Il diario di un curato di campagna

Film 1950 | Drammatico +16 110 min.

Titolo originaleLe journal d'un curé de campagne
Anno1950
GenereDrammatico
ProduzioneFrancia
Durata110 minuti
Regia diRobert Bresson
AttoriClaude Laydu, Jean Danet, Jean Riveyre, André Guibert, Antoine Balpêtre, Bernard Hubrenne Gaston Séverin, Gilberte Terbois, Jeanne Etievant, Léon Arvel, Marie-Monique Arkell, Martial Morange, Martine Lemaire, Nicole Ladmiral, Nicole Maurey.
TagDa vedere 1950
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +16
MYmonetro 4,14 su 9 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Robert Bresson. Un film Da vedere 1950 con Claude Laydu, Jean Danet, Jean Riveyre, André Guibert, Antoine Balpêtre, Bernard Hubrenne. Cast completo Titolo originale: Le journal d'un curé de campagne. Genere Drammatico - Francia, 1950, durata 110 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 4,14 su 9 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Il diario di un curato di campagna tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Tratto dal celebre romanzo di Georges Bernanos, il film racconta le esperienze di un giovane prete al suo primo incarico nella parrocchia di un piccolo paese. Il film è stato premiato al Festival di Venezia,

Powered by  
Consigliato assolutamente sì!
4,14/5
MYMOVIES 5,00
CRITICA
PUBBLICO 3,27
ASSOLUTAMENTE SÌ

Tratto dal celebre romanzo di Georges Bernanos, il film racconta le esperienze di un giovane prete al suo primo incarico nella parrocchia di un piccolo paese. Malgrado il suo impegno pastorale sia totale, non riesce a scalfire la diffidenza dei paesani. Nemmeno la conversione in extremis di una nobildonna vissuta sempre in preda all'odio e al rancore serve ad attirargli le simpatie dei parrocchiani. Stanco e gravemente malato, il sacerdote muore solo, ma in pace con se stesso. Grande rigore, e una particolare attenzione al testo originale di Bernanos. Un atto di modestia da parte del regista che gli ha certamente giovato. È uno dei rari casi in cui il film non sfigura rispetto al romanzo.

Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Un giovane parroco frequenta un castello il cui padrone, un conte, inganna la moglie con grande pena del figlio. Il prete si attira l'ostilità di entrambi. Malato di cancro, va a morire in casa di un prete spretato. Splendida, austera trasposizione del romanzo (1936) di Georges Bernanos. "Un'opera tutta fatta di verità interiore ha potuto per la prima volta passare sullo schermo senza la più piccola concessione" (Julien Green). Indimenticabile.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO

IL DIARIO DI UN CURATO DI CAMPAGNA disponibile in DVD o BluRay

DVD

BLU-RAY
€12,99
€12,99
Powered by  
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 15 febbraio 2011
G. Romagna

Un giovane prete dalla salute cagionevole di una piccola parrocchia di campagna si trova a far fronte alle difficoltà del suo ministero. Le anime del paese gli sono lontane, le ragazze del catechismo si prendono gioco di lui e la sua scarsa esperienza di vita secolare gli impedisce di vivere come vorrebbe le sofferenze di chi gli si avvicina.

lunedì 4 maggio 2009
Giuseppe Th. Dreyer

Trasposizione del romanzo di bernanos quello di Bresson si rivela fedele al romanzo. La storia di un parroco e del suo rapporto con dio e con la gente della comunità in cui vive. Bresson confenziona un film bellissimo con il suo stile accurato e particolare. Il cinema di bresson, definito il cinema della mani, qua raggiunge una delle sue altissime vette.

mercoledì 2 gennaio 2013
Luca Scialo

Un giovane prete assume l'incarico in una parrocchia di un piccolo borgo francese. Sente attorno a sé ostilità e diffidenza, specie di un Conte che vive nel peccato, tenendo in casa la sua amante, con la moglie ormai rassegnata e addolorata dalla prematura morte di suo figlio. La loro figlia invece non ci sta e vorrebbe fuggire. Il curato cerca di mettere pace nei loro cuori, ma non [...] Vai alla recensione »

venerdì 28 maggio 2010
il cinefilo

Il film in questione racconta la storia di un giovane parroco e dei suoi rapporti con alcuni membri della sua comunità(dove tutti lo guardano con sospetto)e che contribuiranno a mettere in crisi la sua vita e la sua fede religiosa. Robert Bresson costruisce,fin dalle prime scene,un film il cui punto di forza si trova in una forma di "ritmo delle immagini"(definizione perfetta per "riassumere" lo stile [...] Vai alla recensione »

sabato 20 ottobre 2018
Emanuele 1968

 Molto dolce, sullo stile di "marcellino pane e vino 1954" oppure "bernadette 1943"

martedì 10 febbraio 2015
il befe

uno dei migliori di bresson

Frasi
Mantieni l'ordine durante il giorno, fallo pensando che il disordine arriverà domani perchè in questo triste mondo la notte disfa il lavoro del giorno.
Il curato di Torcy (André Guibert)
dal film Il diario di un curato di campagna - a cura di David Spizzichino
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Gian Luigi Rondi
Il Tempo

Tutto è sempre visto attraverso gli occhi del protagonista, così come, attraverso quegli stessi occhi, sono visti i drammi singoli degli altri personaggi. Il merito poetico di questo audacissimo linguaggio che ha portato sul piano universale un problema unicamente confinato negli abissi dell’individuale, è nell’equilibrio perfetto di ogni suo termine e nella tesa, dolente atmosfera drammatica che sa [...] Vai alla recensione »

Mario Gromo
La Stampa

Forse un giorno qualcuno si divertirà a raccoglierei vari pregiudizi che si sono susseguiti attorno al cinema. E un buon mazzetto sarà dato dagli indagati «rapporti» fra cinema e letteratura. Proclamata da molti la massima affinità tra film e romanzo, non poteva non sorgerne la questione della cosiddetta «fedeltà». Per un non breve periodo, quando si trattava di giudicare un film tratto da un'opera [...] Vai alla recensione »

winner
premio internaz.
Festival di Venezia
1951
winner
miglior fotografia
Festival di Venezia
1951
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati