Stromboli - Terra di Dio

Film 1950 | Drammatico +16 107 min.

Anno1950
GenereDrammatico
ProduzioneItalia
Durata107 minuti
Regia diRoberto Rossellini
AttoriIngrid Bergman, Mario Vitale, Renzo Cesana .
TagDa vedere 1950
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +16
MYmonetro 3,99 su 14 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Roberto Rossellini. Un film Da vedere 1950 con Ingrid Bergman, Mario Vitale, Renzo Cesana. Genere Drammatico - Italia, 1950, durata 107 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 3,99 su 14 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Stromboli - Terra di Dio tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Una giovane russa rinchiusa in un campo di concentramento italiano incontra un pescatore dell'isola e lo sposa per sottrarsi alla prigionia. Ha vinto un premio ai Nastri d'Argento.

Consigliato assolutamente sì!
3,99/5
MYMOVIES 3,63
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,42
CONSIGLIATO SÌ
Parabola esistenziale Rosselliniana.
Recensione di Giancarlo Zappoli
Recensione di Giancarlo Zappoli

Karin è una profuga lituana che accetta di sposare un soldato siciliano per uscire dal campo di internamento emettersi alle spalle un passato di collaborazionista dei nazisti. Dopo le nozze la coppia si stabilisce nell'isola natale di lui, Stromboli, dove la giovane donna si sente sempre più a disagio per un complesso di ragioni culturali e ambientali. La sua mentalità nordica, atea e razionale si scontra con quella del marito pescatore e la spinge a desiderare di fuggire dall'isola.
Questo è il film che dà inizio al complesso rapporto tra Ingrid Bergman e Roberto Rossellini dopo che l'attrice gli aveva scritto offrendosi di lavorare con lui aggiungendo di saper dire 'ti amo' in italiano. Tre sono le versioni che vennero messe in circolazione. Una versione americana distribuita dalla RKO nel febbraio 1950 costituisce la testimonianza dell'incomprensione tra Rossellini e le major americane. Vi sono infatti aggiunte , ivi compresa una voce narrante, che hanno lo scopo di rendere meno ostica sia la storia che il linguaggio delle immagini. Ne seguirono altre due: una internazionale che venne presentata fuori concorso alla Mostra d'Arte Cinematografica di Venezia e un'altra che circolò sul mercato italiano che era più breve di 6 minuti rispetto a quella internazionale ma aveva delle immagini in più sul finale tese a sottolineare la dimensione spirituale del film di cui rivendicò la paternità il domenicano Félix Morlion che all'epoca collaborava con il regista.
Rossellini si muove su un piano che va dal documentaristico (si veda la sequenza della tonnara o alcuni scorci dell'isola) all'autobiografico. Perché non è difficile leggere in controluce in Stromboli terra di Dio il sentire che pervade sia il regista che la sua protagonista. Ingrid Bergman è al centro dell'attenzione della stampa scandalistica di tutto il mondo per la sua relazione con Rossellini così come Karin viene quotidianamente passata al vaglio degli sguardi dei ruvidi e ancestralmente diffidenti abitanti dell'isola. Così come Rossellini, che si sente comunque ai margini del cinema 'ufficiale' che non lo ha mai gratificato di un'accoglienza piena e convinta. Questo lo spinge a sperimentare e a vedere nel vulcano, minacciosamente sempre pronto ad eruttare, un elemento simbolico da interpretare secondo una molteplicità di punti di vista. Ivi compreso quello di una ricerca spirituale che più che dell'ascesi si nutre del dramma e del conflitto.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
Parabola esistenziale Rosselliniana.

Una giovane russa rinchiusa in un campo di concentramento italiano conosce un pescatore dell'isola di Stromboli e lo sposa per sottrarsi alla prigionia. Il matrimonio non è dei più felici: la donna si sente spaesata, gli abitanti dell'isola la sfuggono, la casa è una bicocca. All'avvicinarsi della maternità, la giovane decide di fuggire. Contemporaneamente lo Stromboli si sveglia. L'infelice cammina per molto tempo e quindi, sentendosi al limite delle forze, invoca piangendo l'aiuto di Dio.


STROMBOLI - TERRA DI DIO disponibile in DVD o BluRay su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 21 aprile 2017
darkglobe

Di Stromboli esistono ufficialmente tre versioni: una internazionale (di 106') con i dialoghi misti; una italiana (di 100') e quella rimaneggiata dai produttori della RKO (di 84') per renderla più fruibile al grande pubblico secondo i dettami del linguaggio hollywoodiano. Karin (Ingrid Bergman in un ruolo inizialmente destinato alla Magnani) interpreta una giovane lituana che, [...] Vai alla recensione »

giovedì 11 luglio 2013
Luca Scialo

Karin è una clandestina lituana, fuggita al comunismo e al nazismo. Si innamora di un soldato siciliano, Antonio, in un campo confinante, e si sposa con lui più per opportunismo che per vero amore. Si trasferisce con lui a Stromboli, terra d'origine del soldato, ma ben presto le diversità tra il suo modo di pensare e quello limitato dell'isola saranno evidenti, al punto [...] Vai alla recensione »

domenica 8 novembre 2009
ralphscott

La Bergman,meravigliosa come sempre ,comincia la sua fortunatissima collaborazione artistica con Rossellini. Qui risulta un po' goffa e maschile:non so sino a che punto sia una scelta di copione,o piuttosto imperfezioni che negli anni verranno smussate dal suo pigmalione. Mi piace pensare,e l'epilogo mi incoraggia a farlo,che l'indomabile Karin abbia la forza di tornare indietro.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Mario Gromo
La Stampa

È il romanzo di un'apolide, Karin, rinchiusa in un campo di concentramento, in Italia. Pur di uscirne ascolta le parole d'amore di un giovane che a lungo le parla della sua bellissima isola. La donna, pur non amandolo, crede, sposando Antonio, di potersene andare con lui in una Capri, in un piccolo Eden di delizie mediterranee; e la realtà, invece, è Stromboli, un'isola quasi deserta, squallida, povera, [...] Vai alla recensione »

Gian Luigi Rondi
Il Tempo

La protagonista del film è una cittadina lituana, Karin, venuta in Italia durante la guerra. Gli avvenimenti cui ha assistito l’hanno spogliata di ogni sentimento, fuorché dall’ansia di godere ad ogni costo quanto ancora può offrirle la vita. Per uscire da un campo di concentramento dove l’hanno rinchiusa, accetta di sposare Antonio, un pescatore italiano che ella ritiene proprietario di una graziosa [...] Vai alla recensione »

winner
miglior attore straniero in film italiano
Nastri d'Argento
1951
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati