Caffè

Film 2016 | Drammatico +13 110 min.

Regia di Cristiano Bortone. Un film con Ennio Fantastichini, Dario Aita, Miriam Dalmazio, Michael Schermi, Hichem Yacoubi. Cast completo Genere Drammatico - Cina, Belgio, Italia, 2016, durata 110 minuti. Uscita cinema giovedì 13 ottobre 2016 distribuito da Officine Ubu. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,86 su 14 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Caffè tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Il nuovo film di Cristiano Bortone è una co-produzione che coinvolge Belgio, Italia e Cina. Il film ha ottenuto 1 candidatura ai Nastri d'Argento, 1 candidatura a David di Donatello,

Caffè è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
2,86/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 2,33
PUBBLICO 3,75
CONSIGLIATO SÌ
Un film in cui si avverte la sincerità dell'intento ma con una parte conclusiva troppo incline al melò.
Recensione di Giancarlo Zappoli
domenica 4 settembre 2016
Recensione di Giancarlo Zappoli
domenica 4 settembre 2016

In Belgio l'iracheno Ahmed ha un piccolo negozio in cui conserva una preziosa caffettiera d'argento. Durante una manifestazione dei teppisti fanno irruzione nell'esercizio e la rubano. Uno di loro però perde i documenti e Ahmed lo rintraccia con il desiderio di farsi restituire il maltolto. A Roma Renzo, un barista appassionato di aromi di caffè, viene licenziato e va a cercare lavoro a Trieste presso un'importante industria che importa il prezioso prodotto e in cui spera che le sue competenze vengano valorizzate. Ciò però non accade e il giovane, la cui compagna attende un figlio, è tentato dall'idea di compiere un furto. In Cina Fei è un manager di successo che sta per sposare la figlia del proprietario di una grande industria del settore chimico. Un giorno viene incaricato di far ripartire una fabbrica che è stata bloccata da un guasto nello Yunnan che è la sua regione di origine. Fei si accorge dei rischi che corrono la popolazione e le piantagioni di caffè che aveva abbandonato da giovane per cercare fortuna a Pechino. Deve ora decidere quale posizione prendere.
Caffè è un film in cui si avverte la sincerità dell'intento, il desiderio di andare a leggere la complessità della realtà contemporanea attraverso un elemento unificatore quale è il caffè per centinaia di milioni di esseri umani. È proprio di loro che si vuole parlare con queste tre storie che vedono protagonisti contesti sociali estremamente diversi ma che in fondo si trovano a doversi quotidianamente confrontare con il dio Denaro che sembra condizionare i comportamenti di (quasi) tutti.
Si avverte anche lo sforzo produttivo che ha coinvolto maestranze delle diverse nazioni contribuendo così a un'immersione totale nelle diverse temperie socio culturali. Dispiace quindi assistere a una parte conclusiva in cui un'ampia gamma di situazioni, proprie più del mèlo che non di un'indagine sulla realtà, finiscono con il dominare la scena. Per l'impegno assunto da sempre con i lettori di non fare spoiler sui finali dei film non è possibile elencarle anche se sarebbe utile per supportare il giudizio. Il quale non è negativo perché film come questo possono far riflettere anche un pubblico non proprio addentro ai temi economici su problematiche che ci coinvolgono ormai a livello planetario anche se non hanno la visibilità di altri temi. Totò diceva: "Il coraggio ce l'ho. È la paura che mi frega". Agli sceneggiatori sarebbe stata forse necessaria una dose inferiore di paura di scontentare il grande pubblico. Purtroppo non è accaduto.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
CAFFÈ
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€7,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 23 settembre 2016
fallingangel

Ho visto il film alla rassegna Venezia a Roma. Temevo fosse un film pesante ma ero stata incuriosita da quello che avevo letto e devo dire che ne sono rimasta molto colpita. E' un film atipico per essere italiano, dove generalmente c'è la classica famigliola borghese con problemi economici ma che vive in case da sogno. Nel film "Caffè", invece, si vuole raccontare un [...] Vai alla recensione »

venerdì 23 settembre 2016
MarcoFi

Sono stato a vederlo al cinema Farnese all'interno della rassegna "Venezia a Roma". Caffé è un film molto ben girato, con un cast di altissimo livello. Mi hanno sorpreso soprattutto le ambientazioni, così varie e così affascinanti. Le tre vicende, cinese, italiana e belga, si intrecciano con grande armonia. Il film procede in modo misterioso, entri nelle storie [...] Vai alla recensione »

venerdì 23 settembre 2016
GabriKe

Venezia 2016. Si fa zigzag nel programma ufficiale italiano alla cerca (vana) di qualcosa di nuovo. Sorpresa. "Caffè" - per essere un film italiano - è un'operazione coraggiosa, diversa, per molti versi "incredibile". Un film indipendente e generato qui da noi ma che respira il mondo. La fotografia evocativa (l'ormai confermato Vladan Radovic che surfa da Anime Nere a Smetto quando voglio a La Pazza [...] Vai alla recensione »

sabato 24 settembre 2016
Lunatu

Ho visto il film alla rassegna "Venezia a Roma" e ne sono rimasta positivamente colpita. Finalmente una novità fra tanti film che hanno un sapore di déjà vu.  La trama incrocia sapientemente tre storie che si svolgono in tre mondi completamente diversi: Cina, Belgio (ma qui troviamo anche un protagonista proveniente dal mondo islamico) e Italia; tutte legate dal [...] Vai alla recensione »

mercoledì 6 giugno 2018
Ennio

C'è tutto l'armamentario di una certa èlite radical-chic in questo film. I protagonisti hanno poco di comune, sono minoranze, casi strani della società, insomma i beniamini di queste èlite. La gente comune appare solo di sfuggita, senza caratteri, senza visibilità. C'è la giovane con rasta e orecchino al naso, che da brava anticonformista [...] Vai alla recensione »

martedì 18 ottobre 2016
Flyanto

 La bevanda del caffè è il tema conduttore dell'omonimo film di Cristiano Bortone. Diviso in tre spaccati ambientati rispettivamente in Italia, Belgio e Cina, "Caffè" racconta tre storie distinte che hanno come protagonista un ragazzo italiano, un immigrato iracheno ed un giovane manager cinese. Il primo, essendo stato licenziato dal bar dove lavorava, decide [...] Vai alla recensione »

mercoledì 21 settembre 2016
Daria72

Visto in anteprima quest'anno al festival di Venezia. Tre storie che raccontano la vita in tre parti del mondo molto lontane tra di loro ma legate da un sottile filo conduttore. Per la prima volta un film italiano che osa e che propone qualcosa di nuovo riuscendo a coinvolgere e ad emozionare. Bellissima la scelta di coinvolgere tanti attori provenienti dalla Cina, dal Belgio e dall'Italia in un unico [...] Vai alla recensione »

sabato 24 settembre 2016
Lunatu

  0 false 14 18 pt 18 pt 0 0 false false false /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.

martedì 27 settembre 2016
Sophie

Ho visto Caffè durante il Festival di Venezia. Inizialmente scettica, posso dire di essere stata piacevolmente colpita da questo film e di essermi assolutamente ricreduta. Tre storie ambientate in tre parti del mondo molto diverse, come diversi sono i protagonisti e le problematiche che si trovano ad affrontare. In comune!? Il richiamo al caffè usato come un sottile filo rosso che avvicina, [...] Vai alla recensione »

lunedì 26 settembre 2016
green777

E' un film che va visto secondo me perchè atipico, per niente italiano e inaspettatamente coinvolgente. L'ho visto quasi per caso all'Apollo di Milano, trascinata da un amico che ne aveva letto qualcosa e per questo era curioso. Sinceramente non sapevo cosa aspettarmi. Ero curiosa anch'io ma temevo la noia dovuta ai ritmi lenti del classico film d'autore all'italiana, [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Massimo Bertarelli
Il Giornale

Originale dramma in tre episodi, che hanno in comune, oltre al caffè del titolo, una malinconia pronta a trasformarsi in angoscia. A Trieste il giovane Renzo si lascia coinvolgere nella rapina alla torrefazione che l'ha appena assunto. In Belgio il maturo arabo Hamed cerca di riprendersi una preziosa caffettiera d'argento rubata. In Cina il ricco manager Fei, prossimo alle nozze, freme per una pittrice [...] Vai alla recensione »

Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Tre storie incrociate dal profumo di caffè. A Bruxelles un giovane emigrato italiano, sommelier disoccupato del mondo dei chicchi, accetta di partecipare alla rapina di quantitativi pregiati. In Cina, a Pu'er, la zona "cafetera" in sviluppo, un giovane manager deve scegliere tra corruzione industriale e produzione contadina etica. Ancora a Bruxelles, un iracheno proprietario di una preziosissima, antica [...] Vai alla recensione »

Paolo D'Agostini
La Repubblica

Il riferimento al caffè alimenta la struttura circolare di questa storia. Il caffè è la passione del barista precario romano Renzo. Il quale, appena licenziato, trascina con entusiasmo la sua ragazza incinta a Trieste dove lo attende la promessa di un buon lavoro presso una ditta importatrice di caffè. La coltura del caffè è l'origine, rifiutata e infine riabbracciata, di un giovane manager rampante [...] Vai alla recensione »

NEWS
NEWS
giovedì 13 ottobre 2016
 

In Belgio l'iracheno Ahmed ha un piccolo negozio in cui conserva una preziosa caffettiera d'argento. Durante una manifestazione dei teppisti fanno irruzione nell'esercizio e la rubano. Uno di loro però perde i documenti e Ahmed lo rintraccia con il [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati