Belladonna of Sadness

Film 1974 | Animazione 80 min.

Regia di Eiichi Yamamoto. Un film con Tatsuya Nakadai, Katsuyuki Itô, Aiko Nagayama, Shigako Shimegi, Masaya Takahashi. Cast completo Genere Animazione - Giappone, 1974, durata 80 minuti. Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 2 recensioni.

Condividi




oppure

Jean e Jeanne si sposano e vivono felici in semplicità e lavorando sodo. Ma a poco a poco il Diavolo riesce a circuire, allettare e a far innamorare di sé la ragazza.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Scheda Home
News
Critica
Premi
Cinema
Trailer
Film d'animazione per adulti.
Recensione di a cura della redazione
Recensione di a cura della redazione

Jean e Jeanne si sposano e vivono felici in semplicità e lavorando sodo. Ma a poco a poco il Diavolo riesce a circuire, allettare e a far innamorare di sé la ragazza. Divenutone l'amante, il Diavolo dà a Jeanne il fiore di belladonna (potente afrodisiaco) che ella distribuisce poi ai compaesani. La sposina verrà in seguito bruciata sul rogo come strega e indemoniata, ma la belladonna continuerà a diffondere nel villaggio i propri effetti inebrianti. Film d'animazione "per adulti".

Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Sposata a un servo della gleba, la giovane Jeanne deve sottostare allo jus primae noctis del conte castellano. Umiliata, è stregata dal demonio e con il suo aiuto impara a estrarre dalla belladonna (pianta delle Solanacee che ha proprietà farmacologiche) un unguento che guarisce dalla peste, eccita i sensi e dona la felicità. Arriva così a dirigere l'economia del villaggio, riscattando dalla miseria e dall'ignoranza i suoi poveri abitanti. Punto nell'orgoglio e negli interessi, il conte la cattura e la fa condannare al rogo. Basato sul romanzo La strega (1862) dello storico francese Jules Michelet, il discorso allegorico è chiaro: la repressione sessuale è lo strumento con cui i poteri profani e religiosi si servono per incatenare le coscienze, dunque i corpi e le cose. La strega è solo una donna diversa la cui rivolta, nata dal dolore, diventa per gli altri un'affermazione di libertà e giustizia. La lotta contro l'oppressione è attribuita a Satana. Lo stile grafico coniuga l'acquerello e la pittura a rullo dell'antico Giappone con rimandi all' art nouveau , stemperati in un astrattismo cromatico suggestivo e, a lungo andare, stucchevole. Bizzarra anche la musica di Masakiko Sato, affidata a un jazz lamentoso. Ambizioso e diseguale.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 12 febbraio 2019
Dandy

Prodotto da Osamu Tezuka,il terzo film della trilogia femminista inaugurata con "La principessa e lo stregone" e "Kureopatora".Dal romanzo "La strega" di Jules Michelet,un meraviglioso e soprendende film d'animazione costituito in prevalenza da immagini pittoriche di stili differenti(collage,gouache,acquerello),con momenti  di movimento interni da parte della [...] Vai alla recensione »

RECENSIONI MYMOVIES
PUBBLICO
SHOWTIME
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati