Cloverfield

Acquista su Ibs.it   Dvd Cloverfield   Blu-Ray Cloverfield  
Un film di Matt Reeves. Con Lizzy Caplan, Jessica Lucas, T.J. Miller, Michael Stahl-David, Mike Vogel.
continua»
Azione, Ratings: Kids+13, durata 85 min. - USA 2008. - Universal Pictures uscita venerdì 1 febbraio 2008. MYMONETRO Cloverfield * * 1/2 - - valutazione media: 2,82 su 768 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

L'ottava arte:evitare il mal di mare Valutazione 1 stelle su cinque

di Reiver


Feedback: 0
venerdì 6 febbraio 2009

Ultimamente mi sono sentito affibbiare l'etichetta di "vecchio nostalgico".Questo mi ha fatto pensare ad una scena di Trinità ,in cui Hill sussurra a Spencer :"Hanno detto che nostra madre è una vecchia bagascia" e lui risponde "Ma è vero!";a quel punto Hill replica:"Sì,ma non è vecchia...".In ogni caso eccomi qui,a smentire la mia ingiusta fama:ho visto il film più in,più trendy,più rivoluzionario della passata stagione,rinunciando per questo a rivedere l'immortale capolavoro "L'uomo di Alcatraz" con Burt Lancaster.La recensione di MyMovies lo presenta come una pellicola destinata a rivoluzionare la settima arte,ad aggiungere un capitolo nuovo alla storia del cinema.Beh,forse è vero.Anni fa mi chiedevo cosa c'era,in campo musicale, oltre il trash dei Metallica o degli Slayer:il rumore di una sega elettrica?Il rutto di un dinosauro?Anche lì siamo molto oltre...Un film è tante cose,e capitoli nuovi,se ce ne devono essere,devono riguardare la tecnica delle riprese sì,ma prima ancora l'intelligenza di chi le guida.In "Cloverfield" non c'è nulla di tutto questo,e cercherò di spiegare bene perchè,in quanto una bocciatura di un film deve essere sempre giustificata.Al di là delle ovvie considerazioni sulla congruità dello svilupparsi della trama (va bene che siamo in tempi di grandi fratelli,ma uno che tiene sempre la telecamera in mano anche con un mostro gigantesco dietro il s.edere mi pare esagerato...) dal punto di vista della definizione dei personaggi siamo nel nulla assoluto:al protagonista muore il fratello ma lui niente,non ha nessuna reazione,e anche gli altri caratteri sono davvero troppo stereotipati.Le interpretazioni sono solo di mestiere,in qualche momento anche meno;allora il punto di forza del film dovrebbe essere nella regia,nelle riprese rivoluzionarie,nell'invenzione di un nuovo modo di fare cinema.In questo caso sono pronto anch'io a debuttare come regista,ho un filmino di laurea che fa morire dale risate e non fa venire neppure il mal di mare...No,no,non ci siamo proprio.La buona idea di partenza,tipica della fantascienza anni '50,viene buttata via miseramente,e gli effetti speciali di rilievo stavolta (sarebbe meglio dire "anche stavolta") non bastano a impedirmi di scuotere la testa.Sono stato bocciato,ho fallito l'esame di modernità.Appena è iniziato "Il figlio di Giuda" (1960) del grande Richard Brooks (giornalista,scrittore,regista) col mostruoso (per la bravura) Burt Lancaster mi sono ripreso:a volte essere "vecchi nostalgici" non è poi malaccio...

[+] lascia un commento a reiver »
Sei d'accordo con la recensione di Reiver?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
53%
No
47%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
maryluu venerdì 6 febbraio 2009
bravo
50%
No
50%

Rambino complimentoni per la recensione. Ti avevo avvertito su questo film. Non valeva la pena neanche vederlo. Bacioni

[+] lascia un commento a maryluu »
d'accordo?
lilli venerdì 6 febbraio 2009
un ottimo..
50%
No
50%

...giovane nostalgico :) Sento parlare sempre male di questo film e finalmente ho capito perchè.. mi mandi per mail il filmino di laurea?? Un bacione

[+] lascia un commento a lilli »
d'accordo?
paleutta venerdì 6 febbraio 2009
reivè
33%
No
67%

sono stra-d'accordo con te alla stra-grande. Ho già espresso il mio parere su questo film. Ti dirò che, paradossalmente per apprezzarne la negatività, andrebbe visto al cinema, come (purtroppo) ho fatto io. Sono uscito dalla sala barcollando, in preda alla nausea contento solo che quella punizione fosse finalmente terminata. Non sono uscito prima del tempo per rispetto delle persone che erano con me. Non credo ci sia molto altro da dire. Una traversata Piombino-Portoferraio col mare forza 7, niente di più.

[+] lascia un commento a paleutta »
d'accordo?
reiver venerdì 6 febbraio 2009
rambina
33%
No
67%

Avevi proprio ragione.Ho riletto la tua recensione ed è assolutamente azzeccata,anch'io ho notato il comportamento assolutamente poco plausibile dei personaggi,le loro reazioni poco "umane"...Oltre a tutto il resto,che è ancora peggio!

[+] lascia un commento a reiver »
d'accordo?
reiver venerdì 6 febbraio 2009
lilli
0%
No
100%

Ti ringrazio per il "giovane"...La tua frase mi ha ringiovanito così tanto che sono tornato un pargoletto,eh eh eh...Il filmino è quello della laurea di mio fratello,è paragonabile ad un film di Fellini girato con la mano sinistra,eh eh eh...

[+] lascia un commento a reiver »
d'accordo?
reiver venerdì 6 febbraio 2009
palè
0%
No
100%

Ho letto la tua recensione e quella di Maryluu prima di scrivere la mia,è un caso di "condanna unanime",eh eh eh...Davvero c'è poco o niente da salvare,anche dal punto di vista della grazia femminile.Ho visto sto film perchè ero costretto a casa dal riacutizzarsi pesante di un dolore,ogni tanto giravo...C'era "Ormai non c'è più scampo",scarso catastrofico,il peggior film con Paul Newman.Ma almeno figuravano la Bisset e la Barbara Carrera!

[+] lascia un commento a reiver »
d'accordo?
andrea venerdì 6 febbraio 2009
faccio la voce fuori dal coro
50%
No
50%

Io ho scritto una recensione molto indulgente quando l'ho visto, perché non mi era dispiaciuto e spiego perché: non è il solito monster-movie alla Emmerich tipo "Godzilla", questo gioca più sul non far vedere che sul far vedere e questo è già qualcosa. Non c'è un lieto fine scontato, e questo è un altro punto a favore. Per quanto riguarda invece le riprese, io un film così non lo girerei mai, ma è la logica del falso documentario, per far sembrare vere quelle riprese bisogna farle molto "agitate", anche se non è plausibile che il cameraman improvvisato abbia questa videocamera accesa per tutto il tempo, soprattutto con l'obiettivo sempre pulito... Vero quello che ha detto Reiver sui personaggi, con le loro reazioni inverosimili. [+]

[+] lascia un commento a andrea »
d'accordo?
andrea venerdì 6 febbraio 2009
speranza per i film attuali
0%
No
0%

Io credo che i bagliori di speranza per un cinema valido attuale, soprattutto per quello americano, non vanno cercati in questi blockbuster superpubblicizzati, ma nel cinema più "nascosto", quello indipendente in particolare. Per esempio, un po' di giorni fa mi è capitato di vedere "Little Miss Sunshine" e sono rimasto molto sorpreso per quanto siano riusciti a fare un film semplice, ben recitato e con bel significato senza spendere tutti quei milioni di dollari. Da vedere assolutamente.

[+] lascia un commento a andrea »
d'accordo?
paleutta sabato 7 febbraio 2009
finale non scontato
0%
No
0%

mah...sinceramente mi sento di poter dire che il finale di questo film è totalmente ininfluente sul giudizio che se ne può dare. Sarebbe potuto sbucare Shpalman di elio e le storie tese e spalmare di m. la faccia del mostro ed il risultato sarebbe stato identico. Non ci trovo niente di originale in tutta l'operazione. La trovo infatti una operazione studiata a tavolino costruita ad arte sugli orientamenti dei gusti del pubblico giovanile. Non emetto giudizi sulla storia raccontata, un guazzabuglio anche un pò pastrocchio di cose già viste e riviste dai film di fantascienza da roger corman ad alien passando attraverso gli astromostri di ishiro honda. Una film non è originale semplicemente per come è confezionato. [+]

[+] lascia un commento a paleutta »
d'accordo?
francesca sabato 7 febbraio 2009
il club
0%
No
0%

All'uscita non lo andai a vedere,perchè non mi attirò minimamente e anche perchè non vado settimanalmente al cinema. Se capiterà lo scarrellerò,ma non credo mi entusiasmerà:infatti anche mia sorella,che l'ha visto come te l'altra sera in tele,ha evidenziato le stesse cose che ho letto nella tua recensione. In merito al "vecchio-giovane nostalgico" io,come sai,rientro di diritto nel club e sarà per questo motivo che quando sento nominare Burt Lancaster mi si apre il cuore...

[+] lascia un commento a francesca »
d'accordo?
reiver sabato 7 febbraio 2009
x andrea
0%
No
0%

Non ricordavo ch tu avessi recensito questo film.In realtà il fatto di far "vedere e non vedere" il mostro è una mossa azzeccata,forse l'unica che ho gradito.Per il resto invece non ho affatto apprezzato questo film.Negli Usa è pieno di programmi-reality in cui le inquadrature stile-Cloverfield vanno per la maggiore:uno serve a scoprire le infedeltà coniugali,un altro a documentare le imprese della polizia...Ma già quelli sembrano assolutamente "finti",figuriamoci un film vero e proprio,che è pur sempre "fiction".Insomma,a me non è piaciuto,ma rispetto il tuo giudizio,che è come sempre motivato.

[+] lascia un commento a reiver »
d'accordo?
andrea sabato 7 febbraio 2009
per paleutta e reiver
0%
No
0%

Io non ho detto che questo film sia destinato a lasciare il segno, o che sia originale: il cosidetto "mokumentary" lo aveva già fatto orribilmente Deodato con "Cannibal Holocaust", poi lo ha fatto Allen con "Zelig", e ora è tornato di moda, lo stesso De Palma ha filmato "Redacted", un insieme di finti video presi da youtube sulla guerra. E' tutto studiato a tavolino, ma tutti i film hollywoodiani lo sono, seguono mode e tendenze. A me non interessa che vadano di moda queste cose, dico soltanto che l'ho trovato abbastanza godibile e che mi ha coinvolto più di altri monster-movie recenti, come appunto il Godzilla di Emmerich. A dirla tutta, mi danno molto più fastidio i film di azione attuali in cui non fai in tempo a capire che c'è in un'inquadratura che ti ritrovi a dover vedere le venti successive sparate come da una mitragliatrice. [+]

[+] lascia un commento a andrea »
d'accordo?
paleutta sabato 7 febbraio 2009
il regolamento non lo consente andrea
0%
No
0%

non lo consente...come fai a definire godibile un qualcosa che ti fa venire il giramento di testa (per non dire di qualcos'altro)? Se ti infastidiscono,ed a ragione, i cambi forsennati di inquadratura, come hanno fatto a non infastidirti quelle inquadrature tremolanti che a modo loro sono assimilabili agli isterici cambi di inquadratura du cui sopra? Cioè, capisco tutto, l'intenzione di creare l'effetto "reale" ecc ma quando una cosa crea fastidio fisico, leggi nausea e vomito, non posso accettare nessuna velleità di originalità. Questo film l'ho visto al cinema, con schermo gigante e impianto surround e spero di non ripetere mai più un esperienza del genere. Le streghe di Blair era girato con la stessa intenzione e modalità, ma almeno era un qualcosa che con tutti i limiti del caso, si poteva vedere. [+]

[+] lascia un commento a paleutta »
d'accordo?
paleutta sabato 7 febbraio 2009
per favore...
0%
No
0%

abbi pietà. Ricominci da capo? boia che palle...il bel gioco dura poco, sei noioso anche se ti inventi nuovi nomignoli e non metti i punti esclamativi per non farti riconoscere. Non ti va bene quello che ho scritto? Ok va bene, cerca di convincere me e gli altri che leggono i motivi per cui non sei d'accordo. A cosa serve andare sul personale? Sono bravo anche io a dire qualcosa su di te e a cliccarmi sul d'accordo. Mi spieghi a cosa serve? Ti da soddisfazione?

[+] lascia un commento a paleutta »
d'accordo?
paleutta sabato 7 febbraio 2009
andrea
0%
No
0%

ho visto Burn after reading dei fratelli Coen, mi piacerebbe sapere cosa ne pensi se lo hai visto. Io l'ho fatto stasera e devo dire che mi è piaciuto, più che altro le prove degli attori. Brad Pitt ha dimostrato ancora una volta, se ce ne fosse stato bisogno, di essere un grande e anche George Clooney se l'è cavata egregiamente.

[+] lascia un commento a paleutta »
d'accordo?
paleutta sabato 7 febbraio 2009
chiaramente l'invito
0%
No
0%

vale per tutti, anche per mr dente avvelenato perchè una volta gli ho parlato male di batman, scusa non lo faccio più.

[+] lascia un commento a paleutta »
d'accordo?
paleutta sabato 7 febbraio 2009
a scanso di equivoci
0%
No
0%

mr dente avvelenato non sei te andrea, mi preme precisarlo anche se sul cavaliere oscuro abbiamo espresso punti di vista divergenti

[+] lascia un commento a paleutta »
d'accordo?
andrea domenica 8 febbraio 2009
per paleutta
0%
No
0%

Quanto alle riprese mosse di "Cloverfield", sarà che l'ho visto in una sala piuttosto piccola, ma non mi ha disturbato più di tanto, forse solo nella fuga dal ponte di Brooklyn. Il cambio frenetico di inquadratura lo trovo molto più irritante, soprattutto se non giustificato. Con questo film sono entrato subito nel gioco, ho capito dove voleva andare a parare e mi sono adattato a quelle riprese. Dopotutto, se ci si pensa, già è irreale che uno tenga la videocamera accesa con un mostro alle spalle, figuriamoci se poi deve cercare di tenerla anche ferma! Ripeto, non ho parlato di originalità, ma di distanza dai soliti monster-movie. "Burn After Reading" invece non l'ho ancora visto, ma non vedo l'ora di farlo perché mi piacciono i Coen, funzionano bene sia nei noir che nei film in cui usano il loro particolare umorismo.

[+] lascia un commento a andrea »
d'accordo?
reiver domenica 8 febbraio 2009
andrea
0%
No
0%

Rispetto le tue osservazioni su questo film,se a te è piaciuto non è mica uno scandalo...Se ti dico alcuni dei film che piacciono a me e che sono VERAMENTE inguardabili cadi dalla sedia,eh eh eh...Cioè,non mi piacciono nel senso vero del termine,ma non li trovo obbrobri come si meriterebbero di essere considerati.Uno per tutti:"AL BAR DELLO SPORT",con Banfi e Calà,eh eh eh...Lo difendo a spada tratta:altro che fratelli Coen,eh eh eh...(sto scherzando ovviamente)

[+] lascia un commento a reiver »
d'accordo?
andrea domenica 8 febbraio 2009
per reiver
0%
No
0%

Sì, ho visto anch'io quel tipo di film, che si difendono più che altro per affetto ma che oggettivamente non valgono tantissimo, anche se in ogni caso migliori di molte commedie italiane di oggi. Tra questo tipo di film metto anche tanti episodi di Fantozzi non validi come i primi, ma pur sempre piacevoli da guardare, o anche le varianti di "Fracchia la belva umèna" (alla Banfi) e "Fracchia contro Dracula", oppure "Sogni mostruosamente proibiti", diretti da quel Neri Parenti che oggi fa i cinepanettoni... Mettiamoci anche Renato Pozzetto, con alcuni classici come "Un povero ricco", film che a me piace e stavolta non solo per affetto, ma perché evoca un mondo - quello della Milano anni '80 - che mi è molto distante e che per questo mi affascina. [+]

[+] lascia un commento a andrea »
d'accordo?
francesca lunedì 9 febbraio 2009
renatone pozzetto
0%
No
100%

Renato Pozzetto è uguale a mio zio,che lo imita egregiamente!Quindi mi è simpatico e anche a me piacciono i suoi film ("Lui è peggio di me","Il ragazzo di campagna"...) e la sua comicità surreale.Grande Lilli,veramente.Non c'è Pozzetto,ma a me piace anche "Grand Hotel Excelsior",pensa un po'.La Milano anni 80',la Milano "da bere"...Andrea,hai suscitato in me un sacco di ricordi legati a quel magico periodo...

[+] lascia un commento a francesca »
d'accordo?
andrea lunedì 9 febbraio 2009
per francesca
0%
No
0%

"Grand Hotel Excelsior" è molto divertente, c'era persino Celentano, di cui ho visto alcuni film come "Il bisbetico domato", che mi piaceva molto da piccolo. Ho parlato della mia fascinazione per la Milano anni '80 perché sono distante da essa sia geograficamente (sono molisano) che anagraficamente (sono dell'87).

[+] lascia un commento a andrea »
d'accordo?
paleutta lunedì 9 febbraio 2009
al bar dello sport
0%
No
0%

offre una delle più belle intense interpretazioni di Jerry Calà, non sto scherzando. Ho visto solo una volta questo film per caso qualche anno fa, quadi distrattamente e mi ricordo che mi colpì la delicatezza del personaggio di Calà, che se non ricordo male era muto o qcls del genere. Il trash anni 80 piace anche a me, uso il termine trash non in senso dispregiativo, solo per esigenza di collocazione. Su cloverfield vorrei sottolineare che non lo boccio per sceneggiatura, recitazione, script, aspetti che in questo tipo di film non hanno un ruolo fondamentale, anche perchè, è giusto che sia interpretato da attori che attori non devono sembrare, altrimenti perderebbe di senso il tutto. Nemmeno l'idea condanno del tutto. [+]

[+] lascia un commento a paleutta »
d'accordo?
francesca lunedì 9 febbraio 2009
per andrea
0%
No
0%

I film di Celentano sono un altro must:lo trovo "fulminatissimo" e mi piace anche in qualità di cantante. Sei molisano? Sai, pensavo fossi romano basandomi sulla location della tua università. Tra te e me ci sono "solo" dodici anni di differenza e "qualche" chilometro di distanza,è logico che tu non possa avere un quadro preciso della Milano anni '80. Erano anni di vacche grasse,rampantismo,yuppies,paninari e grande consumismo.Il lavoro girava anche in provincia,posso assicurartelo perchè io non abito a Milano città. Il mio paese era tra i più ricchi della zona,perchè molti avevano un'attività in proprio che funzionava bene,specialmente le concerie.Certo,l'immagine contava moltissimo,se non eri vestito secondo i dettami della moda eri considerato meno di zero e questo non è bello. [+]

[+] lascia un commento a francesca »
d'accordo?
paleutta lunedì 9 febbraio 2009
francesca
0%
No
0%

ti stai sbagliando chi hai visto non e' non e' francesca, lei e' sempre a casa che aspetta me non e' francesca, se c'era un uomo poi no non puo' essere lei, francesca non ha mai chiesto di piu', chi sta sbagliando son certo sei tu, francesca non ha mai chiesto di piu' perche'.. lei vive per me. Come quell'altra e' bionda pero' non e' francesca, era vestita di rosso lo so', ma non e' francesca, se era abbracciata poi no non puo' essere lei, francesca non ha mai chiesto di piu' chi sta' sbagliando son certo sei tu, francesca non ha mai chiesto di piu' perche'..... lei vive per me lei vive per me.....Insomma francesca, eri te o no? Scusa non ho resistito. Hai reso con efficacia l'idea degli anni 80, l'unica cosa che hanno in comune con i tempi di oggi è il discorso della moda, cioè che devi essere vestito alla moda e oggi come negli anni 80 è una cosa abbastanza orrenda, non si pò vedè.

[+] lascia un commento a paleutta »
d'accordo?
francesca lunedì 9 febbraio 2009
non sono bionda...
0%
No
0%

Grazie,la canzone di Battisti (artista che mi piace tanto,pur preferendo,in ogni senso..,Robert Plant versione 1969) è veramente bellissima...Sì,è vero,anche oggi ci si deve vestire alla moda,ma negli anni ottanta avvertivo ciò quasi come un'imposizione,forse perchè ero nel "magico e crudele" mondo degli adolescenti.Poi,è risaputo,i milanesi sono dei bauscia: " Ma come,mi cadi sul piumino? Taaac,guarda il mio: Moncler originale, acquistato nella boutique montana di Cortina.Te capì,bella gioia?Modernizzati,testina!"

[+] lascia un commento a francesca »
d'accordo?
reiver lunedì 9 febbraio 2009
al bar dello sport
0%
No
0%

Palè hai proprio ragione:si tratta di una delle migliori interpretazioni di Jerry Calà,muto per quasi tutto il film e capace quasi (quasi) di emulare la follia di Harpo Marx...Tra l'altro questo film significò,per Banfi,il riuscire a salire qualche gradino in termini di dignità interpretativa:non più le solite macchiette tutto "porca p.uttena" (amatissime dai miei amici all'epoca) ma un personaggio che,tra le righe,rivelava l'insofferenza e il disagio degli emigranti meridionali.

[+] lascia un commento a reiver »
d'accordo?
reiver lunedì 9 febbraio 2009
i favolosi anni '80
0%
No
0%

Ne abbiamo parlato spesso,ma è un tema sempre di "moda".Essere adolescente è sempre complicato ma a quei tempi forse lo era un pochino di più:non è che si vedessero dalle mie parti vagonate di Moncler e Timberland ma insomma,sostenere il paragone con Tom Cruise e Morten Harket degli A-ha non era per niente facile,eh eh eh (Cruise è ancora all'apice della fama).Però sono affezionato a quel periodo.La televisione,i cartoni,il calcio che aveva un altro significato (il bene:Falcao,il male:Platini),le prime cottarelle,le risse tipo "I guerrieri della notte" per il controllo del quartiere...Anche dal punto di vista cinematografico c'è molto da salvare,nonostante molti grandi registi (non solo Cimino,ma anche Coppola col suo "Cotton Club") siano stati presi un pò in contropiede dai gusti del pubblico un pò modificati.

[+] lascia un commento a reiver »
d'accordo?
paleutta lunedì 9 febbraio 2009
devo confessare
0%
No
0%

che il banfi dei porca puttena a me mi faceva schiantà dal ride. La scenetta del "benvenuti a sti frocioni" nel film Fracchia la belva umana è una delle più riuscite e divertenti di quel tipo di cinema. Le posso riguardare 100 volte e tutte le volte mi fa ridere, le espressioni che riesce a fare quando gli cantano la canzoncina e soprattutto quando gliela fa continuare sono strepitose.

[+] lascia un commento a paleutta »
d'accordo?
andrea lunedì 9 febbraio 2009
per francesca e gli altri
0%
No
0%

Francesca, ti ringrazio per il paronama milanese (e dei dintorni) che hai tracciato. A Milano ci sono stato da piccolo e di sfuggita, dovrei tornarci perché, al contrario di Roma, mi è sembrato completamente un altro mondo. La società dell'immagine, comunque, ora più che mai è imposta dalle mode dei divi e dei predicatori televisivi, ma almeno io rimango nel mio personale stile, senza però finire per essere conformista nell'anticonformismo. Paleutta, capisco benissimo il tuo disagio per le inquadrature di questo film, infatti se fossi un regista non girerei mai una cosa del genere, non vorrei aggredire il pubblico per coinvolgerlo!

[+] lascia un commento a andrea »
d'accordo?
andrea lunedì 9 febbraio 2009
a proposito di speranza nel cinema...
0%
No
0%

...ieri ho visto "La promessa dell'assassino" di Cronemberg, che certo non è un nuovo arrivato, ma rappresenta una delle "luci" nel panorama cinematografico recente, e poi nel film di cui parlo c'è un Viggo Mortensen bravissimo sorretto da una buona sceneggiatura e da una regia materiale, spietata e cruda tipica del regista canadese. Vedetelo se potete.

[+] lascia un commento a andrea »
d'accordo?
paleutta martedì 10 febbraio 2009
andrea
0%
No
0%

io l'ho visto: spettacolo! Condivido in pieno il tuo parere su questo film.

[+] lascia un commento a paleutta »
d'accordo?
andrea martedì 10 febbraio 2009
paleutta
0%
No
0%

Hai visto la scena nella sauna? Quelli sì che sono "effetti speciali"!

[+] lascia un commento a andrea »
d'accordo?
r.w. martedì 10 febbraio 2009
???????????????
0%
No
100%

Andate a vedere qualcosa di meglio piuttosto! State ancora qua?

[+] lascia un commento a r.w. »
d'accordo?
paleutta martedì 10 febbraio 2009
certo che l'ho vista andrea
100%
No
0%

sequenze veramente mozzafiato, senza i cambi forsennati di inquadratura e senza effetti speciali. In una sola parola: il cinema. per quanto riguarda r.w. noto una certa evoluzione espressiva, dai punti esclamativi ora è passato a quelli interrogativi. Notevole.

[+] lascia un commento a paleutta »
d'accordo?
francesca martedì 10 febbraio 2009
di tutto di più
0%
No
0%

Morten "Take on me"-Harket era il mio preferito,Cruise-Maverick mi piaceva,ovvio,ma la sua statura.. Platini,il male,sì!!! Sai quanti juventini "malati" di Platini,compreso mio cugino,sono diventati milanisti nell'era Sacchi? Bleh!! Uno dei film cult anni'80 è sicuramente "The Blues Brothers":un inno al Blues e demenziale al punto giusto. Pensiamo poi all'eccezionale carrellata di cantanti e personaggi che vi hanno preso parte. Mitico! Credo anch'io,sai Andrea,che Milano,o meglio,la Lombardia,il Piemonte e parte del Veneto,siano una realtà strana:non sono sicura che noi "nordici" siamo in grado di goderci realmente la vita,abbiamo una mentalità un po' troppo inquadrata e tante cose scivolano via. [+]

[+] lascia un commento a francesca »
d'accordo?
paleutta mercoledì 11 febbraio 2009
per quale
100%
No
0%

motivo è stato tolta la moderata risposta di andrea a r.w. e non la sua provocazione? Se è stata fatta una valutazione sull'effetto perchè non sulla causa?

[+] lascia un commento a paleutta »
d'accordo?
ottavorederoma mercoledì 11 febbraio 2009
pauletta
100%
No
0%

all'idiozia di pensiero dilagante,a tante meretrici di pensiero ai presentatori che belano il pensiero del loro padrone che hanno fatto dell'iposcrisia un'arte rispondo FRATELLO NON TEMERE CHE CORRO AL MIO DOVERE TRIONFI LA GIUSTIZIA PROLETARIA

[+] lascia un commento a ottavorederoma »
d'accordo?
r.w. mercoledì 11 febbraio 2009
perché?
0%
No
100%

Perché la mia era una domanda, la tua una risposta maleducata.

[+] lascia un commento a r.w. »
d'accordo?
paleutta mercoledì 11 febbraio 2009
perchè?!
100%
No
0%

scusa r.w. a casa mia una che urla di andare da un altra parte e poi chiede "state ancora qua?" non mi sembra molto educato ne amichevole. Io non so dove e da chi tu abbia ricevuto l'educazione ma mi sembra che tu ne abbia un idea molto particolare. Ti scrivo un espressione "poco educata" che si usa dalle mie parti che spero tu riesca a decifrare, se non ci riesci chiedi pure sarò felice di spiegartela: "mi sembri quello che mi caò sull'uscio e poi la rivoleva".

[+] lascia un commento a paleutta »
d'accordo?
ottavorederoma mercoledì 11 febbraio 2009
pauletta
100%
No
0%

ti stimo davvero,hai fatto capire il tutto benissimo ma con l'acutezza che ti contraddistingue

[+] lascia un commento a ottavorederoma »
d'accordo?
paleutta mercoledì 11 febbraio 2009
ottavore
0%
No
0%

io ti ringrazio, troppo buono anche se mi chiami pauletta!ciao secco

[+] lascia un commento a paleutta »
d'accordo?
francesca giovedì 12 febbraio 2009
curiosità
0%
No
0%

Sarei felice di conoscere,se vi va,il vostro punto di vista in merito a Terrence Malick e ai suoi "tantissimi" film. Grazie.

[+] lascia un commento a francesca »
d'accordo?
r.w. giovedì 12 febbraio 2009
!?!?!?
0%
No
100%

Il mio era un consiglio. La tua risposta conferma la mia, vai a vedere "Questo piccolo grande amore" così migliori un po'. E non ti far censurare perché hai grandi possibilità!

[+] lascia un commento a r.w. »
d'accordo?
reiver giovedì 12 febbraio 2009
paleutta sei da oscar
100%
No
0%

non ho niente da aggiungere,se non che andrò fino al continente per vedere "appaloosa":il western merita questo e altro,eh eh eh...

[+] lascia un commento a reiver »
d'accordo?
paleutta giovedì 12 febbraio 2009
francesca
100%
No
0%

di Malick Maluk ho visto solo The new world, un film elegante che mi è piaciuto molto. L'ho visto un pò di tempo fa per cui ne ho un ricordo abbastanza appannato, ma mi ricordo che mi piacque molto. Appena riesco vorrei vedere La sottile linea rossa. Questo regista un pò atipico, ha fatto solo 4 film in più di trent'anni mi intriga parecchio.

[+] lascia un commento a paleutta »
d'accordo?
francesca giovedì 12 febbraio 2009
maluk,il misterioso
0%
No
0%

Grazie Paleutta,io,invece,sono andata in ordine e ho visto per primo "La rabbia giovane".E' un film che affronta una tematica forse sfruttata,ma lo fa in un modo singolare,proiettando lo spettatore in una realtà quasi fiabesca,metafisica ma spietata. Rapita,ho successivamente visto "I giorni del cielo",un altro film poetico,trascendentale e,contemporaneamente,crudele.Il personaggio interpretato da Sam Shepard mi ha profondamente immalinconita e affascinata.Già in questi due film il regista fa uso della voce fuori campo ed esalta la fotografia."La sottile linea rossa" e "The new world" sono arrivati dopo parecchi anni e hanno mantenuto le caratteristiche dello schivo cineasta amante della natura,pur essendo molto più lunghi delle precedenti opere. [+]

[+] lascia un commento a francesca »
d'accordo?
r.w. venerdì 13 febbraio 2009
tu ancora meno di me.
33%
No
67%

E certi bambini sono più intelligenti dei loro maestri. Ciao bello.

[+] lascia un commento a r.w. »
d'accordo?
paleutta venerdì 13 febbraio 2009
r.w.
100%
No
0%

che sta per Robert Wagner? Mai fatto il maestro in vita mia per cui...grazie per il bello, buongustaia.

[+] lascia un commento a paleutta »
d'accordo?
francesca venerdì 13 febbraio 2009
mi scendono le lacrime!
0%
No
0%

Sei una sagoma,Paleutta!! In merito al personaggio di quel "folle" di Bracardi sai che,al momento,non ci avevo pensato? E' vero,ne ho,più che altro,sentito parlare durante qualche trasmissione "amarcord",negli anni '70 ero un po' troppo pargola... Buongustaia,ah ah ah...

[+] lascia un commento a francesca »
d'accordo?
r.w. sabato 14 febbraio 2009
no.
0%
No
100%

come Richard Wagner. Robert lo lascio a te, visto che ti piace. Un saluto a Natalie...

[+] lascia un commento a r.w. »
d'accordo?
paleutta sabato 14 febbraio 2009
tutta roba d'intelletto
0%
No
0%

non sapevo che esistessero anche le vElchirie

[+] lascia un commento a paleutta »
d'accordo?
paleutta lunedì 16 febbraio 2009
frangesca
0%
No
0%

ho visto La sottile linea rossa. Commento tecnico: tavanata galattica! No scherzo, è un film ambiguo a mio modo di vedere. Troppo filosofeggiante per il contesto in cui si svolge. Si potrà dire che le dissertazioni esistenziali, sul bene e sul male ecc potrebbero essere il valore aggiunto di questo film, a mio modo di vedere sortiscono l'effetto contrario, tolgono ritmo e tensione ad una vicenda di guerra così celebre ma forse anche meno gettonata di altre. Sicuramente si respira un aria meno Holliwoodiana rispetto al "Salvate il soldato Ryan" e questo gli da quel quid in più, specialmente per quanto riguarda la fotografia (bellissime le immagini della jungla e degli animali). La parte reale e concreta del film è la più bella, la parte onirica-filosofica risulta prolissa e addirittura fastidiosa in certi momenti. [+]

[+] lascia un commento a paleutta »
d'accordo?
francesca lunedì 16 febbraio 2009
voci narranti malukiane
0%
No
0%

Come avevo già anticipato in un precedente commento, le molteplici "voci", cioè i pensieri dei vari personaggi, anche a me stanno un po' sul piloro... Infatti preferirei produrre io in prima persona dei pensieri e delle riflessioni, ma in quel caso non è possibile farlo perchè si viene sistematicamente preceduti. Ti consiglio, però, di vedere gli ultimi due film che mancano a completare la quadrilogia, i più vecchi : secondo me sono i più belli. Le due prime ciambelle di Malik Maluk, secondo me, sono riuscite con il buco.

[+] lascia un commento a francesca »
d'accordo?
reiver martedì 17 febbraio 2009
spielberg contro malick
0%
No
0%

I due film sono usciti in contemporanea mi pare.All'epoca uno dei miei più cari amici,con il quale non sono d'accordo praticamente su nulla (è il mio esatto opposto) mi disse di non andare a vedere Spielberg perchè il film di Malick era un capolavoro.L'ho visto solo in tv ma,benchè il mio giudizio (per quello che conta),sia positivo,devo dire che preferisco "Salvate il soldato Ryan",che trovo molto hollywoodiano ma nel senso buono:Spielberg ha visto "Obiettivo Burma" e "Prima linea",si capisce subito,e la sua mano ha fatto il resto.Il film di Malick probabilmente è superiore,ma il mio gusto mi fa preferire "Ryan",un grandissimo film bellico,pieno di tensione ma anche di qualità,non solo registica ma anche morale. [+]

[+] lascia un commento a reiver »
d'accordo?
reiver martedì 17 febbraio 2009
questo mio amico
0%
No
0%

Si era ovviamente "informato" prima sui giornali sulla qualità dei film,cosa che io non faccio mai,sia per quel "filino" di presunzione che mi accompagna sia perchè voglio evitare di farmi condizionare in un senso o nell'altro.Detto questo ammetto di non essere un grande esperto di Malick e quindi parlerei a vanvera...Sono più ferrato nel cinema bellico,quello è sicuro.Ne ho visti a decine e di tutti i tipi:da quelli di propaganda fino ai loro opposti,cioè i film critici sulla guerra in generale ("Full metal jacket"),su una guerra in particolare ("Platoon" e altri cento film sul Vietnam)...Secondo me (posso sempre sbagliarmi) il film di Spielberg ha la forza emotiva e figurativa dei classici di guerra (pellicole tese come corde di violino) ma è arricchito da momenti di riflessione sul senso della guerra e sul significato della vita che non sono affatto noiosi,ma anzi costituiscono il cuore del film.

[+] lascia un commento a reiver »
d'accordo?
francesca martedì 17 febbraio 2009
ho appena scritto...
0%
No
0%

..un commento su "La sottile.." sotto la recensione di Paleutta...Sì,i due film sono contemporanei e Ryan si riguarda sicuramente più volentieri;a me è piaciuto(l'ho anche in DVD),la scena del D-Day è molto emozionante e vista al cinema ancor di più...Il recupero del soldato funge da pretesto per un "viaggio" nella guerra(la vita e la morte)durante il quale,attraverso esperienze di vario genere e maledicendo spesso Ryan,si riflette sul senso delle azioni in guerra e a casa..Qualche film di guerra l'ho visto anch'io,"Platoon" non lo amo molto e se devo scegliere tra Defoe e Berenger voto il secondo.Che dire di "Apocalypse now"? E "Full metal jacket"? Li rivedrei e li rivedrei...Con la guerra di Maluk è tutta un'altra storia. [+]

[+] lascia un commento a francesca »
d'accordo?
paleutta martedì 17 febbraio 2009
salvate il soldato ryan
0%
No
0%

è un bellissimo film di guerra, hollywoodiano si ma fatto veramente bene, quando lo vidi al cinema la prima volta rimasi letteralmente shockato dalle sequenze iniziali dello sbarco sotto il tiro delle mg tedesche, non si era mai visto prima una cosa del genere. In alcuni passaggi forse diventa eccessivo, ad esempio ho trovato inutilmente crudele e straziante la scena del soldato tedesco che conficca la baionetta nel petto del soldato Mellish. Si è fatto un pò prendere la mano e quell'episodio poteva risparmarsielo, non avrebbe tolto niente allo spessore del film. Alla fine ci si commuove ed è quella commozione sana che ti fa venire il groppo alla gola riuscendo a non risultare esageratamente retorica. [+]

[+] lascia un commento a paleutta »
d'accordo?
andrea mercoledì 18 febbraio 2009
il soldato ryan
0%
No
0%

Non ho visto il film di Malick, ma posso solo dire che il film di Spielberg ha una regia mostruosa che prende quasi autonomia per come è amalgamata nell'ambiente guerra. Il difetto di Spielberg, o almeno quello che gli hanno attribuito, cioè quello di cambiare stile per ogni film che fa, è stato in questo caso la sua carta vincente. Se vedete il successivo, e bellissimo, "A.I.", la differenza stilistica è abissale (perché la trama lo vuole), ma sempre di qualità indiscutibile. Per quanto riguarda "Platoon", devo dire che non fece impazzire neanche me, e non credo che si avvicini minimamente né al film di Coppola né a quello di Kubrick.

[+] lascia un commento a andrea »
d'accordo?
andrea mercoledì 18 febbraio 2009
ps. ho visto benjamin button
0%
No
0%

Ho visto questo film, candidato a 14 oscar (battuto solo da "Titanic" e da "Eva contro Eva"). Non è un capolavoro, quindi le nomination forse sono troppe (ma sappiamo come funziona l'Accademy), ma è un gran bel film, Fincher si è dimostrato ancora una volta un bravo regista e Pitt un buon attore, anche se la bellezza del film risiede soprattutto nell'originalità della storia tratta da Fitzgerald. Vedetelo, ne vale la pena: la storia americana vista attraverso quella di un uomo che nasce vecchio e cresce "al contrario", una bella riflessione sulla precarietà della vita e sulle occasioni sprecate.

[+] lascia un commento a andrea »
d'accordo?
r.w. mercoledì 18 febbraio 2009
concordo.
0%
No
0%

Aria nuova in cucina...

[+] lascia un commento a r.w. »
d'accordo?
terrialbatros mercoledì 18 febbraio 2009
ciao
0%
No
0%

che fatica ritrovarvi,vi trovo più agguerriti che mai ma r.w. è sempre la solita miriam,pamela,angela roberto,simone,silvia cambiano i film le stagioni i nomi ma l'acidità è sempre la stessa P.S. reiver ho letto febbre a 90 bellissimo anke se detto alla vigilia dell'incontro di martedi sembra una bestemmia

[+] lascia un commento a terrialbatros »
d'accordo?
paleutta mercoledì 18 febbraio 2009
ai
0%
No
0%

la differenza stilistica è abissale anche perchè c'è lo zampino di Kubrick che stempera sicuramente la tendenza sentimentalistica di spielberg e/o viceversa a seconda dei punti di vista. E' un film che mi è piaciuto anche se il finale l'ho trovato un pò troppo mieloso e appiccicaticcio e penso di non sbagliare ipotizzando la maggiore influenza di Spielberg in questo, Kubrick non era tipo da finali consolatori o esplicativi. La join venture ha funzionato bene, Jude Law nei panni del robot gigolò è irresistibile.

[+] lascia un commento a paleutta »
d'accordo?
andrea mercoledì 18 febbraio 2009
kubrick chiese a spielberg di farlo
0%
No
0%

Kubrick disse a Spielberg che la storia si sarebbe adattata meglio alla sua sensibilità, quindi in fondo lo stesso Kubrick avrebbe voluto quel pizzico di sentimentalismo in più che non rientrava nel suo stile. Il finale è molto più spielberghiano che kubrickiano, infatti, come tu stesso hai detto, però non mi è dispiaciuto, anzi, devo ammettere che mi ha toccato, soprattutto ascoltando quelle straordinarie musiche di John Williams, da sempre il musicista di Spielberg.

[+] lascia un commento a andrea »
d'accordo?
reiver giovedì 19 febbraio 2009
andiamo con ordine:platoon
0%
No
0%

Devo dire che non fa impazzire neppure me,ma è comunque un buon film in cui Stone tuttavia non rinuncia alla sua tendenza a semplificare la realtà...Conta soprattutto per la descrizione di alcuni particolari,del cameratismo,del punto di vista della giovane recluta...

[+] lascia un commento a reiver »
d'accordo?
reiver giovedì 19 febbraio 2009
brad pitt
0%
No
0%

Sono andato al cinema a vedere "Yesman".In realtà si poteva scegliere fra 3 pellicole:oltre al film con Carrey c'era "Piccolo grande amore" (al rogo Baglioni,eh eh eh) e "Benjamin Button".Quando sono arrivato c'erano pochissimi posti disponibili per il pluricandidato agli Oscar,così ho deciso,senza soffrire troppo,di lasciarlo vedere a chi era dietro di me nella fila e che sembrava attendere con trepidazione la proiezione.Magari prima o poi lo vedrò,ma non sono entusiasta del protagonista,e spiego perchè.Non parlo della sua bravura,che è stata affinata in tanti anni (Hollywood funziona ancora per queste cose)...Ma della sua totale mancanza di carisma:non credo che possa reggere il peso di un film da 14 Oscar,non è Gable,non è Heston,non è Douglas. [+]

[+] lascia un commento a reiver »
d'accordo?
reiver giovedì 19 febbraio 2009
a.i.
0%
No
0%

A me piace davvero tanto...Capisco che possa essere accusato di un eccesso di sentimentalismo,ma il mio giudizio è totalmente positivo comunque,perchè Spielberg è un pò come Comencini (spero di non far ridere nessuno con questa affermazione),riesce a maneggiare la marmellata senza sporcarsi le mani di zucchero...

[+] lascia un commento a reiver »
d'accordo?
reiver giovedì 19 febbraio 2009
febbre a 90
0%
No
0%

Non ho letto il libro ma ho visto il film,che è molto carino e che consiglio ad Andrea,eh eh eh...Inutile dire quanto io mi si immedesimato,anche se si parla della squadra che in assoluto mi sta più sulle scatole,e cioè l'odioso Arsenal francese-snob-eccetera-eccetera...

[+] lascia un commento a reiver »
d'accordo?
terrialbatros giovedì 19 febbraio 2009
reiver
0%
No
0%

se hai amoto il film,il libro è 1000 volte meglio ci sono più riferimenti ai campionati passati e riesce meglio nei flash-back

[+] lascia un commento a terrialbatros »
d'accordo?
andrea giovedì 19 febbraio 2009
brad pitt
0%
No
0%

Neanch'io ritengo Pitt propriamente "bello", non regge il confronto con i divi del passato. Comunque Benjamin Button è un film che vale la pena vedere, tecnicamente infallibile, ma soprattutto con una grande storia da raccontare che regala non poche emozioni. "Yes Man" l'ho visto, godibile, ma molto simile a "Bugiardo Bugiardo" con lo stesso Carrey, eppoi in questi film c'è sempre un passaggio prevedibilissimo in cui la ragazza lo lascia a causa dei suoi "poteri" e poi tornano insieme (anche in "Una settimana da Dio" succedeva lo stesso).

[+] lascia un commento a andrea »
d'accordo?
francesca giovedì 19 febbraio 2009
brad pitt è bello?
0%
No
0%

Io non lo trovo bello e,ancor meno affascinante:il suo volto non mi "parla".Non si può certo affermare che sia un cattivo attore,tutt'altro,e "Benjamin Button" lo vedrò,ma concordo nell'affermare che sia privo di quell'essenza rara chiamata carisma.Questa dote magnetica,indipendentemente dall'avvenenza fisica,fa in modo che sipercepisca la presenza di colui che la possiede anche solo nominandolo.Chi ce l'ha "ruba la scena" a chiunque altro..Redford è un esempio emblematico,ma penso anche a Ryan O'Neal,lo splendido Redmond Barry:un po' di carisma lo ha...

[+] lascia un commento a francesca »
d'accordo?
amanda giovedì 19 febbraio 2009
francesca,
0%
No
0%

"Questa dote magnetica,indipendentemente dall'avvenenza fisica,fa in modo che sipercepisca la presenza di colui che la possiede anche solo nominandolo." Mica siamo ad una seduta spiritica! Battuta a parte, un attore è fatto da corpo e voce e Pitt ha una voce molto scura e sfaccettata che non ha niente a che fare col timbro del suo doppiatore. Io penso che la nomination all'Oscar sia giusta e una volta in videoteca lo noleggerò per apprezzare la differenza che senz'altro sarà a suo favore.

[+] lascia un commento a amanda »
d'accordo?
amanda giovedì 19 febbraio 2009
una poltrona per due...
0%
No
0%

o tre. Quest'anno è veramente difficile assegnare le statuette; lo stesso "B B" al di là dell'Oscar per la miglior sceneggiatura non originale potrebbe essere considerato il miglior film perché ha un senso che lo rende concettualmente superiore al sociologico Milk (e magari Grillini lo vedesse...) o politico Frost-Nixon (avvincente). Cara francesca, se Pitt non ha carisma e ce l'ha Ryan O'Neal...

[+] lascia un commento a amanda »
d'accordo?
reiver giovedì 19 febbraio 2009
concordo con francesca
0%
No
0%

Ryan O'Neal è un milione di anni luce avanti a Pitt,e lo dimostra non solo il grandissimo film di Kubrick,ma anche il capolavoro (per me) "Paper moon" di Bogdanovich,un film assolutamente indimenticabile.O' Neal aveva uno stile ed era molto versatile,tanto da brillare nel noir ("Driver l'imprendibile" del mio prediletto Walter Hill) ma anche nella commedia,infatti affiancò la Streisand per esempio in "Papà ti manda sola",altro film di Bogdanovich che ricalca un pò le schermaglie bizzarro-amorose di "Susanna"...Purtroppo il pubblico ha la memoria molto corta,e oggi è finito nel dimenticatoio.In questo senso è dolorosamente rappresentativo il film "Vecchia America" (ancora di Bogdanovich) che riunisce le due macho-stars degli anni '70,O'Neal e Burt Reynolds:una pellicola poco riuscita e l'inizio della discesa,per tutti i componenti del film.

[+] lascia un commento a reiver »
d'accordo?
reiver giovedì 19 febbraio 2009
gli oscar avvincenti?
0%
No
0%

Avranno senso se,come spero,vincerà Mickey Rourke (attore carismatico) per l'atteso "The Wrestler"...Ma francamente io non vedo tutta questa qualità,nè mi solletica l'idea di andar a vedere Sean Penn (grande attore,lui sì) che fà sesso con un altro uomo.Ho visto un ampio e bellissimo documentario anni fa sulla figura di Milk,mi basta quello,probabilmente non sono abbastanza democratico da gioire nel vedere due uomini che si danno agli amorazzi.In ogni caso,per far capire quanto poco valga l'oscar,ho pubblicato sul mio profilo di FB un pezzetto de "L'asso nella manica",capolavoro del '51 di Wilder ignorato dall'Academy così come il suo protagonista,l'immenso Kirk Douglas.Quest'ultimo ha vinto l'Oscar solo alla carriera,se penso che quest'anno lo può vincere Brad Pitt mi viene da ridere,e mi viene invece da piangere se a Pitt fanno interpretare il ruolo di Steve McQueen in "Bullitt". [+]

[+] lascia un commento a reiver »
d'accordo?
reiver giovedì 19 febbraio 2009
la mia intenzione non era parlar male di
0%
No
0%

"Benjamin Button",evidentemente.Secondo me però Pitt non è ,da solo,un attore che vale il prezzo del biglietto,da solo non ce la fa insomma.Questa mia valutazione nasce dalla mia "educazione hollywoodiana",che inevitabilmente mi porta a guardare il nome della "star" prima di scegliere il film.Ora "BB" lo vedrò senz'altro,ma che ce posso fà,Pitt non mi piace,anche se,lo ripeto,il suo livello interpretativo è comunque notevole e nettamente superiore alla media italiana.Non intendevo mettere in dubbio nè la sua bellezza (non sono pazzo),nè la sua bravura,nè la qualità del film BB,ma solo il suo spessore in termini di carisma.In quello,ripeto,secondo me difetta un pò,e per una "star" destinata all'immortalità non è roba da poco.

[+] lascia un commento a reiver »
d'accordo?
andrea giovedì 19 febbraio 2009
per tutti
0%
No
0%

Chi se lo scorda O'Neal nei panni di Redmond-Barry Lyndon in quel filmone, dove, ed ecco che ho trovato un esempio, c'è una voce narrante troppo - ma volutamente - solenne. Non so dire se Pitt sia proprio sprovvisto di carisma, comunque quello che ha detto Amanda riguardo la voce originale è vero, provate ad ascoltarla nel trailer in inglese di Benjamin Button, quando dice "It's me". E' molto più profonda di quella del suo doppiatore.

[+] lascia un commento a andrea »
d'accordo?
andrea giovedì 19 febbraio 2009
a proposito di doppiatori
0%
No
0%

Vorrei ricordare la scomparsa di un grande, Oreste Lionello, la mitica voce di Woody Allen ma anche di Gene Wylder in "Frankeinstein Junior", di Peter Sellers nel capolavoro "Il dottor Stranamore" e di Chaplin nel ridoppiaggio de "Il grande dittatore". Una bella carriera direi! Anche se non l'ho seguito molto in quella che è invece la sua vita televisiva col Bagaglino. Comunque, se Allen deciderà di tornare a recitare in un suo prossimo film, non immagino chi possa prendere il suo posto.

[+] lascia un commento a andrea »
d'accordo?
francesca giovedì 19 febbraio 2009
grazie,reiver
0%
No
0%

Non hanno pubblicato un mio commento dove spiegavo ad Amanda che il pugile(la boxe forgia chi è intelligente)O'Neal é riuscito a dar vita a personaggi che sono entrati a far parte della storia del cinema e ha collaborato con registi come Kubrick e Bogdanovich,ma la sua carriera,purtroppo,si è arenata presto:chissà..Pitt,per ora,non lo riesco ad identificare con alcun personaggio da lui interpretato.Per quanto riguarda gli Oscar,dicevo che non mi sarei addentrata "in meandri oscuri" e mi complimentavo per la battuta sulla seduta spiritica.Come,come?Frank Bullitt-Brad Pitt?Ci dev'essere un errore...

[+] lascia un commento a francesca »
d'accordo?
amanda giovedì 19 febbraio 2009
ad andrea
0%
No
0%

Ti ringrazio per il supporto; qua tutti parlano senza cognizione, o in nome del pregiudizio vale a dire di una esagerata stima nei confronti del passato che mi dà solo di vecchio rimbambito (quello che dice: eh, ai miei tempi...) o di ignoranza condita da tanto nozionismo ma nessuno ha visto niente. Allora è proprio vero che parla tanto chi non ha niente da dire!

[+] lascia un commento a amanda »
d'accordo?
amanda giovedì 19 febbraio 2009
a francesca
0%
No
0%

Hai peccato di leggerezza e sei stata punita. Se l'hai presa bene...

[+] lascia un commento a amanda »
d'accordo?
francesca giovedì 19 febbraio 2009
spiacente
0%
No
0%

Spiacente,non accolgo provocazioni.

[+] lascia un commento a francesca »
d'accordo?
luc giovedì 19 febbraio 2009
sono più bello di brad pitt
0%
No
0%

ciao, ragazzi! buon carnevale a tutti!

[+] lascia un commento a luc »
d'accordo?
francesca giovedì 19 febbraio 2009
buono a sapersi
0%
No
0%

Ciao Luc,buon carnevale anche a te!

[+] lascia un commento a francesca »
d'accordo?
andrea giovedì 19 febbraio 2009
auguri anche a te, luc
0%
No
0%

Accetto che tu sia più bello di Brad Pitt ma io voglio una più bella di Angelina Jolie, cioè sua moglie, qui nel forum! :)

[+] lascia un commento a andrea »
d'accordo?
amanda giovedì 19 febbraio 2009
te li faccio io, allora.
0%
No
0%

Sono simile alla Blanchette quindi molto più bella... E poi, mica ha precisato se senza maschera!

[+] lascia un commento a amanda »
d'accordo?
reiver giovedì 19 febbraio 2009
luuuc!
0%
No
0%

ciao!mi raccomando datti da fà...Poi se vedo e recensisco il tuo amato "Into the wild" ti faccio un fischio...

[+] lascia un commento a reiver »
d'accordo?
paleutta giovedì 19 febbraio 2009
ciao luc
0%
No
0%

il carnevale a me mi stà un pò sui biiiiiiip però quello italiano dove la gente si deve divertire per forza mascherata da pecora o da autoambulanza. La maschera (maschile) che detesto oltre ogni misura è quella da donna...Basta non se ne pole più di vedè questi traccagnotti con le gambe muscolose le giarrettiere la parrucca coi riccioli e il trucco pesante. Quello di Rio credo sia un altra cosa...prima di schiantare spero di poterlo vedere dal vero. Ciao fatti vedere più spesso!

[+] lascia un commento a paleutta »
d'accordo?
luc venerdì 20 febbraio 2009
sono più brutto di angelina jolie
0%
No
0%

a regà, non vedo più film, mi dedico solo all'atletica leggera (anche allenatore) e alla cura della casa e dei bimbi (le ho mandate a lavorare) e francamente quella fase di censure mi aveva stomacato. su "into the wild" sto litigando su un blog... petrus è definitivamente impazzito, adesso dice che il governo brasiliano ha sterilizzato la metà delle donne (io le vedo tutte con 4 figli... quelle giovani...). a dire la verità, al dodicesimo carnevale ha rotto le scatole pure a me: te le pomici tutte e poi non si chiude l'azione. comunque qua a salvador non ci si maschera. ma francesca e amanda sono "originali" o "cloni"?

[+] lascia un commento a luc »
d'accordo?
francesca venerdì 20 febbraio 2009
francesca d.o.c.g.,annata '75..
0%
No
0%

..,la migliore.Abbagliata dalla tua affermazione ho scordato le buone maniere:sono entrata a far parte da poco di questo eccezionale gruppo.Felice di conoscerti."Into the wild" l'ho visto,dà parecchi spunti di discussione:darò un occhio al forum.Ciao.

[+] lascia un commento a francesca »
d'accordo?
reiver venerdì 20 febbraio 2009
terri scusami!!!
0%
No
0%

Perdonami davvero,nella fretta ho letto il tuo commento ma non mi ero accorto che eri tu.Bentornatissimaaaaa!!!E non te ne andare mi raccomando!

[+] lascia un commento a reiver »
d'accordo?
amanda venerdì 20 febbraio 2009
annata '29
0%
No
100%

E buona litigata a tutti

[+] lascia un commento a amanda »
d'accordo?
terrialbatros venerdì 20 febbraio 2009
x le ragazze
100%
No
0%

tra due litiganti la terza gode io sono la Monica Bellucci sono per l'italica bellezza

[+] lascia un commento a terrialbatros »
d'accordo?
francesca venerdì 20 febbraio 2009
sì! brava terrialbatros,w le italiane!
100%
No
0%

Un po'di sano campanilismo non guasta mai.Ciao.

[+] lascia un commento a francesca »
d'accordo?
amanda venerdì 20 febbraio 2009
sì,
0%
No
100%

Mariangela di Fantozzi... anche quella è Italia. Monique, tra Paris (sempre) e Aci Castello (quasi mai); avessi detto Monica Guerritore, ma va...

[+] lascia un commento a amanda »
d'accordo?
andrea sabato 21 febbraio 2009
però mariangela di fantozzi...
100%
No
0%

...era interpretata da un uomo, non dimentichiamolo!!

[+] lascia un commento a andrea »
d'accordo?
reiver domenica 22 febbraio 2009
e non era neppure malaccio
100%
No
0%

eh eh eh...Vista in chiaroscuro,eh eh eh...Poi si fidanza con andrea roncato in un episodio...

[+] lascia un commento a reiver »
d'accordo?
francesca domenica 22 febbraio 2009
la babbuina...
100%
No
0%

...non rimane incinta ad opera proprio di Andrea Roncato? Ah,ah..

[+] lascia un commento a francesca »
d'accordo?
r.w. domenica 22 febbraio 2009
a tutte le babbuine?
0%
No
100%

Andate a nanna...

[+] lascia un commento a r.w. »
d'accordo?
terrialbatros lunedì 23 febbraio 2009
la notte degli oscar
0%
No
0%

ragazzi cosa ne pensate dell'assegnazione degli Accademy Awards,penso smentitemi pure che è stato uno dei poki anni che sono stati rispettati tutti i meriti ei film e degli attori Sean Pean meritatissimo miglior attore protagonista,magistrale nell'interpretare Harvey Milk attivista per i diritti degli omosessuali e quella di Kate Wislet come miglio attrice protagonista in The Reader film che si regge tutto su di lei giusto premiare The Millioner film di riscatto e polver di Danny Boyle(già da me apprezzato dai tempi di Trainspotting) e per finire la sconfitta del curioso caso film troppo pompato da un critica troppo bon bon per i miei gusti

[+] lascia un commento a terrialbatros »
d'accordo?
manuela lunedì 23 febbraio 2009
il trionfo dell'occhio critico
0%
No
0%

Le ho prese tutte. Avevo ragione io...

[+] lascia un commento a manuela »
d'accordo?
reiver lunedì 23 febbraio 2009
si,infatti il film di fincher
100%
No
0%

non ha vinto niente.Il trionfo dell'occhio critico...

[+] lascia un commento a reiver »
d'accordo?
r.w. lunedì 23 febbraio 2009
e ai babbuini?
0%
No
0%

...

[+] lascia un commento a r.w. »
d'accordo?
alessia lunedì 23 febbraio 2009
un'ultima cosa:
0%
No
100%

l'Oscar è 1 (mentre in Italia sarebbero 3) ma il resto rimane.

[+] lascia un commento a alessia »
d'accordo?
francesca lunedì 23 febbraio 2009
l'ho appena visto" benjamin button".
0%
No
0%

Concordo con Andrea: non è un capolavoro. E' un film che offre la possibilità di riflettere sul destino e il nostro ruolo lungo il cammino della vita (un merito), ma ho notato un parallelismo fortissimo con "Forrest Gump" (l'ingenuo protagonista "diverso" che ripercorre la "storia",l' amicizia con un altro "emarginato",la mamma premurosa,la ragazza tormentata,il pittoresco capitano della nave). Non è nuovo anche l'espediente della lettura del diario di un genitore scomparso, la quale sveli ai figli qualcosa di sconosciuto.

[+] lascia un commento a francesca »
d'accordo?
francesca lunedì 23 febbraio 2009
oscar(rafone)
0%
No
0%

Le candidature di "Benjamin Button" erano: MIGLIOR FILM, MIGLIOR REGIA, MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA, MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA, MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE, MIGLIOR FOTOGRAFIA, MIGLIOR MONTAGGIO, MIGLIOR SCENOGRAFIA, MIGLIOR COSTUMI, MIGLIOR TRUCCO, MIGLIOR COLONNA SONORA, MIGLIOR SUONO, MIGLIOR EFFETTI SPECIALI. Forse il numero di candidature era un filino eccessivo se alla fine il film ha vinto ciò che ha vinto, cioè nessun Oscar nelle categorie principali? In merito a questo film l'Academy ha, come sempre, agito con poca leggerezza...

[+] lascia un commento a francesca »
d'accordo?
marzullo lunedì 23 febbraio 2009
come facciamo sempre,
0%
No
0%

Si faccia una domanda si dia una risposta.

[+] lascia un commento a marzullo »
d'accordo?
andrea lunedì 23 febbraio 2009
è vero, francesca
0%
No
0%

Ci sono delle somiglianze con "Forrest Gump", infatti fu proprio Zemeckis ad interessarsi nei primi anni '90 alla possibilità di girare Benjamin Button, ma dovette rinunciare a causa di una ancora non adatta tecnologia. Secondo me, però, il difetto più grande del film è quello, almeno per quanto mi riguarda, di sapere troppo di tecnicamente ineccepibile ma non proprio sincero, insomma, un po' studiato a tavolino e non sempre empatico come potrebbe e dovrebbe.

[+] lascia un commento a andrea »
d'accordo?
andrea lunedì 23 febbraio 2009
per francesca: mi correggo
0%
No
0%

Non era Zemeckis, ma Ron Howard. Mi sono confuso perché entrambi appartengono a quel lato "buonista" di Hollywood, anche se sono molto bravi (soprattutto Zemeckis), e perché, non a caso, hanno lavorato ambedue più di una volta con l'attore "Buono" per eccellenza, Tom Hanks.

[+] lascia un commento a andrea »
d'accordo?
francesca lunedì 23 febbraio 2009
andrea
0%
No
0%

Concordo ancora, il coinvolgimento emotivo non è adeguato, tenendo conto del messaggio e dei mezzi a disposizione. La "confezione" è tecnicamente ben studiata ( i fotogrammi seppiati per i flashback, la fotografia, i colori caratterizzanti i vari personaggi..), ma ho avuto l'impressione anch'io che non veicoli nel modo adeguato le emozioni. La somiglianza con "Forrest Gump" si limita a ciò che ho scritto nel precedente commento e non comprende l'aspetto empatico: nel continuo paragone tra le due pellicole, sotto questo punto di vista Gump ha avuto la meglio, mi ha sicuramente coinvolta di più. Questa, ovviamente, è un'opinione soggettiva. E poi Gump-Hanks mi fa ridere...

[+] lascia un commento a francesca »
d'accordo?
andrea martedì 24 febbraio 2009
per francesca
0%
No
0%

A me Gump non è mai stato simpaticissimo, ci sono film di Zemeckis che preferisco (la trilogia - perfetta - di "Ritorno al futuro", o "Chi ha incastrato Roger Rabbit", o ancora "Cast Away"), ma devo confessarti che non vedo quel film da un bel po' di anni e rivedendolo potrei anche rivalutarlo.

[+] lascia un commento a andrea »
d'accordo?
francesca martedì 24 febbraio 2009
dimenticavo: piuma=colibrì
0%
No
0%

Andrea, i film di Zemeckis che hai citato piacciono anche a me; dei "Ritorno al futuro" il mio preferito è il primo, un nostalgico ma divertente e ben pensato tuffo negli anni '50. "Forrest Gump",per me, è un film lieve, una boccata d'aria, fa riflettere senza troppe pretese. Ci sono sicuramente film più profondi, ma un'innocente evasione ogni tanto ci sta. La colonna sonora offre una piacevole carrellata di classici americani, da "Fortunate Son" dei Creedence, a "Everibody's Talkin'" ( la canzone di "Un uomo da marciapiede" ) di Harry Nilsson. Lo invidio, sai, Gump: ha incontrato Elvis! Ah, ah..

[+] lascia un commento a francesca »
d'accordo?
antonio martedì 24 febbraio 2009
scusate,
0%
No
0%

e Le verità nascoste? Ricordate solo la serie insulsa dei vari ritorni... Ammazza che gusti!

[+] lascia un commento a antonio »
d'accordo?
andrea martedì 24 febbraio 2009
le verità nascoste
100%
No
0%

Un film carino ma pieno zeppo di virtuosismi registici più di una volta fini a se stessi e non amalgamati col contesto, in definitiva molto artificioso. Non credo che sia tra i migliori.

[+] lascia un commento a andrea »
d'accordo?
francesca martedì 24 febbraio 2009
le verità nascoste
0%
No
0%

Patinato ma superficiale: è legittimo citare Hitchcock, ma qui si va un po' oltre, a mio avviso.

[+] lascia un commento a francesca »
d'accordo?
antonio martedì 24 febbraio 2009
patinato e superficiale?
0%
No
0%

Allora ho capito tutto... Hai i gusti di una dodicenne, auguri...

[+] lascia un commento a antonio »
d'accordo?
antonio martedì 24 febbraio 2009
e impara a scrivere,
0%
No
100%

perché anche quest'ultima frase ha un senso molto vago e ti risparmio la controanalisi perché non la capiresti nemmeno. Rinnovo gli auguri...

[+] lascia un commento a antonio »
d'accordo?
francesca martedì 24 febbraio 2009
anima di fanciulla
0%
No
100%

Secondo me il film è patinato perchè è molto curato nella forma, nello stesso tempo è superficiale perchè ha poca sostanza. Se dovessi scegliere tra questo film e un classico di Hitchcock tra quelli che cita, sceglierei Hitch: perchè accontentarsi se si può avere il meglio? Sono fiera di essere un po' bambina, grazie per averlo esternato.

[+] lascia un commento a francesca »
d'accordo?
francesca martedì 24 febbraio 2009
ho 12 anni,frequento la prima media!
0%
No
100%

Dammi il tempo di maturare, imparerò. I miei ossequi.

[+] lascia un commento a francesca »
d'accordo?
antonio martedì 24 febbraio 2009
una fanciulla permalosa direi...
0%
No
100%

Per me il film di Zemeckis è ispirato sì a La finestra sul cortile ma solo nella prima parte che doveva essere per forza di cose introduttiva non solo del nucleo familiare ma anche delle psicologie dei singoli componenti dopodiché evolve in un gioco ad alto impatto che è il vero thriller (cosa che nessuno fa più) per terminare in un vortice di violenza molto bel calibrata e avvincente. A me Hitchcock annoia, questo invece l'ho visto a distanza di anni 3 volte e mi fa sempre lo stesso effetto. Chissà perché, sarà anche merito della Pfeiffer... Ossequi alla Signora.

[+] lascia un commento a antonio »
d'accordo?
francesca martedì 24 febbraio 2009
capisco
100%
No
0%

Hitchcok ti annoia? De gustibus...

[+] lascia un commento a francesca »
d'accordo?
reiver mercoledì 25 febbraio 2009
zemmmmmmeckis
0%
No
0%

Il grande Zemeckis...Conosco a memoria "Ritorno al futuro" e trovo molto bello "Forrest Gump",un film alla Capra che mi mette però un pò di magone,così come "Cast Away",non ditemi che non vi siete commossi un pò quando perde "Wilson" (marca di racchette da tennis tra le migliori al mondo)...Insomma ce ne fossero come lui..."Le verità nascoste" non è proprio il suo film migliore,almeno per me.Io non mi annoio con Hitchcock,ma i gusti sono gusti.

[+] lascia un commento a reiver »
d'accordo?
francesca mercoledì 25 febbraio 2009
non capisco
0%
No
0%

Hitchcock ti annoia alla seconda visione perchè ne vedi i difetti e i tuoi figli non hanno mai visto i vari ritorni perchè li hanno definiti, dopo la prima, una grande cazzata? De gustibus...

[+] lascia un commento a francesca »
d'accordo?
antonio mercoledì 25 febbraio 2009
visto per la seconda volta!
0%
No
0%

Ti si deve spiegare tutto! Ha fatto bene amanda a prenderti in giro sulla definizione di carisma...

[+] lascia un commento a antonio »
d'accordo?
francesca mercoledì 25 febbraio 2009
porta pazienza
0%
No
0%

Devo maturare, ho 12 anni.

[+] lascia un commento a francesca »
d'accordo?
luc mercoledì 25 febbraio 2009
insomma!
0%
No
0%

appena mi allontano i forum si riempiono di donne...

[+] lascia un commento a luc »
d'accordo?
francesca mercoledì 25 febbraio 2009
ciao luc
0%
No
0%

Sono una dodicenne un po' cresciutella, ma a volte, controvoglia, si deve dare il peggio di sè. Com'è stato il carnevale?

[+] lascia un commento a francesca »
d'accordo?
luc mercoledì 25 febbraio 2009
ho visto barry lyndon...
0%
No
0%

il film più realista di kubrick è proprio l'unico che mi ha deluso. musiche splendide (che non sono sue), fotografia e scenografia eccezionali (sembra di passare dai boschi degli espressionisti francesi alle bettole di caravaggio), la luce naturale... sì, come sempre tecnicamente ineccepibile ma purtroppo incredibilmente banale e moralista (ancor più che negli altri film, che già di morale abbondano) dal punto di vista filosofico-ideologico: "chi troppo vuole nulla stringe"? e poi, troppo narratore. la prima parte migliore, ma la seconda... devo confessarlo... non vedevo l'ora che finisse. e chi mi conosce sa che sono un kubrickiano. non farò una recensione.

[+] lascia un commento a luc »
d'accordo?
francesca mercoledì 25 febbraio 2009
barry lyndon
0%
No
0%

"Barry Lyndon" mi piace, ma non è il film di Kubrick che preferisco. L'aspetto formale del film è straordinario e sottolinea l'eleganza di superficie della società che descrive, la quale si rivela ipocrita e classista. Il protagonista non riesce a mantenere la sua nuova posizione sociale e questo messaggio è sicuramente pessimista. Non credo, però, si critichi la condotta di Barry "individuo", piuttosto credo si esamini l'influenza del contesto sociale sulla sua condotta. Abbiamo parlato recentemente della funzione della voce narrante, qui attribuisce solennità.

[+] lascia un commento a francesca »
d'accordo?
andrea mercoledì 25 febbraio 2009
per luc
0%
No
0%

"Barry Lyndon" lo avevano descritto come "una pinacoteca da 11 milioni di dollari". Scenograficamente e soprattuto fotograficamente perfetto (le lenti usate per riprendere alla sola luce delle candele sono della Nasa), troppo lento anche se funzionale alla trama. La morale è verghiana: un po' il mito dell'ostrica in salsa settecentesca. Non credo che sia "chi troppo vuole nulla stringe", penso piuttosto che Kubrick voleva far capire che Redmond non era capace di reggere il cambiamento perché per natura non adattabile all'ambiente aristocratico. Stanley ha fatto di meglio, per esempio quattro anni dopo...

[+] lascia un commento a andrea »
d'accordo?
reiver mercoledì 25 febbraio 2009
dai luc
0%
No
0%

Falla sta recensione!a me "Barry Lyndon" piace...Certo preferisco la triade Lolita-FMJ-2001.Però il moralismo kubrickiano,che pure è presente in molti film (compreso "Lolita"),è molto sfaccettato e non banale.Alla fine della sua dolorosa parabola Barry ha capito che la nobiltà,la ricchezza sono virtù interiori,si è svegliato dallo stato di ipnosi in cui era precipitato,come il professor Humbert o come Cruise in "eyes wide shut".Ovviamente questo è il mio punto di vista,assolutamente opinabile.Detto questo,di O'Neal,con tutto il rispetto per Kubrick,continuo a preferire l'irresistibile "Paper moon" di Bogdanovich.

[+] lascia un commento a reiver »
d'accordo?
luc giovedì 26 febbraio 2009
francesca, il carnevale?
0%
No
0%

non ci sono andato. ste megafeste con milioni di persone, dopo 20 anni di brasile, non le reggo più: DEVI ubriacarti, 2 pacchetti di sigarette al giorno (di solito fumo 3 sigarette), in piedi fino alle 6, devi ballare se no risulti antipatico... ballare dalle 15 alle 6 di mattina per una settimana, sotto il sole o la pioggia! ma io dico: bisogna sopportare tutte ste torture per rimorchiare due pischelle? chi c'è andato mi ha riferito la novità: la metà delle donne pomiciavano tra loro: il progresso al quale non riesco ad adeguarmi.

[+] lascia un commento a luc »
d'accordo?
carmen giovedì 26 febbraio 2009
novella 2009
0%
No
0%

Proprio tu, il re del rimorchio ti spaventi per quattro salti in più? Eh, stai invecchiando...

[+] lascia un commento a carmen »
d'accordo?
andrea giovedì 26 febbraio 2009
luc, qui è peggio...
0%
No
0%

Almeno lì da te le donne ci sono. Qui da me nelle discoteca ci sono quasi esclusivamente uomini... Non c'è equilibrio.

[+] lascia un commento a andrea »
d'accordo?
luc giovedì 26 febbraio 2009
carmen e andrea
0%
No
0%

gentile carmen, il re ha abdicato, sto diventando un bravo ragazzo (momentaneamente e solo nella pratica, MAI nella teoria) e non voglio ritornare alle vecchie polemiche, infatti sono tornato momentaneamente sul forum solo per salutare i vecchi amici. compresa tu. andrea, lo so. tornando al cinema, avevo pensato di vedere "inland empire" che posseggo, ma dopo la faticaccia di barry lyndon ho bisogno di un periodo di convalescenza... nel frattempo ho visto "CALIGOLA"!!!

[+] lascia un commento a luc »
d'accordo?
andrea giovedì 26 febbraio 2009
inland empire
0%
No
0%

E' un groviglio quel film, forse eccessivo. Di Lynch ti consiglio quelli che per me sono i suoi capolavori surrealisti: "Strade perdute" e "Velluto blu", o anche "Mulholland Drive". Hai preso il film più difficile, girato tra l'altro con una miniDV, vale a dire una videocamera digitale amatoriale! Buona fortuna! :) PS. L'hai mai visto "Quell'oscuro oggetto del desiderio" di Bunuel? La storia di un uomo che ci prova con una donna che lo rifiuta continuamente...

[+] lascia un commento a andrea »
d'accordo?
reiver giovedì 5 marzo 2009
ragassuoli
0%
No
0%

che vi succede?tutti in letargo?Niente paura,arriva il grande Reiver con la sua formidabile recensione di "Yesman"...

[+] lascia un commento a reiver »
d'accordo?
carmen giovedì 5 marzo 2009
stavamo aspettando te guarda,
0%
No
100%

complimenti per la scelta! Ne hai avuto di tempo per scrivere qualcosa su quella boiata.

[+] lascia un commento a carmen »
d'accordo?
Cloverfield | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 1 febbraio 2008
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità