Advertisement
Wasp Network, come Assayas racconta gli individui dietro la grande Storia

Il regista ragiona sull’ideologia attraverso le parole di spie cubane alla fine della guerra fredda. Su Netflix.
di Lorenzo Gineprini, Vincitore del Premio Scrivere di Cinema

lunedì 3 agosto 2020 - Scrivere di Cinema

In Wasp Network, presentato alla Mostra del Cinema di Venezia nel 2019 e da fine giugno disponibile sul catalogo Netflix, Olivier Assayas racconta una storia ormai quasi dimenticata che si svolge alla fine della Guerra fredda. Negli anni ’90 alcuni patrioti cubani, fingendo di scappare dal comunismo, si stabiliscono a Miami e creano una rete di spionaggio, nota appunto come Wasp Network. L’obiettivo è quello di sventare gli attacchi terroristici organizzata dalla CANF, un gruppo di esuli cubani anticomunisti che opera sotto lo sguardo benevolo dell’FBI e del governo statunitense. La CANF organizza i suoi attentati soprattutto in bar e hotel di Cuba, così da spaventare i turisti e togliere al governo castrista una delle fonti principali di guadagno. 
 

Nel corso del racconto emerge la simpatia di Assayas per il popolo cubano (più ancora che per il suo governo), per il suo orgoglio combattivo incarnato dal personaggio di Olga (Penelope Cruz).

Ma lo scopo del regista non è fare un film schierato politicamente, bensì mostrare le storie individuali che si agitano dietro alla grande Storia. Spesso la Guerra fredda è stata rappresentata come uno scontro impersonale tra due ideologie, due monolitici modi di vivere e pensare. Al contrario Assayas mostra gli uomini dietro alle ideologie, il modo in cui i loro principi vengono messi in dubbio da passioni e sentimenti, che vanno dalla voglia di notorietà all’attaccamento alla famiglia. 

Proprio per mostrare la complessità con cui la Storia si forma, il regista decide di moltiplicare voci e prospettive, anche a costo di rendere la narrazione in certi punti farraginosa. In questo senso è fondamentale il ruolo affidato alle mogli, costrette a vivere le conseguenze delle scelte dei mariti senza poter partecipare al processo decisionale. Nel loro orgoglio e tenace combattività esse rappresentano la maggior parte degli attori della Storia, ossia quei popoli costretti a subire gli effetti delle mosse politiche dei governanti.


VAI ALLA SCHEDA COMPLETA DEL FILM CONTINUA A LEGGERE
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati