La donna che canta

Acquista su Ibs.it   Dvd La donna che canta   Blu-Ray La donna che canta  
Un film di Denis Villeneuve. Con Lubna Azabal, Mélissa Désormeaux-Poulin, Maxim Gaudette, Remy Girard, Abdelghafour Elaaziz.
continua»
Titolo originale Incendies. Drammatico, durata 130 min. - Canada 2010. - Lucky Red uscita venerdì 21 gennaio 2011. MYMONETRO La donna che canta * * * - - valutazione media: 3,43 su 58 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,43/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * * * 1/2 -
 pubblico * * * 1/2 -
   
   
   
Commovente storia di due giovani verso l'epicentro dell'odio, dell'amore duraturo e delle guerre senza fine.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un'epopea costruita sulla rigida struttura di un teorema matematico
Edoardo Becattini     * * - - -

In seguito alla morte della madre Nawal, due gemelli, Jeanne e Simon, scoprono alla lettura del testamento di avere un fratello e un padre ignoti a Beirut. Dei due, solo Jeanne decide di relazionarsi alla scoperta e di partire per Deressa (o Daresh), dove la madre compì i suoi studi universitari. Le ricerche della figlia procedono di pari passo con uno sguardo al tragico percorso giovanile della madre, entrambi diretti verso la verità sui parenti scomparsi.
Al quarto lungometraggio, Denis Villeneuve dimostra di essere un regista con due ossessioni: la matematica e le tragedie contemporanee. Dopo averle incrociate in un racconto su una strage compiuta nel 1989 al Politecnico di Montréal (Polytechnique), adatta una pièce teatrale sul dramma di una donna palestinese in un teorema filmico. La donna che canta è un film costruito come una formula e la prima inquadratura è la sua equazione: la prima immagine mostra infatti una finestra affacciata su una piantagione di ulivi, passando poi lentamente verso l'interno di una stanza dove un ragazzino rasato da dei miliziani palestinesi guarda verso di noi.
Dentro quello sguardo in macchina pieno di rabbia e innocenza si situa l'avvio e la soluzione dell'intricata epopea di due gemelli canadesi alla ricerca della verità sulle loro radici. Le indagini scorrono parallele al percorso travagliato che porta la madre cristiana a diventare una dissidente politica, subire reiterate violenze e poi fuggire in Quebec. Villeneuve mette in scena due personaggi dall'identica incognita (l'enigma sui parenti dei due gemelli) e ne segue, passaggio dopo passaggio, la soluzione del problema e la rivelazione dell'enigma, aprendo uno sguardo storico sul sanguinoso percorso di costruzione di un'identità palestinese. Le indagini di Jeanne e la vita della "madre coraggio" Niwal rappresentano infatti dimostrazione e corollario dello stesso enunciato: due percorsi che non solo arrivano alla medesima verità, ma anche a raccontare, in sostanza, la stessa storia due volte. Ma la ridondanza non fa paura a Villeneuve. Sa che la matematica crea solo certezze e perciò evita ogni di lasciare ogni possibile dubbio, costruendo la tensione ricorrendo a una logica talmente ferrea da pensare di poter rendere credibili anche le espressioni numeriche più paradossali (1+1=1).
Le ambizioni di La donna che canta sono quindi molto alte: cercare di raccontare un pezzo della sanguinosa storia recente della Palestina attraverso una drammaturgia di ampio respiro, tragica e complessa come un romanzo d'appendice. Ma le vicende della storia e della politica contemporanea, così ispide e indecifrabili, non si adattano bene alla liscia perfezione delle funzioni matematiche.

Incassi La donna che canta
Primo Weekend Italia: € 75.000
Incasso Totale* Italia: € 490.000
Ultima rilevazione:
Box Office di martedì 12 luglio 2011
Sei d'accordo con la recensione di Edoardo Becattini?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
17%
No
83%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination La donna che canta

premi
nomination
Premio Oscar
0
1
David di Donatello
0
1
Cesar
0
1
BAFTA
0
1
* * * * -

È un film bellissimo, andatelo a vedere

domenica 23 gennaio 2011 di castoro

ho rischiato di non andare a vedere il film a causa della recensione di Becattini; anche perchè  di solito ritengo piuttosto affidabili le recensioni di MYmovie; l'indicazione va assolutamente modificata, e alla svelta; non è un film di cassetta, nè un film divertente"; non è un film di svago, sconsigliato quindi se si è dell'umore per una serata di cabaret; ma corre per due ore, senza arresti di intensità e di emozione, nel va continua »

* * * - -

Un melodramma mediorientale in salsa canadese

martedì 25 gennaio 2011 di Domenico A

Abbiamo visto “ La donna che canta “ ( Incendies ) regia di Denis Villeneuve. Dobbiamo fare una premessa storica, il Libano è stato un Paese ‘ felice ‘ fino alla fine degli Anni Sessanta ( fatta eccezione per una breve guerra civile nel 1958 tra Cristiano Maroniti e Arabi mussulmani ). Il Libano era un Paese ospitale e cosmopolita, liberale e ‘ laico ‘ e accettò centinaia di migliaia di profughi che scappavano da Israele e la Palestina, quindi sia continua »

* * * * -

Bellissimo

sabato 29 gennaio 2011 di bandy

Una trama originale, al momento il film  può sembrare un po lento, ma in seguito è molto coinvolgente.Una storia molto bella un film drammatico e crudo,rasenta il trhiller...da vedere... Però siamo alle solite:  pubblicità zero,e pessima distribuzione.Solo in poche città nei cinema d'essai... Ho scoperto questo film grazie a internet nei soliti siti specializzati (come mymovies) altrimenti non l'avrei mai conosciuto... E 'sempre continua »

* * * * -

Da non perdere!

domenica 23 gennaio 2011 di Enrique

Non occorrono molte parole per descrivere questo film. Ti lascia "quel qualcosa" nel cuore e nella testa. continua »

Nawal Marwan
Insegnare al nemico cosa ho imparato dalla vita.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Simon
"Uno più uno fa due, non può fare uno. Jeanne, uno più uno può fare uno?"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | La donna che canta

Uscita in DVD

Disponibile on line da sabato 14 dicembre 2013

Cover Dvd La donna che canta A partire da sabato 14 dicembre 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd La donna che canta di Denis Villeneuve con Lubna Azabal, Mélissa Désormeaux-Poulin, Maxim Gaudette, Remy Girard. Distribuito da Warner Home Video, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1 - francese, Dolby Digital 5.1. Su internet donna che canta (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film La donna che canta

GALLERY | Il film è stato scelto come rappresentante del Canada agli Oscar 2011.

La fotogallery del film

mercoledì 19 gennaio 2011 - Marlen Vazzoler

La fotogallery del film La donna che canta Il regista Denis Villeneuve scrive e dirige la pellicola canadese La donna che canta, un adattamento dell'omonima opera teatrale di Wajdi Mouawad che racconta la storia del viaggio di due adulti tra odi radicati, una guerra senza fine e un amore duraturo. Il film, ispirato alla vita di Souha Béchara, ha vinto il premio come Miglior film canadese alla 35. edizione del Toronto Film Festival, il premio del pubblico alla 25. edizione del Festival Internazionale dei film francofoni a Namur, e come miglior film canadese alla 30.

   

BIZ

Libano, la guerra spiegata ai miei figli

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Il primo film rivelazione dell’anno viene dal Canada, è ambientato (senza nominarlo) nel Libano degli ultimi trent’anni ed era a Venezia alle Giornate degli Autori. In italiano si chiama La donna che canta, ma in originale è Incendies, come l’incandescente pièce di Wajdi Mouawad da cui è tratto, vista di recente al Festival Roma Europa: uno di quei lavori che mettono una gran voglia di conoscere meglio l’autore, regista, attore e drammaturgo nato in Libano nel 1968 ma cresciuto in Canada, dove è considerato una delle glorie del teatro contemporaneo. »

I segreti di mamma nel Libano in guerra

di Paolo D'Agostini La Repubblica

È un film che impegna lo spettatore La donna che canta, che esige uno spettatore attivo e partecipe. Quello che vuole orientarsi rispetto allo sfondo storico-politico evocato, e poco spiegato, che è molto complesso. Ma anche quello che voglia solo seguire la dimensione umana del racconto, che è difficile da digerire per le sue dolorose implicazioni. E' un connotato positivo. Il rigetto della facilità e della semplificazione. Le cose belle vanno conquistate e anche un po' sofferte. In cambio di emozioni potenti, che La donna che canta del canadese Denis Villeneuve, in corsa per il prossimo Oscar al miglior film "straniero", senza dubbio offre. »

Tragica lirica di guerra

di Roberta Ronconi Liberazione

Ogni anno cinematografico ha il suo miracolo. Il 2010 è stato l'anno di Incendies che al Festival di Venezia ha illuminato gli spiriti dei fortunati che lo hanno beccato alle Giornate degli Autori più di qualsiasi altro titolo. Come un incendio, sin dalle prime inquadrature avvampa sullo schermo la storia (mitologica, lirica) di Nawal Mawal (magnifica Lubna Azabal) già morta all'inizio del film, voce narrante attraverso il testamento che lascia ai suoi figli. Oltre al testamento, l'avvocato consegna agli eredi due lettere che svelano l'iceberg della vita di Nawal, di cui i ragazzi non hanno mai saputo nulla, o quasi. »

Libano sofferente in un potente thriller

di Maurizio Porro Il Corriere della Sera

Adattamento di un testo teatrale, a dimostrazione di due sistemi espressivi legati da sempre e per sempre, il film di Villeneuve è un potente thriller melodramma basato sulla sofferenza del Libano, sul razzismo, sugli intrighi di una famiglia. Che percorre la tragedia greco-medio orientale al cui centro due figli scoprono nel testamento della madre segreti da risolvere e rimuovere. Un intreccio prepotente di pubblico e privato, con ampie digressioni narrative. Voto 7 Da Il Corriere della Sera, »

La donna che canta | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | castoro
  2° | domenico a
  3° | bandy
  4° | enrique
  5° | enrique
  6° | toro sgualcito
  7° | renato volpone
  8° | nonnodanko
  9° | patpat
10° | chinoè
11° | algernon
12° | vallypally
13° | solon
14° | gabriella
15° | omero sala
16° | francesca meneghetti
17° | darkglobe
18° | astromelia
19° | gianmarco.diroma
20° | nalipa
21° | angelo umana
22° | reservoir dogs
23° | stefano capasso
24° | enzo70
25° | esnaider
26° | francesco2
27° | goldy
28° | mauro.t
29° | melania
30° | zoom e controzoom
31° | luc66
32° | il conformista
33° | melusine
Premio Oscar (1)
David di Donatello (1)
Cesar (1)
BAFTA (1)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 | 3 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 21 gennaio 2011
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità