Un condannato a morte è fuggito

Acquista su Ibs.it   Dvd Un condannato a morte è fuggito   Blu-Ray Un condannato a morte è fuggito  
Un film di Robert Bresson. Con François Leterrier, Charles Le Clainche, Maurice Beerblock, Roland Monod, Jacques Ertaud.
continua»
Titolo originale Un condamné à mort s'est échappé. Drammatico, Ratings: Kids+16, b/n durata 95 min. - Francia 1956. MYMONETRO Un condannato a morte è fuggito * * * * 1/2 valutazione media: 4,63 su 11 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
4,63/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * * *
 critican.d.
 pubblico * * * * -
François Leterrier
François Leterrier (90 anni) 26 Maggio 1929 Interpreta Lieutenant Fontaine
Charles Le Clainche
Charles Le Clainche   Interpreta François Jost
Maurice Beerblock
Maurice Beerblock   Interpreta Blanchet
Roland Monod
Roland Monod   Interpreta Il pastore
Jacques Ertaud
Jacques Ertaud   Interpreta Orsini
Jean Paul Delhumeau
Jean Paul Delhumeau   Interpreta Hebrard
È la storia vera (il tenente André Devigny la pubblicò nel 1954 sul "Figaro Litéraire") della fuga di un partigiano dalle prigioni naziste.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
    * * * * *
Locandina Un condannato a morte è fuggito

È la storia vera (il tenente André Devigny la pubblicò nel 1954 sul "Figaro Litéraire") della fuga di un partigiano dalle prigioni naziste. Devigny scappa una prima volta, lo riprendono e lo rinchiudono nel forte di Montluc. Qui apprende la sua condanna a morte. Con pazienza certosina prepara una nuova evasione che stavolta gli farà guadagnare la libertà. Una trama avventurosa diviene per Robert Bresson (nel suo momento più creativo) meditazione sulla vita, i rapporti umani, le aspirazioni dell'uomo. Nella descrizione minuta dei preparativi di fuga (una spilla serve come grimaldello per aprire le manette, il materasso intrecciato con il fil di ferro diventa una fune) c'è più tensione che in un giallo di Hitchcock (oltretutto ottenuta con un linguaggio che più spoglio, meno melodrammatico e "spettacolare" non potrebbe essere). È uno degli indiscussi capolavori di tutto il cinema.

Stampa in PDF

Premi e nomination Un condannato a morte è fuggito MYmovies
Premi e nomination Un condannato a morte è fuggito

premi
nomination
Festival di Cannes
1
0
* * * * *

Una pietra miliare del cinema francese

martedì 8 giugno 2010 di il cinefilo

Il film incomincia con l'inquadratura di un carcere francese di detenuti vittime dei nazisti(l'anno è il 1943)e con una didascalia di Robert Bresson che rivendica come il film sia stato tratto da eventi realmente accaduti e cui seguono i titoli di testa avvalendosi contemporaneamente della musica di W.A.Mozart. Quest'opera racconta la vicenda di un detenuto francese,condannato ad essere giustiziato per la sua appartenenza ai gruppi ribelli contro gli invasori tedeschi,e continua »

* * * * -

Un condannato a morte è fuggito

venerdì 13 agosto 2010 di G. Romagna

Un partigiano francese imprigionato dai nazisti durante il regime di Vichy progetta nei minimi dettagli la fuga che dovrà salvarlo dalla condanna a morte. Le circostanze gli impongono di attuare il suo piano assieme ad un compagno di cella. La voce narrante del protagonista descrive minuziosamente ogni fase preparatoria, dal sabotaggio della porta della cella alla fabbricazione della corda con relativo gancio, tantochè sono poche le scene in cui lo vediamo parlare direttamente. Stile scarno ed essenziale continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Un condannato a morte è fuggito adesso. »
Shop

DVD | Un condannato a morte è fuggito

Uscita in DVD

Disponibile on line da venerdì 8 giugno 2018

Cover Dvd Un condannato a morte è fuggito A partire da venerdì 8 giugno 2018 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Un condannato a morte è fuggito di Robert Bresson con François Leterrier, Charles Le Clainche, Maurice Beerblock, Roland Monod. Distribuito da A & R Productions. Su internet Un condannato a morte è fuggito è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 12,99 €
Aquista on line il dvd del film Un condannato a morte è fuggito

di François Truffaut

Per me Un condamné à mort s’est échappé è non soltanto il più bel film di Robert Bresson, ma anche il film francese più significativo degli ultimi anni. (Prima di scrivere questa frase, ho avuto cura di scrivere su un foglio i titoli di tutti il film che Renoir, Ophüls, Cocteau, Tati, Gance, Astruc, Becker, Clouzot, Clément e Clair hanno realizzato dopo il 1946). Mi rammarico di aver scritto proprio qui, qualche mese fa: “Le teorie di Bresson non cessano d’essere avvincenti, ma sono così personali che non si addicono che a lui solo. »

di Georges Sadoul

Nel 1943, un membro della Resistenza (Jacques Leterrier), rinchiuso nel Forte Montluc di Lione, riesce a evadere con un giovane prigioniero (Charles Le Clainche). "Il film francese più decisivo di questi ultimi dieci anni" (François Truffaut). "Un'opera insolita che non rassomiglia a nessun'altra" (André Bazin). Ispirandosi a un'evasione realmente avvenuta, Bresson mostrò un uomo quasi sempre solo tra le pareti nude della sua cella, realizzando un film tutto di gesti e d'oggetti. Una spilla che serve ad aprire la serratura delle manette, un cucchiaio che diventa una specie di sega, una porta di prigione smontata, una corda pazientemente intrecciata, la maniglia di uno sportello d'automobile. »

di François Truffaut

Un condamné à mort s’est échappé, in quanto si oppone radicalmente a tutti gli stili di regia, sarà, penso, meglio apprezzato da chi si reca al cinema occasionalmente, una volta al mese, piuttosto che da un pubblico che, senza essere cinéphile, è assiduo e la cui sensibilità è spesso deformata dal ritmo dei film americani. Ciò che colpisce, quando si vede un film di Robert Bresson per la prima volta, è lo scarto costante tra quello che quest’opera è e quello che sarebbe, o sarebbe stata se realizzata da un altro cineasta; sulle prime non si avvertono che le mancanze e si sarebbe tentati di rifare la sceneggiatura indicando le inquadrature da girare perché il film assomigli a quello “che si fa al cinema”. »

di Adelio Ferrero Cinema Nuovo

Da La converso di Belfort, che è del 1944, a questo film le ricerche e le conquiste di Bresson si muovono essenzialmente in una direzione di linguaggio, di stile e Un condannato a morte è fuggito è certamente il frutto più meditato e maturo di questa ricerca assidua e infaticabile. Questa volta, contrariamente al solito, Bresson non prende le mosse da un testo di alta suggestione letteraria, il Diario di Bernanos, e non annovera tra i suoi collaboratori gli esponenti più appartati o clamorosi di certa cultura francese fra le due guerre (un Giraudoux o un Cocteau): l’avvio dell’opera è costituito invece dalle memorie di un partigiano francese, il maggiore Devigny, da un episodio della Resistenza. »

Un condannato a morte è fuggito | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | il cinefilo
  2° | g. romagna
Festival di Cannes (1)


Articoli & News
Shop
DVD
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità