Ora o mai più

Film 2003 | Commedia +16 105 min.

Anno2003
GenereCommedia
ProduzioneItalia
Durata105 minuti
Regia diLucio Pellegrini
AttoriJacopo Bonvicini, Violante Placido, Edoardo Gabbriellini, Camilla Filippi, Elio Germano Toni Bertorelli, Riccardo Scamarcio, Francesco Mandelli, Thomas Trabacchi, Fabrizio Bava, Roan Johnson, Andrea Sama, Griet van Damme.
Uscitavenerdì 14 novembre 2003
Distribuzione01 Distribution
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +16
MYmonetro Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 4 recensioni.

Regia di Lucio Pellegrini. Un film con Jacopo Bonvicini, Violante Placido, Edoardo Gabbriellini, Camilla Filippi, Elio Germano. Cast completo Genere Commedia - Italia, 2003, durata 105 minuti. Uscita cinema venerdì 14 novembre 2003 distribuito da 01 Distribution. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 4 recensioni.

Condividi

Aggiungi Ora o mai più tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

David è un brillante studente di Fisica all'Università Normale di Pisa, ma vive rinchiuso tra le mura ovattate dell'ambiente accademico. In Italia al Box Office Ora o mai più ha incassato 403 mila euro .

Ora o mai più è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 2,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 2,00
CONSIGLIATO NÌ
Il film di Pellegrino racconta le tensioni che percorrono un mondo giovanile orfano del '68.
Recensione di Giancarlo Zappoli
Recensione di Giancarlo Zappoli

David è un brillante studente di Fisica all'Università Normale di Pisa, ma vive rinchiuso tra le mura ovattate dell'ambiente accademico. L'incontro con Viola, impegnata nei collettivi studenteschi, lo aiuterà a sviluppare una coscienza politica e a portare a termine la propria educazione sentimentale.
Il film di Pellegrino prova a raccontare delle tensioni che percorrono un mondo giovanile orfano del '68, bisognoso di esprimere il proprio 'no' alle ingiustizie e, al contempo, in difficoltà nel trovare il modo per farlo. Ecco allora che entrano nel film i tragici giorni di Genova grazie a un protagonista che non riesce neanche a raggiungere il cuore della città. Arrestato prima viene portato in carcere e sottoposto a ingiurie e pestaggi. Poco dopo assistiamo alla scena centrale del film. Il padre, appartenente all'alta borghesia con tanto di macchina di grossa cilindrata e con i mezzi per rimediare a un esame mancato dal figlio, spegne l'autoradio mentre sta parlando il Ministro dell'Interno. C'è un limite alla manipolazione dei fatti che è inaccettabile per tutti, non solo per chi è di parte. A molti non piacerà il finale non 'militante'. E' invece un momento fondamentalmente onesto del film: non è un'ideologia a guidare questi giovani è una necessità confusa che può trovare sfogo solo in una corsa insieme. Senza avere come meta il sole dell'avvenire ma con la consapevolezza, che è propria dei giovani, che qualcosa va fatto.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
ORA O MAI PIÙ
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
TIMVISION
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€7,99
Frasi
In fondo non si può dire di essere stati veramente giovani se non rischiato di morire.
Una frase di David (Jacopo Bonvicini)
dal film Ora o mai più - a cura di Dario
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Alessandra Levantesi
La Stampa

Film di studenti e ragazzi, film generazionale e politico diverso da tutti. Non accadeva da anni. Finalmente un'opera di fiction, Ora o mai più di Lucio Pellegrini, racconta quei ventenni impegnati che di solito si vedono solo nelle immagini drammatiche dei tg o negli archivi di polizia: e li racconta senza alterazioni governative, non come nemici allarmanti, persone sconvolte, Alieni minacciosi, [...] Vai alla recensione »

Paolo D'Agostini
La Repubblica

Il fatto che i giovanissimi di Ora o mai più siano diretti al G8 di Genova del luglio 2001, e il fatto che il protagonista David finisca pestato a sangue nella caserma di Bolzaneto, sono l'attrazione di maggior effetto del debutto di Lucio Pellegrini. Ma non la sua anima. Sembra uno di quei film che sconvolsero i ventenni dei primi Settanta, come Fragole e sangue, quelli che fecero la rivoluzionaria [...] Vai alla recensione »

Aldo Fittante
Film TV

Dopo il fiume di immagini vere partorite dal G8 deI 20 luglio 2001, ecco - sui fatti e fattacci - il primo lungometraggio di finzione a firma Lucio Pellegrini, uno che ha cominciato con la commedia e che qui vira a 360, pur mantenendo tratti alla Virzì nelle dinamiche tra i personaggi e nella quotidianità reinventata dei centri sociali. Gruppo di giovani in un interno e nel loro esterno, che cercano [...] Vai alla recensione »

Massimo Galimberti
Duellanti

In genere alla domanda se quelli rappresentati siano i giovani d'oggi si risponde, un po' ipocritamente, negando la pretesa universalità della storia e sottolineandone piuttosto la peculiarità. Non si tratta mai di storie esemplari quanto delle azioni e dei patimenti di un gruppo preciso di individui. Qualcuno potrebbe riconoscersi in loro ma questo è un puro accidente.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati