Sasha e il Polo Nord

Un film di Rémi Chayé. Con Christa Theret, Féodor Atkine, Rémi Caillebot, Loïc Houdré, Thomas Sagols.
continua»
Titolo originale Tout en haut du monde. Animazione, Ratings: Kids, durata 81 min. - Francia 2015. - P.F.A. Films uscita giovedì 4 maggio 2017. MYMONETRO Sasha e il Polo Nord * * - - - valutazione media: 2,00 su 1 recensione. Acquista »
Consigliato no!
2,00/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * - - -
 critican.d.
 pubblicon.d.
Un film d'animazione sulla storia di un grande amore per l'avventura capace di superare i confini e gli ostacoli della natura.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Il coraggio e il desiderio di avventura di una giovane aristocratica
Claudia Catalli     * * - - -

Una principessa si fa cameriera per coronare un sogno. Rivedere suo nonno Oloukine, esploratore dell'Artico mai tornato dal Polo Nord. La ragazza si chiama Sasha, siamo nella Russia di fine Ottocento, i suoi genitori hanno altri piani per lei e le stanno progettando la vita con un aristocratico che non ama. A Sasha non resta altra scelta che fuggire e sfidare il destino (e il ghiaccio) per cercare l'adorato nonno, convinta di conoscere solo lei il modo per riuscirci.
Sasha e il Polo Nord, una coproduzione franco-danese, segna il debutto nel lungometraggio del regista Rémi Chayè. Tecnica di animazione interessante, la sua: fare a meno dei contorni per proporre una bidimensionalità che si fa da trait d'union tra tradizione e modernità, spingendo l'acceleratore sul retrò per restituire tramite le immagini il sapore di un'epoca passata. Meno originale la storia, ma altrettanto curiosa: c'è dentro la rivendicazione di genere, il ribaltamento del concetto di riscatto sociale (è la principessa a farsi cameriera e a cercare lavoro in nome della libertà d'azione, non viceversa), la lezione disneyana del 'Se puoi sognarlo, puoi farlo' e tutta l'atmosfera della narrazione di avventura a cui ci ha abituati una certa tradizione letteraria, da Kipling a Stevenson passando per Defoe.
L'avventura verso il Polo Nord ha il suo esito tra alterne fortune, incomprensioni e avvicinamenti, problemi di meteo e di rotta, vicende in cui il lieto fine non è mai garantito. La sensazione che manchi qualcosa si fa netta solo verso il finale, in cui serpeggia l'esigenza di un nòstos, quel viaggio di ritorno che è spesso riparatore, almeno da un punto di vista emotivo. Importante a livello di sceneggiatura, ma anche di individuazione del target di chi guarda: un pubblico fondamentalmente bambino, che se tralascia i tecnicismi su navi e ghiacci, non perdona però l'eventuale mancanza di un ricongiungimento familiare o di un ritorno a casa.
Scelta narrativa bizzarra, utile però a sollevare la questione - tutt'altro che infantile - se la vera casa non sia piuttosto quella che Sasha trova, per caso, nel suo viaggio. Due fratelli capitani burberi ma presenti, un mozzo solidale, una ciurma sconquassata ma compatta. E quelle nevi tra le quali viene voglia di fermarsi per scrutare affascinati l'orizzonte, proprio come nonno Oloukine.

Stampa in PDF

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Sasha e il Polo Nord adesso. »

Una principessa tra i ghiacci in cima al mondo

di Giovanna Branca Il Manifesto

Nella Russia di fine ottocento, l'adolescente aristocratica Sasha ha ereditato il sogno del nonno esploratore, Oloukine: raggiungere il Polo Nord. Lui parte ma non fa più ritorno a casa, e così due anni dopo Sasha scappa per andare in cerca della nave perduta di cui il nonno era comandante nella sua esplorazione «in cima al mondo», come recita il titolo originale di Sasha e il Polo Nord, film d'animazione di Rémi Chayé. Lungo il suo avventuroso cammino Sasha dovrà sfidare le limitazioni imposte al suo genere e anche spogliarsi dei privilegi della sua classe sociale come nella tradizione delle principesse Disney - a cui il film allude chiaramente quando il nuovo amico di Sasha, un giovane marinaio, le porge la mano per aiutarla ad arrampicarsi in cima al veliero su cui sono imbarcati per ammirare il panorama: «Ti fidi di me?», le dice come Aladdin alla principessa Jasmine. »

di Anna Maria Pasetti Il Fatto Quotidiano

Nella San Pietroburgo di fine secolo scorso, l'aristocratica 14enne Sasha fugge da casa sulle tracce della nave del nonno esploratore artico, scomparso da poco ma perennemente nel suo cuore. L'uomo, eroe patrio con tanto di statua e sala museale celebrativa, era sul punto di conquistare il Polo Nord ma non fece più ritorno: la ragazza è decisa a seguire le sue orme e portare a compimento l'impresa. Animazione lineare e "scontornata", quella muove le gesta di Sasha nasce dalla tradizione francese (Chayé ne è esimio esponente) mescolata alla narrazione squisitamente russa. »

Sasha e il Polo Nord | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Trailer
1 | 2 |
Link esterni
Facebook
Sito ufficiale
Uscita nelle sale
giovedì 4 maggio 2017
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Chat | Shop |
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
giovedì 17 agosto
Atomica bionda
sabato 12 agosto
Monolith
giovedì 10 agosto
La torre nera
Diario di una schiappa - Portatemi...
giovedì 3 agosto
Annabelle 2: Creation
Angoscia
giovedì 27 luglio
La fuga
martedì 25 luglio
Motori ruggenti
giovedì 20 luglio
CHiPs
Savva
Ultime notizie dal cosmo
Operation Chromite
mercoledì 19 luglio
USS Indianapolis
Prima di domani
giovedì 13 luglio
The War - Il pianeta delle scimmie
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità