Port of Call

Un film di Philip Yung. Con Aaron Kwok, Elaine Jin, Michael Ning, Jessie LI Thriller, Ratings: Kids+13, durata 126 min. - Hong Kong 2015. MYMONETRO Port of Call * * * - - valutazione media: 3,00 su 1 recensione.
Consigliato sì!
3,00/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * - -
 critican.d.
 pubblicon.d.
L'indagine particolare di un investigatore atipico
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Una riflessione sulla giovent¨ disperata di Hong Kong, un raro esempio di vitalitÓ del cinema in lingua cantonese
Emanuele Sacchi     * * * - -

Quando viene ritrovato un corpo femminile senza testa e martoriato, l'ispettore di polizia Chung comincia le sue indagini: scopre un passato di miseria, umiliazioni e prostituzione. Man mano che emergono dettagli sulla vittima, Wang Jiamei, crescono i sospetti su Ting, che si costituisce alla polizia come assassino della ragazza.
Se in May We Chat Philip Yung aveva cercato di scioccare con un racconto intimo della giovent¨ hongkonghese, in Port of Call il regista prova a incanalare il medesimo tema tra le pieghe del noir, nell'ambito di una produzione a pi¨ ampio budget. Fotografia affidata a Christopher Doyle, collaboratore abituale di Wong Kar-wai, e ruolo da protagonista a Aaron Kwok, reso un solitario disadattato grazie a un make-up poco convincente. L'intreccio poliziesco Ŕ tuttavia un MacGuffin, che nasconde un'indagine nella disperazione che affligge orde di giovani, accorsi a Hong Kong in cerca di fortuna per sopravvivere nei bassifondi pi¨ dimenticati della cittÓ. Il destino di Jiamei e Ting Ŕ quello di molti, di troppi, come suggerisce l'epilogo. A tratti la ragazza pare quasi una versione tragica della Maggie Cheung di Comrades: Almost a Love Story, mainlander emigrata dalla Cina continentale nella metropoli dei sogni per poi lavorare da McDonald's. Ma Jiamei nasconde segreti inconfessabili, che finiranno per renderle la vita insostenibile.
La confezione estremamente estetizzante di Port of Call stride con la brutalitÓ dell'oggetto della narrazione, ma se questo contrasto Ŕ voluto, non si pu˛ dire altrettanto di alcune caratterizzazioni mal riuscite o di un compiacimento discutibile tanto nelle efferatezze di Ting (si pu˛ divenire macellai per troppo amore?) che nei toni mÚlo, fortemente debitori di Herman Yau (Whispers and Moans) e Kenneth Bi (Girl$). Ma nonostante qualche difetto, Port of Call resta un raro esempio di vitalitÓ del cinema in lingua cantonese, con Philip Yung come uno degli autori pi¨ interessanti dell'ultima generazione di registi hongkonghesi.

Stampa in PDF

Premi e nomination Port of Call

premi
nomination
Asian Film Awards
2
5
Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Port of Call adesso. »
Port of Call | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Emanuele Sacchi
Asian Film Awards (15)


Articoli & News
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità