Uomini e donne: istruzioni per l'uso

Film 1996 | Commedia 122 min.

Regia di Claude Lelouch. Un film con Fabrice Luchini, Alessandra Martines, Bernard Tapie, Pierre Arditi, Ticky Holgado. Cast completo Titolo originale: Hommes, femmes: mode d'emploi. Genere Commedia - Francia, 1996, durata 122 minuti. - MYmonetro 3,25 su 2 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Uomini e donne: istruzioni per l'uso tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Un industriale malato e un mancato attore costretto a fare il poliziotto si incontrano, fanno amicizia e si scambiano le loro idee sulla vita. In Italia al Box Office Uomini e donne: istruzioni per l'uso ha incassato 452 mila euro .

Consigliato sì!
3,25/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,50
CONSIGLIATO SÌ

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
Lelouch continua a stupire e a scandalizzare l'establishment critico da sempre a lui pregiudizialmente avverso.
Recensione di Giancarlo Zappoli
Recensione di Giancarlo Zappoli

Fabio Lini è un poliziotto con velleità attoriali. Benoit Blanc è un industriale spregiudicato costantemente a caccia di prede femminili. Avendo entrambi disturbi di stomaco debbono sottoporsi a una Tac. È la dottoressa Nitez ad occuparsene e, una volta ottenuta la diagnosi, a vendicarsi dell'infedeltà di Blanc. Il metodo: lo scambio dei referti che cambia in maniera determinante la vita dei due protagonisti.
Claude Lelouch non pone mai fine al tentativo di stupire (e anche scandalizzare) l'establishment critico da sempre a lui pregiudizialmente avverso. Questa volta lo fa scritturando Bernard Tapie. Ministro durante la presidenza di Mitterrand all'epoca pesa su di lui una condanna a due anni per corruzione. Cosa di meglio per scatenare le polemiche? Ma Tapie sa davvero recitare e regge bene il confronto con un attore di qualità come Fabrice Luchini. Questa volta in gioco ci sono letteralmente le vite, la paura della malattia e della morte. Ma anche questa viene esorcizzata con il cameo role di una Anoukl Aimee colta come vedova in gramaglie impegnata a turlupinare anziani facoltosi in visita al cimitero. L'ironia basata sulle false illusioni (della salute per l'uno, della malattia per l'altro) si estende alle cinematografie. Alla domanda sul perché il cinema made in Usa abbia il successo che ha a detrimento di quello francese la risposta è semplice quanto tagliente: "Perché loro raccontano piccole storie con grandi mezzi. Noi raccontiamo grandi storie con pochi mezzi minuscoli".

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
Lelouch e i suoi amori, meno melenso rispetto agli ultimi film.

Un industriale malato e un mancato attore costretto a fare il poliziotto si incontrano, fanno amicizia e si scambiano le loro idee sulla vita. Chi ha amato, chi è stato tradito, chi deluso. Riconoscibile Lelouch con la sua chiave di rapporti un po' meno melensi rispetto agli ultimi film. Abbastanza sorprendente il pittoresco Tapie, già uomo politico, sportivo e (tuttora) inquisito. Com'è lontano Un uomo e una donna.

Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

È la storia di due destini che s'incrociano: un spregiudicato industriale sottaniere (Tapie) e un attore frustrato (Luchini) che fa il poliziotto hanno disturbi di stomaco ed entrambi fanno una Tac. Per vendicarsi dell'industriale infedele, una bella dottoressa (Martines, moglie di Lelouch) scambia i referti, cambiando la vita a entrambi. 35° film di Lelouch: divertente, spiritoso, ben recitato, infarcito di un'overdose di aforismi da Baci Perugina. Ottima A. Aimée come vedova in gramaglie che accalappia al cimitero vedovi benestanti. Imprenditore ingegnoso e discusso uomo politico, ex ministro con conti da regolare con la giustizia, noto in Francia quasi quanto Silvio Berlusconi in Italia, Tapie se la cava bene anche come attore.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
Frasi
Perché il cinema americano è amato e quello francese no?
Perché racconta piccole storie con mezzi enormi. Quello francese grandi storie con mezzi minuscoli.
Dialogo tra Fabio Lini (Fabrice Luchini) - Benoit Blanc (Bernard Tapie)
dal film Uomini e donne: istruzioni per l'uso
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati