•  
  •  
Apri le opzioni

Montgomery Clift

Montgomery Clift (Edward Montgomery Clift). Data di nascita 17 ottobre 1920 ad Omaha, Nebraska (USA) ed è morto il 23 luglio 1966 all'età di 45 anni a New York City, New York (USA).

Edward Montgomery Clift era nato ad Omaha in Nebraska nel 1920. Figlio di William, banchiere caduto in disgrazia durante la Grande Depressione, e di Ethel "Sunny", figlia illegittima con l'ossessione della ricerca dei suoi presunti nobili natali, che fece crescere i suoi figli come aristocratici, aveva una sorella gemella, Roberta, e un fratello di diciotto mesi più grande, Brooks. Fin da piccolo improvvisa spettacolini per parenti e amici e a tredici anni debutta a Broadway, dove rimane per dieci anni emergendo per l'intensità con cui si cala nei personaggi che interpreta.
Nel 1948 appare per la prima volta sul grande schermo con Odissea tragica (The Search) di Fred Zinneman e Il fiume rosso (Red River) di Howard Hawks con John Wayne: Clift impersona un nuovo tipo di eroe sullo schermo, introverso e tormentato, sensuale e vulnerabile, piace sia alle donne che agli uomini. Fratello maggiore di Marlon Brando e James Dean (e allievo, come loro, dell'Actors' Studio di New York), Clift incarna la gioventù americana del dopoguerra, con le sue ansie e i suoi sbandamenti, le sue frustrazioni e i suoi fallimenti affettivi e sentimentali.
Il suo atteggiamento non denota però né sfida né provocazione, bensì un malessere che stenta a esprimersi a parole e trabocca invece dai lineamenti del volto e dallo sguardo luminoso e sfuggente a un tempo. Sofferente per la sua omosessualità, si accompagnerà sempre a donne più grandi di lui, come Libby Holman, vedova di un miliardario americano.
Tra le sue amicizie, significativa quella con Liz Taylor, che nel 1956 gli salvò la vita, subito dopo il tragico incidente stradale (anche se qualcuno avanzò l'ipotesi di un tentato suicidio) occorsogli mentre lasciava la villa dell'attrice dopo un party (lei gli tolse dalla gola i denti che lo stavano soffocando, mentre si lamentava con la mascella scardinata e il labbro strappato). Grazie ad una serie di interventi chirurgici e alle pressioni della Taylor sui produttori, Clift tornò a lavorare, e con la faccia ormai semiparalizzata la sua recitazione acquistò in drammaticità e disperazione. Strinse una grande amicizia anche con Marilyn Monroe, conosciuta sul set de Gli spostati (The Misfits) di John Huston, del 1961: a causa della morte, subito dopo la fine delle riprese del film, sia di Marilyn che di Gable, si convinse che anche la sua fine era vicina. Incapace di liberarsi dalla dipendenza da droghe e alcol, venne anche colpito da una malattia che lo faceva invecchiare precocemente.
Il 23 luglio 1966 il suo compagno, Lorenzo James, lo trovò morto nel letto della sua casa newyorchese colpito da infarto.

CLIFT L'INQUIETO
-Hollywood prima del suo arrivo era in cerca di una nuova star. Arguto, arrogante, riservato, solitario la maggior parte delle volte, soggetto a stati d'animo violentemente irosi, Montgomery Clift simbolizzava pienamente lo spirito dei cosiddetti "Ribelli di Hollywood". Dopo aver iniziato la sua carriera di attore a 12 anni, a soli 30 anni era già una delle la star più richieste in America. Tuttavia, a dispetto del suo enorme successo, era costantemente afflitto da un'inguaribile angoscia sommersa.

-Clift può essere definito a tutti gli effetti un "mostro sacro" di Hollywood pur avendo interpretato un esiguo numero di film. Era certamente dotato di una personalità forte, un uomo dal fascino ribelle e dalla grande capacità interpretativa. Un attore qualitativamente al livello di contemporanei illustri come Marlon Brando o James Dean, lavorò fianco a fianco con Liz Taylor e Marilyn Monroe e sotto la guida di "geni" come John Huston e Alfred Hitchcock, Vittorio De Sica ed Elia Kazan. La sua era una personalità complicata, che lo rendeva in un certo senso diverso dalle altre star hollywoodiane, e lo portava a scegliere per sé parti drammatiche e complesse senza legare la sua scelta artistica a nessuno dei grandi Studios.

-Clift era nato ad Omaha nel Nebraska, città che ha dato i natali ad altri due grandi attori, Henry Fonda e Marlon Brando.

-Considerato uno dei tre attori emblematici della nuova Hollywood, contrappose la sua immagine silenziosa all'ambiguità di James Dean e a quella ribelle di Marlon Brando.

-Clift aveva rifiutato il ruolo di protagonista, poi coperto da William Holden, in Viale del tramonto, capolavoro di Billy Wilder.

Ultimi film

Spionaggio, (Francia, USA - 1966), 106 min.
Drammatico, (USA - 1961), 178 min.
Drammatico, (USA - 1961), 124 min.
Drammatico, (USA - 1960), 110 min.
Drammatico, (USA - 1958), 167 min.
Drammatico, (USA - 1957), 187 min.

I film più famosi

Drammatico, (USA - 1953), 118 min.
Drammatico, (USA - 1961), 178 min.
Western, (USA - 1948), 125 min.
Drammatico, (USA - 1958), 167 min.
Drammatico, (USA - 1951), 122 min.
Drammatico, (USA - 1961), 124 min.
Drammatico, (USA - 1949), 115 min.
Drammatico, (USA - 1953), 95 min.

News

Una rilettura non convenzionale della storia del cinema secondo Farinotti.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati