La condanna

Film 1991 | Drammatico 90 min.

Regia di Marco Bellocchio. Un film con Vittorio Mezzogiorno, Claire Nebout, Andrzej Seweryn, Paolo Graziosi, Grazyna Szapolowska. Cast completo Genere Drammatico - Italia, 1991, durata 90 minuti. - MYmonetro 3,11 su 2 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi La condanna tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento lunedì 10 febbraio 2014

Il tema dello stupro che negli ultimi anni ha fatto discutere non poco viene preso in considerazione da uno dei nostri registi più provocatori e impegnati. Il film è stato premiato al Festival di Berlino,

Powered by  
Consigliato sì!
3,11/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA
PUBBLICO 3,22
CONSIGLIATO SÌ

Il tema dello stupro che negli ultimi anni ha fatto discutere non poco viene preso in considerazione da uno dei nostri registi più provocatori e impegnati. Bellocchio per costruire questo film si è fatto aiutare dal famoso psicanalista Massimo Fagioli. Sandra ha un rapporto con un architetto in un museo deserto. Il tribunale deve decidere se i due sono rimasti chiusi nell'edificio per un'intesa; se l'uomo era in possesso delle chiavi per uscire e l'ha tenuto nascosto a Sandra; se è stata lei a provocarlo o se è stata sedotta e stuprata. Il giudice sta dalla parte del sesso debole ma l'architetto si difende a spada tratta. Il film ha vinto l'Orso d'argento a Berlino.

Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Rimasta chiusa di notte in un museo, una donna fa l'amore con un architetto che poi denuncia per stupro. Ovvero qual è la linea di separazione tra assalto (inconsciamente) desiderato e violenza? Film astratto, teorico, dimostrativo, asservito alle tesi dell'analista-sceneggiatore Massimo Fagioli, guru di M. Bellocchio. Prima mezz'ora fascinosa nel castello-museo di Caprarola, straziata intensità nelle scene tra il magistrato e sua moglie, qualche inverosimiglianza. Orso d'argento a Berlino.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
Powered by  
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 17 agosto 2013
gianleo67

Rimasta chiusa all'interno di un museo alla fine dell orario di apertura, giovane e bella studentessa viene sedotta e posseduta da un  maturo professore di architettura che la sorprende da sola. Quando all'alba questi rivela in realtà di essere in possesso delle chiavi, sentendosi tradita e una volta fuori, lei lo denuncia per violenza carnale.

Frasi
"Ora tu sei un'immagine immobile in questo letto come un quadro di Goya. Io ti amo perchè distruggerò il quadro di Goya, poi tu mi farai a pezzi come si fanno a pezzi le statue, perchè mi resterà il ricordo di te... Hai seminato l'amore dentro di me, l'amore per un volto che poggia su un corpo che ancora non vive. Ascolta la mia preghiera inutile, lasciami fare. Io ti darò il mio corpo senza il quale non puoi vivere..."
Lorenzo Colaianni (Vittorio Mezzogiorno)
dal film La condanna - a cura di Maurizio Deguardi
winner
orso d'argento
Festival di Berlino
1991
PUBBLICO
SHOWTIME
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati