Saint-Narcisse

Film 2020 | Commedia 101 min.

Regia di Bruce LaBruce. Un film Da vedere 2020 con Andreas Apergis, Cameron Geller, Jillian Harris, Félix-Antoine Duval, Alexandra Petrachuk. Cast completo Genere Commedia - Canada, Belgio, Lussemburgo, 2020, durata 101 minuti. - MYmonetro 3,00 su 5 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Saint-Narcisse tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Un ragazzo ossessionato da se stesso scopre che sua madre non è morta e di avere un fratello gemello.

Consigliato sì!
3,00/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 3,00
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Scheda Home
Premi
Cinema
Trailer
Una dark comedy in cui si fonde trasgressione e punto di vista classico.
Recensione di Giancarlo Zappoli
venerdì 11 settembre 2020
Recensione di Giancarlo Zappoli
venerdì 11 settembre 2020

Canada, 1972. Il ventiduenne Domic alla morte della nonna, di cui si prendeva cura, apprende che sua madre, che credeva morta, è invece vivente. La raggiunge nel bosco in cui abita con una giovane donna che nel paese poco distante si dice non invecchi mai. Nella zona è presente anche una comunità monastica il cui abate ha una particolare attenzione per uno dei giovani monaci. Anche Dominic finisce con fissare la sua attenzione su di lui per un motivo molto particolare.

Bruce La Bruce tenta, riuscendovi, di fondere la trasgressione urticante, che è connaturata al suo modo di fare cinema, con la classicità dal punto di vista sia formale che narrativo.

Si è infatti avvalso di un direttore della fotografia che proprio negli anni Settanta ha lavorato con i maggiori registi canadesi e, pur utilizzando il digitale, ha ricreato uno stile visivo proprio del cinema di quegli anni. In questo contesto visivamente molto ricercato fa svolgere una vicenda in cui non mancano (non era possibile altrimenti) eterosessualità, omosessualità ed anche abuso da parte di abate che tutto è tranne che un uomo di Dio.

Il mito di Narciso e l’iconografia gay legata a San Sebastiano fanno da trait d’union di una storia in cui il riflesso di se stesso assume una valenza inusuale mentre la figura materna ha un forte rilievo. La sua assenza forzata si trasforma in una presenza amorevole anche e proprio perché ha conosciuto il dolore della separazione ed ha coltivato un dubbio che ha tenuto per sé. Quest’ultimo verrà infine fugato in una dark comedy in cui il mistero sulle identità e le progressive agnizioni dominano.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
lunedì 7 giugno 2021
Giampiero Raganelli
Quinlan

Si deve al colto scrittore ottocentesco Karl Maria Benkert l'invenzione dell'espressione "omosessuale", fondendo il termine greco omoios (lo stesso) con il latino sexus (sesso), indicando così la ricerca sessuale dell'equivalente anziché del complementare. Quale maggiore omologia può esserci di quella di un gemello omozigote, con cui una unione carnale equivale a una attrazione verso se stessi? È il [...] Vai alla recensione »

martedì 15 settembre 2020
Ilaria Feole
Film TV

La terza guerra, quella snervante e paranoica al terrorismo, non si combatte a Raqqa, e nemmeno nella banlieue di Ladj Ly. Si consuma al Jardin du Luxembourg, nel Quartiere latino, sugli Champs Elysées, dove pattuglie dell'arma francese - come quella di una recluta imberbe, che con l'esercito supplisce a una famiglia scoppiata, e di un sergente donna, che nasconde una gravidanza - scrutano il flusso [...] Vai alla recensione »

domenica 13 settembre 2020
Carlo Valeri
Sentieri Selvaggi

1972. Dominic è ossessionato da se stesso e dalla sua bellezza, al punto che si fotografa continuamente. È stato cresciuto dalla nonna, che ora è in fin di vita. Prima di morire quest'ultima gli dice di andare in un paesino del Quebec per scoprire un segreto sulla sua famiglia. La madre infatti non è morta di parto ma vive in una casa in mezzo a un bosco con la figlia della sua amante.

sabato 5 settembre 2020
Pier Maria Bocchi
Cineforum

In famiglia non è peccato. Anzi sì, è peccato. Fortunatamente. In famiglia non si lavano più i panni sporchi perché Bruce LaBruce i panni, quelli consunti del tradizionalismo culturale e dei ruoli imposti, della religione e del pensiero omologato, chiede di smetterli, strapparli dai corpi e dalle identità per toglierli una buona volta di torno. Niente di nuovo, per LaBruce è un mantra fin dagli esordi [...] Vai alla recensione »

NEWS
MOSTRA DI VENEZIA
venerdì 11 settembre 2020
Giancarlo Zappoli

Bruce LaBruce torna sulle sue tematiche di genere con uno stile in pieno anni '70. Evento speciale delle GdA, stasera in streaming.
Vai all'articolo »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati