Complotto di famiglia

Film 1976 | Giallo 120 min.

Regia di Alfred Hitchcock. Un film Da vedere 1976 con Karen Black, Bruce Dern, Barbara Harris, William Devane, Ed Lauter, Cathleen Nesbitt. Cast completo Titolo originale: Family Plot. Genere Giallo - USA, 1976, durata 120 minuti. - MYmonetro 3,17 su 3 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Complotto di famiglia tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Una giovane medium riceve l'incarico da una anziana signora di ritrovare un suo nipote: la vecchia sta morendo e vuol lasciargli ogni avere. Il film ha ottenuto 1 candidatura a Golden Globes,

Complotto di famiglia è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,17/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 2,89
CONSIGLIATO SÌ
Trailer

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
Recensione di Annarita Mazzucca
lunedì 31 luglio 2006
Recensione di Annarita Mazzucca
lunedì 31 luglio 2006

Nonostante il confronto tra Complotto di famiglia e capisaldi quali "Psycho" e "Gli uccelli" resti alquanto impraticabile, il genio di Hitchcock appare inesauribile anche in questa sua opera finale. Sir Alfred dà l'addio al cinema (senza premeditazione, perché prima di lasciarci stava lavorando ad un nuovo progetto dal nome The short night) con il suo 53° film. Era il 1976.
Tratta dal romanzo The Rainbird Pattern di Victor Canning, la pellicola è un piacere per ragioni contraddittorie. Innanzitutto perché Hitchcock è sempre Hitchcock, riconoscibilissimo con la sua costruzione meticolosa, la cura tecnica e l'attenzione al dettaglio. Persistono gli elementi dell'universo hitchcockhiano: la morte, le coincidenze, il tema del doppio, i travestimenti, l'ossessione per il cibo e per la religione, tuttavia si tratta di una svolta per il grande maestro. Come "Frenzy", è un prodotto tra i più insoliti di tutta la filmografia cinquantennale del grande maestro. Innanzitutto perché rinuncia completamente all'atmosfera glamour di tanti suoi capolavori (lontano dal lusso eccentrico della Costa Azzurra di "Caccia al Ladro"). L'etichetta regale, gli amori combattuti, i bicchierini di brandy e la pudica Grace Kelly lasciano il posto ad imprecazioni, riferimenti sessuali, hamburger fatti in casa ed una Karen Black in occhiali da sole alla Stevie Wonder.
Si accompagna a questo tipo di scelta, la decisione di rinunciare a qualsiasi star nella scelta degli interpreti. In apparenza dimesso, tanto da poter apparire inadeguato, il suo cast, si rivela azzeccatissimo e dotato di un insolito magnetismo. L'umorismo macabro è più pungente e sovversivo rispetto a qualsiasi altro suo film da La congiura degli innocenti a seguire. Questo "Mondrian animato" come Hitchcock lo definì, dispone di sottili/evidenti allusioni ai suoi film precedenti. Sceneggiato da Ernest Lehman, che aveva già collaborato con Hitchcock per Intrigo internazionale, Complotto di famiglia gli somiglia non poco a partire dalla sequenza ripresa in soggettiva della discesa (senza freni) sui tornanti, evidente rimando alla corsa in macchina di un Cary Grant irrimediabilmente ubriaco. Le riprese furono particolarmente sofferte per il regista per via delle sue instabili condizioni di salute, accantonò gli story board e lasciò che le scene che aveva abbozzato sul set con gli attori dettassero i movimenti della macchina da presa.
Nella sequenza finale Hitchcock si congeda con un deliberato ammiccamento alla macchina da presa, a sottolineare una complicità con lo spettatore di cui il suo cinema è pieno (ma mai in modo così esplicito). E' il finale più adatto alla carriera di un uomo che aveva costellato la sua opera di humor, oltre che di oscuri delitti e intricate vicende amorose.

Sei d'accordo con Annarita Mazzucca?

Una giovane medium riceve l'incarico da una anziana signora di ritrovare un suo nipote: la vecchia sta morendo e vuol lasciargli ogni avere. La ragazza riesce a trovare l'uomo, ma scopre fortuitamente che costui è un fior di delinquente specializzato in sequestri di persona e assassini. La medium che ha scoperto troppo sta per aggiungersi al numero delle vittime, ma arriva il suo fidanzato a salvarla. È l'ultimo film di Hitchcock.

Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Dal romanzo Rainbird Pattern di Victor Canning. Le vicende di due coppie - l'una di piccoli imbroglioni, l'altra di grandi criminali - scorrono parallele, poi si avvicinano, s'intersecano e ne fanno una sola. 53° e ultimo film di Hitchcock. Grazie alla sceneggiatura di E. Lehman ( Intrigo internazionale ), mescola thriller e commedia, suspense e umorismo. Non è una novità, ma non ci era mai riuscito con perfezione così matematica. Un po' verboso, ma un modello di costruzione drammatica e cura dei particolari.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
COMPLOTTO DI FAMIGLIA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
iTunes
-
-
-
-
-
-

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€4,99 €7,91
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 29 settembre 2010
paride86

Chi l'ha detto che l'ultimo Hitchcock non sia all'altezza dei lavori precedenti? "Complotto di famiglia" è un perfetto condensato dei temi del grande regista britannico del cinema americano: humour sottile, sensualità, mistero, suspense, sangue. Il tutto in una storia piacevolmente perversa in cui il Maestro, meno vessato dalla censura rispetto ai decenni precedenti, [...] Vai alla recensione »

sabato 4 aprile 2020
elgatoloco

"Family Plot"/Alfred Hithcock, 1976), un film ancora una volta geniale, dove le"flase piste", le sequenze oblique, quelle apparentemente pletoriche, contribuiscono a un"Play"assolutamente formidabile, dove lo specchio(mirror), il doppio e altro ancora sono i sémi nuclei di significato, insieme all'amore, alla morte, come sempre.

domenica 14 luglio 2019
samanta

Complotto di famiglia del 1976, è l'ultimo film di Hitchcock, narra le vicende di 2 coppie che si intersecano, a causa della ricerca di un figlio naturale erede di una cospicua fortuna. La prima coppia è composta da Blanche (Barbara Harris caratterista con una non eccelsa carriera cinematografica) pseudo medium che truffa per pochi dollari vedove che vogliono comunicare con il marito [...] Vai alla recensione »

venerdì 1 dicembre 2017
elgatoloco

La morte, la sua evocazione, il sesso e l'eros)Hitchcock, forse, non avrà mai  letto Georges Bataille non ne avrà neanche sentito il nome, ma ha capito tutto, qu'importe...), ciò che è incpmprensibile ma detto con lo humor sopraffino tutto suo(la falsa"veggente"Barbara Harris, protagonista insiieme con Karen Black, sua controaltare.

venerdì 26 marzo 2010
Luca Scialo

Le vite di due coppie di truffatori si incrociano per caso e ne nasce una storia complessa e intricata. Blanche è una finta sensitiva, che riesce a mettersi in contatto con l'aldilà solo grazie all'aiuto del suo compagno, il tassista Fran, che indaga sulla vita delle persone morte con le quali lei finge di mettersi in contatto per i propri clienti.

venerdì 1 agosto 2014
elgatoloco

ULtimo film del grande Hitch e sempre grande di per sé. A parte la regia, mai basata sulla sorpresa, salvo la scoperta finale, che "rivaluta" la"medium", ma sull'irresistibile suspense di "uncle Alfie"(sequenza in soggettiva della discesa quasi mortale in macchina, con la"preparazione del danno"molto ben esibita), c'è il tema del travestimento [...] Vai alla recensione »

venerdì 5 luglio 2019
elgatoloco

L'ultimo film di Alfred(sir Alfred)Hitchock, "Family Plot"(1976, realizzato dunque quando aveva 77 anni), vagamente ispirato da un romanzo di Victor Canning, contrappone due coppie, speculari: una esprime simbolicamente il bene(se pure con qualche"trucco"e aggiustamento)l'altra il male(ma la donna è meno"cattiva"), dunque la visione non è certo del [...] Vai alla recensione »

venerdì 26 settembre 2014
Renato C.

Purtroppo è l’ultimo film del grande “mago del brivido” ed ha quasi più della commedia che non del giallo. La protagonista che si finge veggente, il suo compagno che fa il truffatorello, ecc. I due truffatori, che rapiscono persone (compreso un vescovo) per chiedere riscatti, e stanno per arrivare all’omicidio della protagonista (il maschio della coppia da ragazzo aveva anche fatto bruciare vivi i [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati