Life Without Principle

Film 2011 | Thriller 107 min.

Titolo originaleDyut meng gam
Anno2011
GenereThriller
ProduzioneHong Kong
Durata107 minuti
Regia diJohnnie To
AttoriChing Wan Lau, Richie Ren, Denise Ho, Hoi-Pang Lo, Hang Shuen So, Patricia Tang Ken Lo, Myolie Wu.
MYmonetro Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Regia di Johnnie To. Un film con Ching Wan Lau, Richie Ren, Denise Ho, Hoi-Pang Lo, Hang Shuen So, Patricia Tang. Cast completo Titolo originale: Dyut meng gam. Genere Thriller - Hong Kong, 2011, durata 107 minuti. Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Condividi

Aggiungi Life Without Principle tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Jonnie To dirige un thriller basato sul rancore di un padre nei confronti dei rapitori di sua figlia.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Scheda Home
Critica
Premi
Cinema
Trailer
Una commedia morale condita di umorismo e attaccata con inedito amore e affezione ai suoi personaggi.
Recensione di Gabriele Niola
venerdì 9 settembre 2011
Recensione di Gabriele Niola
venerdì 9 settembre 2011

Storie di crisi. Ad Hong Kong nei giorni precedenti al crollo delle borse occidentali, dovuto al crack della Grecia, si incrociano vite, speranze e problemi di diverse persone che a modo loro devono confrontarsi con uno scenario economico in ribasso. La consulente finanziaria di una banca d'investimenti si trova di fronte alla possibilità di rubare 5 milioni senza che nessuno lo possa sapere, gli sgherri di un boss cercano di rimediare i soldi per tirare fuori di prigione un loro compare, un poliziotto e sua moglie devono acquistare un nuovo appartamento. La giornata di crollo della borsa sembrerà sconvolgere la vita di tutti e il rischio rientrato non placherà il senso di precarietà.
Qualsiasi cosa debba dire Johnnie To la dice attraverso le sue figure archetipe, attraverso la sua passione per le storie di poliziotti e criminali e attraverso il suo contesto metropolitano. In Life without principle non viene sparato nemmeno un colpo di pistola (anche se una persona è uccisa) e al centro delle tre storie c'è la borsa con i soldi, il mcguffin più tipico possibile, tuttavia il nuovo film del regista di Election non è un poliziesco, ha più i toni della commedia e utilizza quella cornice per concentrarsi su altro.
Con un certo divertimento nell'andare avanti e indietro nel tempo per raccontare l'incrociarsi delle storie e una predilezione per lunghi zoom che collegano diversi segmenti (l'avevamo visto fare anche a Steven Soderbergh in The informant), Life without principle guarda i medesimi palazzoni, i medesimi vicoli, i medesimi personaggi e i medesimi pranzi opulenti di boss rispettati in ristoranti costosi, con il rispetto e la deferenza dovute alla vera umanità.
Rinunciando ai grandi valori cristallizzati nei suoi noir, stavolta sceglie i piccoli valori, la piccola onestà o i piccoli compromessi. Tutti i personaggi integerrimi che entrano in contatto con i soldi al centro della storia vedono i loro valori messi alla prova dalla tentazione criminale. Non risparmiando ironia alla sicurezza degli analisti finanziari e alla boria dei maghi della borsa Johnnie To, utilizza l'imprevedibile crollo e recupero di una giornata di borsa per parlare della precarietà delle situazioni e dell'instabilità della condizione umana.
È un film piccolo Life without principle, condito di umorismo e fondamentalmente attaccato con inedito amore e affezione ai suoi personaggi, in grado di dimostrare come uno stile ed un'estetica personali non siano intimamente legati a un genere ma possano calzare ben più d'una forma.

Sei d'accordo con Gabriele Niola?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 20 settembre 2011
epidemic

L'ombra della crisi greca invade l'oriente. A Hong Kong vite si intrecciano sfiorandosi ma lasciando un indelebile segno. carrellata di personaggi, ritmo pulp, montaggio sfalsato.Il regista,  Acquisita la scuola tarantiniana,  muove gli intrecci tra assicuratrici sulla soglia del licenziamento, sbirri indecisi sul futuro, scagnozzi molto meno machi di quanto si pensi e taglieggiatori [...] Vai alla recensione »

NEWS
NEWS
mercoledì 10 agosto 2011
Nicoletta Dose

Il concorso della 68a edizione della Mostra del Cinema di Venezia (in programma dal 31 agosto al 10 settembre) accoglie un nuovo film in lizza, Life Without Principle di Johnnie To. A quattro anni di distanza da Mad Detective (2007) e dopo Exiled (2006) [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati