•  
  •  
Apri le opzioni

Massimo Dapporto

Massimo Dapporto è un attore italiano, è nato il 8 agosto 1945 a Milano (Italia).
Nel 1989 ha ricevuto il premio come miglior attore non protagonista al David di Donatello per il film Mignon è partita. Massimo Dapporto ha oggi 76 anni ed è del segno zodiacale Leone.

I mestieri dell'attore

A cura di Fabio Secchi Frau

Corti e curati baffi neri, lineamenti decisi, occhi severi e intelligenti. Grande voce, come quella di papà. L'aria di un generale, da leader insomma, da chi ti sprona al coraggio e ti randella quando sbagli. Nessuno osa ribellarsi di fronte alla bravura con la quale interpreta i suoi personaggi, ma chi conosce l'arte della diplomazia si mangia le unghie di fronte a questo attore che a suon di ruoli "da mestiere" sembra aver fatto pacifica convivenza con la televisione e con il suo popolo. Nella sua carriera è tutto un susseguirsi di ufficiali della legge e maestri, ministri di Dio e personaggi storici italiani. Una carriera invidiabile, per carità... ma un po' troppo spremuta dalla tv.
Figlio dell'attore Carlo Dapporto, segue le orme paterne trovando inizialmente una sua dimensione a teatro dove recita in commedie brillanti come "Gli equivoci della notte", opere più serie come "Il ritorno a casa" (1974/75) di Harold Pinter e testi classici come "L'avaro" (1978/79) di Molière.
L'esordio di fronte alla cinepresa avviene nel 1974 con Il trafficone, regia di Bruno Corbucci, all'interno del quale ha occasione di lavorare con Carlo Giuffré, Marilù Tolo, Tina Aumont, Lino Banfi ed Enzo Cannavale. Trova un grande sbocco professionale nel piccolo schermo, soprattutto nel campo della fiction e della miniserie. Nucleo centrale investigativo (1975) di Vittorio Armentano è la prima di una lunga serie di opere per la televisione italiana che lo vede come protagonista, assieme al film tv di Franco Rossi Storia d'amore e d'amicizia (1982).
Diretto da Pier Francesco Pingitore e Mario Castellacci sarà nel cast della commedia peplum scollacciata e volgarotta Nerone (1976), mentre un ruolo più sobrio lo aspetta per Io e il Duce (1985) di Alberto Negrin, accanto a Susan Sarandon, Anthony Hopkins e Bob Hoskins. Odiatissimo militare antagonista di Claudio Amendola, in Soldati - 365 all'alba (1987) di Marco Risi, affianca il padre ne La famiglia (1988) di Ettore Scola, mentre il David di Donatello come miglior attore non protagonista gli viene assegnato per l'opera prima di Francesca Archibugi Mignon è partita, storia di una famiglia romana che viene scombussolata dall'arrivo di una cuginetta parigina.
Gianfranco Cabiddu lo affiancherà alla cantante e attrice sarda Maria Carta e a Joaquin De Almeida in Disamistade - Inimicizia (1988) e Francesco Maselli all'algida Nastassja Kinski ne L'alba (1990). Poi, dopo essere stato diretto da Carlo Vanzina nel poliziesco Tre colonne di cronaca (1990), diventerà il re del piccolo schermo italiano grazie alla miniserie Amico mio (1993) di Paolo Poeti, all'interno della quale interpreta il dottore Paolo Magri. La fiction avrà così tanto successo di ascolti che avrà anche un seguito, Amico mio 2 (1998). In mezzo a queste due date si distinguerà per film tv come Una bambina di troppo (1994) di Damiano Damiani, per le pellicole Celluloide (1995) di Carlo Lizzani e Segreto di stato (1995) di Giuseppe Ferrara, ma soprattutto per il sacerdote della miniserie Un prete tra noi (1997) di Giorgio Capitani e Lodovico Gasparini, le cui avventure proseguiranno anche in Casa famiglia (2000). Dopo il sacerdote, non si fa mancare i più ovvi mestieri della fiction: il professore/maestro (Ciao professore, 1999), il rappresentante della legge (Il commissario, 2001) e l'eroe nazionale (Giovanni Falcone, l'uomo che sfidò Cosa Nostra, 2006).

Ultimi film

Animazione, Avventura, Commedia - (USA - 2019), 100 min.
Animazione, (USA - 2006), 112 min.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati