Black Sabbath - The End of the End

Film 2017 | Eventi +13 124 min.

Titolo originaleBlack Sabbath the End of the End
Anno2017
GenereEventi
ProduzioneGran Bretagna
Durata124 minuti
Regia diDick Carruthers
Uscitamercoledì 4 ottobre 2017
TagDa vedere 2017
DistribuzioneNexo Digital
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro Valutazione: 3,50 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Regia di Dick Carruthers. Un film Da vedere 2017 Titolo originale: Black Sabbath the End of the End. Genere Eventi - Gran Bretagna, 2017, durata 124 minuti. Uscita cinema mercoledì 4 ottobre 2017 distribuito da Nexo Digital. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 Valutazione: 3,50 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Condividi

Aggiungi
Black Sabbath - The End of the End
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Il cinquantesimo anniversario della più grande band metal di tutti i tempi.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 3,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
L'ultimo live nella formazione originaria. Se fine doveva essere, difficile svolgere meglio il doloroso compito.
Recensione di Emanuele Sacchi
mercoledì 27 settembre 2017
Recensione di Emanuele Sacchi
mercoledì 27 settembre 2017

La fine della fine. L'importante, quando si è stati protagonisti di una carriera che ha dato vita a un intero genere musicale, è celebrare con un capitolo conclusivo all'altezza di quel che lo ha preceduto. Uncompito tutt'altro che semplice, nel caso dei Black Sabbath. Tony, Ozzy e Geezer la fanno finita in grande stile, nella Birmingham in cui tutto è cominciato, città operaia in cui si forgia il ferro, quasi che l'invenzione del metallo (pesante) fosse scritta nel suo destino.

Ma The End of the End non è solo una carrellata di classici: le Iron Man, Paranoid e Children of the Grave eterne sono intervallate dalle parole dei tre monumenti del rock, dalla loro rielaborazione di decenni di gioia e travaglio, eccessi e contraccolpi.

Ozzy reca sul volto e nei gesti gli errori quasi fatali del proprio vissuto, ma di fronte a un microfono (come nella toccante session "intima" che segue di qualche giorno il concerto) cancella ogni segno del tempo. E con lui Tony Iommi e Geezer Butler, che sprigionano energia con le stesse - semplici forse, ma insostituibili - sequenze di note che hanno generato il mito.

Con quel pizzico di ipocrisia che non guasta, davanti alla macchina da presa di Dick Carruthers nulla lascia trasparire che tra i tre ci siano stati conflitti epocali, o che negli anni Ottanta e Novanta si siano succedute molteplici formazioni differenti dei Black Sabbath. Sembra che 'Volume 4' sia uscito l'altro ieri, che la storia non abbia vissuto momenti difficili. Ma va bene così, sono solo cambiamenti, quelli che danno un senso alla vita, come racconta 'Changes', il "lento" del gruppo, eseguito in quella che forse resterà l'ultima session insieme. Se fine doveva essere, difficile svolgere meglio il doloroso compito.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati