Love is All

Film 2014 | Documentario 70 min.

Anno2014
GenereDocumentario
ProduzioneGran Bretagna, USA
Durata70 minuti
Regia diKim Longinotto
Uscitasabato 14 febbraio 2015
DistribuzioneMYmovies.it
MYmonetro Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 3 recensioni.

Regia di Kim Longinotto. Un film Genere Documentario - Gran Bretagna, USA, 2014, durata 70 minuti. Uscita cinema sabato 14 febbraio 2015 distribuito da MYmovies.it. Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 3 recensioni.

Condividi

Aggiungi Love is All tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Per la raccolta delle immagini, la Longinotto ha avuto accesso agli archivi del British Film Institute e dello Yorkshire Film. Il film è distribuito in collaborazione con Wanted Cinema.

Love is All è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
L'immagine dell'amore e del corteggiamento nel materiale d'archivio del BFI. Una storia che avanza tra passione e ostacoli, e non muore mai.
Recensione di Marianna Cappi
Recensione di Marianna Cappi

Il primo bacio al cinema (1899, Kiss in the tunnel), il primo appuntamento, travolgente come la giostra del luna park in cui avviene. Tradimento e delitto. La guerra. Il dolore di dover nascondere la propria omosessualità. La fabbrica: il fascino illusorio del padrone e quello più concreto del collega operaio. Il matrimonio, nei filmini di famiglia e nei sermoni della televisione nazionale, che diffida dal cedere a facili passioni (Don't be like Brenda). La contestazione. L'immigrazione da India e Pakistan. Le prime nozze gay.
L'immagine dell'amore, ovvero l'amore nelle immagini dell'archivio nazionale del British Film Institute e di altri archivi inglesi, musicate da Richard Hawley (ex frontman dei Pulp) col tono lucidamente malinconico che gli è proprio: è questo il progetto di Love Is All, documentario sull'amore romantico dedicato a Farzana Parveen, la ragazza pakistana lapidata a morte, incinta, da suo padre e dai suoi fratelli, per una ragione di "onore".
C'è il particolare e l'universale, l'Inghilterra e l'ovunque, in questa carrellata cronologica che però racconta qualcosa d'immutabile, perché pronto a (ri)nascere continuamente, a far battere nuovi cuori, appunto. Ci sono tanti treni, metafora dell'incontro e del ricongiungimento tra anime lontane nello spazio, ma anche materiale gloriosamente riconducibile al cinema industriale dei trasporti britannici. E l'architettura industriale, ad un certo punto, fa da sfondo a diversi abbracci, ed è curioso come oggi ci appaia quasi di cattivo gusto farsi immortalare, amoreggianti, sotto una ciminiera fumante, ma all'epoca delle riprese doveva apparire sinonimo di futuro e speranza. C'è il corteggiamento al buio, e c'è la lotta per il diritto all'amore, per poterlo vivere alla luce del sole. C'è la verità (per così dire) del documento e la fantasia del racconto (e colpiscono, sotto quest'ultimo aspetto, la modernità del noir Piccadilly, anno 1929, con l'esotica Anna May Wong, e quella di My beautiful laundrette di Frears, in anni più recenti).
Ci sono, soprattutto, man mano che il tempo scorre e il sentimento amoroso s'impone come soggetto cinematografico naturale e privilegiato, le contraddizioni storiche, più evidenti che mai negli anni in cui la macchina da presa con un occhio guarda al punk e alla nuova consapevolezza femminile e con l'altro (con altri colori, altre colonne sonore e altri "costumi") alle tradizioni che si sentono minacciate e resistono inasprendo i loro connotati estetici e morali.
Kim Longinotto, paladina del cinema di non fiction che dà voce all'oppressione femminile, divide qui il merito e la stessa schermata nei titoli di coda con il montatore Ollie Huddleston, com'è giusto che sia per un film di questo tipo.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
Un viaggio alla scoperta dell'amore e del corteggiamento attraverso un secolo di cinema.
a cura della redazione

Un poetico viaggio attraverso il XX secolo che esplora l'amore e il corteggiamento sullo schermo in un'epoca di sconvolgimenti sociali senza precedenti. Grazie a immagini, video, notizie e scene di film, Kim Longinotto racconta il diritto di amare e l'evolversi della morale senza critiche e giudizi. Dai primi baci catturati su pellicola, passando per l'interruzione della guerra, alla nascita della cultura giovanile, alla rivoluzione sessuale, fino ai matrimoni gay contemporanei, Love is All è un omaggio all'amore e a tutte le sue forme. Ad unire le immagini ci sono le splendide musiche di Richard Hawley.

LOVE IS ALL
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€12,99
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Maurizio Acerbi
Il Giornale

Un'occasione diversa per festeggiare il vostro San Valentino. Il 14 febbraio, infatti, nelle sale italiane (data unica) e, contemporaneamente, in streaming su MYMOVIESLIVE, sarà proiettato questo romantico documentario, firmato dall'inglese Kim Longinotto e accompagnato dalle musiche di Richard Hawley, che mostra come sia cambiato, in cento anni, il modo di rappresentare l'amore sul grande schermo, [...] Vai alla recensione »

NEWS
NEWS
giovedì 12 febbraio 2015
Marianna Cappi

Che siate favorevoli o contrari, della scuola di pensiero di chi afferma che è una festa per i chioschi dei fiorai o di chi vorrebbe trasformarlo in un giorno di preghiera (navigare per credere), il 14 febbraio è qui anche quest'anno e con lui, scrive [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati