Holy Water

Film 2009 | Commedia 95 min.

Regia di Tom Reeve. Un film con Lochlann O’Mearain, Frank Dunne, Ray Callaghan, Angeline Ball, Tommy 'Tiny' Lister, Linda Hamilton. Cast completo Genere Commedia - Gran Bretagna, 2009, durata 95 minuti. Uscita cinema venerdì 11 marzo 2011 distribuito da Mediterranea. - MYmonetro 2,37 su 31 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Holy Water tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Per fuggire dalla triste realtà in cui vivono quattro amici decidono di dirottare un carico di Viagra e venderlo sulla piazza di Amsterdam. In Italia al Box Office Holy Water ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 105 mila euro e 64,2 mila euro nel primo weekend.

Consigliato nì!
2,37/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 2,45
PUBBLICO 2,12
CONSIGLIATO NÌ
L'euforia di una commedia leggera che svigorisce troppo precocemente.
Recensione di Nicoletta Dose
Recensione di Nicoletta Dose

C'è il postino, il meccanico, l'albergatore e il giovane a caccia di sogni. I quattro musicisti del piccolo villaggio irlandese di Killcoulin's Leap trascorrono le giornate tra uno sguardo speranzoso al cielo e un'occhiata consolatoria ai giornaletti pornografici. Dentro le spesse mura di casa l'eccessivo rigore cattolico dei genitori li costringe a una vita fatta di povera spiritualità, un senso morale opprimente che solo il parroco continua a predicare. Tutti obbediscono e, all'apparenza, snobbano le tentazioni del diavolo, i piaceri del sesso e affini, ma quando il più giovane esprime il desiderio di andarsene, la combriccola decide di tentare il colpaccio: rubare il carico di Viagra di un furgoncino per rivenderlo sul mercato di Amsterdam. Quando si rendono conto che il bottino vale una fortuna, sarà ormai troppo tardi: la SWAT gli sta alle calcagna e le pillole, nascoste sbrigativamente nella falda dell'acqua santa, hanno già contaminato l'acqua potabile del paese. Un tè caldo e qualche bicchiere d'acqua più tardi, Killcoulin's Leap si aprirà allegramente ai godimenti della liberazione sessuale.
Mentre il vento scompiglia capelli e animi assopiti, il tran tran della comunità segue i dettami di un'apatia diffusa e generalizzata: gli anziani sorseggiano boccali di birra al bar e scommettono sul giorno della morte, le donne, sotto abiti castigatissimi, si dedicano alle pulizie di casa con devozione da suore mancate. E i più giovani, quei pochi che abitano il desolato paesino, sognano un ardente e sensuale altrove dove rintanarsi e sperare negli affanni dell'amore.
Questa dialettica tra immobilità e fervore, insaporita da numerosi momenti comici, inserisce il film di Tom Reeve nella tradizione narrativa della commedia leggera. In più, se consideriamo atmosfere e suggestioni, il pensiero va diretto a L'erba di Grace, una sorta di film gemello: anche in Holy Water è un agente esterno improbabile e dirompente a creare scompiglio tra uomini qualunque, risvegliare vecchi istinti e inserire l'estasi nella quotidianità; là era la naturale marijuana nell'assonnata Cornovaglia, qui è il chimico Viagra nella fredda Irlanda.
Ma i desideri più focosi, e non solo quelli della carne, si concentrano prima del subbuglio. La rocambolesca e incauta missione dei quattro protagonisti punta in alto fin dall'inizio, è una stangata che mira a mettere a posto tutto e a soddisfare i sogni più reconditi. Finzione (le voglie dei personaggi) e realtà (le aspirazioni del regista) si corrispondono. L'ingenua brigata, nello scontro con l'armamentario mastodontico della SWAT, tenta la via di fuga più facile. Allo stesso modo il regista sceglie quella più rassicurante e, dopo aver creato corpose aspettative nello spettatore, adotta espedienti prevedibili che non sorprendono, avviandosi a passo spedito verso una risoluzione poco convincente. Ad ogni modo, le chiacchierate degli stravaganti protagonisti, fatte di battute sarcastiche e disinibite sul mondo esterno e civilizzato, rappresentano una vera forza palpitante. Resta però una sceneggiatura poco organica che, dopo un esordio brillante, affida tutto, e quindi troppo, ai prodigi della pillola blu; una responsabilità pesante anche per la compressa specializzata in eccitazione a lunga durata.

Sei d'accordo con Nicoletta Dose?

HOLY WATER disponibile in DVD o BluRay su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €13,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 8 marzo 2011
Luca Scialo

Quattro amici di un tranquillo paesino sulla costa Irlandese, Killcoulin's Leap, sono profondamente annoiati dalla monotonia del loro quotidiano. C'è chi fa il postino che butta le lettere che non gli interessano; un ragazzone meccanico con poco lavoro; l'albergatore che insieme alla sorella gestisce un alberghetto perennemente semivuoto, e un giovane ragazzo che vive con [...] Vai alla recensione »

domenica 13 marzo 2011
uios8

un film decisamente gradevole e divertente, scacciapensieri.Sebbene l'idea è originale non è certamente un capolavoro della commedia cinematografica, ma regala un ora e mezza di distrazione.  Bisogna aspettare la metà della proiezione per entrare nel vivo dell'argomento ovvero l'aria generale di eccitazione sessuale, senza comunque mai scadere nella volgarità, [...] Vai alla recensione »

martedì 15 marzo 2011
Fabrizio Cappella

Quattro amici di uno sperduto paesino dell' Irlanda spezzano la quotidiana monotonia locale con un evento accidentale del tutto straordinario. Nel tentativo di raccimolare qualche soldo extra rubano un carico di Viagra per rivenderlo, ma non essendosi accorti dell' enorme valore dell' oggetto del furto sono costretti a gettarlo in un pozzo.

venerdì 11 marzo 2011
Fabrizio Cappella

Quattro amici di uno sperduto paesino dell' Irlanda spezzano la quotidiana monotonia locale con un evento accidentale del tutto straordinario. Nel tentativo di raccimolare qualche soldo extra rubano un carico di Viagra per rivenderlo, ma non essendosi accorti dell' enorme valore dell' oggetto del furto sono costretti a gettarlo in un pozzo.

mercoledì 9 marzo 2011
lucavgl

L'apatia sembra essersi impadronita anche della sceneggiatura in questo Holy water. La storia di per sé divertente poteva essere sviluppata meglio senza certi sprazzi demenziali e le molte incongruenze. In certi momenti somiglia ad una di quelle commediole estive americane forse per la presenza decisamente forzata degli SWAT e dei poliziotti ritardati.

mercoledì 9 marzo 2011
Nino Quincampoix

Un villaggio irlandese assonnato e senza stimoli viene risvegliato e rinvigorito da un'inaspettata sferzata di energia provocata da un carico di Viagra finito, in maniera rocambolesca, nella sorgente che alimenta la zona. Finale a tarallucci e vino, in cui i ladri imbranati e buoni, non vengono perseguiti dalla legge, ma diventano eroi locali. Tengo a precisare che NON è Full Monty.

mercoledì 9 marzo 2011
RONGIU

 Dal T- 800 al Sildenafil.  E’ il … 1984 nelle sale si proietta… Terminator di James Cameron  - Linda Hamilton (nota: ex moglie di James Cameron) è Sarah Connor; Arnold Schwarzenegger è T - 800 Satur Award per il miglior film di fantascienza 1984 Grand Prix del Festival internazionale di Avoriaz 1985 E’ il … 1991 nelle [...] Vai alla recensione »

martedì 22 marzo 2011
lorintenzo

Questo Holy water è la prima commedia proveniente dall'oltre manica a non convincermi. Non bastano infatti paesaggi fantastici e il clima tipico irlandese che puo regalare una fotografia fantastica per fare un buon film.Se aggiungiamo che tutto questo è solo lo sfondo dell'ennesima opera su 4 squattrinati che passano il loro tempo fra i pub e qualche hobby,bè il risultato [...] Vai alla recensione »

giovedì 17 marzo 2011
martalari

    SI PERDE...(IN UNA PILLOLA CON L'ACQUA)   HOLY WATER  (idea interessante, il film però  non del tutto convincente)

sabato 19 novembre 2016
Baby99

Lo avrei considerato un film spensierato, leggero, godibile seppure appena sufficiente, se non avessi visto il piccolo capolavoro di Kirk Jones del lontano 1998, "Svegliati Ned" (Waking Ned). Stessa trama, cambiano i dettagli. Piccolo paesino irlandese che si coalizza per spartirsi una grossa somma, "guadagnata" in maniera non proprio legale. Stessi personaggi: gruppo di amici al pub, il ragazzo innamorato [...] Vai alla recensione »

mercoledì 30 marzo 2016
Barolo

Film comico che non fa ridere.Sceneggiatura raffazzonata sciupa un'idea di partenza, che se ben sviluppata avrebbe potuto essere divertente.

mercoledì 16 maggio 2012
theclubber88

Ho letto commenti di gente che critica alcune trovate un po' troppo forzate - a suo dire -, come la squadra SWAT e i poliziotti stupidi. Direi che la presenza della squadra SWAT è una voluta canzonatura degli americani, non a caso nel film c'è una battuta in cui alla domanda "Cosa c'è di peggio dell'Inghilterra?", uno dei quattro risponde "Gli Stati [...] Vai alla recensione »

giovedì 12 aprile 2012
alexmolle

Storia semplice, film che parte un po' lento ma, man mano, diventa più scorrevole e divertente. L'ho guardato con piacere.

lunedì 19 dicembre 2011
dario

Commedia sgangherata, con poche idee, scontata.  Si ride per forza. Dov'è la commedia inglese?

lunedì 28 novembre 2011
Cenox

4 uomini decidono che è ora che le loro vite abbiano una svolta: ambientato in Irlanda questo film racconta del colpo riuscito ai danni di un furgone che trasporta un prezioso carico di pillole blu, il Viagra. Il colpo riesce, nonostante l'incompetenza dei 4, ma quando sulle tracce dei protagonisti si mette la S.W.A.T. americana, decidono che è meglio per tutti eliminare il furgone [...] Vai alla recensione »

mercoledì 23 marzo 2011
colino89

un film che invece di pagare per vederlo devono pagarti per guardarlo

mercoledì 9 marzo 2011
astromelia

...se non avessi assistito all'anteprima gentilmente offerta da mymovies,sicuramente non sarei andata a vederlo........

martedì 8 marzo 2011
Ale9191

No no, non ci siamo. Nonostante la trama mi avesse stuzzicato la fantasia prima della visione, mi sono dovuto ricredere assistendo a questa pellicola banale e a lunghi tratti noiosa. Eppure lo spunto era consistente, un buon regista avrebbe potutto tirar fuori molto di più da questa avventura in una piccolo paesino nelle campagne dell'Irlanda.

martedì 8 marzo 2011
carlocalafiore

martedì 8 marzo 2011
andre89LOST

Assolutamente da evitare. Non fa ridere. Attori mediocri. Trama inesistente. Il viagra se lo doveva prendere il regista! Voto: 3

FOCUS
INCONTRI
sabato 5 marzo 2011
Ilaria Ravarino

Non faccio commenti sulla politica italiana». Così Tom Reeve, regista di Holy Water, evita a Roma la scivolosa domanda su sesso e potere che aleggia nell'aria dal primo minuto dell'incontro. Troppo pruriginoso il tema del film, una commedia indipendente che gira intorno al furto di un prezioso carico di Viagra, troppo invitante la location scelta per presentarlo alla stampa: un bel salone nella centralissima via delle Quattro Fontane, proprio là dove nel novembre 2009 Patrizia D’Addario presentò il libro scandalo "Gradisca Presidente".

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Giuseppe Mammetti
Il Secolo d’Italia

E il cinema riscoprì il viagra. Dopo amori & altri rimedi di Edwar Zwick, in sala da meno di un mese, con Anne Hathaway e Jake Gyllenhaal, la “leggendaria” pillola blu fa la parte del leone di Holy Water, una divertente commedia di Tom Reeve, in uscita domani in Italia. Un piccolo piacevole film, con un cast all’altezza e un’ambientazione bucolica che trasferisce le trame boccaccesche nella spenta [...] Vai alla recensione »

Federico Pontiggia
Il Fatto Quotidiano

Il verde è lo stesso, analoghe le “radici’ celtiche: che mancava per unire Irlanda e Lega? Appunto, il celodurismo. Ci pensa Holy Water, con una differenza sostanziale: l’acqua non è del Po, ma del pozzo di Kilcoulin’s Leap, opportunamente rinforzata di Viagra. Così quattro ragazzi di campagna cercheranno di farsi una fortuna rivendendo un carico di pasticche Pfizer ad Amsterdam, ma ne troveranno un’altra: [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

Il tipo di film britannico di gusto trasgressivo (più all' apparenza che in realtà) che può contare su un pubblico di nicchia, ma abbastanza nutrito. L' azione si svolge in un villaggio rurale irlandese depresso e miserando. Stanchi di vegetare, quattro amici decidono di tentare il colpo gobbo rapinando un furgone stracarico di viagra, per poi rivendere il farmaco in Olanda.

Gian Luigi Rondi
Il Tempo

A quattro amici, squattrinati quanto i loro concittadini, viene in mente un sistema quasi sicuro per far soldi: rapinare un furgone che trasporta un carico di Viagra e poi andare a smerciarlo in Olanda, dove tutto sembra permesso. Il più intraprendente dei quattro, il postino del villaggio, studia il piano a tavolino, certo della sua riuscita e rassicurando con la sua parlantina i tre complici invece [...] Vai alla recensione »

Anthony Quinn
The Independent

Questa calorosa commedia è una parente stretta di Svegliati Ned, ma con una trama più spinta. Quattro amici di un tranquillo villaggio della costa irlandese, stanchi di tirare avanti tra le difficoltà, mettono a punto un piano per rubare un carico di Viagra da rivendere ad Amsterdam. Quando una squadra di poliziotti privati arriva in città in cerca del prezioso farmaco, i colpevoli decidono di gettare [...] Vai alla recensione »

Alessandra Levantesi
La Stampa

Fra i maggiori produttori del famoso farmaco, l’americana Pfizer ha installato nella contea irlandese di Londonderry i suoi stabilimenti di Viagra. Da qui l’idea di Holy Water: dove quattro scapoli, stufi della sonnacchiosa routine del loro paesino, pianificano la rapina a un furgone carico delle preziose pillole azzurre. Ma, causa vicissitudini varie, il materiale finisce in un pozzo considerato santo, [...] Vai alla recensione »

Valerio Caprara
Il Mattino

La commedia irish style aggiunge un’altra perla alla collana. Con «Holy Water», infatti, lo spiritaccio irriverente e libertario inaugurato da «Full Monty» si conferma ottimo ingrediente per divertire platee di tutti i tipi e le età senza rinunciare all’uso del cervello. Al gradevole ritmo della ballata pittoresca vi si racconta, infatti, il colpo di genio di quattro omuncoli di un miserrimo villaggio [...] Vai alla recensione »

Maurizio Acerbi
Il Giornale

Finalmente un film ambientato in Irlanda che non parla solo dei problemi dei lavoratori. O lo fa di rimando con gusto della battuta, irriverente ma garbata, tipicamente britannico. È Holy Water, gioiellino nei cinema italiani da venerdì diretto da Tom Reeve. Poco importa se poi il film sia stato girato in Inghilterra, perché vieni catturato da una storia originale che mischia sesso e religione in modo [...] Vai alla recensione »

Michele Anselmi
Il Riformista

Ha senso spedire nelle sale, invece che direttamente in dvd, questo “Holy Water’ del 2009? Forse no, però chi ama il genere - diciamo tra “Svegliati Ned!” e “L’erba di Grace” con un tocco di “Local Hero” - magari correrà a vederlo. Perché la storiella sulla carta è stuzzicante e i villaggi irlandesi dietro la scogliera, intristiti dall’invecchiamento degli abitanti ma animato da uno spirito impertinente, [...] Vai alla recensione »

Mariarosa Mancuso
Il Foglio

L' audace colpo dei soliti ignoti ai tempi del Viagra. Pare che la Pfizer, casa farmaceutica produttrice della magica pillola blu, non abbia gradito (“Siamo un’azienda seria che fa bene all’umanità curando brutte malattie”, dicono; restano da convincere le signore che ingannano il tempo durante le lunghe prestazioni coniugali o adulterine pensando la lista della spesa).

NEWS
GALLERY
mercoledì 2 marzo 2011
 

Quattro scapoli del dormiente villaggio di Killcoulin’s Leap sembrano impantanati a vivere il resto dei loro giorni all’insegna di una noia infinita. Quando uno di loro parte alla ricerca di miglior fortuna, gli altri ritengono sia giunto il momento [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati