La tigre e la neve

Acquista su Ibs.it   Soundtrack La tigre e la neve   Dvd La tigre e la neve   Blu-Ray La tigre e la neve  
Un film di Roberto Benigni. Con Roberto Benigni, Nicoletta Braschi, Jean Reno, Gianfranco Varetto, Tom Waits.
continua»
Commedia, durata 118 min. - Italia 2005. - 01 Distribution uscita venerdì 14 ottobre 2005. MYMONETRO La tigre e la neve * * * - - valutazione media: 3,20 su 110 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
Consigliato sì!
3,20/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * 1/2 - -
 critican.d.
 pubblico * * * 1/2 -
Trailer La tigre e la neve
Il film: La tigre e la neve
Uscita: venerdì 14 ottobre 2005
Anno produzione: 2005
Attilio ama Vittoria ed è disposto a seguirla anche nell'Iraq in guerra per salvarla. Il senso della vita secondo Benigni tra poesia e sorriso.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un poeta, l'amore e la guerra in un film "comico" sul bisogno di speranza del mondo moderno
Giancarlo Zappoli     * * * - -

"Spero che questa storia vi sorprenda, vi distragga, vi inquieti, vi diverta e vi commuova. Forse sono troppe. Vabbè, ma anche una sola di queste già sarebbe una cosa straordinaria per un film". Questo l'auspicio di Benigni che di sicuro verrà soddisfatto. Perché tutte queste reazioni si verificano dinanzi a La tigre e la neve anche se in alternanza tra loro e con qualche spazio intermedio di eccessiva attesa.
Attilio è un poeta che ogni notte sogna di sposare la donna della sua vita, Vittoria, che nella realtà lo sfugge di continuo. Quando lei, partita per un'intervista al più importante poeta iracheno rientrato in patria in prossimità della guerra, verrà gravemente ferita Attilio la raggiungerà e farà di tutto per salvarla. Non ci saranno ostacoli che potranno fermarlo nel tentativo di farla sopravvivere: dalla mancanza di medicinali al posto di blocco in cui verrà ritenuto un terrorista.
È una storia di amore quella che Benigni ci propone questa volta. Quell'amore che, partendo dai singoli, può portare la vita al suo massimo splendore. Il regista e attore toscano non ci offre un film "comico" (anche se le sue usuali gag non mancano) ma una riflessione poetica (di grande qualità la "lezione" sul fare poesia) sul bisogno di speranza che il mondo moderno nutre, anche quando sembra che il cinismo domini. Una speranza che non pretende di abbracciare teoricamente l'umanità ma che parte dal darsi da fare per la concreta salvezza di un essere umano. Magari pregando Allah con un Padre Nostro e nel frattempo cercando di far spostare una mosca dal capezzale di chi sta soffrendo. C'è chi ha braccia così grandi da credere di poter abbracciare il mondo ma troppo corte per accogliere un amico. L'Attilio di Benigni e Cerami è esattamente l'opposto.

Stampa in PDF

Premi e nomination La tigre e la neve MYmovies
La tigre e la neve recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Premi e nomination La tigre e la neve

premi
nomination
Nastri d'Argento
2
0
David di Donatello
0
2
* * * * -

Questo film è rock

venerdì 28 ottobre 2005 di filosofabio

E’ Interessante questo nuovo lavoro di Benigni, stroncato dalla critica di destra per la militanza nella “gauche” del Robertaccio e da quella di sinistra perché troppo poco di sinistra (questo la dice lunga sull’idiozia di chi vuole per forza politicizzare ogni giudizio). Effettivamente il film è un po’ troppo piacevole e un po’ troppo poco ermetico per essere gradito alla critica. Alla gente invece credo che piacerà. Piacerà a livelli diversi: a quelli che riconosceranno Montale, Ungaretti e Borges continua »

* * * - -

Un film bello a metà

venerdì 25 novembre 2005 di ste

Premessa: La Tigre e La Neve NON è il miglior film di Benigni. I capolavori riescono una volta solo, dicono, e il regista toscano il suo ce l'ha già mostrato. Si chiamava La Vita è Bella, ed aveva un'intensità drammatica e di sentimenti che difficilmente si riusciranno a ripetere. La Tigre e La Neve ci riprova, e fallisce. Attenzione, non si tratta di un brutto film, e i punti a favore restano comunque tanti: la fotografia è fantastica, gli attori bravi(tranne la stanca e marmorea Braschi) e la continua »

* * * - -

Tra artificio e poesia

sabato 15 ottobre 2005 di Diana Di Francesca

La favola mescolata al dramma, la gag che si alterna all'immagine simbolica: è la "cifra" che Benigni ha sperimentato in "La vita è bella", ma questo film , pur piacevole e vibrante di passione umana e civile, non uguaglia però il pathos e il coinvolgimento del precedente. La storia d'amore tra Attilio e Vittoria inizia, nella prima parte del film,i n modo piuttosto artificioso, in un clima troppo ridondante di poesia per risultare poetico; ma si riscatta poi nelle sequenze dell'Irak, dove continua »

* * * * -

E..rieccoci

sabato 15 ottobre 2005 di Aldo

Non mi aspettavo un film dalle stesse capacità interpretative de "La vita è bella" e ancora una volta Il grande Roberto Benigni insieme alla Braschi ed il cast seppur diverso, ci invade gli animi e ci lascia come sempre un retrogusto amaro dopo tante risate. D'altro canto non possiamo nemmeno sentirci in colpa per questo anzi, torniamo ognuno al prorio posto tra il traffico e le sale da thè e dopo questo ennesimo messaggio siamo ancora più convinti, lo spero, di avere in mano l'arma della ragione continua »

Attilio (Roberto Benigni)
Se muore lei, per me tutta questa messa in scena del mondo che gira, possono anche smontare, portare via, schiodare tutto, arrotolare tutto il cielo e caricarlo su un camion col rimorchio, possiamo spengere questa luce bellissima del sole che mi piace tanto... ma tanto... lo sai perché mi piace tanto? Perché mi piace lei illuminata dalla luce del sole, tanto... portar via tutto questo tappeto, queste colonne, questo palazzo... la sabbia, il vento, le rane, i cocomeri maturi, la grandine, le 7 del pomeriggio, maggio, giugno, luglio, il basilico, le api, il mare, le zucchine... le zucchine...
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Attilio (Roberto Benigni)
Su su... svelti eh, svelti, veloci...
Piano, con calma. Non v'affrettate, eh...
Poi non scrivete subito poesie d'amore, eh!
Che sono le più difficili aspettate almeno almeno un'ottantina d'anni eh...
Scrivetele su un altro argomento, che ne so su... su... il mare, il vento, un termosifone, un tram in ritardo, ecco, che non esiste una cosa più poetica di un'altra, eh?
Avete capito? La poesia non è fuori, è dentro!
Cos'è la poesia? Non chiedermelo più, guardati nello specchio: la poesia sei tu!
E vestitele bene le poesie! Cercate bene le parole! Dovete sceglierle!
A volte ci vogliono 8 mesi per trovare una parola!
Sceglietele, che la bellezza è cominciata quando qualcuno ha cominciato a scegliere!
Da Adamo ed Eva: lo sapete Eva quanto c'ha messo prima di scegliere la foglia di fico giusta? Come mi sta questa, come mi sta questa, come mi sta questa...
Ha spogliato tutti i fichi del paradiso terrestre!
Innammoratevi! Se non vi innammorate è tutto morto! Morto, tutto è...
Vi dovete innammorare e diventa tutto vivo, si muove tutto, dilapidate la gioia!
Sperperate l'allegria! Siate tristi e taciturni con esuberanza!
Fate soffiare in faccia alla gente la felicità! E come si fa? Fammi vedere gli appunti che mi son scordato! Questo è quello che dovete fare! Non son riuscito a leggerli!
Per trasmettere la felicità bisogna essere felici. E per trasmettere il dolore bisogna essere felici. Siate felici! Dovete patire, stare male, soffrire, non abbiate paura a soffrire, tutto il mondo soffre! Eh?
E se non avete i mezzi non vi preoccupate, tanto per fare poesia una sola cosa è necessaria: tutto! Avete capito?
E non cercate la novità, la novità è la cosa più vecchia che ci sia.
E se il pezzo non vi viene da questa posizione, da questa, da così, beh... buttatevi in terra! Mettetevi così! Eccolo qua... Oh! È da distesi che si vede il cielo! Guarda che bellezza, perché non mi ci sono messo prima!?
Cosa guardate? I poeti non guardano, vedono!
Fatevi obbedire dalle parole! Se la parola... "muro"! "Muro" non ti dà retta... non usatela più per 8 anni, così impara! Che è questo? Boh! Non lo so!
Questa è la bellezza! Come quei versi là, che voglio che rimangano scritti lì per sempre!..
Forza cancellate tutto.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Attilio (Roberto Benigni)
Morire non mi piace per niente… sarà l'ultima cosa che farò.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | La tigre e la neve

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 21 marzo 2006

Cover Dvd La tigre e la neve A partire da martedì 21 marzo 2006 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd La tigre e la neve di Roberto Benigni con Roberto Benigni, Nicoletta Braschi, Jean Reno, Gianfranco Varetto. Distribuito da Cecchi Gori Home Video, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1 - italiano, DTS 5.1. Su internet La tigre e la neve è acquistabile direttamente on-line su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 7,99 €
Aquista on line il dvd del film La tigre e la neve

SOUNDTRACK | La tigre e la neve

La colonna sonora del film

Disponibile on line da venerdì 28 ottobre 2005

Cover CD La tigre e la neve A partire da venerdì 28 ottobre 2005 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film La tigre e la neve del regista. Roberto Benigni Distribuita da RCA.

Sono inoltre disponibili altre colonne sonore del film. altre versioni »

di Natalia Aspesi La Repubblica

La vita è bella anche in Iraq, e il fantasioso ornino che pareva morto in un campo di concentramento per salvare la sua dama e il suo bambino, scampato per un pelo anche alla trappola di Pinocchio, riappare a Bagdad, in piena guerra, con tutto il suo fardello poetico e la sua innocente energia, armato, come sempre, tra bombe e terrore, dell’arma più invincibile e aliena, l’amore. Sono passati tre anni dallo sfortunato Pinocchio, e finalmente Roberto Benigni presenta il suo nuovo e atteso film, La tigre e la neve, di cui è regista e protagonista, come sempre. »

di Paolo D'Agostini La Repubblica

È possibile che una graduatoria dei cento registi più importanti ignorerebbe, nonostante l’Oscar, Roberto Benigni. Ma che vuol dire? Ogni metro convenzionale con lui salta, è inservibile e ininfluente. Guardando questo come ogni suo film viene il desiderio di immaginare come uno spettatore degli annienti o Trenta percepiva un film di Charlot. Non possiamo saperlo, naturalmente, che cosa gli passava nella mente e nel cuore, e d’altra parte l’ingenuità, la semplicità e l’immediatezza dell’accostamento al cinema di 70, 80 anni fa non esistono più e sono irrecuperabili. »

di Mariarosa Mancuso Il Foglio

Ora che i due prestigiosi intellettuali Umberto Eco e Michele Serra sono scesi in campo per intervistare Benigni - sull’Espresso e sul Venerdì di Repubblica – la strategia promozionale è completa. E finalmente chiara nei suoi obiettivi. Primo: parlare di tutto tranne che del film, inteso come manufatto che dovrebbe stare in piedi da solo, senza il puntello delle buone intenzioni. Secondo: convincere gli spettatori che se non amano La tigre e la neve, o magari ne escono infastiditi, sono cretini refrattari al richiamo della poesia. »

di Mariarosa Mancuso Il Foglio

Formula che vince non si cambia. Dopo il flop di “Pinocchio” (troppo vecchio il burattino, troppo stucchevole la Fata Turchina, troppo gialla la parrucca di Geppetto, troppo crudele la trama di Collodi, per un regista buonista) Roberto Benigni rifà “La vita è bella”. Se pubblico e critica ci sono cascati una volta, la trappola può funzionare ancora. Basta trovare un’altra sciagura, condirla di speranza e di poesia, metterci l’amore che muove il sole e le altre stelle (più i due stagionati piccioncini: Nicoletta Braschi e consorte non smetteranno di sbaciucchiarsi fino all’età del pannolone e del riporto). »

La tigre e la neve | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Nastri d'Argento (3)
David di Donatello (3)


Articoli & News
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità