La macchina cinema

Film 1978 | Documentario 225 min.

Regia di Silvano Agosti, Marco Bellocchio, Sandro Petraglia, Stefano Rulli. Un film Genere Documentario - Italia, 1978, durata 225 minuti.

Condividi

Aggiungi La macchina cinema tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Powered by  
Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES
CRITICA
PUBBLICO 3,00
CONSIGLIATO SÌ
Scheda Home
News
Critica
Premi
Cinema
Trailer

Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Produzione: Cooperativa Centofiori per RAI2. Montaggio: Silvano Agosti. Fotografia 16 mm, colori: Tonino Nardi (collab.: Giuseppe Lanci). In onda per la 1ª volta tra il 1° e il 29-11-1978. Diviso in 5 parti. 1) In un paese del sud Tony De Bonis organizza un Festival del Super8. Iniziano le riprese del film Era San Benedetto , in ricordo del 21-3-1953 quando si suicidò Luigi, ragazzo del paese di cui si racconta la storia. 2) Dopo aver girato alcuni documentari, Franco Piavoli rinuncia al cinema e fa l'insegnante a Pozzolengo (BS). L'ex attore Claudio Besestri, ora venditore ambulante, arriva a Bobbio (PC) e partecipa a una tavolata di amici di Bellocchio dove si discute sulla crisi del cinema. 3) Festa di cinematografari a Roma dove si girano Yeti, il gigante del XX secolo e The Black Stallion . Interviste con Paolo Gioli che sviluppa e stampa i suoi filmini poetici in cucina, Marco Ferreri sul set di Ciao maschio e Tina Aumont. 4) Incontri con gente comune alla deriva che in vari modi "hanno fatto del cinema". 5) Daniela Rocca, effimera diva, in grave crisi psichica. Aspiranti attrici e attori in attesa di un provino. Ciccio Ingrassia protesta. Intervista con una giovane pornoattrice. Sulla scia di Matti da slegare (1975) un film-inchiesta sul mondo del cinema e su chi lo sogna, l'industria e il mito. "Fu un'affascinante catastrofe" (S. Agosti). Le personalità dei 4 autori e i loro diversi punti di vista si sono sommate invece di moltiplicarsi com'era successo in Matti da slegare . E la committenza RAI limitò la loro libertà di giuoco. "A conti fatti, ci ha aiutato a separarci, con molto rispetto reciproco" (S. Rulli).

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
Powered by  
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati