Redbelt

Film 2008 | Azione, 99 min.

Anno2008
GenereAzione,
ProduzioneUSA
Durata99 minuti
Regia diDavid Mamet
AttoriEmily Mortimer, Alice Braga, Tim Allen, Joe Mantegna, Rodrigo Santoro, Ricky Jay Max Martini, David Paymer, Frank Trigg, Gene LeBell, Mike Goldberg, Rico Chiapparelli, Renato Magno, Enson Inoue, Dan Inosanto, Randy Clower, Rebecca Pidgeon, Ray Mancini, Ricardo Wilke, John Machado, Randy Couture, Scott Barry, Cyril Takayama, Luciana Souza, Cathy Cahlin Ryan, Jose Pablo Cantillo, Matt Cable, Chiwetel Ejiofor.
Uscitavenerdì 5 settembre 2008
DistribuzioneSony Pictures Italia
MYmonetro 3,17 su 5 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di David Mamet. Un film con Emily Mortimer, Alice Braga, Tim Allen, Joe Mantegna, Rodrigo Santoro, Ricky Jay. Cast completo Genere Azione, - USA, 2008, durata 99 minuti. Uscita cinema venerdì 5 settembre 2008 distribuito da Sony Pictures Italia. - MYmonetro 3,17 su 5 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Redbelt tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ambientato nel mondo dei combattimenti, nella zona occidentale di Los Angeles popolata da buttafuori e lottatori Redbelt racconta la storia di Mike Terry, insegnante di jiu-jitsu che ha scelto di condurre una vita onorevole. In Italia al Box Office Redbelt ha incassato 7,8 mila euro .

Redbelt è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it e su LaFeltrinelli.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,17/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA
PUBBLICO 2,84
CONSIGLIATO SÌ
Un film sulla spiritualità e la filosofia che conferma il talento di uno dei più celebrati drammaturghi del dopoguerra.
Recensione di Andrea Chirichelli
mercoledì 3 settembre 2008
Recensione di Andrea Chirichelli
mercoledì 3 settembre 2008

Mike Terry , veterano della Guerra del Golfo, è un insegnante di Jiu-Jitsu che lavora alacremente nella propria scuola di arti marziali e autodifesa, essendosi sempre rifiutato di combattere a pagamento. Nonostante gli affari vadano male, la sua condotta è impeccabile, ma quando per una serie di eventi fa la conoscenza di un organizzatore di incontri e di una star del cinema, la sua vita cambia per sempre.
Stavolta David Mamet gioca in casa: il regista pratica da anni le arti marziali, e sa come trattare la materia di cui parla. RedBelt è un film sui valori, la spiritualità e la filosofia sottesa al concetto di Jiu-Jitsu, e non certo un film dove ci si picchia dal primo all'ultimo minuto, avvertenza questa necessaria per i cultori delle arti marziali che potrebbero travisare il contenuto del film. A questo si aggiungono i sempre scoppiettanti dialoghi, usciti da una penna stavolta particolarmente felice, che confermano l'abilità di Mamet nel costruire personaggi interessanti e nel dare spessore e profondità a una storia ricca (forse persino troppo) di colpi di scena, coincidenze e appuntamenti col destino. Nel cast, che offre una delle rare prestazioni "serie" del comico Tim Allen, spicca la bravura di Chiwetel Ejiofor, credibile nella parte assegnatagli e capace di mostrare con indubbia efficacia il dilemma vissuto da un samurai post moderno, da un vita rispettoso del codice di condotta ma adesso blandito dalle tentazioni economiche di competere nel circuito professionista delle arti marziali. Film sportivo ma non troppo, ricco di felici intuizioni (le tre palline bicolori) e di una grande prova di recitazione da parte del variegato cast, RedBelt conferma il talento di uno dei più celebrati drammaturghi del dopo guerra: non siamo ai livelli di Americani, ma stavolta ci siamo andati molto vicini.

Sei d'accordo con Andrea Chirichelli?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

A Los Angeles una palestra di jujitsu - dove si addestra anche il poliziotto Joe Collins - è condotta da Max Therry. La sua fedeltà alla purezza delle arti marziali è messa a dura prova in un giro di corruzione che coinvolge un divo del cinema, il suo losco press-agent e organizzatori di combattimenti truccati. Quando il suo allievo poliziotto si suicida per una falsa denuncia, l'istruttore decide di intervenire. "Non c'è nessuna situazione che non si possa ribaltare a proprio vantaggio" sostiene Therry. Leitmotiv del cinema di Mamet è il cercare di adeguare il suo sguardo di regista/sceneggiatore al recupero dei valori consolidati dal tempo. Fotografia: Robert Elswit. Prodotto e distribuito da Sony.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
REDBELT
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
GRATIS
streaming
SD HD HD+ SD HD HD+ con pubblicità
Rakuten tv
-
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico

DVD

BLU-RAY
€9,99
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 5 giugno 2015
jackiechan90

Chi pratic arti marziali sa bene quale sia la distanza tra le "gare" e la filosofia che si cela dietro di esse e la difficoltà nel fare apprendere questo aspetto che, perlopiù, rimane sempre in secondo piano nella mentalità occidentale ma che riveste una grande importanza nelle discipline orientali. Il merito del regista David Mamet è quello di avere posto l'accento [...] Vai alla recensione »

mercoledì 17 marzo 2010
don64

Film azione con una discreta interpretazione ma con una trama poco chiara e inefficace all'attenzione del pubblico.Nel complesso un film azione lento e discreto.Voto 6

martedì 20 dicembre 2011
Rescart

Non importa quanto sia critica la situazione, ci deve essere un modo, fosse anche l'unico possibile, per ribaltare la posizione soccombente di un lottatore rispetto all'avversario e portarla a proprio favore. La chiave di volta non è la solita morale manichea del bene che trionfa sempre sul male, tutt'altro. L'unica regola valida è "vinca il migliore".

mercoledì 5 gennaio 2011
SQL-DiD

In un mondo come quello moderno, dove tutte le ARTI MARZIALI si sono trasformate in "sport", sono pochi i maestri che seguono il codice del guerriero. Uno di questi è Mike Terry, un insegnante di ju jitsu e addestratore delle forze dell'ordine, non interessato alle competizioni (perchè "indeboliscono" a detta sua), nè ai soldi.

Frasi
"Un uomo distratto è un uomo sconfitto"
Una frase di Mike Terry (Chiwetel Ejiofor)
dal film Redbelt - a cura di Giacomo Marcheselli
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Peter Travers
Rolling Stone

David Mamet. He's proved it repeatedly as a playwright (Glengarry Glen Ross, American Buffalo) and a filmmaker (House of Games, The Spanish Prisoner). So you sense a sting in Redbelt when Mamet zooms in on ethics in the person of Mike Terry (Chiwetel Ejiofor), a Gulf War veteran who runs a jujitsu studio in L.A. according to strict samurai code. To Mike, there's shame in competition, which puts him [...] Vai alla recensione »

Manohla Dargis
The New York Times

In “Redbelt,”David Mamet has taken a sturdy B-movie conceit — a good man versus the bad world, plus blood — tricked it out with his rhythms, his corrosive words and misanthropy, and come up with a satisfying, unexpectedly involving B-movie that owes as much to old Hollywood as to Greek tragedy. That may sound like a perilous combination, but the film’s visual moderation, contained scale and ambition [...] Vai alla recensione »

Carina Chocano
The Los Angeles Times

Peer pressure is tough, especially when it's pervasive, grown-up and institutionalized. In samurai movies, as in westerns, the warrior is often faced with a choice between individual morality and fealty to the tribe. Individual morality tends to prevail until society can be established and impose order, though in contemporary samurai movies, like Jim Jarmusch's excellent "Ghost Dog," both choices can [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati