Hawaii, Oslo

Un film di Erik Poppe. Con Trond Espen Seim, Jan Gunnar R°ise, Stig Henrik Hoff Drammatico, durata 125 min. - Danimarca, Svezia, Norvegia 2004. - Bim Distribuzione uscita venerdý 16 giugno 2006. MYMONETRO Hawaii, Oslo * * * - - valutazione media: 3,00 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,00/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * * - -
 pubblicon.d.
Trailer Hawaii, Oslo
Il film: Hawaii, Oslo
Uscita: venerdý 16 giugno 2006
Anno produzione: 2004
Cinque storie d'amore si intrecciano a Oslo nel giorno pi¨ caldo dell'anno.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Tutti cercano l'amore e trovano l'amicizia
Andrea Chirichelli     * * * - -

Anche ad Oslo si sognano le Hawaii: la capitale norvegese, nel giorno pi¨ caldo dell'anno, Ŕ teatro delle vite, dei sogni e delle preoccupazioni di vari personaggi: genitori terrorizzati dalla malattia del figlio appena nato, cantanti depresse e potenziali suicide, infermieri innamorati, rapinatori dilettanti e medici che hanno visioni oniriche ed oscure premonizioni. Ad unire questa eterogenea umanitÓ sono desideri, speranze, paure e drammi quotidiani.
Nonostante la stagione estiva sia spesso utilizzata dai distributori per svuotare i magazzini, capita di imbattersi in pellicole deliziose, piccole gemme che riescono a brillare tra le decine e decine di altre proposte settimanali: Hawaii, Oslo, film del 2004, arrivato solo ora nelle sale, fa parte di questa ristretta categoria. Nonostante segua in modo pi¨ o meno evidente un trend cinematografico molto in voga in questi ultimi anni, ovvero presentare un mix di personaggi legati dal destino che fa incrociare le loro storie (si pensi al pluripremiato Crash, vincitore dell'Oscar pochi mesi fa), il film, grazie alla solida e brillante sceneggiatura di Harald Rosenl°w Eeg, che tratteggia personaggi convincenti e racconta vicende semplici ma appassionanti, convince appieno. Erik Poppe, al suo secondo lungometraggio, che ha peraltro raccolto consensi e premi un po' ovunque, dimostra un'encomiabile vivacitÓ e capacitÓ di muovere la macchina da presa, riuscendo a sfruttare al massimo i talenti di un valido gruppo di attori poco noti (almeno al pubblico italiano), abili a conferire la giusta dose di coralitÓ alla pellicola.

Stampa in PDF

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Hawaii, Oslo adesso. »

Che poesia al nord quando fa caldo

di Serafino Murri XL

All'incrocio tra Tikwer, Dogma '95 e il Wenders berlinese, tra veggenza e paranoia, c'Ŕ questo piccolo film norvegese, che mette in moto una girandola di personaggi Lunatici e spiantati, strani adulti bambini (e bambini adulti) le cui storie si intrecciano per fatalitÓ ma non troppo netta notte pi¨ calda dell'anno della gelida Oslo. Con una poesia cercata sulla linea che divide dramma e commedia, Poppe ha il merito di riportarci a tempi e temperamenti di un'ingenuitÓ che credevamo per sempre perduta. »

Sognando le Hawaii a Oslo. Poppe sulle orme di Altman

di Gian Luigi Rondi Il Tempo

Cinque storie parallele. A Oslo, nella luce bianca dell'estate norvegese. Si apre e si chiude con un incidente d'auto. Il primo forse Ŕ una premonizione (o un sogno), il secondo serve a farvi confluire attorno tutti i personaggi, giunti a conclusione dei loro conflitti. Un ragazzo in un ospedale psichiatrico, amorevolmente assistito da un infermiere, che per il giorno del suo venticinquesimo compleanno ha dato appuntamento a una ragazza di cui si era innamorato da bambino e che, dopo, non ha pi¨ rivisto. »

La vita Ŕ a Oslo, nelle Hawaii

di Roberta Bottari Il Messaggero

Un bambino nato da poche ore e un padre disposto a tutto per salvarlo da una malattia congenita, ma anche cantanti depresse che pensano al suicidio, infermieri innamorati, cleptomani, rapinatori dilettanti e medici dalle visioni oniriche (o sono oscure premonizioni?). Frettolosamente, si sarebbe tentati di pensare che queste persone non abbiano niente in comune. Ma, come ci hanno insegnato John Guare e Fred Schepisi in Sei gradi di separazione , nessun uomo Ŕ mai davvero tanto distante da un altro. »

di Massimo Lesti Rolling Stone

Comincia con un sogno: Ŕ notte, un uomo corre, incrocia qualche passante, un'ambulanza lo investe, muore. Poi ci si sveglia: chi sogna Ŕ un assistente sociale, l'uomo che nell'incubo corre Ŕ uno dei suoi assistiti, i passanti sono gli altri i protagonisti di questo piccolo film in cui i destini di uomini soli si scontrano, si intrecciano. Sospeso tra allucinazione folle e dramma metropolitano, Hawaii, Oslo (le Hawaii del titolo sono solo un altro sogno, lontano, e un bar di una Oslo quasi metafisica) Ŕ una storia di piccoli gesti e poche parole. »

Hawaii, Oslo | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Uscita nelle sale
venerdý 16 giugno 2006
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità