Radiofreccia

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Radiofreccia   Dvd Radiofreccia   Blu-Ray Radiofreccia  
Consigliato sì!
2,94/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * - - -
 critican.d.
 pubblico * * * 1/2 -
Anni settanta. Un gruppo di ragazzi cerca di mettere insieme una radio libera in ricordo di un amico "trasgressivo".
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Esordio alla regia per Ligabue
    * * - - -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

Anni settanta. Un gruppo di ragazzi cerca di mettere insieme una radio libera in ricordo di un amico "trasgressivo". Piccolo spazio per piccolo gergo, piccole storie e piccole idee: "la droga è come la musica, anzi, meglio". Con Guccini che fa il barista e un richiamo a Trainspotting della bassa.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
RADIOFRECCIA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
iTunes
-
-
-
-
Google Play
Premi e nomination Radiofreccia

premi
nomination
Nastri d'Argento
2
2
* * * * -

Molto bello!!

venerdì 25 dicembre 2009 di ultimoboyscout

Ho veramente apprezzato questa opera prima del Liga in versione regista. Lo adoro come cantante e ho guardato il film solo per rispetto nei suoi confronti (ho letto anche i suoi libri, tra cui Dentro e fuori il borgo, da cui è ispirato il film) e devo dire che sono rimasto sorpresissimo...in positivo ovviamente. Bravo Accorsi, molto bravo Federico, sempre adeguato alla situazione Guccini, ma le star vere dellla pellicola sono i vari e stravaganti personaggi che si incrociano nel paese dove è ambientata continua »

* * * * *

Mitico liga e fans aiutatemi vi prego!cani da mace

lunedì 25 giugno 2007 di jessica

AIUTATEMI X FAVORE!!! SU www.dogmeattrade.com C' E' UNA PETIZIONE X ABOLIRE LA MACELLAZIONE DEI CANI NELLE FILIPPINE. (AMMASSATI IN GABBIE STRETTISSIME,CON UN BARATTOLO DI LATTA SUL MUSETTO,LUNGA AGONIA PRIMA DI ESSER UCCISI) SERVONO 50.000 FIRME ENTRO IL 30 GIUGNO 2007 E SIAMO SOLO A 27.000! VI PREGO FIRMATE E DIFFONDETE IL MESSAGGIO SU FORUM ITALIANI E STRANIERI! IO HO GIA FATTO VOLANTINI E SCRITTO ALLA GENTE!! LE FIRME STANNO AUMENTANDO MA SONO ANCORA POCHE!! STO TRASCURANDO TUTTO PER DIFFONDERE continua »

* * * * -

La vita nella storia di una radio

sabato 11 agosto 2007 di Marilyn

Un film semplicemente fantastico, emozionante, commovente.Per non parlare della colonna sonora,da pelle d'oca. Accorsi,come al solito,davvero in gamba, ma anche gli altri attori non scherzano. E pensare che un capolavoro del genere te lo sforna un cantante. Altri registi italiani fanno questo lavoro chissà da quando e probabilmente non arriveranno mai ad un risultato simile. Bisognerebbe ce ne fossero di più di film del genere! continua »

* * * * -

La vita secondo il liga.....

sabato 16 gennaio 2010 di alberto.dif

film molto ben costruito che ti fa riflettere e immedesimare nei personaggi. Racconta le storie di una compagnia di ragazzi negli anni 70,tra i sogni di avere una frequenza radio fm,problemi in famiglia e la droga. un film che ti rimane dentro accompagnato dalla chitarra del liga che amplifica le emozioni lungo tutto l'arco del film.consigliato!!  continua »

Il DJ (Luciano Federico)
Le canzoni non ti tradiscono. Anche chi le fa può tradirti, ma le canzoni, le tue canzoni, quelle che per te hano voluto dire qualcosa, le trovi sempre lì, quando tu vuoi trovarle. Intatte. Non importa se cambierà chi le ha cantate. Se volete sapere la mia, delle canzoni, delle vostre canzoni, vi potete fidare.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Freccia (Stefano Accorsi), conduttore di una radio libera, agli ascoltatori
Anch'io credo. Credo nelle rovesciate di Bonimba, e nei riff di Keith Richards. Credo nel doppio suono di campanello del padrone di casa che vuole l'affitto ogni primo del mese. Credo che ognuno di noi si meriterebbe di avere una madre e un padre che siano decenti con lui almeno finché non si sta in piedi. Credo che un'Inter come quella di Corso, Mazzola e Suarez non ci sarà mai più, ma non è detto che non ce ne saranno altre belle in maniera diversa. Credo che non sia tutto qua; però, prima di credere in qualcos'altro, bisogna fare i conti con quello che c'è qua: e allora mi sa che crederò prima o poi in qualche dio. Credo che se prima o poi avrò una famiglia sarà dura tirare avanti con trecentomila al mese, però credo anche che se non leccherò culi come fa il mio caporeparto difficilmente cambieranno le cose. Credo che c'è un buco grosso dentro, ma anche che il rock and roll, qualche amichetta, il calcio, qualche soddisfazione sul lavoro, le stronzate con gli amici, be', ogni tanto questo buco me lo riempiono. Credo che la voglia di scappare da un paese di ventimila abitanti vuol dire che hai voglia di scappare da te stesso, e credo che da te non ci scappi neanche se sei Eddy Merckx... Credo che non è giusto giudicare la vita degli altri, perché comunque non puoi sapere proprio un ca**o della vita degli altri. Credo che per credere, certi momenti, u serve molta energia. Ecco, allora vedete di ricaricare le vostre scorte con questo...
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Freccia (Stefano Accorsi)
Si dice che non c'e niente di peggio che perdere la testa per chi non la perde per te!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Altre frasi celebri del film Radiofreccia oppure Aggiungi una frase
Shop

DVD | Radiofreccia

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 8 luglio 2014

Cover Dvd Radiofreccia A partire da martedì 8 luglio 2014 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Radiofreccia di Luciano Ligabue con Luciano Federico, Stefano Accorsi, Francesco Guccini, Serena Grandi. Distribuito da Cecchi Gori Home Video. Su internet Radio Freccia (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Radiofreccia

SOUNDTRACK | Radiofreccia

La colonna sonora del film

Disponibile on line da giovedì 8 ottobre 1998

Cover CD Radiofreccia A partire da giovedì 8 ottobre 1998 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Radiofreccia del regista. Luciano Ligabue Distribuita da WEA Italia, il cd è composto da musiche di genere Pop e Rock Italiano.

di Massimo Lusardi Ciak

Finalmente uno che ce le canta (e ce le suona) giuste. Che racconta senza inceppi e voragini di sceneggiatura, che scava nella memoria collettiva (quella della nascita delle radio-libere-libere-veramente in terra emiliana nei Settanta) con freschezza e senza cadere nella retorica, e gira (con la fondamentale "assistenza" di Antonello Grimaldi) con stile solido ed elegante. Tanto che, appena finita la storia di Freccia (Stufano Accorsi) e i suoi amici, fra ottima musica (occhio alla colonna sonora) e "linea d'ombra", droga come nero segno del "nuovo che avanza" e politica come specchio di un impegno perduto (e Guccini è inimitabile), dispiace che il Liga non intenda proseguire la strada cinematografica. »

di Roberto Nepoti La Repubblica

Se troppi dei film italiani passati per Venezia non hanno poi incontrato il favore del pubblico nelle sale, si profila una sorte molto diversa per Radiofreccia, esordio registico (o, come preferisce dire lui, "unico film") di Luciano Ligabue presentato con successo in chiusura della Mostra. Radiofreccia esce ed è già un "caso". Il divieto ai minori di 14 anni, poi tempestivamente ritirato, ha stupito Ligabue e il produttore Procacci; proiettato al Salone della Musica di Torino, il film ha richiamato migliaia di giovani. »

di Lietta Tornabuoni La Stampa

È stato un errore d'una commissione di censura, presto corretto nel giudizio d'appello di un'altra commissione, pensare che il primo film scritto e diretto da Luciano Ligabue, tratto dal suo libro autobiografico Fuori e dentro il borgo (editore Baldini & Castoldi) dovesse venir vietato ai minori di quattordici anni per via del turpiloquio e delle "scene attinenti al consumo della droga". Il turpiloquio è inesistente al confronto con tanti altri film, e assai inferiore al linguaggio corrente di tanti ragazzini; il protagonista Stefano Accorsi che si fa iniezioni d'eroina è sempre presentato come un disgraziato a cui la droga fa perdere il lavoro, le amicizie e poi la vita, nonostante un faticoso e doloroso percorso di disintossicazione. »

di Marco Lodoli Diario

Di certo avrete tutti presente quelle fotografie – prova necessaria e indiscutibile di un nuovo record – in cui si vedono trenta o quaranta persone schiacciate dentro una cabina del telefono. Quei disgraziati fanno ridere e fanno anche un po’ pena, compressi come sarde in una scatolina, o come un’unica tentacolare bestiaccia intrappolata nel suo acquario. Leggendo certi ragionamenti sugli anni Settanta (o Ottanta, o Novanta e così via) provo la stessa impressione: c’è uno spazio delimitato e milioni di persone da cacciarci dentro a spintoni, costringendo una testa a finire sotto una scarpa, un pensiero sotto un’ascella, un’emozione dentro uno slogan. »

Radiofreccia | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | ultimoboyscout
  2° | marilyn
  3° | alberto.dif
  4° | jessica
  5° | fabio57
  6° | gianni lucini
Nastri d'Argento (4)


Articoli & News
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità