Cloverfield

Acquista su Ibs.it   Dvd Cloverfield  
Un film di Matt Reeves. Con Lizzy Caplan, Jessica Lucas, T.J. Miller, Michael Stahl-David, Mike Vogel.
continua»
Azione, Ratings: Kids+13, durata 85 min. - USA 2008. - Universal Pictures uscita venerdì 1 febbraio 2008. MYMONETRO Cloverfield * * 1/2 - - valutazione media: 2,73 su 650 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
leonello sabato 2 febbraio 2008
transfert Valutazione 5 stelle su cinque
69%
No
31%

Capolavoro totale, spazza via il solito schema che le menti semplici richiedono per orientarsi: un prologo, un epilogo ed in mezzo una chiave unica e riconoscibile di lettura. Riamne il solo succedersi degli eventi, trasporatnado lo spettatore nel gruppo dei fuggitivi in mezzo alla strada, immersi fino al collo in un terrore dell'ignoto tanto più realistico quanto più inspiegato. In sala numerosi problemi di stomaco a causa dei frenetici movimenti di macchina. Il brusco cambio di registro quando la creatura si manifesta è qualcosa che setta un nuovo parametro nella produzione di tensione fine a se stessa, si passa da immagini di una festa come possiamo aver visto e realizzato in proprio mille volte ad una situazione incredibile senza vederne la linea di cucitura. [+]

[+] che film hai visto? (di consigli per gli aquisti)
[+] hai bisogno di un paio di occhiali nuovi (di donfranco77)
[+] più si che no (di crash0503)
[+] gran film (di bo)
[+] ottimo (di bobo)
[+] capolavoro (di misko)
[+] riprenditi...svegliati dal sogno!! (di rin80)
[+] condivido in pieno (di tam tam)
[+] quando si vuole essere innovativi a tutti i costi (di godzilla)
[+] capolavoro????? (di overdrive)
[+] diritto di capire (di elderwand)
[+] ottima recensione (di marco.g)
[+] originale (di wildcat77)
[+] lascia un commento a leonello »
d'accordo?
reppy domenica 3 febbraio 2008
piace o non piace?? Valutazione 4 stelle su cinque
71%
No
29%

Beh domanda difficile... a metà film un po di gente era uscita dalla sala ma molti di noi erano completamente avvolti e assorti. Il problema più grande è dato sicuramente dalle riprese con macchina a mano che può dare qualche serio problema di stomaco eppure sono proprio quelle riprese che rendono il film ancora più reale e coinvolgente. Sembra quasi di essere li con loro e grazie a quelle riprese la tensione e il terrore vengono aplificate. I suoni avvolgenti che solo in cinema ci sa regalare, portano lo spettatore ancora più vicino al film e ai suoi protagonisti ed è quasi impossibile non percepire l'angoscia, la tensione. Anche nei momenti di 'calma', i lontani rumori della battaglia o le luci intermittenti. [+]

[+] concordo pienamente con te (di anonimo258775)
[+] grazie (di reppy)
[+] sono perplesso per una tua affermazione (di tecnico)
[+] certo però... (di repy)
[+] consiglio per gli aquisti (di doja87)
[+] innovativo ma nauseante (di mark85)
[+] stupendo (di trifogli)
[+] per mark85 (di reppy)
[+] inutile... (di povera bestia)
[+] ma il mostro com'è? (di citizen erased)
[+] bisogna immedesimarsi (di patrickbateman47)
[+] hai ragione patrick (di stepalive)
[+] lascia un commento a reppy »
d'accordo?
alexix venerdì 8 febbraio 2008
montagne russe Valutazione 5 stelle su cinque
70%
No
30%

Non sono mai andato a vedere un film al cinema più di una volta, ma in questo caso penso che farò un'eccezione. Condivido quello che ho letto in un brillante commento che paragonava questo film alle montagne russe: impossibile rimanere indifferenti, quando tutto finisce puoi provare due sensazioni agli antipodi cioè o essere in preda alla nausea e nagativamente turbato, oppure entusiasta ed esaltato al punto da voler fare subito "un'altro giro". Mai mi era capitato di immedesimarmi così tanto e di provare tanta adrenalina vedendo un film e queste sensazioni non possono certo essere scalfite dalla povertà di una sceneggiatura debole perchè è proprio il fatto di essere girato con il punto di vista di uno dei protagonisti che rende plausibile il fatto che la trama non venga approfondita. [+]

[+] una boiata pazzesca. (di fulvio)
[+] terribile film (di hyperblast)
[+] bello...sono d'accordo (di step)
[+] lascia un commento a alexix »
d'accordo?
abakuso domenica 18 maggio 2008
grandissimo film, ma non per tutti Valutazione 4 stelle su cinque
75%
No
25%

Davvero un gran film, non gli ho dato 5 stelle per i motivi che ora spiegherò. Ognuno ha i suoi gusti, ma evidentemente alcuni approcci cinematografici innovativi e particolari come quello di questo film non vengono afferrati da tutti. Tra i commenti ho letto frasi a mio avviso allucinanti tipo: "Non ha trama" e "non si spiega cosa è quel mostro". Geniale, queste persone hanno interpretato come dei difetti quelli che, in realtà, sono i più grandi pregi (peraltro assolutamente voluti) di questo film. L'impostazione classica del prologo, attacco, spiegazione, difesa, lieto fine di ogni disaster movie ha fatto fin troppi danni e quelli che hanno commentato in questo modo evidentemente si sono troppo abituati a dei film che sembrano fatti con lo stampo. [+]

[+] guarda meglio (di darko)
[+] non sono assolutamente d'accordo (di una molto tolleranteeeee)
[+] bravo!!! (di paul nacci)
[+] concordo pienamente (di pol)
[+] bha.... (di overdrive)
[+] ci sn,purtroppo,persone ke nn capiscono nulla!!! (di elisakira)
[+] per elisakira (di il prof.)
[+] per il prof (di elisakira)
[+] sisi (di mana rd( ex ymir steinar))
[+] fesseria... (di tobzilla)
[+] orribile (di niwi)
[+] non capire il film (di |n$4n3)
[+] ciao (di chrì)
[+] bel film... (di straycat3)
[+] lascia un commento a abakuso »
d'accordo?
francesco cacciapuoti venerdì 8 febbraio 2008
cloverfield ovveroperchè ci piace andare al cinema Valutazione 4 stelle su cinque
66%
No
34%

Cloverfield ovvero perchè ci piace andare al cinema. Questo è uno di quei film che riescono a farti dimenticare di essere solamente seduto su di una sedia in una sala buia in mezzo a degli estranei, e ti trasporta in un altrove sconosciuto e eccitante. Il film Cloverfield ci riesce per due motivi. Quello più evidente: l’idea del filmino-ricordo per la festa d’addio del protagonista permette al regista di raccontare tutta e sottolineo tutta la storia in soggettiva garantendo un grandissimo livello di immedesimazione. E quello meno percepibile: l'altissima perizia artistica-tecnica dei professionisti che ci hanno lavorato. E attenzione: il film riesce così incredibilmente coinvolgente per il secondo motivo e non solo semplicisticamente per il primo. [+]

[+] d'accordissimo (di flash75)
[+] leggi francesco leggi........ (di saverio)
[+] novità (di m3e2)
[+] quanto dura il film (di lucabarlettastanley)
[+] lascia un commento a francesco cacciapuoti »
d'accordo?
hollywoodstefano domenica 3 febbraio 2008
innovativo Valutazione 4 stelle su cinque
58%
No
42%

Cloverfield di Matt Reeves prodotto da J.J. Abrams è il solito disaster movie con mostri che distruggono e invadono la città ricollegabile ai vari godzilla e film anni 50. Quello che xò colpisce di Cloverfield non è tanto la storia che si svela a poco a poco con l'occhio impaurito dei protagonisti,quanto il fatto che le riprese siano completamente fatte cn una telecamera digitale. Questo è un punto di forza ma forse un pò troppo esagerato in alcune sequenze in cui questa macchina risulta quasi indistruttibile. Apparte ciò questo Clovefield regala emozioni e immedesima lo spettatore all'interno dell'azione sicuramente un ottimo film. Molto coraggiosa la scelta delle riprese con la telecamera. [+]

[+] ma dov'è l'innovazione? (di alpier74)
[+] lascia un commento a hollywoodstefano »
d'accordo?
angelo mercoledì 18 febbraio 2009
finalmente un disaster movie realistico Valutazione 3 stelle su cinque
67%
No
33%

La domanda che sorge spesso spontanea con questo genere di film è: che farei se mi trovassi al loro posto? Guardando "Cloverfield" forse la risposta potrebbe essere: "Quello che fanno loro". Film molto realistico, in cui viene evitato il clichè del/dei supereroe/i che salvano l'intera umanità in maniera alquanto inverosimile, e dove invece i protagonisti tentano banalmente ma in maniera assolutamente verosimile di fuggire e salvare le persone che amano. Lascia forse un pò l'amaro in bocca a chi si aspetta truculenze di vario tipo o scontri intergalattici con grandi effetti speciali, ma il film tiene ugualmente in tensione fino alla fine, chiudendosi (anche qui mostrando quello che realmente accadrebbe nella realtà) con la morte dei diversi personaggi principali. [+]

[+] grazie (di hammer)
[+] lascia un commento a angelo »
d'accordo?
il gatto giacomino domenica 19 giugno 2011
godzilla, alien e lars von trier Valutazione 5 stelle su cinque
78%
No
22%

Che cos'è un film? Essenzialmente: immagini in movimento. Ci può essere la trama, la recitazione, gli effetti speciali, la fotografia ma un film è fatto essenzialmente da immagini in movimento. Chiaramente, se le immagini che si muovono creano pathos il film è buono; se non lo fanno il film è inutile. Cloverfield è fatto da immagini in movimento che creano molto pathos, e per questo è bellissimo. Ma non solo: Cloverfiel è anche uno dei più originali film (di tutti i generi) degli ultimi 10 anni. Ci vuole intelligenza, coraggio e cultura per unire Godzilla, Alien e Lars von Trier. Regista e produttore ci sono riusciti creando un film che, pur non essendo un capolavoro, rimarrà nella storia del cinema. [+]

[+] lascia un commento a il gatto giacomino »
d'accordo?
fluturnenia mercoledì 8 aprile 2009
non è bello ciò che è bello, bello è ciò che piace Valutazione 3 stelle su cinque
67%
No
33%

Fatta eccezione per i primi 25 minuti e un paio di pause nel durante, brevi si ma comunque noiosette, è un film, a mio modestissimo parere, gustabilissimo e abbastanza interessante e nemmeno tanto per la tecnica di regia, o almeno non soltanto. Questa fantomatica quanto inconsistente trama a me è piaciuta, checchè ne dicano lor signori nel lamentare l'inconsistenza della storia. All'improvviso, non si sa come, perchè ma solo il dove e quando, un mostro enorme attacca la città. Un gruppo di amici nel fuggire e quant'altro documentano volutamente e non fatti e problemi connessi. C'era forse bisogno di condire il tutto con reconditi misteri, rebus indecifrabili e risvolti psicoterapeutici??? Forse si. [+]

[+] lascia un commento a fluturnenia »
d'accordo?
antonello villani lunedì 18 febbraio 2008
iperrealismo e ansia post 11 settembre Valutazione 4 stelle su cinque
58%
No
42%

New York under attack. Ansie post 11 Settembre, il nemico non viene dall’Oriente ma dallo spazio perché un mostro gigantesco semina il panico nella città provocando il crollo di edifici e divorando gli abitanti che cercano rifugio tra le macerie. Clima apocalittico per questo disaster movie che potrebbe somigliare a tanti successi del passato, “Cloverfield” parte da un tema fin troppo abusato ma poi si distacca dai predecessori grazie alla tecnica iperrealistica: 90 minuti di telecamera a mano e spettatore immerso nella vita di alcuni trentenni che si danno appuntamento per festeggiare la partenza di un amico. Party interrotto da un boato, prime supposizioni –attacco terroristico? disastro navale?-, prime immagini che rimandano al crollo delle torri gemelle. [+]

[+] che peccato! (di ben-galevi)
[+] bah (di buuh)
[+] x ben-galevi (di inteso)
[+] lascia un commento a antonello villani »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 »
Cloverfield | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Trailer
1 | 2 |
Video
1| 2| 3|
Immagini
1 | 2 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 1 febbraio 2008
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Chat | Shop |
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità