Paulette

Acquista su Ibs.it   Dvd Paulette   Blu-Ray Paulette  
Un film di JÚr˘me Enrico. Con Bernadette Lafont, Carmen Maura, Dominique Lavanant, Franšoise Bertin, AndrÚ Penvern.
continua»
Commedia, durata 87 min. - Francia 2012. - Moviemax uscita giovedý 6 giugno 2013. MYMONETRO Paulette * * 1/2 - - valutazione media: 2,54 su 18 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,54/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * - - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * * - -
   
   
Paulette Ŕ un'anziana signora parigina che per arrotondare la pensione decide di iniziare a vendere cannabis.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Divertente ma improbabile, Ŕ una commedia che vorrebbe apparire scomoda senza per˛ scomodare nessuno
Marianna Cappi     * * - - -

Paulette Ŕ un'anziana vedova, che vive alla periferia di Parigi, con una pensione che non le dÓ abbastanza da mangiare. Ha un nipotino affettuoso, che per˛ disprezza perchÚ Ŕ figlio di un padre di colore, e una piccola cerchia di amiche che condividono la sua condizione. Una sera, osservando una compravendita di droga fuori dal suo palazzo, Paulette si mette in testa che l'unico modo per procurarsi del denaro sia entrare in quel traffico. Dotata di un buon senso degli affari e di un talento come pasticcera si mette a sfornare torte e pasticcini alla cannabis, assicurandosi presto una clientela in costante aumento e la stima del boss di quartiere.
Sviluppata dal regista con alcuni allievi del suo corso di sceneggiatura all'ESEC, Paulette Ŕ una commedia della crisi e della precarietÓ, che ruota attorno al personaggio indovinato di una vecchia burbera e incattivita, pronta a lasciarsi alle spalle qualsiasi scrupolo morale pur di non rinunciare alla propria dignitÓ. Bernadette Lafont, che ha lavorato con Truffaut, Miller e Chabrol tra gli altri, Ŕ la scelta migliore sulla quale Enrico potesse capitare, mentre lo stesso non si pu˛ dire di Carmen Maura e delle amiche, che non si alzano dallo spessore minimo di macchiette.
Divertente quanto basta, il film ambienta, in un contesto descritto con sufficiente verosimiglianza, una vicenda per˛ del tutto improbabile. Il confine Ŕ sottile, perchÚ la commedia resti tale i passi a disposizione non erano molti, ma il regista e i suoi collaboratori non si allontanano per scelta dal sentiero pi¨ sicuro, con il risultato di non scontentare nessuno ma anche di appiattire il film su una medietÓ che non lo farÓ ricordare a lungo e non lo distingue da altri simili.
Si percepisce una costruzione scolastica dell'insieme, senza inventiva nÚ coraggio, che mira a servire al pubblico il pasticcino pi¨ dolce ed innocuo, come rivela il finale, decisamente troppo fiabesco per non contraddire le premesse. La denuncia sociale della condizione insostenibile dell'anziano solo e povero, scade allora al rango di puro pretesto, di cui ci si dimentica non appena non serve pi¨ lo scopo. E a poco vale cercare il paragone con la commedia italiana e amorale degli anni Settanta, come spingono a fare le dichiarazioni dell'autore, perchÚ qui la morale c'Ŕ eccome e trasforma in un attimo la vecchia megera in una nonnina "comme il faut".

Incassi Paulette
Primo Weekend Italia: € 57.000
Sei d'accordo con la recensione di Marianna Cappi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
36%
No
64%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * - -

L'erba di paulette nonna spinello

sabato 8 giugno 2013 di donni romani

Se l'Inghilterra ha avuto l'erba di Grace la Francia ha ora l'erba di Paulette in un film divertente e garbato, ricco di stereotipi cinematografici se si vuole, ma godibile e disinvolto. Paulette ha avuto una vita felice, una pasticceria bar, un marito, una figlia, ma ormai Ŕ vecchia e sola, biliosa e rancorosa risponde a male parole a chiunque, non riesce ad arrivare a fine mese con la misera pensione sociale e non ha perdonato alla figlia di aver sposato un uomo di colore, ragion per cui non riesce continua »

* * * - -

Quanto il commercio della cannabis pu˛ diventare c

lunedý 10 giugno 2013 di Flyanto

 Commedia esilarante in cui si narra di un'anziane pensionata e vedova di nome, appunto, Paulette, la quale non riuscendo più a vivere decorosamente economicamente parlando con la sua misera pensione, decide, prendendo spunto da alcuni suoi giovani e vicini di casa di spacciare cannabis al fine di incrementare le proprie finanze. In tale commercio, non privo di alcuni ostacoli iniziali dovuti alla concorrenza, ella si dimostrerà alquanto abile, molto più dei suoi giovani continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Paulette adesso. »
Shop

VIDEO | Una clip tratta dalla commedia con Bernadette Lafont.

L'affare Ŕ fatto

lunedý 3 giugno 2013 - Chiara Renda

Paulette, l'affare Ŕ fatto Paulette, un'anziana signora della periferia di Parigi (interpretata dall'attrice amata dai registi della Nouvelle Vague Bernadette Lafont), non riesce ad arrivare a fine mese con la sua misera pensione da pasticcera. Il suo fiuto per gli affari e il talento come cuoca saranno per˛ di grande aiuto nella ricerca di soluzioni originali per la sua nuova attivitÓ: vendere cannabis. Nella clip in esclusiva la vediamo alle prese con uno spacciatore della zona, col quale con freddezza e concluderÓ un affare di collaborazione.

   

Dopo Grace anche Paulette scopre lo spaccio

di Roberto Nepoti La Repubblica

In una cittÓ operaia del nord della Francia vive Paulette, un'anziana che ha conosciuto giorni migliori; ora Ŕ vedova, abita in una periferia fatiscente, passa il tempo con tre amiche disastrate e la misera pensione non le basta per campare la vita. FinchÚ non le piove dal cielo un pacco di haschisch. In passato eccellente pasticciera, Paulette si ricicla nell'inedita professione di spacciatrice di dolciumi. Ispirato a un fatto autentico, un film che ricorda certi titoli inglesi di buona fama (L'erba di Grace) ma ha il difetto di non riuscire a decidersi sul tono da adottare, mantenendosi sospeso tra il dramma sociale (quello che i francesi chiamano il "cinema delle periferie") e la commedia alla Ken Loach. »

Il segreto dei dolcetti proibiti che sconfiggono lo spread

di Cristina Piccino Il Manifesto

Basterebbe da sÚ l'occasione di poter vedere una grandissima attrice come Bernadette Lafont, qui peraltro in squadra con un bel gruppo (Carmen Maura, Dominique Lavanant, Franšois Bertin) per scegliere questa commedia francese, che nella sua scrittura utilizza molti riferimenti al presente, d'oltralpe e pi¨ in generale europeo. La Paulette del titolo, Ŕ Lafont vecchiette incattivita dalla sorte, una pensione misera, il marito alcolista che ha dilapidato il ristorante ora in mano ai cinesi, un orribile appartamento in un Hlm al quale hanno pignorato i mobili e l'adorata tv, la figlietta adorata che ha sposato un poliziotto black e le ha dato un nipotino coi capelli rasta che lei chiama Osama. »

Black comedy che ride di crisi e razzismo

di Alessandra Levantesi La Stampa

L'anziana Paulette ce l'ha con il mondo intero per fondati motivi, oltre che per brutto carattere: Ŕ vedova, abita nel casermone di una squallida periferia e con 600 euro di pensione non ce la fa a campare. Per di pi¨ avendo casualmente perso il marito l'11 settembre 200l, e non sopportando che il suo ex-locale sia finito in mano a ristoratori cinesi, la prepotente signora ha in odio tutti gli immigrati, compreso il povero nipotino colpevole di essre nero come il padre. Ma un giorno Paulette ha la paradossale trovata di riciclarsi come spacciatrice, e la sua vita cambia. »

La scatenata Nonna Spinello

di Massimo Bertarelli Il Giornale

Deliziosa commedia francese, spiritosa cugina di primo grado dell'inglese L'erba di Grace, ben fornita di garbo e umorismo. L'anziana vedova Paulette s'arrabatta nella periferia di Parigi. Con un pacchetto di cannabis, gettato da due balordi, bussa dallo spacciatore Vito e gli propone di entrare in societÓ. Ok, 1'affare Ŕ fatto. Neanche il genero sbirro potrebbe sospettare di Nonna Spinello. Riecco nel ruolo principale l'arzilla Bernadette Lafont, giÓ musa di Truffaut. Da Il Giornale, 6 giugno »

Paulette | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Trailer
1 | 2 |
Video
1|
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedý 6 giugno 2013
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità