Sole a catinelle

Acquista su Ibs.it   Dvd Sole a catinelle   Blu-Ray Sole a catinelle  
Un film di Gennaro Nunziante. Con Checco Zalone, Aurore Erguy, Miriam Dalmazio, Robert Dancs, Ruben Aprea.
continua»
Commedia, durata 90 min. - Italia 2013. - Medusa uscita giovedì 31 ottobre 2013. MYMONETRO Sole a catinelle * * * - - valutazione media: 3,04 su 134 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
greatsteven domenica 3 settembre 2017
esagerazioni volute sui funamboli di trend attuali Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

SOLE A CATINELLE (IT, 2013) diretto da GENNARO NUNZIANTE. Interpretato da CHECCO ZALONE, AURORE ERGUY, MIRIAM DALMAZIO, ROBERT DANCS, RUBEN APREA
Il produttore Pietro Valsecchi è disposto a rischiare il colpo grosso per la terza volta col regista Nunziante e l’attore Luca Pasquale Medici, e il bersaglio viene centrato in pieno, con una nuova commedia esilarante e divertente che porta in sala otto milioni di spettatori e sbaraglia oltre cinquanta milioni di euro d’incasso. Questa volta Checco è l’inserviente bistrattato di un albergo il cui compito è pulire i tappeti con gli aspirapolveri. Quando la moglie Daniela, che gli ha dato un intelligentissimo figlio di nome Nicolò, è costretta a lasciare il lavoro di operaia in fabbrica per un disguido del sindacato, anche Checco si licenzia, e tenta un’impresa (quasi) suicida: diventare imprenditore di sé stesso promuovendo aspirapolveri. [+]

[+] lascia un commento a greatsteven »
d'accordo?
renatoc. domenica 19 marzo 2017
zalone sfonda! Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Buon film rilassante e divertente col nuovo tipo di comicità introdotta da Checco Zalone!  Lasciato il lavoro di uomo delle pulizie d'albergo per trovare un lavoro che gli dia  più soddisfazione il buon Checco, tornando a casa trova la moglie licenziata! Incattivita per aver preso le cose troppo alla leggera se na va da sua medre e Checco, per stare col figlio Nicolò, gli promette una indimenticabile vacanza se in pagella avesse preso tutti 10! Il che avviene ed al buon Checco, povero, non rimane che portare il figlio da una vecchia zia! Nel loro successivo girovagare, perchè il figlio voleva tornare a casa, incontrano Zoe, una bella donna francese che ha un figlio, Lorenzo, muto per motivi psicologici! Il figlio di Zalone riesce però a farlo parlare e i due ragazzi diventano amici! La madre Zoe, felicissima, chiede a Checco di rimanere loro ospiti, nel timore che  partendo Nicolò, Lorenzo torni muto! Zoe si affeziona molto a Checco, il quale, ospite di una donna bella e ricca, comincia a spassarsela in banchetti e su yoth lussuosi! Una sera, mentre Zoe fa il bagno in piscina invita Checco a fare il bagno con lei, e lì stava per scoppiare la scintilla che li avrebbe uniti in una nuova relazione! Proprio mentre sta per tuffarsi, Checco riceve una telefonata dalla moglie che, fingendo gli dice di avere trovato un nuovo compagno! In quel momento capisce di essere ancora innamorato della moglie e torna a casa col figlio! Zoe, intanto acquista la ditta dove lavorava la moglie di Checco e la riassume assieme a tutte le sue colleghe! Lito fine: la moglie di Checco, anche lei innamorata, ritorna in famiglia ed il figlio Nicolò è felice e contento! E Zoe? Assume Checco come dirigente nella sua azienda e rimangono buoni amici! Certo che per Checco la tentazione di mettersi con Zoe è stata molto forte, e solo un momento di gelosia nei confronti della moglie gli fa capire che il suo vero amore era leI! Divertente. [+]

[+] lascia un commento a renatoc. »
d'accordo?
enzo70 sabato 9 gennaio 2016
film semplice e estremamente gradevole Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

 

Checco Zelone interpreta uno dei due italiani medi; e si perché la prima metà sono come il personaggio del film , irrimediabilmente ottimisti, cresciuti nel mito degli anni ottanta e di un successo che verrà; l’altra metà è composta dai disfattisti, indagatori alla Sherlock Holmes sui privilegi altrui, non credono nel proprio lavoro ma nella critica di quello degli altri. E anche in questa dicotomia sociale va inquadrato il successo di Zelone che in un panorama cinematografico, comunque, fortemente orientato dalla cultura dell’impegnato a ogni costo riesce a ritagliarsi un posto che di nicchia non è, viste i numeri delle sale. [+]

[+] lascia un commento a enzo70 »
d'accordo?
kingsley 71 martedì 15 settembre 2015
divertente e geniale. Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
0%

Un film assolutamente godibilissimo. la storia è semplice ma non banale, le gag sono ben congegnate e poi la comicità di checco zalone è genialmente disarmante e dissacrante, bravo checco!

[+] lascia un commento a kingsley 71 »
d'accordo?
albydrummer martedì 14 luglio 2015
..ma che è??..cinema?? Valutazione 1 stelle su cinque
0%
No
100%

Cambiare assolutamente mestiere....

[+] lascia un commento a albydrummer »
d'accordo?
fabio1957 giovedì 19 marzo 2015
simpatico Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Difficile commentare un film di Zalone,si rischia di sembrare o superficiali o all'incontrario snob.Il giusto è nel mezzo come sempre,il lavoro è discreto,la storia divertente,i dialoghi spiritosi,Zalone molto simpatico, ma certamente non siamo di fronte a un capolavoro.Gli incassi stratosferici si spiegano con la voglia della gente di ridere,in un momento di grande incertezza e difficoltà,Zalone è al momento l'attore che più riesce a suscitare una sana ilarità,incarnando forse i vizi e i difetti più tipici dell'italiano medio. Comunque simpatico

[+] lascia un commento a fabio1957 »
d'accordo?
giuseppetoro martedì 27 gennaio 2015
sempre da scompisciarsi! Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Un bel film come gli altri di checco. Inizio simpatico ma molto contenuto, in parte serio. La seconda parte è veramente bella, risate da lacrime con le simpaticissime battute di zalone, storia malinconina ma troppo simpatica. Da non perdere..

[+] lascia un commento a giuseppetoro »
d'accordo?
robby prato sabato 27 dicembre 2014
film piacevole Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

A me il film è piaciuto in quanto ho trovato la trama simpatica ed alcune battute divertenti.

[+] lascia un commento a robby prato »
d'accordo?
aidanitterec sabato 27 dicembre 2014
mediocre ispirazione a "oltre il giardino" Valutazione 1 stelle su cinque
0%
No
0%

Ho visto solo oggi il film. Non spendo i soldi del cinema per vedere questi film quindi aspetto che arrivino sul piccolo schermo. Decisamente mediocre ispirazione al capolavoro "Oltre il giardino". Niente di originale da segnalare, solo l'arricchimento di autore, produttore e tutti coloro che hanno contribuito !!

[+] lascia un commento a aidanitterec »
d'accordo?
charlie94 sabato 27 dicembre 2014
tutti devono vivere. Valutazione 1 stelle su cinque
33%
No
67%

Ma  perché si fanno questi film i nutili, assolutamente inutili e per niente divertenti ?

[+] lascia un commento a charlie94 »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 »
Sole a catinelle | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Dario Zonta
Pubblico (per gradimento)
  1° | mdvclassic
  2° | andrea giostra
  3° | alexcold83
  4° | mirkohello
  5° | matteo manganelli
  6° | mickey97
  7° | eleonora panzeri
  8° | francesca romana cerri
  9° | ultimoboyscout
10° | giacomo b
11° | silviafazi
12° | greatsteven
13° | enzo70
14° | fabio1957
15° | gabriella
16° | daniele grano
17° | renatoc.
18° | gianleo67
19° | lucyelisa
20° | cinema.it
21° | nino pell.
22° | flyanto
23° | dottorfra
24° | marcello m
David di Donatello (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
Link esterni
Facebook
Twitter
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 31 ottobre 2013
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità