A Lady in Paris

Acquista su Ibs.it   Dvd A Lady in Paris   Blu-Ray A Lady in Paris  
Un film di Ilmar Raag. Con Jeanne Moreau, Laine Mägi, Patrick Pineau, Ita Ever, Fabrice Colson.
continua»
Titolo originale Une Estonienne à Paris. Drammatico, durata 94 min. - Francia, Belgio, Estonia 2012. - Officine Ubu uscita giovedì 16 maggio 2013. MYMONETRO A Lady in Paris * * * - - valutazione media: 3,20 su 18 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,20/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * - -
 critica * * * - -
 pubblico * * * - -
   
   
   
Anne lascia l'Estonia per andare a Parigi a occuparsi di Frida, un'anziana signora estone.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Con pudore e discrezione, una dichiarazione d’amore a Parigi e al cinema francese
Marzia Gandolfi     * * * - -

Anne Rand ha divorziato da un marito ubriacone e vive in Estonia con una madre malata. La morte improvvisa del genitore la convince ad accettare un’offerta di lavoro a Parigi, dove dovrà prendersi cura di un’anziana signora. Convinta a partire dall’entusiasmo della figlia, Anne precipita in un mondo profondamente diverso dal suo, di cui prende le misure passeggiando ogni notte sola e scompagnata. L’incontro con Frida, fiera parigina ostinata a dimenticare le sue origini estoniane, non è dei migliori ma a convincerla a restare è Stéphane, gestore di una brasserie e amante della donna molti anni prima. La convivenza e la reciproca curiosità invitano presto al dialogo e alla comprensione. Tra un tè caldo e un croissant di pasticceria, Anne e Frida troveranno un sentimento amicale, che le spingerà a fare il punto della loro vita e a riprendere la vita.
Ispirato dalla biografia materna e dalla passione per la capitale francese, Ilmar Raag alimenta la mythologie parigina, fiamma forte e viva nel buio della sala. Dichiarazione d’amore a Parigi e al cinema francese, da cui riprende l’idea della triangolazione come struttura relazionale che lega i percorsi affettivi e sentimentali dei protagonisti, A Lady in Paris è una storia di incontri, di sguardi, di impasse. Con pudore e discrezione Raag esplora il volto dei suoi personaggi rivelandone l’anima e definendone l’identità in funzione del loro rapporto col passato, coi sogni realizzati e quelli infranti. Guidato da un’irriducibile Jeanne Moreau, il regista estone passeggia per i boulevard chiarendoci il fascino esercitato da Parigi sugli stranieri e sui narratori come lui, che alla maniera di Anne impara a comprare un croissant in boulangerie e a snobbare il museo del Louvre, meta del turista e non di un vrai parisien. Posseduta dal mito di Parigi è pure la protagonista, emigrata e dolente con una vita faticosa e sfortunata alle spalle, che rispolvera la voce ‘analogica’ di Joe Dassin e si perde nelle sue note, ritrovandosi consapevole di sé e del suo desiderio dentro l’alba e davanti alla Torre Eiffel. A Parigi la Anne di Laine Mägi recupera attenzione e senso, innamorandosi finalmente di un uomo gentile e risvegliando da uno struggimento nostalgico l’anziana signora che pazientemente accudisce. Egoista e ossessionata da un ex amante per cui è ormai troppo agée, Frida vive sprofondata negli interni del suo appartamento borghese dove mette in scena solo se stessa e l’imitazione di una relazione, immemore del mondo che continua a esistere fuori dalla porta. Testimone di un amore sorgente tra Anne e il suo Stéphane, un empatico Patrick Pineau, deciderà per la vita, emergendo da ciò che era latente e calandosi nel presente e una stagione che con gli orrori può ancora promettere splendori. La bionda e delicata Anne è la trovata drammaturgica che rompe allora le illusioni senili e riporta aria fresca dentro uno spazio chiuso e una reclusione affettiva, inducendo Frida e Stéphane a scendere di nuovo in strada e a (re)incontrare la città dei loro sogni. Perché come sosteneva Humphrey Bogart: “avremo sempre Parigi”, una città che appare un perfetto altrove, promessa e già ricompensa.

Incassi A Lady in Paris
Primo Weekend Italia: € 54.000
Sei d'accordo con la recensione di Marzia Gandolfi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
61%
No
39%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * * -

Omaggio all’icona immortale jeanne moreau

lunedì 20 maggio 2013 di Maria Cristina Nascosi Sandri

A Lady in Paris (Une Estonienne à Paris) di Ilmar Raag: Omaggio all’icona immortale JEANNE MOREAU di Maria Cristina NASCOSI SANDRI Con una fotografia ed una delle interpretazioni principali ed i suoi primi piani – quella/i di Laine Mägi, ottima attrice estone come il regista – che in incipit di pellicola portano alla memoria un Dreyer da “Dies irae” post-litteram, esce nelle sale in questi giorni "A Lady in Paris", una coproduzione franco-belga estone di cui è autore Ilmar Raag che pare non continua »

* * * * -

La moreau e la difficoltà di invecchiare

martedì 21 maggio 2013 di donni romani

Delicato, sommesso, giocato sulle emozioni dimenticate e su quelle che riempiono di rabbia e rimpianti la vecchiaia il film di Ilmar Raag ha toni lievi ma accenti malinconici, scene sottolineate e svolte sussurrate, che ne fanno un piccolo ricamo d'arte cinematografica. Anna vive in Estonia e dopo la morte dell'anziana madre si trova sola, divorziata e con i figli ormai grandi lontani da casa. Quando riceve la proposta di un lavoro a Parigi, lei che parla perfettamente il francese, decide continua »

* * * * -

Due donne magnificamente a confronto

martedì 21 maggio 2013 di Flyanto

 Film in cui si narra di una donna di mezz'età proveniente dall'Estonia che si reca a Parigi per badare ad un'anziana signora, estone pur'ella, non avendo ormai in patria alcun affetto stabile a lei vicino. L'incontro e la convivenza con l'anziana signora (interpretata da Jeanne Moreau) all'inizio saranno problematici ed ostici a causa della sua forte scontrosità e dei suoi esagerati ed insensati capricci. Ma grazie anche alla delicata opera di convincimento continua »

* * * - -

Il coraggio di una carezza

venerdì 24 maggio 2013 di renato volpone

Dall'Estonia a Parigi per fare la badante: una fuga, un ripiego, un'esperienza. Il film traccia in un tempo troppo breve quella che può essere, in un certo senso, "l'avventura necessaria" di queste donne che cercano, lontane dal loro Paese, un lavoro così usurante e impegnativo. Ma il racconto non è solo incentrato sulla figura di Anna: attorno a lei ruotano Frida, la vecchia donna che assiste, e Stéphane, il più giovane uomo che si prende continua »

frida
"Un vero croissant e un buon té sono le uniche labili ragioni per aprire gli occhi su un altro giorno!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Frida
"Il danno ha radici troppo profonde."
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | A Lady in Paris

Uscita in DVD

Disponibile on line da giovedì 24 ottobre 2013

Cover Dvd A Lady in Paris A partire da giovedì 24 ottobre 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd A Lady in Paris di Ilmar Raag con Jeanne Moreau, Ita Ever, Fabrice Colson, Corentin Lobet. Distribuito da Rai Cinema - 01 Distribution. Su internet Lady in Paris (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 4,99 €
Prezzo di listino: 7,99 €
Risparmio: 3,00 €
Aquista on line il dvd del film A Lady in Paris

Storia di anziana con badante

di Massimo Bertarelli Il Giornale

Garbata, elegante commedia francese, racchiusa quasi per intero in un bell'appartamento borghese. Accetta volentieri di trasferirsi a Parigi la quarantenne estone Anne, chiamata a prendersi cura dell'anziana connazionale Frida, emigrata molti anni prima. Ma è arduo ammorbidire la bisbetica, insofferente dama. L'ottantacinquenne Jeanne Moreau, dagli occhi ancora fiammeggianti, duella a colpi di fioretto con la sorprendente Laine Màgi. Che brave. Da Il Giornale, 16 maggio 2013 »

Jeanne Moreau vince sempre

di Gian Luigi Rondi Il Tempo

Un film francese di un regista estone, Ilmar Raag, che si vale dell'interpretazione di Jeanne Moreau di cui, in questo secolo, sono state poche le presenze al cinema: l'anno scorso nel film del grande Manoel de Oliveira, "Gebo e l'ombra", preceduto da "Il tempo che ci rimane", 2009, di Elia Suleiman, e da "Il manoscritto del Principe", 2000, di Roberto Andò. Qui però non ha, come in quei film, una parte piccola è invece la protagonista quasi assoluta di una storia che le vede al fianco un'attrice estone, Laine Màgi, venuta a Parigi in veste di badante per assisterla nel personaggio di un'ottuagenaria, Frida, chiusa in una bella casa da cui non vuol più uscire. »

Una malinconica e irascibile signora

di Silvana Silvestri Il Manifesto

Jeanne Moreau recita da anziana signora, Frida, in Une estonienne à Paris (titolo originale, film di coproduzione franco estone). Come una regina al risveglio avvolta in vestaglia color oro riceve la nuova assistente a domicilio arrivata dall'est. Anche Frida è estone, in Francia da tanti anni, elegante, cinque giri di perle, camelia sulla giacca, ma bisogna comunque controllarla, ha già tentato il suicidio una volta. «Diffida delle immigrate, sono peggio delle bionde ossigenate», consiglia a Stéphane, un amico che si prende cura di lei (un vago sospetto di Nan à?) e che ha appena lasciato la sua «bionda borghese insipida». »

di Frédérjc Strauss Télérama

La semplicità del titolo originale (Une estonienne à Paris) dà il tono a questa cronaca dolce, realizzata da un giovane regista estone, e quindi naturalmente vicino alla sua protagonista. Lei è Anna e arriva nella capitale francese per occuparsi di una vecchia ricca signora, Frida, arrivata a sua volta dall'Estonia quando ancora era molto giovane e ormai sprofondata nella solitudine e nella depressione. La vecchia signora tiene molto alla sua dignità e al suo rango, ma ha anche un pessimo carattere. »

A Lady in Paris | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | maria cristina nascosi sandri
  2° | donni romani
  3° | flyanto
  4° | enzo70
  5° | alessandro vanin
  6° | derriev
  7° | angelo umana
  8° | renato volpone
Trailer
1 | 2 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 16 maggio 2013
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità