumi infantili e vive il difficile adattamento a una nuova casa, un nuovo lavoro, un nuovo quartiere. La sua vita sarebbe già abbastanza difficile così, quando ci si mettono le repellenti infiltrazioni d'acqua nera che le colano dal soffitto della camera da letto a farle saltare i nervi.

Pier Maria Bocchi
Film TV

Ciò che nessuno si aspettava. Il regista di I diari della motocicletta che rifà l’horror materno di Nakata Hideo? Lesa maestà. Invece no. Perché l’operazione corre su coordinate molto simili a quelle operate da Gore Verbinski per The Ring. Nel riproporre la vicenda della mamma e della figlia che in un condominio cadente e letteralmente gocciolante sono inondate da un passato ingombrante e da un altro [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

Piove su Seattle mentre, nel prologo, una bimba aspetta davanti all’asilo la mamma che non arriva. Piove di continuo a Roosevelt Island, periferia di New York, dove la bimba, cresciuta sposata e separata, si trasferisce con la figlioletta nell’appartamento di uno stabile degradato. E piove in casa: acqua sporca dal Soffitto, su cui una macchia gocciolante s’allarga sempre più.

Alex Stellino
Ciak

Dopo la burrascosa separazione dal marito, Dahlia Williams (Jennifer Connelly, La casa di sabbia e nebbia) trova una nuova sistemazione per sé e la piccola figlia Cecilia (Ariel Gade) in un fatiscente condominio di Roosevelt Island, nella baia di Manhattan. Macabre visioni e un’inquietante macchia sul soffitto renderanno ancora più difficile la permanenza.

Roberta Bottari
Il Messaggero

Dopo la fine del suo matrimonio, Dahlia (Jennifer Connelly) ha deciso di lasciarsi tutto alle spalle e di dedicarsi soltanto alla figlia Ceci. L’adattamento a una nuova casa, un nuovo lavoro, un nuovo quartiere è, però, difficile, così i traumi infantili, che la donna si trascina da anni, cominciano a riaffiorare. La sua vita sarebbe già abbastanza difficile così, ma ci si mettono anche le repellenti [...] Vai alla recensione »

Antonio Mustara
Tv Sorrisi e Canzoni

Trama: Dahlia Willimas, che si è da poco separata dal marito, è decisa a cominciare una nuova vita. Ha un nuovo lavoro e si è appena trasferita in un nuovo appartamento con la sua bambina di cinque anni. Ma la battaglia legale per la custodia della bambina si rivela più difficile del previsto. Intanto, dall’appartamento disabitato del piano di sopra si diffondono misteriosi rumori, mentre dal soffito [...] Vai alla recensione »

Gian Luigi Rondi
Il Tempo

Un horror senza sangue, ma non fantasmi. Si specchia in un altro di egual titolo, questa volta giapponese, diretto da quel Hideo Nakata, già seminatore di spaventi con i due Ring. Lo ha trasposto in cornici americane lo scrittore Rafael Yglesias che aveva già adattato un suo proprio romanzo per lo schermo (Fearless - Senza paura), regia di Peter Weir), riscrivendo anche, per Polanski, La morte e la [...] Vai alla recensione »

Luca Castelli
Il Mucchio

La difesa preventiva in fondo è moralmente più accettabile dell’attacco preventivo (o no?). Il guaio è che ogni tanto il pregiudizio. pur spinto da oneste motivazioni - sbaglia strada e ti spinge a compiere madornali errori di valutazione. Buttando lì una cifra a caso, nella storia dell’umanità almeno un centinaio di milioni di persone ci hanno lasciato le penne a causa di un pregiudizio mal calibrato. [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
Vanity Fair

Appena separata dal marito, una giovane donna trasloca assieme alla figlioletta nel quartiere newyorkese di Roosevelt lsland. Ma il piccolo, degradato appartamento, oltre a presentare seri inconvenienti idraulici, è popolato da presenze paranormali. Dopo The Ring, Hollywood parafrasa in versione occidentale un altro dei film fondativi del nuovo horror giapponese: l’angosciante Dark Water di Hideo Nakata [...] Vai alla recensione »

Mariarosa Mancuso
Il Foglio

La battuta è di Roger Ebert, sul Chicago Sun-Times. Ultimo Tango a Parigi di Bernardo Bertolucci racconta la storia di quel che la gente è disposta a fare, o a sopportare, pur di affittarsi un appartamento lungo la Senna. Dark Water invece è la storia di quel che una madre di famiglia, appena separata dal marito, è disposta a sopportare per dare un tetto alla sua creatura, dalle parti di Manhattan. [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati