Magnificat

Film 1993 | Drammatico +16 107 min.

Regia di Pupi Avati. Un film Da vedere 1993 con Luigi Diberti, Arnaldo Ninchi, Consuelo Ferrara, Dalia Lahav, Andrea Scorzoni. Cast completo Genere Drammatico - Italia, 1993, durata 107 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 3,54 su 3 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Magnificat tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Presentato in concorso a Cannes, è considerato da molti critici come il miglior film di Pupi Avati.

Magnificat è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING Compra subito

Powered by  
Consigliato sì!
3,54/5
MYMOVIES 4,00
CRITICA
PUBBLICO 3,08
CONSIGLIATO SÌ
Scheda Home
News
Premi
Cinema
Trailer
Recensione di Tiziano Sossi
Recensione di Tiziano Sossi

Presentato in concorso a Cannes, è considerato da molti critici come il miglior film di Pupi Avati. E il giudizio è senz'altro fondato. Siamo nell'Alto Medioevo in un periodo precedente all'anno Mille. Il titolo prende spunto dalla preghiera di Maria a Dio, riportata dal Vangelo di San Luca. In un montaggio fluido e originale assistiamo a cinque episodi intessuti tra loro che hanno come temi la ricerca di Dio, l'ignoranza e la superstizione. Un boia, che non si dà pace per la morte del figlio, viaggia con un aiutante ancora inesperto. Devono compiere due esecuzioni: l'annegamento di una donna e lo squartamento di un uomo. Una concubina tenta, in tutti i modi, di avere un figlio maschio. Una bambina viene spedita dalla famiglia in un convento per iniziare come oblata la strada verso Dio. Un frate in pellegrinaggio prende nota dei confratelli passati a miglior vita. Una giovane coppia di sposi deve sottostare alla regola dell' Jus primae noctis. Il signore di Malfole chiama a raccolta i suoi figli per le ultime volontà. In uno stile originale che richiama anche le lezioni di Rossellini e Pasolini (non in senso politico), Avati si muove con semplicità e rigore in un mondo pervaso dalla crudeltà e dalla paura.

Sei d'accordo con Tiziano Sossi?
MAGNIFICAT
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+

-
-
-
-
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Infinity
Powered by  
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 26 settembre 2013
gianleo67

Attorno all'anno mille, nelle terre su cui si estende il dominio del Signore di Melfole, alcuni personaggi intraprendono un loro percorso umano e spirituale che li conduce, per vie diverse, ad una rinnovata consapevolezza sul significato della vita attraverso una personale esperienza con il dolore e con la morte. Traendo spunto dalla invocazione mariana contenuta nel primo capitolo del Vangelo [...] Vai alla recensione »

lunedì 18 aprile 2022
VinceRo

Una specie di incubo di Fantaghirò in versione cruenta diretto da un Maestro del cinema italiano. Guardato per sbaglio non ripeterei lo stesso errore

sabato 20 giugno 2020
Onufrio

Ricostruzione storica e al tempo stesso antropologica che narra la vita degli uomini nell'anno 926 d.C., una vita a volte dura e barbara, fatta di sacrifici e sofferenza, ma speranzosa grazie ad una fede in Dio già fortemente presente. La storia è ambientata durante la Settimana Santa della Pasqua, ove si alternano le vicende di vari personaggi.

venerdì 24 aprile 2015
@LaNanni

cIAO TUUTTTTIIIIII MAGNIFICO STO MAGNIFICAT -GIANNA  

lunedì 2 marzo 2015
zeus400ac

Miseria su miseria dicevo, in un'epoca dove le peggiori malattie decimavano la popolazione, "popolazione" per modo di dire, stavano meglio gli schiavi in epoca Greco-Romana, almeno avevano la speranza di un affrancamento, prima o poi. Questi schiavi della gleba non avevano alcuna possibilità di migliorare le proprie condizioni di vita e fino quì si è parlato della miseria.

mercoledì 27 ottobre 2010
Francesco2

Non voglio negare che il film abbia, in certi momenti, una suggestione che lo salva dalla noia. Né dubito che la sceneggiatura all'inizio funzioni. Ma l'accoglienza che ha ricevuto, se è stata sincera, si spiega solo con la poesia che "pervade" questi momenti. Quella della ragazzina è una situazione tipo, quella dell'uomo che gira per i monasteri è [...] Vai alla recensione »

Frasi
Ho tanti carissimi amici che nel corso di questi anni sono andati tutti in un posto lontano: è a questo luogo che penso, sempre più spesso. Mia cara amica, venitemi accanto per l'ultima volta, e scaldatemi dal gelo che mi prende. Datemi un bacio: non lo farete mai più.
Una frase di Il signore di Malfole (Luigi Diberti)
dal film Magnificat
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Lietta Tornabuoni
La Stampa

Magnificat è la prima parola, nella versione latina, del cantico leggibile nel Vangelo di Luca con cui Maria risponde a sua zia Elisabetta che la saluta “madre del Signore: L’anima mia magnifica il Signore...”. Sulle intenzioni e sui significati di questo film così inconsueto di Pupi Avati, dedicato al bisogno umano d’una fede, potrà aprirsi una discussione (é un’opera religiosa oppure no, invoca e [...] Vai alla recensione »

Gian Luigi Rondi
Il Tempo

Fratelli e sorelle, Ragazzi e ragazze, Sposi: in quelle stesse campagne e tra quelle stesse colline dove ai nostri giorni si sarebbero svolte, serene, le “gite scolastiche”. In un’epoca, però, agli approcci del Mille, in cui la regione, nell’Italia bizantina invasa dai Longobardi, era ancora detta Pentapoli, dal mare di Rimini ai monti di Urbino e di Gubbio.

RECENSIONI MYMOVIES
PUBBLICO
RASSEGNA STAMPA
SHOWTIME
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati