Cabin Fever

Film 2002 | Horror 94 min.

Anno2002
GenereHorror
ProduzioneUSA
Durata94 minuti
Regia diEli Roth
AttoriJordan Ladd, Rider Strong, James DeBello .
MYmonetro 1,65 su 37 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Eli Roth. Un film con Jordan Ladd, Rider Strong, James DeBello. Genere Horror - USA, 2002, durata 94 minuti. - MYmonetro 1,65 su 37 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Cabin Fever tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Un gruppo di studenti affittano un capanno nel bosco per organizzare una festa. Ma, all'improvviso, il party viene interrotto da un uomo delirante e devastato dalle piaghe. Al Box Office Usa Cabin Fever ha incassato nelle prime 11 settimane di programmazione 21,2 milioni di dollari e 8,6 milioni di dollari nel primo weekend.

Passaggio in TV
sabato 15 dicembre 2018 ore 0,50 su SKYCINEMAMAX

Cabin Fever è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente no!
1,65/5
MYMOVIES 1,75
CRITICA N.D.
PUBBLICO 2,23
CONSIGLIATO NÌ
Un misterioso virus contagia un gruppo di studenti in vacanza.
Recensione di Marco Cavalleri
Recensione di Marco Cavalleri

Un gruppo di studenti affittano un capanno nel bosco per organizzare una festa. Ma, all'improvviso, il party viene interrotto da un uomo delirante e devastato dalle piaghe. Dopo una cruenta lite l'uomo scompare, ma la misteriosa malattia da cui era affetto comincia a contagiare i ragazzi. L'arrivo degli abitantidella zona, lungi dal porre rimedio, farà precipitare la situazione. Cabin fever è un esempio da manuale di come la conoscenza di un genere - nel caso l'horror -non sia di per sè un viatico alla realizzazione di un bel film. Perlomeno non se latitano sceneggiatura e regia, che si cerca di sostituire con citazioni - da Raimi a Romero passando per Hooper - tanto insistite quanto mal proposte. Il risultato è un collage smagliato di situazioni già viste meglio in altre pellicole, recitato da attori evidentemente alle prime armi, contrassegnato da un ritmo catatonico e qualche caduta nel comico involontario. E il finale - teoricamente apocalittico - è talmente fuori contesto da risultare disturbante. Solo per feticisti del genere - e forse neanche per loro.

Sei d'accordo con Marco Cavalleri?
Recensione di Andrea Chirichelli
martedì 16 settembre 2003

Frutto di una evidente ubriacatura (anzi, sarebbe meglio usare il termine baldoria, più volte ripetuto nel film) di regista, produttori e sceneggiatori, Cabin Fever si candida prepotentemente per il ruolo di film più idiota mai girato. Vero e proprio "bignami" di come non si gira un film dell'orrore (anzi, di nessun genere), la pellicola si inserisce nel tristo panorama cinematografico delle avventure estive/giovanilistiche di gruppetti misti di collegiali arrapati che sfociano in carneficine e squartamenti assortiti. Pensato male e realizzato peggio, Cabin Fever tocca nuovi vertici di bruttezza in ogni settore, dalla recitazione, pessima, di tutti gli interpreti, alla regia, confusa e caotica, alla sceneggiatura, inesistente e involontariamente tragicomica. È difficile trovare un solo lato positivo in quella che si può definire una catastrofe cinematografica senza precedenti. A parte la assoluta, totale, mancanza di originalità della storia, che non riesce nemmeno per un istante ad essere minimamente credibile, si registra una vera e propria schizofrenia registica che affastella avvenimenti e personaggi in maniera del tutto asincrona e casuale. Il nesso causa - effetto in Cabin Fever è un optional e i demenziali dialoghi tra i personaggi non fanno che acuire il rimpianto per gli euro spesi per questo discutibile prodotto. L'unico modo per cercare di sopravvivere fino al termine della proiezione è scegliere la sequenza più involontariamente ridanciana dell'intero pacchetto: dato il vasto assortimento, i basiti e attoniti spettatori paganti potrebbero puntare sulle acrobatiche evoluzioni di un bimbo carnivoro asessuato con parruccone biondo che imita il Neo di Matrix per affondare i canini nella carne di un paio di personaggi o le mirabolanti performance sessuali di una delle sbalestrate attici che, innalzando un peana al detto "carpe diem", si preoccupa di provare orgasmi pre-morte. I trucidi effetti speciali che generano eruzioni cutanee sulla pelle degli antipatici sventurati sono l'unica cosa salvabile del film. Vogliamo spendere due parole sull'assistente dello sceriffo che vuol fare "baldoria", o sul geniale pre-finale a morti multiple che chiude il massacro nel cottage? E qualche carattere sul vero finale che presuppone contaminazioni e sventure per gli abitanti del villaggio condannati a morte dalla limonata? No,grazie. Basta così.

Sei d'accordo con Andrea Chirichelli?
CABIN FEVER
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD

-
-
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
NOW TV

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 13 giugno 2009
Fluturnenia

Io di originale qua nn ci vedo un piffero. Solito virus cancrenoso solite vttime idiote. Un tizio malconcio chiede aiuto e questi che fanno? Lo ammazzano presi dal panico. Lo scemo di turno nn prima di qualche ora lo avave preso a fucilate sempre preso dal panico, oddio che schifo ha le verruche, e credendolo morto se ne torna a casa cm niente fossse, firulì firulà.

giovedì 29 luglio 2010
wakeih2br

film assolutamente inguardabile. scontatissimo,assolutamente non coinvolgente, a tratti cerca di essere ironico ma non lo è , non fa paura , non mette suspance, non suscita nessuna emozione se non la voglia di spegnere immediatamente il telvisore. l'apice della pateticità la raggiunge quando nel finale l'unico superstite comincia a gridare 'ce l'ho fatta!' 'ce [...] Vai alla recensione »

martedì 16 gennaio 2018
toty bottalla

Il film di Eli Roth è il tentativo di replicare in qualche modo film come "La Casa" in questo caso, la parte dell'orrore non è affidata a demoni ma a un virus, una trama sterile interpretata (si fa per dire) da un cast inconsistente privo di personalità corpi delle ragazze a parte naturalmente, un racconto frammentato e accentuato male nelle parti cruciali, un film [...] Vai alla recensione »

domenica 14 gennaio 2018
Bruno

Deludente Horror di serie B con trovate spesso ridicole  e splatter a volontà ! Merita  solo  le parte femminile con bellezze notevoli ma attori alle prime armi. Effetti di bassa lega per un Horrorino da retrocessione ...

giovedì 17 giugno 2010
albydrummer

Poteva essere un bel film,ma anche nei film horror-splatter,si è detto abbastanza.....da vedere...ma si dimentica subito!!!!

sabato 9 gennaio 2010
dragonalex

Come disse il mitico Fantozzi ,dopo l'ennesima visione della corazzata Potiomkin:"questo film...è una cagata pazzesca!!!" Purtroppo riprendo i commenti di altri critici..questo film parte con una buona idea per poi sfociare in un disastro peggiore del titanic.Scene cruente mal disposte,effetti splatter al limite del paradossale(anche se ..e qui metto l'unica stella buona del film,le piaghe dei malcapitati [...] Vai alla recensione »

lunedì 25 luglio 2011
cinema style

Inizialmente non si presenta come un brutto film, ma guardandolo ci accorgiamo di un prodotto decisamente mediocre se non ancora peggio.

giovedì 9 luglio 2009
Linkinparma46

Ne ho visti di horror scadenti, ma Cabin fever vince assolutamente l'oscar come peggiore di sempre. Trama insignificante e stupida, suspance ridotta pressocchè a zero e un cast di terza categoria. Il film consiste in un lento e deprimente susseguirsi di scene splatter che più che suscitare moti intestinali, altro non fanno. Il vero horror è ben altro: non servono corpi in decomposizione, budella e [...] Vai alla recensione »

venerdì 27 novembre 2009
dian71cinema

UNA STELLA EQUIVALE AD UN FILM DECISAMENTE MEDIOCRE.. IN REALTA' QUESTO LAVORO CINEMATOGRAFICO RASENTA L'INSUFFICIENZA GRAVE.. MONTATO MALISSIMO SEMBRA UN VIDEO AMATORIALE, E ANCHE SE LA SCELTA ERA VOLONTARIA, LE IMMAGINI PROPOSTE SONO A DIR POCO SCANDALOSE. L'INTERPRETAZIONE E' DAVVERO MEDIOCRE DEI PROTAGONISTI ED INSUFFICIENTE DELLE FIGURE MINORI.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Pier Maria Bocchi
Film TV

Molti horror recenti stanno recuperando sapori e suggestioni passati. Anacronistici, magari, e non tutto funziona, ma spesso sono una boccata d’aria fresca (paradossalmente?). Attua’mente il genere sta dimostrando di nuovo il suo valore. Cabin Fever è come un film degli anni 70: un gruppo di vacanzieri si inabissa nella natura, dove però incontrerà un morbo che a poco a poco lo “scioglierà”.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati