Advertisement
Checco Zalone Superstar

Il comico pugliese a Castiglioncello per la rassegna Parlare di Cinema.
di Roberta Montella

Checco Zalone (Luca Medici) (44 anni) 3 giugno 1977, Bari (Italia) - Gemelli. Interpreta Checco nel film di Gennaro Nunziante Che bella giornata.

sabato 18 giugno 2011 - Incontri

L'incontro previsto per le ore 18 con Checco Zalone (Luca Medici) e Gennaro Nunziante parte con leggero ritardo. Una piccola folla ha riempito velocemente il parco del Castello Pasquini, a Castiglioncello, e aspetta paziente. Ma quando arriva lui, il divo pugliese, l'applauso scroscia spontaneo ed è allora che comincia il vero spettacolo.

Paolo Mereghetti introduce l'attore e il regista come i realizzatori del più grande successo al botteghino della storia cinematografica italiana (Che bella giornata). Poi fa subito riferimento al tema del dibattito, "Una risata ci seppellirà", e chiede ad entrambi qual è la formula del successo dopo tanti, troppi cinepanettoni scontati.
Il primo a prendere la parola è Nunziante, pronto e prolisso più di Zalone, che al contrario svelerà la sua anima sensibile e sorniona. Il regista afferma di aver sempre creduto in un personaggio come quello di Checco, perché si tratta di un "ingenuo che mette in crisi la realtà di oggi. È un perfetto innocente che non sa, non ha cultura, ma ciò lo aiuta a svelare le ipocrisie". Poi è il turno del comico. Si lascia andare a diverse e simpatiche costatazioni, che donano al pubblico genuina allegria. Ma poco dopo i toni si fanno più seri e, tra una battuta e l'altra, confessa di essersi ispirato a due grandi attori italiani del passato: Alberto Sordi e Massimo Troisi. "Non voglio fare l'umile, ma sono due talenti inarrivabili. Sordi era un artista completo, Troisi aveva poesia".

I presenti pongono numerose questioni e le risposte dei due ospiti arrivano esaustive e talvolta inaspettate. Si tocca perfino l'elemento surreale della comicità americana di Peter Sellers e di Blake Edwards, per poi ritornare a quella reale nostrana di Totò e Abatantuono.
Cos'è allora che differenzia la risata di questi film rispetto alla commedia italiana degli ultimi trent'anni? "La diversità sta nella forma dei contenuti", afferma Nunziante. "I nostri comici hanno sempre cercato di erudire gli altri, puntando il dito contro questo o quello, ergendosi a eroi super partes. Zalone, invece, si è rimpicciolito per ingrandire le tematiche come l'integrazione e l'omosessualità, trattate con sincerità e divertimento. La sua è una comicità diversa, che va contro quella solita che sembrava essere l'unica possibile".

I film di Nunziante sono, infatti, pieni di ritmo narrativo e sono supportati da una struttura che si rifà alla situation comedy. Inoltre, un'altra differenza riscontrata tra i due filoni riguarda i personaggi. Quelli delle commedie italiane appaiono aggressivi, quasi grotteschi, poiché sono pieni di sé e non dimostrano alcun pentimento per i loro sbagli. Al contrario, il personaggio di Zalone è assalito dai dubbi, risultando alla fine, come viene definito nella prima pellicola, meravigliosamente mediocre.
Mereghetti chiede allora della scelta riguardo la location milanese. Milano fa parte di nuovo dell'immaginario collettivo grazie a loro. L'attore dichiara di aver fortemente voluto che i film fossero girati nel capoluogo lombardo perché si tratta di una città cosmopolita ed è adatta ai temi della storie raccontate. "E poi ci sono tutti i miei amici pugliesi!".
Quando il critico domanda, infine, se Zalone guarda i capolavori di Truffaut o Welles, il comico risponde: "No, grazie. Preferisco Una notte da leoni". E il pubblico lo saluta in delirio.

news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati