Martin Eden

   
   
   
vincenzo ambriola sabato 14 settembre 2019
bruciato dal sole Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Di Martin Eden si sa molto, quasi tutto: marinaio quasi analfabeta; inizia a studiare per amore e a scrivere per passione; dopo essere stato inizialmente rifiutato dal mondo editoriale improvvisamente diventa famoso e ricco; sconvolto da questo capovolgimento sociale perde contatto con il mondo e, alla fine, nuota verso il sole che tramonta. Il film racconta con precisione questa storia, ma cambiandone sia l'ambientazione geografica (Napoli anziché San Francisco) che quella temporale (praticamente tutta la prima parte del secolo scorso). La scelta di inframmezzare la narrazione principale con spezzoni di filmati d'epoca, di cambiare in continuazione le tecniche di ripresa, fa sobbalzare lo spettatore, costringendolo a una continua messa a fuoco di ciò che sta vedendo. [+]

[+] lascia un commento a vincenzo ambriola »
d'accordo?
flaw54 venerdý 13 settembre 2019
puramente estetico Valutazione 2 stelle su cinque
67%
No
33%

Film noioso, monotono e barocco. Recitazione forzata e sempre sopra le righe, specialmente quella di Marinelli. La trasposizione a Napoli non è riuscita. Ho trovato poco di Jack London.

[+] lascia un commento a flaw54 »
d'accordo?
inesperto mercoledý 11 settembre 2019
dalla cultura al cinismo Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
100%

Una fame insaziabile d'istruzione che sfocia nella cinica comprensione della realtà. A ciò, e per causa di ciò, si collega un amore romantico che si trasforma in un amore rabbioso e, infine, in una totale presa di distanza. Un chiaro barlume di coscienza di classe che viene, tuttavia, inquinato da un'atavica propensione all'individualismo. Questa è la storia del percorso seguito da una volontà incrollabile, dotata di un'intelligenza fuori dal comune ed arricchita da una preponderanza fisica notevole. E' la vita di Martin Eden; e Marinelli è magistrale nell'illustrarla. Complimenti.

[+] lascia un commento a inesperto »
d'accordo?
mauridal martedý 10 settembre 2019
martin stracult Valutazione 4 stelle su cinque
33%
No
67%

 Quando uno scrittore come Jack London che definire “maledetto” è ben poco , si trasforma come  esempio per il suo stesso personaggio Martin Eden . e quando poi  quest’ ultimo diventa  un ulteriore trasposizione cinematografica , rielaborata dal duo  Braucci e Marcello , ovvero sceneggiatore e regista del film Martin Eden, allora il risultato finale è un film che definire stramaledetto ,è ben poco. Ma potrebbe anche definirsi un film stracult tanto per essere in gergo cinemetropolitano. [+]

[+] lascia un commento a mauridal »
d'accordo?
joker91 martedý 10 settembre 2019
bel film Valutazione 4 stelle su cinque
50%
No
50%

Libera trasposizione del capolavoro di Jack London. Non era facile,il film è bello e Marinelli offre una grande interpretazione.

[+] lascia un commento a joker91 »
d'accordo?
fabiofeli martedý 10 settembre 2019
'e stelle, 'e criature, 'e ffemmene Valutazione 4 stelle su cinque
17%
No
83%

Martin Eden (Luca Marinelli) è un personaggio con alcuni caratteri autobiografici creato dallo scrittore Jack London (1874 – 1916), prolifico autore americano di romanzi e racconti di grande successo, tra i quali Zanna Bianca e Il richiamo della foresta. Nel film il giovane è un marinaio che affronta un energumeno che sta picchiando sulla banchina del porto un ragazzo di famiglia borghese. La vita di Martin è segnata dall’invito a pranzo: si innamora all’istante di Elena (Jessica Cressy), sorella del ragazzo difeso. [+]

[+] citazioni ridicole (di goldy)
[+] 'e stelle, 'e criature, ' ffemmene (di fabiofeli)
[+] lascia un commento a fabiofeli »
d'accordo?
jack beauregard martedý 10 settembre 2019
originalitÓ e coraggio Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
100%

Ammetto di aver fatto una certa fatica ad entrare in sintonia con questo film.

Fino ad oltre la metà non sono riuscito a farmene un’idea ben precisa, non capivo se questo continuo inserimento di spezzoni documentaristici, a volte veri, altre volte ricreati ad hoc, altre ancora sbilenchi, ricolorati o mescolati tra finzione e realtà, fosse un tentativo stilistico coraggioso, per gran parte riuscito e funzionale alla storia, oppure se stessi assistendo solo a una confusionaria messa in scena, la cui finalità non era del tutto comprensibile.

Alla fine ha prevalso la prima sensazione e, seppur non raggiungendo apici personali di entusiasmo, devo riconoscere che questi spezzettamenti, oltretutto cronologicamente disordinati e a tratti incoerenti, rispetto alla linearità con cui procede la storia, creano quasi paradossalmente un effetto di dinamicità che arricchisce e movimenta il film in maniera piuttosto originale. [+]

[+] lascia un commento a jack beauregard »
d'accordo?
lunedý 9 settembre 2019
ottimo articolo Valutazione 0 stelle su cinque
50%
No
50%

Buonasera, ho ritrovato nel suo articolo un'aderenza sorprendente con quanto da me pensato a riguardo del film di Marcello.
Non avendo letto il romanzo di London non so quanto il film sia ben riprodotto. Mi sembra che si dilinghi molto nella parte evolutiva degli insuccessi e poco sulla seconda parte della vita lo trovo poco introspettivo, i movimenti interiori di come arriva a certi autori molte lacune troppe domande uscita dal cinema , che possono essere un bene perchÚ sono di stimolo.

[+] lascia un commento a »
d'accordo?
kimkiduk lunedý 9 settembre 2019
finalmente Valutazione 5 stelle su cinque
50%
No
50%

Che bello uscire dal cinema e parlare del film per cercare di capirlo completamente.
Che bello parlarne anche il giorno dopo con chi lo aveva visto e dire di andare a vederlo a chi non c'era ancora stato.
Che bello scoprire uscendo che Martinelli aveva vinto La Coppa Volpi per il migliore attore.
Io purtroppo leggo poco, ma per la prima volta penso leggerò il libro, visto che sicuramente tante cose non possono corrispondere visto l'ambientazione a Napoli e gli spazi temporali che vanno dal fine 1800 al 2000.
Trovo splendido il personaggio, anche se l'accostamento Anarchia, socialismo e libertà va capita nel pensiero di Marcello e non mi è risultata facile. [+]

[+] lascia un commento a kimkiduk »
d'accordo?
goldy domenica 8 settembre 2019
prevale l'ambizione Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
100%

Sono molto contenta che  Luca Marinelli  sia stato premiato come migliore attore  alla mostra di Venezia .  La  sua intensità di interprete  ha una credibilità e  un’adesione al personaggio rara.
Il messaggio  di Martin è  antico quanto  la storia dell’uomo e Platone lo ha codificato  in modo definitivo  con l’immagine della caverna. Riproporre  e ricordare il valore della cultura  e l’obbligo di  estrarre da ognuno di noi il  meglio  di cui siamo fatti  è  meritevole e  giusto. Un messaggio così fondamentale sta in piedi da solo e non condivido la scelta  del regista  di  ambientare la storia a Napoli e poi (dialetto ridicolo) nell’Italia del Nord , per non parlare dell’appesantimento dei falsh back. [+]

[+] pi¨ coraggio che ambizione (di jack beauregard)
[+] lascia un commento a goldy »
d'accordo?
pagina: 1 2 »
Martin Eden | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Festival di Venezia (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 |
Link esterni
#MartinEden
Uscita nelle sale
mercoledý 4 settembre 2019
Distribuzione
Il film Ŕ oggi distribuito in 251 sale cinematografiche:
Showtime
  5 | Abruzzo
  3 | Basilicata
  3 | Calabria
14 | Campania
25 | Emilia Romagna
  7 | Friuli Venezia Giulia
28 | Lazio
10 | Liguria
34 | Lombardia
10 | Marche
  1 | Molise
18 | Piemonte
23 | Puglia
  4 | Sardegna
15 | Sicilia
24 | Toscana
  2 | Trentino Alto Adige
  9 | Umbria
16 | Veneto
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità