Figli di Annibale

Film 1998 | Commedia, 92 min.

Regia di Davide Ferrario. Un film con Silvio Orlando, Diego Abatantuono, Valentina Cervi, Flavio Insinna, Ugo Conti. Cast completo Genere Commedia, - Italia, 1998, durata 92 minuti. Uscita cinema venerdì 13 marzo 1998 distribuito da Medusa. - MYmonetro 2,58 su 1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Figli di Annibale tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento martedì 18 settembre 2018

Orlando è un poveraccio che fa una rapina in banca, prende trecento milioni e Abatantuono come ostaggio, il quale approfitta della situazione e diventa complice del rapinatore.

Figli di Annibale è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it e su LaFeltrinelli.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,58/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA
PUBBLICO 3,16
CONSIGLIATO NÌ
Ferrario riprende il tema della fuga caro a Salvatores in una commedia poco convincente.

Orlando è un poveraccio che fa una rapina in banca, prende trecento milioni e Abatantuono come ostaggio, il quale approfitta della situazione e diventa complice del rapinatore: abbandona la famiglia e induce il poveraccio a fuggire in Africa invece che in Svizzera. Ai due si unirà un fidanzato carabiniere di Abatantuono, e alla fine anche la figlia, che scopre in allegria la bisessualità del padre. Riescono a raggiungere l'Egitto, ma non è come pensavano. Ferrario riprende il tema della fuga totale caro al primo Salvatores. Diego sembra proprio uscito da uno di quei film. Dunque fuga, anarchia, libertà da tutte le convenzioni. Risulta che anche la sessualità (intesa come normale) è una convenzione. Il film è "tollerabile", anche se non rappresenta il meglio di Ferrario: il profilo non si alza mai.

Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Domenico (Orlando), finto duro, fa una rapina in banca a Como e sequestra il massiccio imprenditore Tommaso (Abatantuono) che si finge sua vittima ma assume il controllo della situazione. Convince il suo sequestratore a fuggire con il bottino verso il Sud anziché in Svizzera e si rivela persino bisessuale con un poliziotto che lo ricambia. Si ha l'impressione che il copione di Ferrario e Abatantuono sia stato scritto in fretta nella fiducia di aggiustarlo durante le riprese, affidandosi all'estro e all'improvvisazione. Ma si sente che regista e attori si sono divertiti e, a tratti, riescono a trasmettere il loro piacere allo spettatore. Musiche dei Nidi d'Arac.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
FIGLI DI ANNIBALE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
iTunes
-
-
-
-
-
-
Infinity

Anche su supporto fisico

DVD

BLU-RAY
€10,99
€10,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 6 giugno 2014
Giggiuzzo

Un road/rail trip tutto italiano, godibilissimo, divertente ma anche riflessivo.. Abatantuono come sempre sorprendente nei ruoli tragicomici (vedi "solo" in nirvana) si dimostra ancora una volta un ottimo sceneggiatore insieme a Ferrario che a mio parere è un gran regista, esilarante fin dalle prime scene, il ritmo incalzante non annoia mai, uno spaccato dell'italia alla fine degli [...] Vai alla recensione »

Frasi
Io sono solo. È una scelta di vita.
Sì, delle donne.
Dialogo tra Domenico (Silvio Orlando) - Tommaso (Diego Abatantuono)
dal film Figli di Annibale
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati