The Counselor - Il Procuratore

Acquista su Ibs.it   Soundtrack The Counselor - Il Procuratore   Dvd The Counselor - Il Procuratore   Blu-Ray The Counselor - Il Procuratore  
Un film di Ridley Scott. Con Michael Fassbender, Penelope Cruz, Cameron Diaz, Javier Bardem, Brad Pitt.
continua»
Titolo originale The Counselor. Drammatico, durata 111 min. - USA, Gran Bretagna 2013. - 20th Century Fox uscita giovedì 16 gennaio 2014. MYMONETRO The Counselor - Il Procuratore * * - - - valutazione media: 2,40 su 140 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Un noir incredibile! Valutazione 4 stelle su cinque

di jacopo b98


Feedback: 37256 | altri commenti e recensioni di jacopo b98
giovedì 26 giugno 2014

 Un avvocato (Fassbender) che si trova economicamente con le spalle al muro decide di entrare nel giro del traffico di droga per fare un po’ di soldi. Chiede perciò aiuto a Reiner (Bardem) che lo mette in contatto con Westray (Pitt), intermediario dei trafficanti. Naturalmente l’affare farà una brutta fine e tutto il mondo del protagonista, la vita di coppia con la fidanzata (Cruz), la sua casa, ecc. verranno distrutti. La cosa che più colpisce quando si vede la locandina di The Counselor è quella scritta fatale: “sceneggiatura di Cormac McCarthy”. A quel punto qualsiasi amante della letteratura andrà in estasi: uno dei più grandi romanzieri americani esordisce come sceneggiatore. Ed infatti a suo tempo era stata una notizia-bomba: Cormac McCarthy sceneggerà il nuovo film di Ridley Scott. Una vera chicca avere uno sceneggiatore del genere per il buon vecchio Scott, e allo stesso tempo credo che neanche a McCarthy sarà dispiaciuto quando uno dei più grandi registi viventi ha accettato di dirigere il suo script. E Ridley Scott sembra il regista perfetto per questo film. Scott negli ultimi anni ha cominciato a realizzare opere di una certa sperimentalità (vedi Prometheus, eccezionale sci-fi non molto amato dal pubblico, forse proprio per il suo essere “diverso” e sperimentale), e questo The Counselor non fa eccezione. È la storia di un illuso che si allea con un idiota e un altro illuso per cercare di far soldi. Perché è proprio questo che è sono i tre personaggi principali: l’avvocato (senza nome) Fassbender, il Reiner di Bardem e il Westray di Pitt. Sono uomini che non riescono a capire davvero il mondo e la loro posizione personale nel mondo. Fassbender è un imbecille, che per far soldi si mette in affari con chi è più forte e ben più cattivo di lui; Reiner si comporta in modo irresponsabile, non pensa al futuro e forse non si rende nemmeno conto di quanto male c’è nel mondo; e infine c’è Westray, l’unico dei tre ad aver capito davvero con chi ha a che fare, la sua illusione risiede nella sua convinzione di poter scappare, ma nessuno può scappare. Nessuno può sfuggire alle conseguenze delle proprie azioni. E difatti sarà proprio lui a fare la fine peggiore nella terrificante scena del bolito, in cui viene decapitato. Ma la sperimentalità del film non risiede tanto nella sua trama, piuttosto nel modo in cui viene sviluppata: attraverso una immensa serie di dialoghi, monologhi, conversazioni telefoniche. Parole, parole, parole. E non parole qualsiasi: parole di Cormac McCarthy, piene di angoscia, fatalità, dramma, violenza. E proprio qui che sta la forza nel film, in questo fiume in piena di raffinati dialoghi, che sono un preludio alla fine di tutto, alla fatale distruzione di ogni cosa. E, se prima abbiamo parlato dei tre illusi, dobbiamo parlare di quell’unico personaggio che ha davvero capito il suo mondo: Malkina (Cameron Diaz). Ella è la fidanzata di Reiner, nonché colei che manda al diavolo l’affare del procuratore, ed è l’unico personaggio che ha davvero compreso a fondo la sua posizione e la sua funzione: quella di distruttrice, femme-fatale. Ed è lei infatti a distruggere tutti quegli illusi, tutti quei pidocchi che credono che il mondo sia facile, sia buono, sia bello. E alla fine è l’unica a sopravvivere (se si fa eccezione per il procuratore, di cui parleremo ancora) e a vincere. E, come ho detto sopra, alla fine a sopravvivere è il procuratore, che dovrà fare i conti con i propri peccati e con i suoi fantasmi. È un quadro desolante e cinico quello di McCarthy, ma è assolutamente realistico ed avvincente. The Counselor non annoia un attimo e questo è senza dubbio merito anche di Scott. Il regista lavora in sottrazione, la sua messa in scena è scarna e semplice come non mai, del tutto priva di eccessi o inutili cliché. E realizza anche due delle sequenze più eccezionali della sua carriera: la vicenda parallela del camion che parte dal Messico per finire a Chicago che Scott mette in scena con precisione documentaristica e immagini di straordinaria crudezza, un vero capolavoro di regia e inventiva; e la morte di Westray, di tensione, violenza e perfezione nell’uso delle inquadrature, raramente vista prima. Visivamente perfetto in tutto: dai costumi (Janty Yates) che sembrano usciti direttamente da un negozio di Gucci o Versace, alle scenografie (Arthur Max) kitsch e raffinate, alla fotografia perfetta di Dariusz Wolski. Attori in gran forma: dal sempre grande Fassbender, a un eccellente Pitt, al sempre più spettinato Bardem. Ma è la Diaz che confeziona l’interpretazione migliore: un ruolo di femme-fatale da Storia del Cinema! Insomma: The Counselor è uno dei noir più incredibili del nuovo secolo! Eccellente!

[+] lascia un commento a jacopo b98 »
Sei d'accordo con la recensione di jacopo b98?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
67%
No
33%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di jacopo b98:

Vedi tutti i commenti di jacopo b98 »
The Counselor - Il Procuratore | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | xxseldonxx
  2° | hidalgo
  3° | pisa93
  4° | erciccio
  5° | cossarello
  6° | gerardo monizza
  7° | ashtray_bliss
  8° | cossarello
  9° | renny79
10° | hollyver07
11° | mirkohello
12° | fabal
13° | peer gynt
14° | ultimoboyscout
15° | ennio
16° | jacopo b98
17° | claudiofedele93
18° | fausta rosa
19° | alexander 1986
20° | iuriv
21° | elgatoloco
22° | dackar
23° | melvin ii
24° | gianleo67
25° | gianlucarinaldi
26° | emicv
27° | sev7en
28° | riccardo tavani
29° | paolo salvaro
30° | stefanoi860
31° | francesco maraghini
32° | flyanto
33° | enzo70
34° | albymarat
35° | meddows
36° | filippo catani
37° | andrea giostra
38° | giandrewe
39° | pascale marie
40° | jacopo b98
41° | sotto falso nome
42° | mart4
Rassegna stampa
Maurizio Turrioni
Nastri d'Argento (1)


Articoli & News
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità