Mal'Aria

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Mal'Aria  
Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionarin.d.
 critican.d.
 pubblicon.d.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi
Locandina Mal'Aria

Nel 1925, mentre il Fascismo si avvia a diventare regime dittatoriale, Mussolini si preoccupa con la "Guerra del Grano" di rilanciare invece il volto progressista e patriottico del suo programma politico di cui è fiore all'occhiello, il progetto di bonifica dei terreni paludosi. Ma proprio da Ravenna, dai suoi acquitrini, giunge un indesiderato allarme: è in vista un'epidemia di malaria. Da Roma il Ministero invia come ispettore un giovane e timido medico, Carlo Rambelli (Ettore Bassi). Il giovane, più topo di biblioteca che uomo d'azione, intelligente ma frenato da una strana fobia dell'acqua, si trova a dover fronteggiare prima ancora della malaria, una sequela di morti violente che avvengono in un piccolo paese del ravennate: Spinaro. Le vittime sono medici: medici che hanno lanciato l'allarme e medici che invece hanno interessi personali nella bonifica stessa. La gente del posto sussurra che le morti siano opera di una strega, una strega che azzanna come una bestia e strangola come un essere umano, una strega chiamata "la Borda" che si oppone alla bonifica.
Rambelli è uomo di scienza e non può credere alle streghe. Eppure la sua inchiesta non fa che imbattersi in stranezze e segreti inquietanti, e il suo buon senso viene attaccato di giorno e di notte da incubi che non riesce a spiegarsi, finché - smarritosi nella palude - non tocca anche a lui udire la voce della strega, una voce che gli porta un messaggio angosciante: io ti conosco, tu dovresti essere già morto.
Rambelli combatte per restare lucido e per portare a termine il suo dovere: evitare l'annunciata epidemia di malaria. Accanto a lui, dalla sua parte, sembra schierarsi il parroco che organizza una grande processione per combattere la stregoneria e vincere la superstizione. Ma anche il parroco viene trovato assassinato, con la gola sventrata dai morsi di una misteriosa belva. E, quel che è peggio, la gente di Spinaro comincia ad indicare lui, Rambelli, come il responsabile della rabbia della Borda: "Ce l'ha con te, è cominciato tutto con il tuo arrivo. Vattene."
Contro Rambelli, talvolta coalizzati insieme, talvolta singolarmente, lavorano anche i carabinieri - sotto la guida del Maresciallo Righi - e le camicie nere della Milizia, agli ordini di Oreste Bellenghi (Stefano Dionisi). Bellenghi è uomo violento, profondo conoscitore delle paludi e del territorio dove spadroneggia, seminando il rispetto per il manganello. Tra Rambelli e Bellenghi c'è subito antipatia e reciproco disprezzo: a dividerli e ad opporli l'uno all'altro, non c'è solo la diversa classe sociale e la diversa concezione del fascismo, ma anche la passione per la stessa donna, una bellissima e impulsiva ventenne che si chiama Elsa Corzani (Sarah Felberbaum) e che a sua volta nasconde una complicità con la strega e che sembrerà giocare un po' per l'uno e un po' per l'altro dei due rivali.
Alla fine, Rambelli dovrà mettere a rischio la propria vita per arrivare a scoprire la vera natura della strega e insieme il mistero di sé e della sua misteriosa avversione per l'acqua.

Stampa in PDF

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Mal'Aria adesso. »
Shop

SOUNDTRACK | Mal'Aria

La colonna sonora del film

Disponibile on line da lunedì 18 maggio 2009

Cover CD Mal'Aria A partire da lunedì 18 maggio 2009 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Mal'Aria del regista. Paolo Bianchini Distribuita da Rai Trade distr. Ducale.

LIBRI | Il romanzo di Eraldo Baldini torna a far parlare di sé grazie all'adattamento televisivo.

Il libro

mercoledì 15 aprile 2009 - Pierpaolo Simone

Mal'aria, il libro Questa gente ha il corpo nutrito male, e la mente nutrita ancora peggio: piena di vecchi pregiudizi, di superstizione". È lo stesso Baldini, attraverso le parole dei suoi personaggi, a rappresentare bene la sostanza di un libro che, a più di dieci anni dalla sua comparsa in libreria – libro d'esordio che gli valse il Premio Fregene – torna a far parlare di sé grazie all'adattamento televisivo del romanzo. Scrittore fra i più prolifici in Italia, Baldini è considerato da molti un vero genio nel suo genere, genere che si muove con successo tra il più classico noir per arrivare con successo al fantasy e all'Horror.

TELEVISIONE | Rai fiction si avventura nel mistery con un prodotto tratto dall'omonimo libro di Eraldo Baldini.

Una fiction fantasy

mercoledì 8 aprile 2009 - Alessandra Giannelli

Mal'aria: una fiction fantasy Presentato come un film "strano" ovvero non nei canoni della fiction, Mal'aria è tratto dall'omonimo libro di Eraldo Baldini (pubblicato da Frassinelli e vincitore, nel 2003, del premio Fregene) perché c'è si una storia, ma anche mistery e superstizione. Pino Corrias, capostruttura di Rai Fiction, ribadisce che questo racconto ha, soprattutto, a che fare con il fantasy, che è un genere non frequente per la televisione, che nasce dalla fantasia (appunto) di Baldini, uno scrittore "regionalizzato" che ambienta le sue storie nel ravennate, in paesaggi di nebbia e di acqua, sul delta del Po.

Mal'Aria | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Una fiction fantasy
Libri
il libro
Televisione
una fiction fantasy
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Scheda | Cast | News | Foto | Frasi | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità