L'Ultimo Pellerossa

Film 2007 | Western 133 min.

Titolo originaleBury My Heart at Wounded Knee
Anno2007
GenereWestern
ProduzioneUSA
Durata133 minuti
Regia diYves Simoneau
AttoriAnna Paquin, Chevez Ezaneh, August Schellenberg, Duane Howard, Aidan Quinn, Colm Feore Fred Dalton Thompson, Nathan Chasing Horse¹, Wayne Charles Baker, Brian Stollery, Shaun Johnston, Gordon Tootoosis, Billy Merasty, Morris Birdyellowhead, Eddie Spears, Holly Bird, Sean Wei Mah, Star Birdyellowhead, Eric Schweig, Jayson Therrien, Chantal Perron, Patrick St. Esprit, David Cowley, Jemma Blackwell, Adam Beach, Laura Bachynski, Barbara Scout, David Bigchild, Nakotah Larance, J.K. Simmons.
MYmonetro 3,00 su 2 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Yves Simoneau. Un film con Anna Paquin, Chevez Ezaneh, August Schellenberg, Duane Howard, Aidan Quinn, Colm Feore. Cast completo Titolo originale: Bury My Heart at Wounded Knee. Genere Western - USA, 2007, durata 133 minuti. - MYmonetro 3,00 su 2 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi L'Ultimo Pellerossa tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento venerdì 10 gennaio 2014

Il film ha ottenuto 3 candidature a Golden Globes, 8 candidature e vinto un premio ai Emmy Awards, ha vinto un premio ai Critics Choice Award, 1 candidatura a SAG Awards,

L'Ultimo Pellerossa è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING Compralo subito

Consigliato sì!
3,00/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA
PUBBLICO 3,00
CONSIGLIATO SÌ
Scheda Home
News
Critica
Cinema
Trailer
Una rilettura della conquista del West priva di retorica.
Recensione di Giancarlo Zappoli
Recensione di Giancarlo Zappoli

Little Big Horn (1876)-Wounded Knee (1890). Tra questi due momenti storici si sviluppa la vicenda che vede protagonisti tre personaggi realmente esistiti. Charles Eastman (un tempo Ohiyesa) è un giovane Sioux che è stato affidato alle cure dei bianchi americani divenendo medico. Toro Seduto è l'ultimo dei capi indiani a cedere alla supremazia dei bianchi finendo con l'entrare nel circo di Buffalo Bill per poi venire ucciso dai cavalleggeri. Il senatore Henry Dawes si adopera in favore dell'integrazione dei nativi americani ma le sue buone intenzioni finiscono con lo scontrarsi con l'avidità dell'establishment statunitense.
E' su questi tre perni ( con in più la figura, anch'essa storicamente esistita, di Elaine Goodale che divenne sposa di Eastman e ne abbracciò la causa di riscatto del proprio popolo) che si articola la narrazione. Perché Yves Simoneau non ripete il già detto e universalmente noto sulle vicende storiche che assestarono il colpo finale ai nativi americani ma indaga sulla complessità della situazione storica che si trova ad avere non troppo inattesi riferimenti al presente. Perché la sceneggiatura non dipinge i 'pellerossa' come una vittima sacrificale compattamente rivolta al martirio. L'arrendevolezza di Nuvola Rossa non coincide con il percorso di Toro Seduto che, pur di non cedere all'esercito confederato, cerca rifugio in Canada con la sua gente per venirne successivamente espulso. Così come il percorso di Ohiyesa, affidato da bambino all'educazione dei bianchi e divenuto simbolo di una possibile assimilazione dell'intera galassia nativa, è inizialmente distante da quello delle sue radici culturali. Ma è nel mondo dei bianchi che prevalgono le più forti contraddizioni. Non tanto nell'area militare dove la logica prevalente è quella della reiterazione dei soprusi (voi Sioux avete invaso i territori di altre tribù ora noi invadiamo ciò che voi avete un tempo strappato ad altri) quanto piuttosto in quella politica. Il senatore Dawes è convinto in buona fede che solo l'accettazione da parte dei nativi della cultura e della civiltà dei 'bianchi' possa dare luogo a una vera integrazione. Lotta contro i tentativi di espropriazione totale dei territori ottenendo forme di risarcimento che Toro Seduto rifiuta perché diverrebbero accettazione dello status quo, cioè conferma della perdita di proprietà e di dignità. Nello sguardo che rivolge al figlio che esibisce la 'libertà' di poter cacciare uno stanco bovino all'interno di un recinto si concentra il messaggio di un film che sfugge con abilità alla retorica da qualsiasi parte provenga.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?

Il senatore Dawes fa continue pressioni sul Presidente Grant affinchè gli indiani Sioux possano avere un trattamento più umano. La commisisone da lui presieduta elabora una proposta per sciogliere le riserve e concedere un territorio ai Sioux in cui possano vivere, ma Toro Seduto, uno degli ultimi capi indiani a lottare per l'indipendenza, oppone un netto rifiuto.

L'ULTIMO PELLEROSSA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
iTunes
-
-
-
-
-
-
NOW
winner
miglior fotografia miniserie o filmtv
Emmy Awards
2007
winner
miglior film tv
Critics Choice Award
2009
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati