Roberto Succo

Film 2001 | Drammatico 124 min.

Anno2001
GenereDrammatico
ProduzioneFrancia
Durata124 minuti
Regia diCédric Kahn
AttoriIsild Le Besco, Stefano Cassetti, Patrick Dell'Isola .
MYmonetro 1,63 su 3 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Cédric Kahn. Un film con Isild Le Besco, Stefano Cassetti, Patrick Dell'Isola. Genere Drammatico - Francia, 2001, durata 124 minuti. - MYmonetro 1,63 su 3 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Roberto Succo tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Un ragazzo di bell'aspetto che 'aggancia' senza difficolta' adolescenti attratte dal 'bel tenebroso'. Con una personalità instabile tranne che nel bisogno di manifestare la violenza nelle forme piu' diverse.

Consigliato assolutamente no!
1,63/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 2,13
CONSIGLIATO NÌ
Freddura: dov'e' il succo?
Recensione di Giancarlo Zappoli
Recensione di Giancarlo Zappoli

Un ragazzo di bell'aspetto aggancia senza difficoltà adolescenti attratte dal bel tenebroso. La sua personalità, in realtà, è così instabile e violenta da commettere delitti efferati. Roberto Succo si ispira al libro di Pascale Froment Je te tue, histoire vraie de Roberto Succo,ma non riesce ad elaborare, dai fatti di cronaca nera verificatisi tra l'Italia e la Francia negli anni Ottanta, niente di più di un film con un personaggio ben interpretato dall'esordiente Stefano Cassetti. Le vicende di un personaggio psicologicamente disturbato non vengono mai lette secondo una cifra stilistica che voglia indagarne, se non altro, il mistero. Sono solo e semplicemente 'esposte', con incongruenze risibili.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Cinque anni dopo aver assassinato i genitori a Mestre, nel 1986 Roberto Succo (o Zucco) evade dal manicomio criminale, ripara sulla Costa Azzurra, commette furti, rapine, omicidi, aggressioni, stupri. Arrestato, si proclama terrorista e prigioniero politico e nel 1988 si dà la morte in carcere. Dopo un libro della giornalista Pascale Froment e un dramma a lui intitolato (1990, postumo) del francese Bernard-Marie Koltès, C. Kahn mette in immagini la storia di questo criminale in un film biografico - "stranamente senza sentimenti, eppure profondamente comprensivo" (M. Causo) - che lascia aperte le porte alle cadenze del polar , al documentario (nella sua apparente freddezza), ma anche a una storia d'amore. Il jolly vincente è il bresciano S. Cassetti (1974), insegnante di educazione tecnica a Marsiglia ed esordiente sullo schermo, che dà al personaggio un'enigmatica doppiezza, in altalena tra violenza e tenerezza, ferocia criminale e follia.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO

ROBERTO SUCCO disponibile in DVD o BluRay su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 20 giugno 2011
nickcastle91

Difficilmente trenta anni fa un film così sarebbe stato ostacolato nell'uscita. Ecco perchè oggi ci ritroviamo con una serie infinita di film che pur non essendo horror o dell'orrore ci propongono in misure esagerate pazzia, morte, violenza, tanto nessuno le vietà, fortunatamente se mi permettete (artisticamente parlando.

giovedì 21 febbraio 2013
Gianni Quilici

Normal 0 14 false false false MicrosoftInternetExplorer4 Roberto Succo di Cédric Kahn. Una fuga continua dalla realtà e da se stesso (Roberto Succo), un magnifico attore (Stefano Cassetti), uno sguardo a distanza (Cédric Kahn), un paesaggio  talvolta partecipe (la strada percorsa a velocità [...] Vai alla recensione »

domenica 9 maggio 2010
ultimoboyscout

Un film davvero indegno, interpretato da pseudo attori che mi auguro sinceramente di non dover vedere mai più. Il protagonista poi, Stefano Cassetti, si macchia di un'interpretazione indecente e impropanibile, che il peggior dilettante di questa galassia non avrebbe potuto nemmeno nel peggiore dei suoi incubi eguagliare. Non si salva niente, regia e sceneggiatura comprese, dialoghi ridicoli. [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Emanuela Martini
Film TV

È molto difficile per un autore cinematografico confrontarsi con una storia di violenza cieca, ripetuta e tutto sommato immotivata accaduta realmente in un passato recente. Roberto Succo era il giovane italiano, di Venezia, che nel 1981 uccise il padre e la madre e poi fuggì verso il sud della Francia, seminando dietro di sé aggressioni, omicidi, rapimenti.

Lietta Tornabuoni
La Stampa

Roberto Succo (o Zucco) è un'altra variante, dopo il testo teatrale di Koltés e il romanzo di Pascale Froment, d'una vicenda di cronaca: nel 1981 a Mestre il protagonista diciannovenne massacra i genitori, madre casalinga e padre poliziotto. Dal manicomio criminale dove era stato chiuso evade nel 1986 e si rifugia in Francia. Tra la Costa Azzurra e la Savoia moltiplica rapine, uccisioni, morti incomprensibi [...] Vai alla recensione »

RECENSIONI MYMOVIES
PUBBLICO
RASSEGNA STAMPA
SHOWTIME
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati