Ransom - Il riscatto

Film 1996 | Poliziesco 121 min.

Titolo originaleRansom
Anno1996
GenerePoliziesco
ProduzioneUSA
Durata121 minuti
Regia diRon Howard
AttoriLili Taylor, Mel Gibson, Gary Sinise, Rene Russo, Delroy Lindo, Brawley Nolte Donnie Wahlberg.
TagDa vedere 1996
MYmonetro 3,88 su 12 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Ron Howard. Un film Da vedere 1996 con Lili Taylor, Mel Gibson, Gary Sinise, Rene Russo, Delroy Lindo, Brawley Nolte. Cast completo Titolo originale: Ransom. Genere Poliziesco - USA, 1996, durata 121 minuti. - MYmonetro 3,88 su 12 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Ransom - Il riscatto tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Tom Mullen (Gibson) possiede una linea aerea, è un uomo di grande successo, deciso e d'azione. Gli rapiscono il figlio di dieci anni. Il film ha ottenuto 1 candidatura a Golden Globes, Al Box Office Usa Ransom - Il riscatto ha incassato 135 milioni di dollari .

Consigliato assolutamente sì!
3,88/5
MYMOVIES 3,25
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,38
CONSIGLIATO SÌ
Un film autenticamente d'azione e d'emozione alla vecchia maniera.

Tom Mullen (Gibson) possiede una linea aerea, è un uomo di grande successo, deciso e d'azione. Gli rapiscono il figlio di dieci anni (interpretato da Brawley Nolte, figlio di Nick). Si viene a sapere quasi subito che il rapitore, insieme ad altri complici, è un poliziotto deluso e invidioso di Tom. Alla richiesta del riscatto il padre, mettendosi contro tutti, dall'FBI alla moglie, dichiara in televisione che non pagherà e che userà quei cinque milioni di dollari per dare la caccia ai rapitori, "per tutta la vita". Da quel momento è un susseguirsi di colpi di scena mai prevedibili. Finalmente un film autenticamente d'azione e d'emozione, senza esplosioni al rallenty, senza paradossi alla Schwarzenegger e senza qualche entità visionaria che salti fuori. Si potrebbe dire storia vecchia maniera. Ne sentivamo il bisogno. Si tratta di un remake di un film del 1956, Il ricatto più vile, con Glenn Ford. Ron Howard è una delle poche "sicurezze" del cinema degli anni Novanta: racconta delle storie e le racconta bene.

Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Rifacimento di Il ricatto più vile (1956), scritto da Cyril Hume e Richard Maibaum. Tom Mullen (Gibson) è un industriale aeronautico dalle tangenti facili. Quando gli rapiscono il figlioletto (Nolte, figlio di Nick), decide - mettendosi contro la moglie (Russo) e l'opinione pubblica - di non pagare se prima non gli restituiscono il bambino. Anzi, mette come taglia sui rapitori i due milioni di dollari richiesti per il riscatto. Il tema di fondo - pagare o non pagare? - è, a livello etico, un falso problema perché legato a troppe incognite e a circostanze di opportunità pratica. Inoltre il dramma è falsato da una palese inverosimiglianza e da una ruffianata di sceneggiatura (lo spettatore sa il destino del bambino). All'attivo rimane l'efficiente mestiere del regista nel dosare la suspense, nel dirigere gli attori, nel governare il duello a distanza tra un "buono" antipatico e un "cattivo" che ha le sue ragioni.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO

RANSOM - IL RISCATTO disponibile in DVD o BluRay su IBS

DVD

BLU-RAY
€7,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 13 giugno 2013
Filippo Catani

Il figlio di un proprietario di una compagnia aerea viene rapito. I rapitori chiedono un riscatto di due milioni di dollari per liberare il piccolo. Dopo aver usufruito dell'aiuto dell'FBI, il padre del ragazzo decide di fare di testa sua. Un buon thriller che riesce a tenere un ottimo ritmo per tutta la durata della pellicola. Non solo ci sono una serie di buoni colpi di scena ma anche un [...] Vai alla recensione »

giovedì 9 agosto 2018
rmarci 05

Un film sicuramente d'intrattenimento ma ben fatto; il ritmo non cala mai e i colpi di scena sono quasi tutti riusciti e non scontati e, apparte qualche sbavatura nell'improbabile finale e un Mel Gibson a volte spaesato e incerto, il film risulta piuttosto realistico e quasi privo di esagerazioni. Ovviamente Ron Howard non si risparmia alcuni stereotipi hollywoodiani, ma a quello ormai ci siamo [...] Vai alla recensione »

domenica 18 marzo 2012
asiccu

Un bel film. Sono d'accordo con chi dice che sia stato sottovalutato. 

giovedì 10 aprile 2014
Contrammiraglio

A parte la solita fine del duello finale, non male. Vedetevelo!

mercoledì 11 gennaio 2012
denzel for ever

buon film...che ti prende per tutto il tempo...alcune cose sono un po improbabili che accadano ..ma è pur sempre un film..cmq buono e recitato bn..consigliato

martedì 19 marzo 2019
Gennaro

All'inizio sembra il classico film di rapinamento per giunta con il protagonista (Mel Gibson) di un riccone senza scrupoli contro un gruppo in cui i soldi sono l'unica cosa importante. Fin qui, niente di veramente bello, anche se la scena del rapinamento iniziale mi piace, comunque non sembra cambiare le carte in tavola, ma qualcosa scatta. Il padre del figlio rapito decide di sua spontanea [...] Vai alla recensione »

Frasi
Tutto il mondo sa che mio figlio, Sean Mullen, è stato rapito tre giorni fa. (...) E questi...questi non per l'uomo che l'ha rapito. Ecco il tuo riscatto: due milioni di dollari in banconote non segnate come avevi chiesto....ma ti assicuro che non riuscirai ad avvicinarti a questi soldi, non toccherai nemmeno una banconota. Mai.Perché io non pagherò nessun riscatto per mio figlio. Neanche un dollaro, neanche un centesimo. E' mia intenzione offrire questi soldi come taglia sulla tua testa. Vivo o morto, non mi interessa. Ora sei come un biglietto della lotteria da due milioni di dollari
Tom Mullen (Mel Gibson)
dal film Ransom - Il riscatto - a cura di Dria
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Alessandra Levantesi
La Stampa

Nel luglio del 1917 il poeta Siegfried Sassoon (James Wilby), che pure si era distinto al fronte per il suo valore, sostiene in un durissimo articolo che la guerra ancora in corso, intrapresa inizialmente per giusti motivi, si è trasformata in un insensato gioco al massacro. Per non pubblicizzare la cosa le autorità preferiscono evitare il processo e scelgono la soluzione di far internare l’ufficiale [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati