Son de mar

Film 2001 | Erotico 102 min.

Titolo originaleSon de mar
Anno2001
GenereErotico
ProduzioneSpagna
Durata102 minuti
Regia diBigas Luna
AttoriLeonor Watling, Jordi Mollà, Eduard Fernández, Sergio Caballero, Neus Agulló Pep Cortés, Juan Muñoz.
MYmonetro 2,34 su 15 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Bigas Luna. Un film con Leonor Watling, Jordi Mollà, Eduard Fernández, Sergio Caballero, Neus Agulló. Cast completo Titolo originale: Son de mar. Genere Erotico - Spagna, 2001, durata 102 minuti. - MYmonetro 2,34 su 15 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Son de mar tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Scritto da Rafael Azcona, ex-compagno di lavoro di Marco Ferreri, il film è nella vena più classica un lavoro tipico del regista catalano.

Consigliato nì!
2,34/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 1,84
CONSIGLIATO NÌ
Lavoro tipico del regista catalano.
Recensione di Tiziano Sossi
Recensione di Tiziano Sossi

Scritto da Rafael Azcona, ex-compagno di lavoro di Marco Ferreri, il film è nella vena più classica un lavoro tipico del regista catalano. Ulyses, un maestro di scuola, e Martina si innamorano e si sposano. Lui muore in circostanze misteriose e lei si risposa con il suo datore di lavoro, Alberto. Quando Ulyses torna vivo e vegeto dopo sei anni i due si incontrano clandestinamente finché Alberto scopre il tradimento. A questo punto entra in gioco un alligatore e la barca Son de Mar (da qui il titolo) e la vendetta sta per compiersi.

Sei d'accordo con Tiziano Sossi?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

In una cittadina di mare Ulises, giovane prof. di letteratura, incontra la cameriera Martina. Tra i due nasce l'amore e si sposano. Lei è già incinta. Un giorno Ulises esce in mare sulla barca Son de mar e scompare. Datolo per morto, lei si mette col ricco palazzinaro Sierra, ma quando Ulises ricompare fugge con lui. I due muoiono in mare in un naufragio provocato da Sierra. Scritto da Rafael Azcona da un romanzo di Manuel Vicent che, sfidando logica narrativa e coesione psicologica, sovrappone un disegno mitologico su un tessuto psicanalitico di derivazione junghiana, riportando il tema dell' amor fou alla matrice surrealista. Pur non trascurando i suoi rapporti con la dimensione politica e sociale, Azcona e B. Luna tengono la vicenda sui binari del simbolico come risulta dal finale in cui i cadaveri dei due giovani protagonisti, stesi sui tavoli dell'obitorio, si rianimano nell'amore, in linea col tema della morte come ritorno al trinomio Mare/Inconscio/Madre divorante, ma anche nutriente e rigenerante.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 4 aprile 2015
Onufrio

Martina e Ulises vengono colti dal fatale colpo di fulmine, i due si amano alla follia, lei rimane incinta e si procede al matrimonio riparatore ma comunque ben voluto da tutti; dopo la nascita del figlio, in Ulises subentra un pò di stanchezza, la sua vita non sembra piacergli più. Appare strano dunque che in coincidenza di questi primi malumori, poco dopo Ulises viene dato per morto [...] Vai alla recensione »

giovedì 15 agosto 2013
davidecoppola1991

ma io nn ho capito una cosa ma alla fine muoiono martina e ulises o no e solo morte apparente perchè alla fine si risvegliano qualcuno mi puo rispondere all' email: devid91.dc@gmail.com

sabato 4 agosto 2012
Abrakadabra

La storia di due nevrotici infantili: Un padre-bambino in fuga dalle responsabilità al primo pianto del neonato ed una madre-bambina disposta ad abbandonare il figlio per un'attrazione adolescenziale verso un poeta patetico. Strappa una risata l'incredibile scena dell'incontro con il tonno. Sembra la parodia di "Uomo d'acqua dolce" con Antonio Albanese.

sabato 10 gennaio 2015
dario

Le idee sono poche, la regia è artigianale. La storia procede a tentoni e non ha una logica di base, naviga a vista verso il finale inevitabile. E' gradevole l'interpretazione della Watling , mentre Mollà è eternamente imbambolato. Certe cose non sono spiegate. In sostanza, un melodramma sgangherato. 

giovedì 12 agosto 2010
happysoft

Tutto ampiamente prevedibile: che c'entra l'alligatore nelle scene finali ?

domenica 28 aprile 2013
vjarkiv

Regista tra i più controversi, sia per il pubblico che per la critica. Anche questo "Son de mar" viene da alcuni osannato, mentre altri lo "affondano" come i due protagonisti nella scena finale del film.  Sicuramente sa filmare e scegliere bene i protagonisti (ricordiamoci che è riuscito a far "recitare" anche la Marini!!!), in questo caso la presenza [...] Vai alla recensione »

martedì 9 marzo 2010
charlie

IL film Son de mar mi ha sconvolto ed affascinato allo stesso tempo. Dire bellissimo è un efenismo . anche perchè al giorno d'oggi nessuno ti legge poesie o adirittura classici senza tempo. COMPLIMENTI ottimo film considerato che il regista non è tra i miei preferiti. E che dire dell'interprete principale Ulyses(Jordi Molla') ? LUI si commenta da solo

Frasi
Sul profondo e calmo mare,
incombono due serpenti con immense volute.
I petti irti tra i flutti e le creste sanguigne
sovrastano le onde.
Mentre il resto del loro colpo si snoda a fior d'acqua,
uno di essi ora mi avvinghia la vita due volte
e mi opprime col doppio nodo del suo amore
e io mi sforzo di svellere il suo nodo.
Ulises (Jordi Mollà)
dal film Son de mar - a cura di Alessandra
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Lietta Tornabuoni
La Stampa

Juan José Bigas Luna, il regista Catalano cinquantenne, divide il proprio lavoro in tre fasi: nera, rossa, bianca. La fase nera era quella iniziale, con film torbidi e letali come Caniche (1979), bellissimo, in cui una coppia fratello-sorella occulta le pulsioni incentuose con l’amore ossessivo per i cani; oppure La chiamavano Bilbao (1978), storia d’una monomania, del sequestro d’una spogliarellista, [...] Vai alla recensione »

Emiliano Morreale
Film TV

Per la prima mezz’ora, il nuovo film di Bigas Luna si muove con una grazia inconsueta, accompagnando a seduzione del bel professore Ulises (Mollà) da parte della fresca Martina (Walling), sul paesaggio spagnolo della costa tra Tarragona e Murcia. lei ancheggia, ozia, succhia arance, stende i panni (biancheria, soprattutto), si nega a un ricco imprenditore (Fernandez) e si dà al fascinoso insegnante [...] Vai alla recensione »

Paolo D'Agostini
La Repubblica

Bigas Luna regista delle passioni? Qui mette in scena una travolgente passione, è vero, ma senza calore. Il film viene da un best-seller spagnolo ed è stato sceneggiato da Rafael Azcona, un'eccezione nel cinema sempre ultraautoriale di Bigas Luna. Leonor Watling, attrice notevole (era in Parla con lei) e soprattutto capace di esprimere grande sensualità, è una sorella della Valeria Golino di Respiro, [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati